E-R | BUR

n.327 del 02.11.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Decreto di esproprio delle aree necessarie alla realizzazione della Piazza di Focomorto

Con provvedimento di Giunta Comunale n. 112/31729 del 16/7/1986 - C.R.C. 20/08/1986, n. 21172 - è stato approvato il progetto relativo alla sistemazione della Piazza di Focomorto, con atto di Consiglio Comunale PG. n. 14323 del 30/07/1991, verb. N. 51, esecutivo ai sensi di legge, è stato approvato l’acquisto a trattativa privata di alcune aree da destinare alla costruzione della Piazza di Focomorto - importo L. 10.000.

Le indennità previste per le aree in proprietà, soggette ad esproprio ammontavano complessivamente a £.2.500 pari ad € 1,29 e l’acquisto era assoggettato, come previsto nel provvedimento di Consiglio Comunale sopra citato, punto 1) tra l’altro, alla seguente condizione: - punto 1) al momento dell’utilizzo delle aree restanti in proprietà, a scopo edificatorio, le aree sopra menzionate andranno a concorrere agli standards edificatori.

L’opera di realizzazione della Piazza di Focomorto è stata realizzata.

Con nota PG. 113779 in data 03/11/2015 veniva richiesto al Servizio Pianificazione Territoriale il parere in merito alla condizione di cui al punto 1 della delibera 14323/1991, di cui sopra e in data 01/02/2016 il Servizio Pianificazione ha confermato tale condizione precisando che: “tali aree potranno essere in futuro utilizzate a compensazione degli standard di eventuali interventi”.

I sigg. Signorini Renzo e Signorini Roberto con nota PG 30205 del 14/03/2016 hanno rinunciato al credito delle indennità proposte contestualmente alla dichiarazione di cessione volontaria delle stesse ed autorizzato l’autorità espropriante all’emissione del decreto di esproprio in alternativa alla cessione volontaria, e contestualmente alla rinuncia del credito tali proprietari hanno firmato dichiarazione sostituiva di atto notorio ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. 445/00.

L’area oggetto di esproprio con il relativo proprietario, dati catastali, indennità e mandati di pagamento è la seguente:

- N.C.T. del Comune di Ferrara al Foglio 166: - Mappale 339 di mq. 639, proprietà di:

Signorini Roberto in qualità di Nudo Proprietario per 1/1

Signorini Renzo in qualità di Usufruttuario per 1/1

Visto l’art. 20, commi 11 e 12, del T.U. n. 327/01, modificato dal D.Lgs. 302/02, che prevede che l’autorità espropriante può procedere alla emissione del decreto di esproprio in alternativa alla cessione volontaria, mantenendo inalterati i benefici di legge, si decreta di disporre, a favore del Comune di Ferrara, per quanto in premessa esposto, a seguito dei lavori per la realizzazione della Piazza di Focomorto, l’espropriazione dell’area su citata.

Si dà atto che i beni immobili in questione, diventano di proprietà del Comune, nello stato di fatto in cui si trovano e che le aree su citate potranno essere in futuro utilizzate a compensazione degli standard di eventuali interventi, come previsto dal provvedimento di Consiglio Comunale, PG 14323 del 30 luglio 1991, al punto 1) della premessa, e confermato dal Servizio Pianificazione Territoriale con parere del 1/2/2016.

Si notifica il decreto agli interessati, con allegato stralcio dell’elenco riportante i dati delle aree di loro proprietà, nelle forme degli atti processuali civili.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it