E-R | BUR

n.159 del 30.05.2014 (Parte Seconda)

XHTML preview

Modifiche alle Ordinanze Commissariali nn. 75/2012 e 5/2013 recanti “Istituzione del Soggetto Incaricato dell’Istruttoria – SII previsto all’art. 3 dell’Ordinanza n. 57 del 12 ottobre 2012.” e “Istituzione Nuclei di Valutazione a supporto del SII (Soggetto incaricato dell’istruttoria) previsti ai sensi dell’art.3 comma 2 dell’ordinanza 57/2012 e smi”

IL PRESIDENTE

IN QUALITÀ DI COMMISSARIO DELEGATO

ai sensi dell’art. 1 comma 2 del D.L. n. 74/2012

convertito con modificazioni dalla Legge n. 122/2012

Il Presidente della Giunta Emilia-Romagna, assunte, a norma dell’articolo 1, comma 2, del Decreto Legge 6 giugno 2012 n. 74, “Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo, il 20 e il 29 maggio 2012” in G.U. n. 131 del 7 giugno 2012, convertito in legge con modificazioni nella Legge 1 agosto 2012 n. 122 recante “Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo, il 20 e il 29 maggio 2012” (in seguito D. L. n. 74/2012), le funzioni di Commissario Delegato per l’attuazione degli interventi previsti dallo stesso Decreto;

Visti:

- la Legge 24 febbraio 1992, n. 225 e ss.mm.ii. recante “Istituzione del Servizio nazionale della protezione civile”;

- l’art. 8 della Legge regionale n.1 del 2005, recante “Norme in materia di protezione civile”;

- la Deliberazione di Giunta regionale n. 1493 del 15 ottobre 2012, recante “Disposizioni per il coordinamento delle attività del Commissario delegato per la ricostruzione e quelle delle Strutture della Giunta regionale”

- la Legge regionale n. 43 del 2001, recante “Testo Unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna”;

- il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 21 maggio 2012 recante la dichiarazione dell’eccezionale rischio di compromissione degli interessi primari a causa degli eventi sismici che hanno colpito il territorio delle Regioni Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto, ai sensi dell’art. 3, comma 1, del Decreto Legge 04.11.2002 n. 245, convertito con modificazioni dall’art. 1 della Legge 27/12/2002, n. 286;

- i Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22 e 30 maggio 2012 con i quali è stato dichiarato lo stato d’emergenza in ordine agli eventi sismici che hanno colpito il territorio delle Province di Bologna, Modena, Ferrara, Reggio Emilia, Mantova e Rovigo, i giorni 20 e 29 maggio 2012 ed è stata disposta la delega al Capo del Dipartimento della Protezione Civile ad emanare ordinanze in deroga ad ogni disposizione vigente e nel rispetto dei principi generali dell’ordinamento giuridico;

- il Decreto Legge 6 giugno 2012 n. 74, “Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo il 20 e il 29 maggio 2012” in G.U. n. 131 del 7 giugno 2012, convertito in legge con modificazioni nella legge 1 agosto 2012 n. 122 (in seguito D.L. n. 74/2012);

- il Decreto Legge 22 giugno 2012, n. 83, “Misure urgenti per la crescita del Paese”, in G.U. n.147 del 26, giugno 2012, convertito con modificazioni dalla L. 7 agosto 2012, n. 134 (in seguito D.L. n. 83/2012) ed in particolare il comma 13 dell’art. 10;

Richiamate le Ordinanze del Commissario delegato:

- n. 1 dell' 08 giugno 2012 “Misure per il coordinamento istituzionale degli interventi per la ricostruzione, l’assistenza alle popolazioni e la ripresa economica nei territori colpiti dal sisma dei giorni 20 e 29 maggio 2012. Costituzione del Comitato istituzionale e di indirizzo”;

- n. 31 del 30 agosto 2012 “Disposizioni generali per il funzionamento della struttura commissariale prevista dall’art. 1, comma 5 del D.L. 74/2012, come modificato e convertito in legge e dall’art. 3-bis del D.L. 95/2012, inserito dalla legge di conversione n. 135/2012”;

- n. 57 del 12 ottobre 2012 “Criteri e modalità per il riconoscimento dei danni e la concessione dei contributi per la riparazione, il ripristino, la ricostruzione di immobili ad uso produttivo, per la riparazione e il riacquisto di beni mobili strumentali all’attività, per la ricostituzione delle scorte e dei prodotti e per la delocalizzazione, in relazione agli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012” e ss.mm. ed in particolare l’articolo 3 “Soggetto Incaricato dell’istruttoria – SII” con il quale si dispone che l’istruttoria delle domande è effettuata da una Struttura dedicata denominata Soggetto Incaricato dell’Istruttoria (di seguito SII) istituita e nominata dal Commissario Delegato che ne individua altresì l’articolazione funzionale e la sua composizione;

- n. 23 del 22 febbraio 2013 “Modalità e criteri per la concessione alle imprese di contributi in conto capitale ai sensi dell’art. 3 del Decreto Legge 6 giugno 2012 n. 74, convertito in legge con modificazioni nella Legge 1 agosto 2012 n. 122, a valere sulle risorse di cui all’art. 10, comma 13 del Decreto- Legge 22 giugno 2012, n. 83 convertito con modificazioni dalla L. del 7 agosto 2012 n. 134 - Finanziamento degli interventi di rimozione delle carenze strutturali finalizzati alla prosecuzione delle attività per le imprese insediate nei territori colpiti dal sisma del maggio 2012” e ss. mm.;

- n. 66 del 7 giugno 2013 del presidente Errani in qualità di Commissario delegato recante “Criteri e modalità di assegnazione di contributi per la riparazione, il ripristino o la ricostruzione di immobili privati danneggiati e per i danni subiti ai beni mobili strumentali a causa degli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 nei quali soggetti privati senza fine di lucro svolgono attività o servizi individuati ai sensi del decreto-legge 6 giugno 2012, n.74 convertito con modificazioni dalla legge 122/2012”;

- n. 119 dell'11 ottobre 2013 del presidente Errani in qualità di Commissario delegato recante “Disposizioni relative agli interventi da effettuare su edifici di proprietari diversi, residenziali, produttivi e pubblico-privati. Approvazione clausole obbligatorie contratti. Integrazioni ordinanze nn. 29, 51, 86/2012 e smi e 24/2013. Altre disposizioni relative ai contributi per la ricostruzione pubblica e privata.”;

- n. 131 del 18 ottobre 2013 del presidente Errani in qualità di Commissario delegato recante “Disposizioni relative ai termini di presentazione delle domande di contributo per la ricostruzione privata di cui alle ordinanze commissariali nn. 29,51, 57 e 86 del 2012 e smi ed alle ordinanze commissariali nn. 60 e 66 del 2013”;

Richiamate inoltre le Ordinanze Commissariali:

- n. 75 del 15 novembre 2012 recante “Istituzione del Soggetto Incaricato dell’Istruttoria - SII previsto all’art. 3 dell’Ordinanza n. 57 del 12 ottobre 2012” ed in particolare il punto 7) che individua nei Responsabili dei Servizi “Politiche per l’industria, l’artigianato, la cooperazione e i servizi” e “Commercio, turismo e qualità aree turistiche”, i Responsabili delle Procedure “Istruttoria, concessione, liquidazione” e di Presidenti dei Nuclei di valutazione per l’Area “Industria, Artigianato, Servizi, Commercio, Turismo”;

- n. 5 del n. 5 del 30 gennaio 2013 recante “Istituzione Nuclei di Valutazione a supporto del SII (Soggetto incaricato dell’istruttoria) previsti ai sensi dell’art.3 comma 2 dell’ordinanza 57/2012 e smi” ed in particolare il punto 2) che individua quale componente interno all’Amministrazione regionale con qualifica dirigenziale con il compito di presiedere il Nucleo di valutazione “Industria, artigianato, Servizi” il Dott. Glauco Lazzari;

- n. 58 del 16 maggio 2013 recante “Modifiche alle ordinanze nn. 75 del 15 novembre 2012 “Istituzione del Soggetto Incaricato dell’Istruttoria - SII previsto all’art. 3 dell’ordinanza n. 57 del 12 ottobre 2012” e n. 5 del 30 Gennaio 2013 “Istituzione Nuclei di valutazione a supporto del SII (Soggetto incaricato dell’istruttoria) previsti ai sensi dell’art. 3, comma 2 dell’Ordinanza 57/2012 e s.m.i.” con la quale si è proceduto anche all’individuazione dei sostituti dei Responsabili delle Procedure “Istruttoria, concessione, liquidazione” e di Presidente del Nucleo di valutazione”;

Rilevato che per motivi di salute il dott. Glauco Lazzari è assente e risulterà tale per un periodo non preventivabile e che pertanto si ritiene opportuno, al fine di garantire la continuità dell’attività assegnata al dott. Glauco Lazzari quale Responsabile della Procedura “Istruttoria, concessione, liquidazione “ e di Presidente del Nucleo di valutazione ”Industria, artigianato, Servizi”, prevedere all’individuazione di un altro dirigente cui assegnare le medesime attività;

Richiamati i precedenti decreti, n. 975/2013 recante “Assegnazione temporanea in distacco di un dirigente della Provincia di Ferrara presso la Struttura del Commissario delegato per la Ricostruzione” e n. 266/2014 recante ”Trasformazione dell’assegnazione temporanea in comando da tempo parziale a tempo pieno di un dirigente della Provincia di Ferrara” con i quali si è proceduto all’assegnazione presso la Struttura Commissariale, prima in posizione di distacco e poi in posizione di comando fino al 31/12/2014 del dott. Roberto Ricci Mingani, dirigente della Provincia di Ferrara, con il compito di supportare agli adempimenti nella fase di liquidazione e controllo finale dei progetti finanziati in stretto raccordo con i Responsabili di procedimento dell’Area di Coordinamento “Industria, Artigianato, Servizi, Commercio e Turismo”;

Valutata positivamente la professionalità e l’esperienza del dott. Ricci Mingani che pertanto si individua quale Responsabile della Procedura “Istruttoria, concessione, liquidazione “ e di Presidente del Nucleo di valutazione ”Industria, artigianato, Servizi”;

Dato atto di aver verificato l’insussistenza di cause d’inconferibilità, incompatibilità e di potenziali conflitti di interesse del dirigente a ricoprire l’incarico di Responsabile della Procedura “Istruttoria, concessione, liquidazione “ e di Presidente del Nucleo di valutazione ”Industria, artigianato, Servizi”, acquisendo la prescritta documentazione con nota PG/2014/221113
del 27/5/2014;

Dato atto, inoltre, che, con successivo atto del Direttore Generale alle Attività Produttive, Commercio, Turismo cui spetta, in attuazione della propria Ordinanza n. 75/2012, l’organizzazione funzionale dell’Area di coordinamento “Industria, Artigianato, Servizi, Commercio e Turismo”, verranno individuate le risorse umane da assegnare al Dott. Roberto Ricci Mingani, per l’attuazione delle attività demandate ai Responsabili del Procedimento e ai Presidenti dei Nuclei di valutazione dalla succitata Ordinanza n. 75/2012;

Tutto ciò premesso e considerato,

DISPONE

1) di conferire, per le motivazioni espresse in premessa e che qui si intendono integralmente richiamate, al dott. Roberto Ricci Mingani, Dirigente della Provincia di Ferrara, assegnato in comando fino al 31/12/2014 presso la Struttura Commissariale con proprio decreto n. 266/2014, l’incarico di Responsabile della Procedura “Istruttoria, concessione, liquidazione “ e di Presidente del Nucleo di valutazione ”Industria, artigianato, Servizi”;

2) di mantenere inalterata l’Ordinanza n. 58 del 16 maggio 2013 relativamente all’indicazione dei sostituti dei Responsabili delle Procedure “Istruttoria, concessione, liquidazione” e di Presidente dei Nuclei di valutazione;

3) di dare atto che con successivo atto del Direttore Generale alle Attività Produttive, Commercio, Turismo cui spetta, in attuazione della propria Ordinanza n. 75/2012, l’organizzazione funzionale dell’Area di coordinamento “Industria, Artigianato, Servizi, Commercio e Turismo”, verranno individuate le risorse umane da assegnare al Dott. Roberto Ricci Mingani, per l’attuazione delle attività demandate ai Responsabili del Procedimento e ai Presidenti dei Nuclei di valutazione dalla succitata Ordinanza n. 75/2012;

4) di richiamare, con riferimento al trattamento fondamentale ed accessorio del dott. Ricci Mingani, i punti 2) e 3) del citato decreto n. 266 del 26 febbraio 2014.

La presente ordinanza è pubblicata nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna (BURERT).

Bologna, 30 maggio 2014

Il Commissario Delegato 

Vasco Errani

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it