E-R | BUR

n. 177 del 07.12.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

L.R. 26/01 - Approvazione del progetto di rilevanza regionale "Icaro....ma non troppo" - Edizione 2011 e compartecipazione finanziaria della Regione alla sua realizzazione. Assegnazione e concessione finanziamento - CUP n. E32B11000370005 - Variazione di bilancio

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 

Vista la Legge regionale 8 agosto 2001 n. 26 “Diritto allo studio ed all’apprendimento per tutta la vita. Abrogazione della L.R. 25 maggio 1999 n. 10”;

Richiamato in particolare l’art. 7 “Funzioni della Regione”, il cui comma 2 prevede la possibilità per la Regione di realizzare interventi di rilevanza regionale direttamente o mediante concessione di contributi a favore di Enti locali;

Visti gli indirizzi triennali di cui alla deliberazione dell’Assemblea Legislativa n. 24 del 3 novembre 2010, recante “L.R. 8 agosto 2001, n. 26, ‘Diritto allo studio ed all’apprendimento per tutta la vita. Abrogazione L.R. 25 maggio 1999, n. 10’. Approvazione indirizzi regionali per il diritto allo studio per il triennio relativo agli anni scolastici 2010/2011, 2011/2012, 2012/2013 (Proposta della Giunta regionale in data 18 ottobre 2010, n. 1543)”;

Considerato che la sopracitata deliberazione dell’Assemblea legislativa 24/10 prevede per la realizzazione degli interventi di rilevanza regionale, disciplinati dall’art. 7, comma 2, che la Regione possa approvare, previa esecuzione di apposita istruttoria tecnica, i progetti presentati corredati sotto il profilo contabile, dai relativi quadri economico-finanziari riportanti le tipologie di spesa e le fonti di finanziamento previste a copertura degli interventi. La Regione, in fase di approvazione degli interventi, potrà procedere al relativo finanziamento ponendo a totale carico del bilancio regionale la spesa prevista o, in concorso con altri soggetti, compartecipando alla copertura delle spese preventivate. Gli interventi, per beneficiare dei finanziamenti, devono rientrare nelle finalità della legge medesima e corrispondere ai seguenti criteri:

  1. avere impatto nel contesto educativo, sociale e culturale del territorio di riferimento, anche in termini di riproducibilità e diffusione;
  2. prevedere il coinvolgimento di un rilevante numero di soggetti, con priorità per le istituzioni scolastiche;
  3. sperimentare azioni innovative quanto a metodologie, strumenti, contenuti o tipologia di utenti;

Dato atto che è pervenuta la proposta progettuale acquisita agli atti del competente Servizio regionale con nota prot. PG.2011.0266694 del 3/11/2011 di seguito sinteticamente descritta e meglio articolata nell’ Allegato 1 parte integrante del presente atto deliberativo:

Progetto: “Icaro……ma non troppo” – edizione 2011

Soggetto proponente: Istituto Comprensivo “J.F. Kennedy” - Via Kennedy, 20 - 42100 Reggio Emilia

Descrizione: Il progetto, già attivo da alcuni anni sul territorio delle province di Reggio Emilia, Parma e Piacenza, con il coinvolgimento di istituzioni scolastiche, dell’ Ufficio Scolastico Provinciale e degli Enti locali del territorio, intende proseguire la sua azione a favore dell’integrazione e della continuità scolastica di studenti quindicenni a rischio di devianza e di abbandono ed ancora in carico alla scuola secondaria di primo grado. Sono previsti percorsi personalizzati di orientamento, recupero delle competenze di base delle varie discipline, attività di laboratorio, nonché azioni di accompagnamento di allievi e famiglie, nella fase di uscita dalla scuola secondaria di primo grado verso quella di secondo

Spesa complessiva preventivata: Euro 116.446,00;

Dato atto che il progetto sopra richiamato è stato valutato in base ai già citati criteri determinati con deliberazione dell’Assemblea legislativa n. 24 del 3 novembre 2010;

Considerato che il progetto presentato è risultato ammissibile al finanziamento regionale e che sulla base dell’istruttoria tecnica eseguita dal Servizio regionale Istruzione e integrazione fra i sistemi formativi, sono state riconosciute le sole spese riconducibili alle azioni più significative per un costo finanziario complessivo di Euro 30.000,00;

Ritenuto di approvare il suddetto progetto che corrisponde alle suddette finalità e caratteristiche, nonché ai criteri citati, al fine di addivenire alla sua realizzazione con l’assegnazione e la concessione al sopracitato soggetto proponente, di un cofinanziamento regionale a copertura parziale delle spese che si prevede di sostenere, sulla base dell’istruttoria tecnica eseguita;

Ritenuto pertanto opportuno sostenere la realizzazione del suddetto progetto di rilevanza regionale riconoscendo la compartecipazione finanziaria della Regione a favore del soggetto attuatore in rapporto all’analisi dell’intervento progettuale per un importo complessivo di Euro 30.000,00;

Dato atto che, come comunicato dal soggetto proponente, gli oneri finanziari complessivi a copertura delle azioni risultano a carico dei soggetti per gli importi indicati nell’Allegato 1, parte integrante del presente provvedimento;

Dato atto che l’ammontare delle risorse finanziarie da destinare all’attuazione del progetto in questione è di Euro 30.000,00;

Richiamato l’art. 31, comma 4, lett. b) della L.R. 40/01 che autorizza la Giunta regionale a provvedere, con proprio atto alle variazioni compensative - al bilancio di competenza e di cassa - fra i capitoli appartenenti alla medesima unità previsionale di base;

Considerato che:

- i Capitoli 72640 “Spese per l’attuazione degli interventi di diritto allo studio e all’apprendimento di cui all’art. 7, comma 2, della L.R. 8 agosto 2001, n. 26” e 72660 “Attribuzione di borse di studio a sostegno della spesa delle famiglie per l’istruzione (art. 4, L.R. 8 agosto 2001, n. 26)” appartengono alla medesima Unità previsionale di base 1.6.2.2.23100 “Interventi per il diritto allo studio ed all’apprendimento per tutta la vita”;

- il Cap. 72660 presenta attualmente una disponibilità ancora da impegnare di Euro 119.101,00 mentre il Cap. 72640 non presenta disponibilità adeguata;

- si rende pertanto necessario destinare risorse pari a Euro 18.935,00 al Capitolo 72640 reperendole dal Capitolo 72660, ai sensi del citato art. 31, comma 4, lett. b della L.R. 40/01, per adeguare la sua dotazione al finanziamento delle citate attività;

Ritenuto che in seguito alla suesposta variazione di bilancio le risorse vadano così articolate sui seguenti capitoli del Bilancio regionale per l’esercizio finanziario 2011:

- quanto a Euro 100.166,00 sul Cap. 72660, afferente all’UPB 1.6.2.2.23100;

- quanto a Euro 18.935,00 sul Cap. 72640, afferente al medesima UPB 1.6.2.2.23100;

Visti:

- il D.P.R. 252/1998 ed in particolare l’art. 1;

- la L.R. n. 40 del 15 novembre 2001 “Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna, abrogazioni della L.R. 6 luglio 1977, n. 31 e 27 marzo 1972, n. 4”;

- la L.R. n. 43 del 26 novembre 2001 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e succ. mod.;

- la L.R. n. 15 del 23 dicembre 2010 “Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l’esercizio finanziario 2011 e Bilancio pluriennale 2011-2013”;

- la L.R. n. 11, del 26 luglio 2011 “Assestamento del Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l’esercizio finanziario 2011 e del Bilancio pluriennale 2011-2013 a norma dell’art. 30 della L.R. 15 novembre 2001, n. 40. Primo provvedimento generale di variazione”; 

Richiamata la Legge 13 agosto 2010, n. 136 “Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia” e succ. mod.;

Richiamata altresì la determinazione dell’Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture del 7 luglio 2011, n. 4 recante “Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell’art. 3 della Legge 13 agosto 2010, n. 136”;

Visto l’art. 11 della Legge 16 gennaio 2001, n, 3 recante “Disposizioni ordinamentali in materia di pubblica amministrazione”;

Dato atto che il Codice Unico di Progetto (CUP) assegnato dalla competente struttura ministeriale per il progetto di investimento pubblico in oggetto è il n. E32B11000370005;

Dato atto che ricorrono gli elementi di cui all’art. 47 - comma 2 - della L.R. 40/2001 per provvedere all’assunzione dell’impegno di spesa;

Richiamate le proprie deliberazioni:

- n. 1057 del 24 luglio 2006, n. 1663 del 27 novembre 2006, n. 2060 del 20 dicembre 2010, n. 1377 del 20 settembre 2010, così come rettificata con deliberazione n. 1950/2010, e n. 1222 del 4 agosto 2011;

- n. 2416 del 29 dicembre 2008, recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/08. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/07” e succ. mod.;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta dell’Assessore competente per materia;

A voti unanimi e palesi, 

delibera:

1) (omissis)

2) di approvare, ai sensi dell’art. 7, c. 2, della L.R. 26/2001, in coerenza con la delibera dell’Assemblea legislativa 24/2010 e stante quanto espresso in premessa, il progetto a valenza regionale “Icaro…..ma non troppo” – edizione 2011 di cui all’Allegato 1 parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, presentato dall’ Istituto Comprensivo “J. F. Kennedy” - Via Kennedy, 20 - 42100 Reggio Emilia;

3) di stabilire, per le ragioni indicate in premessa, la partecipazione finanziaria della Regione Emilia-Romagna per la realizzazione del progetto stesso a parziale copertura delle spese che verranno sostenute, per l’ importo complessivo di Euro 30.000,00 dando atto che gli oneri finanziari complessivi a copertura delle azioni risultano a carico dei soggetti per gli importi indicati nell’Allegato 1;

4) di assegnare e concedere all’Istituto Comprensivo “J.F. Kennedy” - Via Kennedy, 20 - 42100 Reggio Emilia la somma di Euro 30.000,00 a parziale copertura della spesa per la realizzazione del progetto di cui al precedente punto 2) pari ad € 116.446,00;

5) di dare atto che il Codice Unico di Progetto (CUP) assegnato dalla competente struttura ministeriale per il progetto di investimento pubblico in oggetto è il n. E32B11000370005;

6) di imputare la spesa complessiva di Euro 30.000,00 registrata al n. 3954 di impegno sul Capitolo 72640 “Spese per l’attuazione degli interventi di diritto allo studio e all’apprendimento di cui all’art. 7, comma 2, della L.R. 8 agosto 2001, n. 26” U.P.B. 1.6.2.2.23100 del Bilancio per l’esercizio finanziario 2011 che presenta la necessaria disponibilità;

7) di dare atto che alla liquidazione dell’importo di cui al precedente punto 6) e alla richiesta di emissione dei relativi titoli di pagamento si provvederà, ai sensi degli artt. 51 e 52 della L.R. 40/2001, nonché della propria deliberazione 2416/08 e ss.mm., con atto formale del Dirigente regionale competente per materia con le seguenti modalità:

- il 50% dell’importo indicato, ad avvenuta esecutività del presente atto deliberativo, a seguito di formale comunicazione di avvio del progetto

- il rimanente 50% a seguito della presentazione da parte del soggetto attuatore di una relazione sulle attività svolte e di un rendiconto dettagliato delle spese sostenute 

8) di pubblicare, ai sensi dell’art. 31, comma 8, della L.R. 40/01, nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico la presente deliberazione, relativamente al punto 1).

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it