E-R | BUR

n. 167 del 16.11.2011 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Alienazione di aree site in Savignano sul Rubicone, Via Benedetto Croce mediante asta pubblica

Il Responsabile di Settore, in attuazione della deliberazione di C.C. n. 60 del 12/9/2011, esecutiva e della propria determinazione n. 190/A del 22/10/2011, si intende procedere all’alienazione delle aree site a Savignano S/R (FC), in Via Benedetto Croce mediante asta pubblica, ai sensi dell’art. 8 del Regolamento per l’alienazione del patrimonio immobiliare approvato con deliberazione di C.C. n. 89 del 30/10/2008, con il metodo delle offerte segrete da confrontarsi con il prezzo a base d’asta, disciplinata dagli articoli. 73, lett. c) e 76 del R.D. 23/5/1924, n. 827, vale a dire con previsione di aggiudicazione ad unico e definitivo incanto a favore del concorrente offerente il maggior prezzo almeno pari o in aumento rispetto al prezzo posto a base d’asta, rende noto che giovedì 1 dicembre 2011, alle ore 9.30 presso la sede del Comune di Savignano sul Rubicone (FC), ubicata in Piazza Borghesi n. 9 avrà luogo un’asta pubblica per la vendita a corpo delle aree site in Via Benedetto Croce distinte al NCT del Comune di Savignano sul Rubicone al foglio 23, mappale 616 di mq. 250, mappale 617 di mq. 924, mappale 621 di mq. 1040, mappale 622 di mq. 147.

Articolo 1 - Descrizione e ubicazione delle aree

Le aree da alienare sono situate nel comune di Savignano sul Rubicone (FC), Via Benedetto Croce e hanno la seguente destinazione urbanistica: Zone produttive esistenti e di completamento D1 (Zonizzazione normativa dall’art. 45 delle NTA vigenti).

Le aree sono alienate a corpo e non a misura, nello stato di fatto e di diritto in cui attualmente, così come possedute dal Comune di Savignano sul Rubicone (FC), si trovano, con i diritti e gli obblighi inerenti, servitù attive e passive, pertinenze e accessioni, usi, azioni e ragioni. Le aree sono circondate da aree densamente edificate con immobili aventi una prevalente destinazione produttiva. Le aree sono ubicate a nord della S.S. n. 9 “Emilia” ed in prossimità della linea ferroviaria Bologna-Ancona.

Le aree suindicate sono fisicamente distinte in due lotti:

- Lotto 1) mappale 616 e 622 di complessivi mq. 397;

- Lotto 2) mappale 617 e 621 di complessivi mq. 1964.

Articolo 2 - Prezzo a base d’asta

Il prezzo a base d’asta è stabilito come segue:

- Lotto 1: Euro 60.000,00;

- Lotto 2: Euro 295.000,00.

La cessione delle aree in oggetto è da assoggettarsi ad IVA nella misura di legge.

Sono ammesse solo offerte pari o in aumento rispetto al prezzo a base d’asta. Non saranno ritenute ammissibili offerte d’importo inferiore rispetto al prezzo a base d’asta.

La vendita è fatta a corpo e non a misura; non si farà luogo a azione per lesione, né ad aumento o diminuzione di prezzo, per qualunque materiale errore nella descrizione dei beni posti in vendita o nella determinazione del prezzo d’asta, nell’indicazione della superficie, dei confini, dei numeri di mappa e coerenza, sebbene eccedente la tolleranza stabilita dalla legge, dovendo intendersi come espressamente dichiarato dall’aggiudicatario di ben conoscere il lotto acquistato nel suo complesso a valere in tutte le sue parti.

Articolo 3 - Modalità di presentazione dell’offerta

Per partecipare all’asta occorre far pervenire, in busta chiusa con modalità di chiusura ermetica che assicuri l’integrità del plico e ne impedisca l’apertura senza lasciare manomissioni o segni apprezzabili e controfirmata sui lembi, all’Ufficio Protocollo del Comune di Savignano sul Rubicone (FC) - 47039- Piazza Borghesi n. 9, un plico recante all’esterno, la seguente dicitura: “Asta pubblica per alienazione aree site a Savignano sul Rubicone in Via B. Croce”.

Il suddetto plico dovrà contenere, a pena di esclusione, l’offerta, distinta per lotti, le dichiarazioni indicate nei fac simili “A” (offerente persona fisica), “B” (offerente persona giuridica), “C” (offerta per procura) e “D” (offerta per persona da nominare) allegati al presente avviso ed i documenti come segue.

Offerta, in bollo da Euro 14,62, con l’indicazione del prezzo espresso sia in cifre che in lettere (in caso di discordanza tra l’importo in cifre e quello in lettere, sarà ritenuto valido quello scritto in lettere).

Non saranno ammesse offerte condizionate.

A pena di esclusione,l’offerta dovrà essere sottoscritta dall’offerente e dovrà contenere le seguenti generalità: cognome e nome, luogo e data di nascita, residenza, eventuale recapito telefonico e codice fiscale.

Nel caso in cui l’offerta sia presentata da un’impresa, essa dovrà essere sottoscritta dal legale rappresentante e contenere i dati identificativi dell’impresa: ragione sociale, sede legale, codice fiscale e/o partita IVA, iscrizione alla C.C.I.A.A. e relativi organi sociali.

Sono ammesse offerte per procura e per persona da nominare.

Offerta per procura

La procura deve essere speciale, conferita con atto pubblico ed allegata in originale all’offerta a pena di esclusione.

L’offerta, l’aggiudicazione e il contratto s’intendono fatti a nome e per conto del mandante. Pertanto, tutti i requisiti richiesti dal presente avviso ai fini della partecipazione all’asta devono sussistere in capo al mandante e non al mandatario.

Offerta per persona da nominare

Tutti i requisiti richiesti dal presente avviso ai fini della partecipazione all’asta devono sussistere in capo all’offerente; la cauzione provvisoria ed il fondo spese devono essere intestati all’offerente.

L’offerente potrà dichiarare la persona sia al momento dell’aggiudicazione sia entro il termine di tre giorni dall’aggiudicazione; in quest’ultimo caso, l’aggiudicazione avverrà in nome dell’offerente.

Se la persona dichiarata è presente al momento dell’aggiudicazione, la dichiarazione dell’offerente dev’essere da questa accettata mediante la firma sul verbale di gara; se la persona dichiarata non è presente al momento dell’aggiudicazione, questa dovrà presentarsi entro il termine di 3 giorni dall’aggiudicazione per accettare e firmare la dichiarazione.

La persona dichiarata dovrà possedere la capacità di contrarre con la pubblica Amministrazione. Se l’offerente non fa la dichiarazione nel termine di tre giorni oppure la persona dichiarata non accetta o non ha i requisiti richiesti, l’offerente sarà considerato come unico e vero aggiudicatario.

Qualora le offerte siano presentate in nome di più persone, queste ultime s’intendono tutte solidamente obbligate.

L’offerente dovrà dichiarare: di aver preso visione delle aree oggetto di vendita, di accettare tutte le prescrizioni contenute nel presente avviso.

Per le imprese, il legale rappresentante dovrà altresì dichiarare che la stessa non si trova in stato di fallimento, liquidazione coatta amministrativa, amministrazione controllata, concordato preventivo o in ogni altra analoga situazione risultante da una procedura della stessa natura prevista dalla legislazione vigente, e che nei propri riguardi non è in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni. Inoltre dovrà dichiarare che l’impresa non si trova nelle condizioni d’incapacità a contrattare con la pubblica Amministrazione.

Alla suddetta dichiarazione dovrà essere allegata, a pena di esclusione, copia fotostatica di un documento d’identità di tutti i sottoscrittori l’offerta.

All’offerta dovranno inoltre essere allegati, a pena di esclusione, la prova dell’avvenuta costituzione della cauzione provvisoria e dell’avvenuto deposito di un’ulteriore somma per il fondo spese di cui al successivo articolo 5.

Saranno in ogni caso esclusi dalla partecipazione alla gara:

a) coloro che si trovano in una causa di interdizione legale o giudiziale ovvero in una delle condizioni che comportino incapacità di contrattare con la pubblica Amministrazione;

b) i dipendenti del Comune di Savignano sul Rubicone che si trovino coinvolti nel procedimento di gara o che abbiano potere decisionale in merito;

c) coloro che presentino l’offerta, anche se sostitutiva o aggiuntiva rispetto a quella già presentata, oltre il termine indicato nel presente avviso.

Articolo 4 - Termine di presentazione dell’offerta

Il termine per la presentazione delle offerte è fissato alle ore 13,30 di mercoledì 30 novembre 2011. Tale termine è perentorio e non verranno prese in considerazione offerte pervenute oltre detto termine. Il recapito della busta sigillata contenente l’offerta rimane a esclusivo rischio del mittente, ove per qualsiasi motivo, anche di forza maggiore, lo stesso non giunga a destinazione entro il termine sopra stabilito.

Articolo 5 - Cauzione provvisoria e fondo spese

All’offerta dovrà essere allegata, a pena d’esclusione, una cauzione provvisoria, pari al 10% del prezzo a base d’asta e, quindi, di Euro 6.000,00 per il lotto 1 e di Euro 29.500,00 per il lotto 2,da costituirsi mediante una delle seguenti forme:

a) assegno circolare non trasferibile intestato al Comune di Savignano Sul Rubicone;

b) versamento della somma alla Tesoreria Comunale - Cassa di Risparmio di Ravenna SpA Filiale di Savignano sul Rubicone codice IBAN IT7400627013199T20990000713 - che rilascerà quietanza, da allegare, a pena di esclusione, all’offerta;

c) fideiussione bancaria o assicurativa, avente validità di almeno centottanta giorni, con clausola di pagamento a semplice richiesta (la fideiussione dovrà essere allegata, a pena di esclusione, all’offerta).

La cauzione è destinata a coprire la mancata sottoscrizione del contratto di compravendita per fatto dell’aggiudicatario.

La cauzione sarà svincolata per i concorrenti che non risulteranno aggiudicatari in seguito all’aggiudicazione definitiva a opera del competente Servizio.

Per l’aggiudicatario, la cauzione resterà vincolata fino al momento della stipula del contratto.

Dovrà essere altresì presentato, a titolo di fondo spese di gara, un assegno circolare non trasferibile, intestato al Comune di Savignano sul Rubicone, dell’importo di Euro 6.000,00 per il lotto 1 e di Euro 29.500,00 per il lotto 2, che sarà restituito ai concorrenti risultati non aggiudicatari. L’assegno dell’aggiudicatario verrà riscosso dal Comune a titolo di anticipo sul maggior prezzo di acquisto.

La mancata produzione della cauzione provvisoria e/o del fondo spese per il rimborso delle spese di gara, comporterà l’esclusione dalla gara.

Si precisa che non verranno in alcun modo accettati assegni bancari o altre forme di versamento diverse da quelle sopra indicate.

Articolo 6 - Data e luogo della gara

La gara si svolgerà giovedì 1 dicembre 2011, alle ore 9,30, presso il Comune di Savignano sul Rubicone- Piazza Borghesi n. 9 - in seduta pubblica, alla presenza di una Commissione appositamente nominata e composta dal Responsabile del Settore LL.PP., Servizi Manutentivi - Pianificazione territoriale e Ambiente - che la presiede - dal Segretario comunale, ovvero da altro dipendente a tal fine preposto e delegato, nonché da altri due dipendenti, uno dei quali con funzioni di segretario.

Articolo 7 - Aggiudicazione

L’aggiudicazione avverrà in favore del concorrente che avrà presentato la migliore offerta, offrendo un prezzo almeno pari o superiore rispetto al prezzo posto a base d’asta, per ciascun singolo lotto, in caso di parità si procederà all’estrazione a sorte.

All’aggiudicazione si farà luogo anche in presenza di una sola offerta valida, purché d’importo almeno pari al prezzo posto a base d’asta

Laddove siano presentate due o più migliori offerte di uguale importo, sarà richiesto, in sede di gara, ai relativi offerenti - se presenti alla gara - un’offerta migliorativa in busta chiusa; se risultassero ancora migliori offerte uguali, oppure se nessuno di coloro che fecero offerte uguali sia presente, oppure se i presenti non vogliono migliorare la loro offerta, si procederà mediante estrazione a sorte.

Articolo 8 - Versamento del prezzo di aggiudicazione

Il prezzo di aggiudicazione dovrà essere corrisposto come segue:

- acconto del 30%, entro trenta giorni decorrenti dal ricevimento della comunicazione di aggiudicazione definitiva;

- saldo alla stipula del Contratto di compravendita, da effettuarsi entro 60 giorni decorrenti dal ricevimento della comunicazione di aggiudicazione definitiva.

Si specifica che, nel caso in cui la cauzione provvisoria sia stata costituita mediante una delle forme di cui alle lettere a) o b) dell’articolo 5, la stessa sarà trattenuta dal Comune e concorrerà a formare l’acconto di cui sopra; nel caso, invece, in cui la cauzione provvisoria sia stata costituita mediante fideiussione, questa sarà restituita all’aggiudicatario successivamente al pagamento dell’acconto.

In caso di mancato versamento dell’acconto entro il termine stabilito, il Comune procederà:

I) a revocare l’aggiudicazione;

II) a trattenere la cauzione provvisoria;

III) a valutare, a suo insindacabile giudizio, se procedere a un nuovo avviso di vendita oppure se aggiudicare al concorrente immediatamente successivo nella graduatoria dei prezzi offerti.

L’aggiudicatario verrà immesso nel possesso legale del bene a tutti gli effetti utili ed onerosi dalla data di stipula del Contratto.

Articolo 9 - Mancata stipula del Contratto

Nel caso in cui l’aggiudicatario si rifiutasse di stipulare il Contratto di compravendita, oltre a procedere secondo quanto prescritto dai punti I), II) e III) dell’Articolo 8, il Comune tratterrà l’importo versato a titolo di acconto.

Articolo 10 - Stipula e spese contrattuali

Tutte le spese connesse al rogito del Contratto di compravendita sono a carico dell’aggiudicatario, il quale dovrà provvedere a indicare un notaio di sua fiducia.

La stipula del Contratto di compravendita può avvenire anche con rogito del Segretario comunale, compatibilmente con gli impegni di quest’ultimo.

Il Contratto dovrà essere stipulato entro 60 giorni decorrenti dal ricevimento della comunicazione di aggiudicazione definitiva.

Il Comune assume nei confronti dell’acquirente tutte le garanzie di legge e rinuncia all’ipoteca legale sulle aree.

Articolo 11 - Pubblicità dell’avviso di vendita

Al presente avviso di vendita sarà assicurato la più ampia diffusione, e comunque verrà pubblicato, ai sensi dell’art. 16 del Regolamento per l’alienazione del patrimonio comunale, all’Albo Pretorio del Comune di Savignano sul Rubicone, sul sito Internet istituzionale dell’Amministrazione comunale: www.comune.savignano-sul-rubicone.fc.it e nel BURERT Emilia-Romagna.

Articolo 12 - Responsabile del procedimento e informazioni

Il Responsabile del procedimento è l’ing. Daniele Capitani - Responsabile del Settore LL.PP. Servizi Manutentivi Pianificazione territoriale e Ambiente.

Il responsabile del subprocedimento di gara è la dott.ssa Maria Grazia Baraghini - Responsabile del Settore AA.GG. Servizi Demografici e Statistici e Sviluppo economico.

Per visionare la documentazione inerente la gara e per informazioni di ordine tecnico, gli interessati potranno rivolgersi al Servizio Patrimonio dott.ssa Elena Docci (tel. 0541/809663).

Eventuali chiarimenti di ordine amministrativo potranno invece essere richiesti all’Ufficio Segreteria - dott.ssa Maria Grazia Baraghini (tel. 0541/809625).

Gli interessati potranno inoltre richiedere, previo appuntamento telefonico al numero 0541 809663, di effettuare un sopralluogo nelle aree in oggetto.

Articolo 13 - Privacy

I dati personali forniti dai concorrenti, obbligatori per le finalità connesse alla gara e per l’eventuale successiva stipula del Contratto, saranno trattati dall’Ente conformemente alle disposizioni del DLgs 196/03. I concorrenti e gli interessati hanno facoltà di esercitare i diritti previsti dagli artt. 7 e seguenti del DLgs 196/03.

Articolo 14 - Norme di rinvio e avvertenze

Per quanto non espressamente previsto dal presente bando si rinvia alla normativa vigente in materia di alienazioni del patrimonio immobiliare.

Si richiama l’attenzione degli offerenti sulla necessità di assoluto e puntuale rispetto delle formalità richieste dal presente avviso, a pena di esclusione.

Il presente avviso non costituisce offerta al pubblico ai sensi dell’art. 1336 del Codice civile.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it