E-R | BUR

n.213 del 12.08.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Nuove disposizioni per la formazione dell'estetista, ai sensi della L. 1/1990 e ss.mm. e la Legge regionale 32/1992 e ss.mm.

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visti:

  • la L. 4 gennaio 1990, n. 1 “Disciplina dell'attività di estetista” e ss.mm.;
  • il D.M. 21 marzo 1994, n. 352 “Regolamento recante i contenuti tecnico culturali dei programmi, dei corsi e delle prove di esame al fine del conseguimento della qualifica professionale di estetista”;
  • la L.R. 4 agosto 1992, n. 32 “Norme di attuazione della legge 4 gennaio 1990, n. 1, per la disciplina dell’attività di estetista” e ss.mm.;
  • la L.R. 30 giugno 2003, n. 12 “Norme per l’uguaglianza delle opportunità di accesso al sapere per ognuno e per tutto l’arco della vita, attraverso il rafforzamento dell’istruzione e della formazione professionale, anche in integrazione tra loro” s.m.i.;
  • la L.R. 1 agosto 2005, n. 17 “Norme per la promozione dell’occupazione, della qualità, sicurezza e regolarità del lavoro” s.m.i.;
  • la L.R. 30 giugno 2011, n. 5 “Disciplina del Sistema regionale dell'Istruzione e Formazione professionale”;
  • la L.R. 27 giugno 2014, n. 7 “Legge comunitaria regionale per il 2014”;

Richiamate le proprie deliberazioni:

  • n. 177 del 10 febbraio 2003 recante “Direttive regionali in ordine alle tipologie d’azione ed alle regole per l’accreditamento degli organismi di formazione professionale” e successive modifiche e integrazioni;
  • n. 936 del 17 maggio 2004,”Orientamenti, metodologia e struttura per la definizione del Sistema Regionale delle Qualifiche”;
  • n. 1434 del 12 settembre 2005 “ Orientamenti, metodologia e struttura per la definizione del Sistema Regionale di Formalizzazione e Certificazione delle Competenze”;
  • n. 265 del 14 febbraio 2005 “Approvazione degli standard dell’offerta formativa a qualifica e revisione di alcune tipologie di azione, di cui alla delibera di Giunta regionale n. 177/2003”, e successive modifiche e integrazioni;
  • n. 975 del 10 luglio 2006 “Prime disposizioni per il riconoscimento di crediti formativi nell’ambito del percorso di qualificazione per estetista LL.RR. 32/92 e 12/03”;
  • n. 105 del 1 febbraio 2010 ”Revisione alle disposizioni in merito alla programmazione, gestione e controllo delle attività formative e delle politiche attive del lavoro, di cui alla deliberazione della Giunta regionale 11/02/2008 n. 140 e aggiornamento degli standard formativi di cui alla deliberazione della Giunta Regionale 14/02/2005, n. 265” e ss.mm.;
  • n. 1695 del 15 novembre 2010, “Approvazione del documento di correlazione del Sistema regionale delle Qualifiche (SRQ) al Quadro europeo delle Qualifiche (EQF)”;
  • n. 1287 del 12 settembre 2011 “Modifiche e integrazioni alla DGR n. 1776/2010 ‘Approvazione della correlazione tra le qualifiche professionali conseguibili nel Sistema di Istruzione e Formazione Professionale e le figure nazionali di cui all’Accordo in Conferenza Stato-Regioni del 29/4/2010, recepito con Decreto Interministeriali del 15/6/2010’”;
  • n. 438 del 16 aprile 2012 “Modifica e integrazione all'avviso pubblico per la presentazione di richieste di autorizzazione di attività non finanziata di cui alla DGR n. 704/2011”;
  • n. 793 del 10 giugno 2013 “Modifiche e integrazioni al Sistema Regionale di Formalizzazione e Certificazione delle Competenze di cui alla DGR n. 530/2006”;
  • n. 998 del 7 luglio 2014 “Modifica e integrazione all'avviso pubblico per la presentazione di richieste di autorizzazione di attività non finanziate, di cui alla DGR n. 438/2012;

Considerato che:

  • l’art. 6, comma 4, della L. 1/1990 è stato abrogato nella parte in cui prevedeva la composizione della commissione d’esame abilitante, demandando alla competenza delle Regioni le modalità di organizzazione dell’esame stesso;
  • la L.R. n. 7/2014 ha apportato delle modifiche alla L.R. n. 32/1992, armonizzandola alla L.R. 12/2003 in materia di formazione professionale e abrogando in particolare l’art. 2 nella parte che prevedeva la competenza delle Commissioni provinciali per l’artigianato nell’accertamento dei requisiti di accesso ai corsi di abilitazione nei casi previsti alle lettere b) e c) del comma 1 dell’art. 3 della L. n. 1/1990;

Valutata, a seguito dei summenzionati interventi normativi, la necessità di adeguare i percorsi di qualificazione per estetista alle più recenti disposizioni per la programmazione e la realizzazione delle attività formative, in un’ottica di aggiornamento e semplificazione;

Ritenuto pertanto opportuno dettare nuove disposizioni per la formazione dell’estetista ai sensi della L. 1/1990 e ss.mm. e L.R. 32/1992 e ss.mm., che superano le proprie previgenti disposizioni contenute in particolare nelle citate deliberazioni n. 975/2006 e n. 105/2010;

Richiamate le proprie deliberazioni:

  • n. 1057/2006 “Prima fase di riordino delle strutture organizzative della Giunta regionale. Indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali”;
  • n. 1663/2006 "Modifiche all’assetto delle Direzioni Generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente";
  • n. 2416/2008 "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla Delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della Delibera 450/2007” ss.mm.;
  • n. 1377/2010 “Revisione dell’assetto organizzativo di alcune Direzioni generali” così come rettificata dalla deliberazione di Giunta regionale n. 1950/2010;
  • n. 2060/2010 “Rinnovo incarichi a Direttori generali della Giunta regionale in scadenza al 31/12/2010;
  • n. 1642 del 14/11/2011 recante “Riorganizzazione funzionale di un servizio della direzione generale cultura, formazione e lavoro e modifica all'autorizzazione sul numero di posizioni dirigenziali professional istituibili presso l'Agenzia sanitaria e sociale regionale”;
  • n. 221 del 27/2/2012 recante “Aggiornamento alla denominazione e alla declaratoria e di un servizio della direzione generale cultura, formazione e lavoro”;
  • n. 258 del 16/3/2015 “Contratti individuali di lavoro stipulati ai sensi dell’art. 18 L.R. 43/2001. Proroga dei termini di scadenza”;
  • n. 335 del 31/3/2015 “Approvazione incarichi dirigenziali conferiti e prorogati nell'ambito delle Direzioni Generali - Agenzie – Istituto”;

Vista infine la determinazione del Direttore Generale della Direzione Cultura, Formazione e Lavoro n. 3438/2015 recante “Conferimento e proroga degli incarichi dirigenziali nell'ambito della Direzione Generale Cultura, Formazione e Lavoro;

Sentite le Amministrazioni provinciali e la Città metropolitana di Bologna in data 20/7/2015;

Acquisito il parere positivo espresso, per quanto di competenza, dal Direttore generale Attività produttive, commercio, turismo – dr.ssa Morena Diazzi;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore competente per materia;

A voti unanimi e palesi

delibera:

  1. di approvare quale parte integrante e sostanziale al presente atto l’Allegato 1) “Nuove disposizioni per la formazione dell’estetista ai sensi della L. 1/1990 e ss.mm. e L.R. 32/1992 e ss.mm.”;
  2. di stabilire che a far data dal 1 ottobre 2015 la verifica dei requisiti di accesso al corso di formazione teorica di cui all’art. 3, comma 1, lett. b) e c), della L. 1/1990, della durata di 300 ore, è in capo ai soggetti accreditati attuatori dell’iniziativa formativa, ai quali è assegnato anche il compito dei controlli sulla documentazione e sulle dichiarazioni sostitutive rese dagli utenti;
  3. di riconoscere la validità dei corsi per estetista svolti in base alle specifiche disposizioni contenute nella proprie deliberazioni n. 265/2005 e ss.mm. e n. 105/2010 e ss.mm., se autorizzati dalle Amministrazioni competenti prima della data di entrata in vigore del presente provvedimento;
  4. di superare la propria deliberazione n. 975 del 10/7/2006, recante “Prime disposizioni per il riconoscimento di crediti formativi nell'ambito del percorso di qualificazione per estetista ll.rr. 32/92 e 12/03” e il punto 7. “Standard formativo dei corsi finalizzati al conseguimento della qualifica di estetista” di cui all'allegato 3 della propria deliberazione n. 105/2010 e ss.mm.;
  5. di disporre la pubblicazione integrale del presente atto nel Bollettino Ufficiale telematico della Regione Emilia-Romagna. 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it