E-R | BUR

n.26 del 04.02.2015 (Parte Seconda)

XHTML preview

Modifiche alle Ordinanze Commissariali nn. 44/2014, 83/2014 e 5/2015 recanti “Istituzione del Soggetto Incaricato dell’Istruttoria – SII previsto all’art. 3 dell’Ordinanza n. 57 del 12 ottobre 2012” e “Istituzione Nuclei di valutazione a supporto del SII (Soggetto incaricato dell’istruttoria) previsti ai sensi dell’art. 3 comma 2 dell’Ordinanza 57/2012 e s.m.i”

IL PRESIDENTE

IN QUALITÀ DI COMMISSARIO DELEGATO

ai sensi dell’art. 1 comma 2 del D.L.n.74/2012

convertito con modificazioni dalla Legge n.122/2012

Il Presidente della Giunta Emilia-Romagna, assunte, a norma dell’articolo 1, comma 2, del Decreto Legge 6 giugno 2012 n. 74, “Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo, il 20 e il 29 maggio 2012” in G.U. n. 131 del 7 giugno 2012, convertito in legge con modificazioni nella Legge 1 agosto 2012 n. 122 recante “Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo, il 20 e il 29 maggio 2012” (in seguito D. L. n. 74/2012), le funzioni di Commissario Delegato per l’attuazione degli interventi previsti dallo stesso Decreto;

Visti:

- la Legge regionale n. 43 del 2001, recante “Testo Unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna”;

- il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 21 maggio 2012 recante la dichiarazione dell’eccezionale rischio di compromissione degli interessi primari a causa degli eventi sismici che hanno colpito il territorio delle regioni Emilia-Romagna, lombardia e veneto, ai sensi dell’art. 3, comma 1, del decreto Legge 4 novembre 2002 n. 245 convertito con modificazioni dall’art. 1 della legge 27 dicembre 2002 n. 286;

- i Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22 e 30 maggio 2012 con i quali è stato dichiarato lo stato d’emergenza in ordine agli eventi sismici che hanno colpito il territorio delle Province di Bologna, Modena, Ferrara, Reggio Emilia, Mantova e Rovigo, i giorni 20 e 29 maggio 2012 ed è stata disposta la delega al Capo del Dipartimento della Protezione Civile ad emanare ordinanze in deroga ad ogni disposizione vigente e nel rispetto dei principi generali dell’ordinamento giuridico;

- il Decreto Legge 6 giugno 2012 n. 74, “Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo il 20 e il 29 maggio 2012” in G.U. n. 131 del 7 giugno 2012, convertito in legge con modificazioni nella legge 1 agosto 2012 n. 122 (in seguito D.L. n. 74/2012);

- il Decreto Legge 22 giugno 2012, n. 83, “Misure urgenti per la crescita del Paese”, in G.U. n.147 del 26, giugno 2012, convertito con modificazioni dalla L. 7 agosto 2012, n. 134 (in seguito D.L. n. 83/2012) ed in particolare il comma 13 dell’art. 10;

- il Decreto Legge 26 aprile 2013 n. 43 “Disposizioni urgenti per il rilancio dell’area industriale di Piombino, di contrasto ad emergenze ambientali, in favore delle zone terremotate del maggio 2012 e per accelerare la ricostruzione in Abruzzo e la realizzazione degli interventi per Expo 2015” con il quale lo stato di emergenza viene prorogato al 31 dicembre 2014;

- il Decreto Legge 12 settembre 2014 n. 133 “Misure urgenti per l’apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche, la digitalizzazione del paese, la semplificazione burocratica, l’emergenza del dissesto idrogeologico e per la ripresa delle attività produttive”, come convertito dalla legge 11 novembre 2014, n. 164, con il quale lo stato di emergenza viene prorogato al 31 dicembre 2015;

- la deliberazione della Giunta della Regione Emilia-Romagna n. 816 del 9 giugno 2014 “Rinnovo della Convenzione operativa per la definizione dei rapporti di collaborazione tra la Struttura di supporto del presidente della regione Emilia-Romagna in qualità di Commissario delegato per la ricostruzione e le strutture organizzative della regione Emilia-Romagna;

Preso atto che il giorno 29 dicembre 2014 si è insediato il nuovo Presidente della regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, che ricopre da tale data anche le funzioni di Commissario delegato per la realizzazione degli interventi per la ricostruzione, l’assistenza alla popolazione e la ripresa economica dei territori colpiti dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 secondo il disposto dell’art. 1 del decreto legge 6 giugno 2012 n. 74, convertito con mo0dificazioni, dalla legge 1 agosto 2012, n. 122;

Richiamate le seguenti Ordinanze del Commissario delegato:

- n. 31 del 30 agosto 2012 “Disposizioni generali per il funzionamento della struttura commissariale prevista dall’art. 1, comma 5 del D.L. 74/2012, come modificato e convertito in legge e dall’art. 3-bis del D.L. 95/2012, inserito dalla legge di conversione n. 135/2012”, così come parzialmente rettificata e integrata dalle ordinanze n. 62 del 29 maggio 2013 e n. 142 del 22 novembre 2013;

- n. 57 del 12 ottobre 2012 e s.m.i. recante “Criteri e modalità per il riconoscimento dei danni e la concessione dei contributi per la riparazione, il ripristino, la ricostruzione di immobili ad uso produttivo, per la riparazione e il riacquisto di beni mobili strumentali all’attività, per la ricostituzione delle scorte e dei prodotti e per la delocalizzazione, in relazione agli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012” e ss.mm. ed in particolare l’articolo 3 “Soggetto Incaricato dell’istruttoria - SII” con il quale si dispone che l’istruttoria delle domande è effettuata da una Struttura dedicata denominata Soggetto Incaricato dell’Istruttoria istituita e nominata dal Commissario delegato che ne individua altresì l’articolazione funzionale e la sua composizione;

- n. 75 del 15 novembre 2012 recante “Istituzione del Soggetto Incaricato dell’Istruttoria - SII previsto all’art. 3 dell’Ordinanza n. 57 del 12 ottobre 2012” ed in particolare il punto 7) che individua nei Responsabili dei Servizi “Politiche per l’industria, l’artigianato, la cooperazione e i servizi” e “Commercio, turismo e qualità aree turistiche”, i Responsabili delle Procedure “Istruttoria, concessione, liquidazione” e di Presidenti dei Nuclei di valutazione per l’Area “Industria, Artigianato, Servizi, Commercio, Turismo”;

- n. 5 del 30 gennaio 2013 recante “Istituzione Nuclei di Valutazione a supporto del SII (Soggetto incaricato dell’istruttoria) previsti ai sensi dell’art.3 comma 2 dell’ordinanza 57/2012 e smi” ed in particolare il punto 2) che individua quale componente interno all’Amministrazione regionale con qualifica dirigenziale con il compito di presiedere il Nucleo di valutazione “Industria, artigianato, Servizi” il Dott. Glauco Lazzari;

- n. 58 del 16 maggio 2013 recante “Modifiche alle ordinanze nn. 75 del 15 novembre 2012 “Istituzione del soggetto Incaricato dell’istruttoria - SII previsto all’art. 3 dell’Ordinanza n. 57 del 12 ottobre 2012”;

- n. 5 del 30 gennaio 2013 “Istituzione Nuclei di valutazione a supporto del SII (Soggetto incaricato dell’Istruttoria) previsti ai sensi dell’art. 3, comma 2 dell’ordinanza 57/2012 e s.m.i.” con la quale si è proceduto anche all’individuazione dei sostituti dei responsabili delle procedure “Istruttoria, concessione, liquidazione” e di presidente del Nucleo di valutazione;

- n. 23 del 22 febbraio 2013 recante “Modalità e criteri per la concessione alle imprese di contributi in conto capitale ai sensi dell’art. 3 del Decreto Legge 6 giugno 2012 n. 74, convertito in legge con modificazioni nella Legge 1 agosto 2012 n. 122, a valere sulle risorse di cui all’art. 10, comma 13 del Decreto- Legge 22 giugno 2012, n. 83 convertito con modificazioni dalla L. del 7 agosto 2012 n. 134 - Finanziamento degli interventi di rimozione delle carenze strutturali finalizzati alla prosecuzione delle attività per le imprese insediate nei territori colpiti dal sisma del maggio 2012” e ss. mm.;

- n. 44 del 30 maggio 2014 “Modifiche alle ordinanze Commissariali nn. 75/2012 e 5/2013 recanti “Istituzione del Soggetto Incaricato dell’Istruttoria - SII previsto all’art. 3 dell’ordinanza n. 57 del 12 ottobre 2012” e “Istituzione Nuclei di valutazione a supporto del SII (Soggetto incaricato dell’istruttoria) previsti ai sensi dell’art. 3, comma 2 dell’ordinanza 57/2012 e s.m.i”, con la quale al dott. Roberto Ricci Mingani, Dirigente della Provincia di Ferrara, assegnato in comando fino al 31/12/2014 presso la Struttura commissariale con proprio decreto n. 266/2014, è stato conferito l’incarico di Responsabile della Procedura “Istruttoria, concessione, liquidazione” e di Presidente del Nucleo di Valutazione “Industria, Artigianato, Servizi”;

- n. 56 del 4 luglio 2014 “Sostituzione di un componente del Nucleo di Valutazione “Industria, Artigianato, servizi” a supporto del SII istituito con l’Ordinanza n. 5 del 30 gennaio 2013;

- n. 83 del 16 dicembre 2014 “Modifica alle ordinanze n. 75 del 15 novembre 2012 “Istituzione del soggetto Incaricato dell’Istruttoria - SII previsto all’art. 3 dell’ordinanza n. 57 del 12 ottobre 2012”, n. 5 del 30 gennaio 2013 “Istituzione Nuclei di valutazione a supporto del SII previsti dall’art. 3, comma 2 dell’Ordinanza n. 57/2012 e s.m.i.”;

- n. 5 del 14 gennaio 2015 “Modifica alle ordinanze nn. 75 del 15 novembre 2012 “Istituzione del Soggetto Incaricato dell’Istruttoria - SII previsto all’art. 3 dell’ordinanza n. 57 del 12 ottobre 2012”, n. 5 del 30 gennaio 2013 “Istituzione Nuclei di valutazione a supporto del SII previsti dall’art. 3, comma 2 dell’ordinanza n. 57/2012 e s.m.i.”, n. 83 del 16 dicembre 2014 “Modifica alle Ordinanze n. 75 del 15 novembre 2012 “Istituzione del soggetto Incaricato dell’istruttoria – SII previsto all’art. 3 dell’ordinanza n. 57 del 12 ottobre 2012”, n. 5 del 30 gennaio 2013 “Istituzione Nuclei di valutazione a supporto del SII previsti dall’art. 3, comma 2 dell’ordinanza n. 57/2012 e s.m.i.”;

Richiamato il proprio decreto n. 89 del 19 gennaio 2015 “Rinnovo dell’assegnazione temporanea in comando di dirigenti e dipendenti di altri Enti presso la struttura del Commissario Delegato per la ricostruzione” i precedenti decreti, n. 975/2013 recante “Assegnazione temporanea in distacco di un dirigente della Provincia di Ferrara presso la Struttura del Commissario delegato per la Ricostruzione” con il quale al dott. Roberto Ricci Mingani è stato rinnovato, a far data dall’1/1/2015, l’assegnazione temporanea in posizione di comando presso la propria Struttura commissariale sino alla decorrenza del trasferimento nell’organico del personale della Giunta regionale;

Dato atto che con determinazione del Direttore Generale Organizzazione, Personale, Sistemi informativi e telematica n. 837 del 29/1/2015 “Trasferimento nell’organico del personale della Giunta regionale di un dirigente della provincia di Ferrara”, il dott. Roberto Ricci Mingani è stato trasferito alla Regione Emilia-Romagna, a far tempo dall’1/2/2015 e di assegnarlo alla Direzione generale Attività produttive, Commercio, Turismo per il conferimento dell’incarico di dirigente Professional “Programmazione e gestione dei fondi e programmi comunitari”;

Dato atto altresì che con determinazione del Direttore Generale Attività Produttive, Commercio, Turismo n. 900 del 30/1/2015 si è proceduto a conferire al dott. Roberto Ricci Mingani l’incarico dirigenziale professional “Programmazione e gestione dei Fondi e programmi comunitari”;

Ritenuto opportuno, anche sulla base della valutazione positiva della professionalità e dell’esperienza del dott. Roberto Ricci Mingani, confermarlo nell’incarico di Responsabile della Procedura “Istruttoria, concessione, liquidazione “ e di Presidente del Nucleo di valutazione ”Industria, artigianato, Servizi”;

Sentito il Direttore Generale Organizzazione, Personale, Sistemi Informativi e Telematica;

Tutto ciò premesso e considerato,

 DISPONE

1) di conferire, per le motivazioni espresse in premessa e che qui si intendono integralmente richiamate, al dott. Roberto Ricci Mingani, Dirigente professional della Direzione generale Attività produttive, Commercio, Turismo, l’incarico di Responsabile della Procedura “Istruttoria, concessione, liquidazione “ e di Presidente del Nucleo di valutazione ”Industria, artigianato, Servizi”;

2) di dare atto che con successivo provvedimento del Direttore Generale alle Attività Produttive, Commercio, Turismo cui spetta, in attuazione della propria Ordinanza n. 75/2012, l’organizzazione funzionale dell’Area di coordinamento “Industria, Artigianato, Servizi, Commercio e Turismo”, verranno individuate le risorse umane da assegnare al Dott. Roberto Ricci Mingani, per l’attuazione delle attività demandate ai Responsabili del Procedimento e ai Presidenti dei Nuclei di valutazione dalla succitata Ordinanza n. 75/2012;

3) di mantenere inalterata l’Ordinanza n. 5 del 14 gennaio 2015 Modifica alle ordinanze n. 75 del 15 novembre 2012 “Istituzione del Soggetto Incaricato dell’Istruttoria - SII previsto all’art. 3 dell’ordinanza n. 57 del 12 ottobre 2012”, n. 5 del 30 gennaio 2013 “Istituzione Nuclei di valutazione a supporto del SII previsti dall’art. 3, comma 2 dell’ordinanza n. 57/2012 e s.m.i.”, n. 83 del 16 dicembre 2014 “Modifica alle Ordinanze n. 75 del 15 novembre 2012 “Istituzione del soggetto Incaricato dell’istruttoria - SII previsto all’art. 3 dell’ordinanza n. 57 del 12 ottobre 2012”, n. 5 del 30 gennaio 2013 “Istituzione Nuclei di valutazione a supporto del SII previsti dall’art. 3, comma 2 dell’ordinanza n. 57/2012 e s.m.i.”;

La presente ordinanza è pubblicata nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna (BURERT).

Bologna, 4 febbraio 2015

Il Commissario Delegato 

Stefano Bonaccini

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it