E-R | BUR

n.59 del 13.03.2017 (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione del Programma Regionale di informazione ed educazione alla sostenibilità (INFEAS) 2017/2019. (Proposta della Giunta regionale in data 30 gennaio 2017, n. 96)

 L'Assemblea legislativa

Richiamata la deliberazione della Giunta regionale, progr. n. 96 del 30 gennaio 2017, recante ad oggetto “Approvazione Programma Regionale di informazione ed educazione alla sostenibilità 2017/2019”;

Preso atto del favorevole parere espresso dalla commissione referente “Territorio Ambiente Mobilità” di questa Assemblea legislativa, giusta nota prot. AL/2017/9336 in data 23 febbraio 2017;

Previa votazione palese, attraverso l’uso del dispositivo elettronico, che dà il seguente risultato:

presenti n. 39

assenti n. 11

votanti n. 38

favorevoli n. 27

contrari n. 8

astenuti n. 3

delibera

- di approvare le proposte contenute nella deliberazione della Giunta regionale, progr. n. 96 del 30 gennaio 2017, sopra citata e qui allegata quale parte integrante e sostanziale;

- di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 

Dato atto che:

- la Regione Emilia-Romagna, assumendo gli orientamenti definiti in sede internazionale, europea e nazionale in materia di educazione alla sostenibilità, si è dotata di uno specifico strumento legislativo, la L.R. 29 dicembre 2009, n. 27 “Promozione, organizzazione e sviluppo delle attività di informazione e di educazione alla sostenibilità”;

- il Programma regionale di informazione e di educazione alla sostenibilità (Programma regionale INFEAS) costituisce strumento di indirizzo e di attuazione delle politiche regionali in materia di educazione alla sostenibilità (L.R. 27/09 Art. 3);

Premesso che:

- gli obiettivi, le azioni e le strategie volte a perseguire lo sviluppo sostenibile sono state in grande parte definite sul piano internazionale e nazionale con l'approvazione dell'”Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile” a conclusione del summit dell'ONU nel settembre 2015, con l'approvazione del Trattato della Cop 21 di Parigi nel dicembre 2015, con la stesura del manifesto di idee e proposte per rilanciare le esperienze del DESS Unesco 2005/2014 e con la seconda Conferenza Nazionale sull’educazione ambientale che si è tenuta a Roma il 22 e 23 novembre 2016;

- i principi e le strategie per lo sviluppo sostenibile in ambito regionale sono obiettivi trasversali che permeano e accomunano le principali politiche descritte nel Programma di mandato della Giunta regionale per la X Legislatura. Nei programmi di ciascun settore sono presenti obiettivi di sostenibilità che si rafforzano reciprocamente con gli obiettivi delle altre politiche e la politica della Giunta nel suo insieme;

- l’educazione alla sostenibilità supporta le politiche di sviluppo sostenibile della Regione e degli enti locali prendendone in carico i bisogni educativi, partecipativi e comunicativi, ricollegandosi e integrandosi agli strumenti di programmazione quali il Piano di Azione ambientale; il Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti; il Piano Energetico Regionale; il Piano di Sviluppo rurale; il Piano dei Trasporti PRIT; il Piano Aria Integrato Regionale PAIR 2020; il Piano sociale e sanitario per la prevenzione; il Programma di attività sulla partecipazione (L.R. 3/2010);

- il Programma INFEAS 2014/2016 si è concluso con positivi risultati come documentato nel Rapporto finale pubblicato sul sito dedicato: http://www.regione.emilia-romagna.it/infeas/documenti/normativa

Considerato che:

- il Programma INFEAS 2017/2019 individua due chiavi di lettura multidisciplinari e priorità tematiche trasversali: la prima è l'economia circolare e la resilienza delle città e la seconda è la mitigazione e l'adattamento per i cambiamenti climatici;

- le suddette priorità tematiche fungono da chiave interpretativa multidisciplinare e da catalizzatore dell'insieme di azioni integrate di tipo educativo, comunicativo e partecipativo che il Programma realizzerà nel corso del triennio;

Ricordato che:

- la definizione del Programma regionale INFEAS 2017-2019 è stata realizzata attraverso un percorso partecipativo e intersettoriale che ha coinvolto tutti gli attori del sistema: Centri di educazione alla sostenibilità istituiti dagli enti locali, istituzioni scolastiche, associazioni ambientali, dei consumatori, di impresa, strutture della Regione e dell'Agenzia regionale prevenzione, ambiente ed energia, ecc;

- il richiamato percorso partecipativo si è svolto dal 15 settembre al 2 dicembre 2016 attraverso incontri in presenza dedicati e forum on line sulla piattaforma regionale e-democracy 'Io Partecipo+', nella quale è disponibile tutta la documentazione e i contributi al processo di redazione del Programma INFEAS;

- il 2 dicembre 2016 si è tenuto il previsto incontro in plenaria con tutti gli attori del sistema regionale, durante il quale è stata presentata, discussa e approvata la bozza di Programma frutto del processo partecipativo;

Dato atto che, sulla base del percorso partecipativo sopra descritto, è stato messo a punto il Programma INFEAS 2017/2019, così come riportato nell’ Allegato 1), parte integrante della presente deliberazione;

Dato atto che:

- nell'ambito del riordino istituzionale e della riorganizzazione delle strutture regionali, con la L.R. 29 luglio 2016, n. 13 (artt. 9 e 10) sono state attribuite ad Arpae le competenze in materia di educazione alla sostenibilità, in coerenza con la Legge n. 132/2016 che istituisce il sistema delle agenzie ambientali;

- con deliberazione della Giunta Regionale del 9 novembre 2016, n. 1850 è stata disposta l'attuazione, a partire dal 21 novembre 2016, dei suddetti artt. 9 e 10 della L.R. 13/2016 tramite l'assegnazione delle risorse umane e finanziarie;

- per effetto delle innovazioni normative e organizzative sopra richiamate, le funzioni di gestione del Programma INFEAS così come indicate nei citati Art. 9 e 10 (L.R. 13/2016), sono d'ora in poi svolte dalla struttura costituita presso Arpae a decorrere dal 21 novembre 2016, avendo a riferimento gli indirizzi della Giunta e della Direzione Cura del territorio e dell'am-
biente;

Richiamate altresì le seguenti proprie deliberazioni esecutive ai sensi di legge:

- n. 2416 del 29 dicembre 2008 e successive modifiche e integrazioni;

- n. 2189 del 21 dicembre 2015;

- n. 56 del 25 gennaio 2016;

- n. 270 del 29 febbraio 2016;

- n. 622 del 28 aprile 2016

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore alla Difesa del Suolo e della Costa, Protezione Civile e Politiche Ambientali e della Montagna;

A voti unanimi e palesi

delibera

1) di approvare, ai sensi della L.R. 27/09, sulla base delle motivazioni espresse in premessa, il Programma regionale di informazione e di educazione alla sostenibilità (INFEAS) per il triennio 2017-2019, riportato nell’Allegato 1), parte integrante della presente deliberazione;

2) di proporre all'Assemblea Legislativa, per la sua approvazione, lo stesso documento riportato nell'allegato 1), parte integrante della presente deliberazione;

3) di dare atto che il Programma è propedeutico e a supporto del Piano di azione ambientale approvato con delibera dell’Assemblea Legislativa n. 46 del 12 luglio 2011 e se ne terrà conto in sede di aggiornamento del nuovo piano di azione ambientale;

4) di dare atto che il Programma verrà attuato attraverso la collaborazione fra le strutture della Giunta e dell’Agenzia regionale per la prevenzione, l’ambiente e l’energia (ARPAE), e verrà dettagliato con la proposizione del programma annuale di attività previsto all’art. 12 della legge regionale 44/1995 secondo le disponibilità finanziarie che saranno messe a disposizione;

5) di pubblicare l'atto assembleare nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it