E-R | BUR

n.324 del 16.12.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Revoca a Confesercenti Piacenza dell'autorizzazione allo svolgimento, nel territorio regionale, dell'attività di intermediazione del personale concessa con determinazione n. 6922 del 16/6/2008 a seguito di rinuncia

IL RESPONSABILE

Viste:

  • la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporto di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e successive modifiche;
  • la L.R. n. 17/2005 "Norme per la promozione dell'occupazione, della sicurezza, regolarità e qualità del lavoro", e in particolare gli articoli 39 “Autorizzazione” e 40 "Particolari forme di autorizzazione" e ss.mm.;
  • la Deliberazione della Giunta regionale n. 1492 del 19 settembre 2005, "Approvazione criteri e modalità per l'autorizzazione regionale allo svolgimento di servizi di intermediazione, ricerca e selezione del personale e di supporto alla ricollocazione professionale, ai sensi degli artt. 39 e 40 della LR n. 17/2005";
  • la Deliberazione della Giunta regionale n. 1420 del 28 settembre 2015, “Adeguamento al D.Lgs. 276/2003 della DGR 1492/2005 in materia di autorizzazione regionale dei servizi di intermediazione ricerca e selezione del personale e di supporto alla ricollocazione professionale, ai sensi degli artt. 39 e 40 della L.R. 17/2005”;

Richiamata la propria determinazione n. 6922 del 16/6/2008 “Autorizzazione, ai sensi della L.R. n. 17/05, a Confesercenti Piacenza, con sede a Piacenza, in via Maestri del Lavoro 7, allo svolgimento, nel territorio regionale, dell’attività di intermediazione”;

Preso atto della richiesta di revoca dell’autorizzazione a svolgere attività di intermediazione del personale, pervenuta in data 12.10.2015, nostro Prot. PG.2015. 0747740, ai sensi dell'art. 47 del DPR n. 445/2000, da parte di Bruno Saccelli, Legale Rappresentante di Confesercenti Piacenza;

Riscontrato che nulla osta, secondo la normativa vigente, a che sia revocata su richiesta del soggetto autorizzato la propria autorizzazione regionale a svolgere attività di intermediazione del personale;

Richiamate le deliberazioni di G.R. n. 1057 del 24/07/2006, n. 1663 del 27/11/2006, n. 2416 del 29/12/2008, e ss.mm., n. 1377 del 20/9/2010, così come rettificata dalla deliberazione della Giunta regionale n. 1950/2010, n. 1642 del 14/11/2011, n. 335 del 31/03/2015 e n. 905 del 13/07/2015, nonché la determinazione del Direttore Generale della Direzione Cultura, Formazione e Lavoro n. 8973 del 17/07/2015 “Proroga degli incarichi dirigenziali nell’ambito della Direzione Generale Cultura, Formazione e Lavoro”;

Attestata, ai sensi della delibera di Giunta regionale n. 2416/2008 e ss.mm.ii., la regolarità del presente atto;

determina:

per le motivazioni esposte in premessa e qui integralmente richiamate;

1. di revocare a Confesercenti Piacenza, con sede a Piacenza, in via Maestri del Lavoro 7, l’autorizzazione allo svolgimento, nel territorio regionale, dell'attività di intermediazione del personale, dietro richiesta del Legale Rappresentante della medesima Confesercenti Piacenza;

2. di trasmettere copia del presente atto al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e alla Città Metropolitana di Bologna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it