E-R | BUR

n.155 del 19.10.2011 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Avviso pubblico per l'assegnazione della borsa di studio “Progetto sperimentale per una strategia di lotta contro la zanzara tigre”, da svolgere presso l’Unità Operativa di Igiene e Sanità dell'Azienda Usl di Cesena

In esecuzione della determinazione del Direttore U.O. Gestione risorse umane n. 151 del 5/10/2011, ai sensi del regolamento interno per l’assegnazione delle borse di studio adottato con delibera del Direttore generale n. 78 del 3/5/2007 modificato con delibera n. 153 del 25/9/2008, questa Azienda USL intende assegnare la borsa di studio “Progetto sperimentale per una strategia di lotta contro la zanzara tigre”, della durata di 24 mesi, eventualmente rinnovabile, a fronte di un compenso lordo complessivo di Euro 36.529,68 (Euro 18.264,84 annui).

Requisiti specifici di ammissione

a) Diploma di laurea, conseguito ai sensi del vecchio ordinamento, in: Scienze biologiche, Scienze e Tecnologie agrarie, Scienze ambientali, Medicina veterinaria, o lauree equiparate conseguite ai sensi del nuovo ordinamento, ovvero Diploma universitario di Tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro conseguito ai sensi dell’art. 6, comma 3, del decreto legislativo 30 dicembre 1992 n. 502 e successive modificazioni ed integrazioni.

E’ altresì consentita la partecipazione ai candidati in possesso di Laurea triennale, conseguita ai sensi del DM 270/04 o ai sensi del previgente DM 509/99 in: Scienze biologiche; Scienze tecnologie agrarie e forestali; Scienze tecnologie agrarie, agroalimentari e forestali; Scienze e tecnologie per l’ambiente e la natura; Scienze e tecnologie zootecniche e delle produzioni animali ovvero Tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro;

b) esperienza di almeno 3 mesi, relativa ad attività lavorative, di ricerca, di borse studio o di tirocinii, maturata in aziende pubbliche e/o private in almeno uno dei seguenti ambiti: programmi di lotta alle zanzare, progetti regionali, provinciali, comunali o aziendali su argomenti specifici della borsa di studio o altri infestanti di interesse sanitario, studi su cambiamenti climatici ed effetti sulla salute, metodiche di monitoraggio ambientale collegate ad ambiente terrestre ed acquatico.

I requisiti di cui sopra devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel presente avviso per la presentazione delle domande di ammissione.

Il borsista dovrà contribuire in particolare alla:

  • gestione database regionale per la raccolta dei dati del monitoraggio eseguito dai referenti delle Ausl sul territorio regionale e relativa pubblicazione sul sito web www.zanzaratigreonline.it;
  • amministrazione e gestione del sito web www.zanzaratigreonline.it;
  • attività di supporto nell’organizzazione e nel coordinamento delle attività di sorveglianza e lotta alla zanzara tigre;
  • collaborazione nel predisporre, coordinare, condurre programmi di ricerca e rimozione dei principali focolai di sviluppo della zanzara tigre;
  • raccolta della letteratura scientifica specifica e supporto per analisi degli articoli;
  • documentazione delle iniziative del piano per la lotta alla zanzara tigre nei territori delle AUSL regionali coinvolte nel progetto;
  • attività di supporto al posizionamento e gestione delle specifiche ovitrappole per il rilevamento e lo studio della dinamica di popolazione di zanzara tigre presente nel territorio dei Comuni di aree dove siano stati segnalati eventuali casi di malattie trasmesse da vettori;
  • lettura allo stereomiscopio dei campioni raccolti con le specifiche ovitrappole indicate sopra;
  • attività di supporto allo studio e analisi del rischio in seguito allo sviluppo di focolai di Chikungunya;
  • collaborazione nelle attività di valutazione efficacia e/o qualità interventi adulticidi;
  • collaborazione nella raccolta in campo di campioni e loro invio, in caso di rilevazione di malattie trasmesse da vettori, all’Istituto Superiore di Sanità e all’Istituto zooprofilattico di Reggio Emilia;
  • collaborazione per implementazione del sistema Web-Gis per la georeferenziazione delle ovitrappole posizionate sul territorio regionale;
  • raccolta delle segnalazioni dei cittadini e disponibilità a rispondere ai loro quesiti;
  • collaborazione per la redazione di pubblicazioni scientifiche e presentazioni a convegni;

L’assegnatario dovrà prestare la propria attività presso l’Unità Operativa di Igiene e Sanità, sotto la sorveglianza e la guida del Responsabile del progetto.

Il borsista ha l’obbligo di frequentare detta struttura al fine di compiere l’attività di ricerca cui la borsa è finalizzata, osservando un impegno orario conforme ed idoneo alle esigenze dello studio oggetto della ricerca, da effettuarsi secondo tempi e modalità fissate dal Responsabile sopra individuato.

La borsa di studio assegnata non è cumulabile con altre borse di studio, né con stipendi o retribuzioni continuative derivanti da rapporti di impiego presso enti privati e/o enti pubblici. Il sopravvenire di una delle predette situazioni di incompatibilità comporta l’immediata decadenza del godimento della borsa di studio.

L’Azienda si riserva comunque di valutare deroghe al principio di incompatibilità nel caso in cui ritenga che l’attività assegnata con la borsa di studio lo consenta.

La domanda, con la precisa indicazione della borsa di studio al quale l’aspirante intende partecipare, indirizzate all’Ufficio Acquisizione Risorse Umane - Concorsi dell’Unità Operativa Gestione Risorse Umane dell’Azienda Usl - Piazza L. Sciascia n. 111 - 47522 Cesena, dovranno pervenire entro giovedì 3 novembre 2011 (quindicesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna).

Non saranno accolte le domande pervenute oltre tale termine anche se recanti timbro postale di spedizione antecedente. L’Azienda Unità Sanitaria Locale non risponde di eventuali disguidi o ritardi derivanti dal Servizio postale.

La domanda unitamente ai relativi allegati potrà essere inviata, nel rispetto dei termini di cui sopra, in un unico file in formato PDF, tramite l’utilizzo della posta elettronica certificata (PEC) oppure tramite la CEC-PAC personale del candidato, unitamente a fotocopia di documento di identità, al seguente indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) concorsi@pec.ausl-cesena.emr.it. Si precisa che la validità di tale invio, così come stabilito dalla normativa vigente, è subordinata all’utilizzo da parte del candidato di PEC o CEC-PAC. Non sarà pertanto ritenuto valido l’invio da casella di posta elettronica semplice/ordinaria anche se indirizzata all’indirizzo di posta elettronica certificata sopra indicato.

Nella domanda gli aspiranti dovranno dichiarare:

  •  il nome e cognome, la data ed il luogo di nascita, la residenza;
  •  il possesso della cittadinanza italiana o equivalente;
  •  le eventuali condanne penali riportate (anche se sia stata concessa amnistia, indulto, condono o perdono giudiziale) ed i procedimenti penali eventualmente pendenti a loro carico;
  •  la posizione nei riguardi degli obblighi militari;
  •  i requisiti specifici di ammissione indicati ai punti a) e b) di cui sopra per i quali si richiede una specifica ed analitica descrizione.
  •  il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essere fatta ogni necessaria comunicazione, ed eventuale recapito telefonico.

La mancata sottoscrizione della domanda e/o l’omessa indicazione anche di uno solo dei requisiti richiesti per l’ammissione comporterà l’esclusione dal presente avviso.

Alla domanda di partecipazione all’avviso, redatta in carta semplice, i concorrenti dovranno allegare un curriculum formativo e professionale redatto in forma di dichiarazione sostitutiva di cui al DPR 445/00, datato e firmato. Nel curriculum dovranno essere evidenziati tutti i titoli utili ai fini della valutazione di merito e della formazione della graduatoria. Si precisa che la dichiarazione resa dal candidato, in quanto sostitutiva a tutti gli effetti dei titoli autocertificati, deve contenere tutti gli elementi necessari per la valutazione degli stessi; pertanto l’omissione anche di un solo elemento necessario ne comporta la non valutazione.

In particolare, con riferimento al servizio prestato la dichiarazione sostitutiva dovrà contenere l’esatta denominazione dell’Ente presso il quale il servizio è stato prestato, la qualifica, il tipo di rapporto di lavoro (tempo indeterminato/ determinato, tempo pieno/ part-time), le date di inizio e di conclusione del servizio nonché le eventuali interruzioni (aspettativa senza assegni, sospensione cautelare, ecc.) e quant’altro necessario per valutare il servizio stesso. Anche nel caso di autocertificazione di periodi di attività svolta in qualità di borsista, di docente, di incarichi libero-professionali, ecc. occorrerà indicare con precisione tutti gli elementi indispensabili alla valutazione (tipologia dell’attività, periodo e sede di svolgimento della stessa, impegno orario).

Le pubblicazioni debbono essere edite a stampa e, ai fini della valutazione, vanno allegate in originale alla domanda di partecipazione; potranno tuttavia essere presentate in fotocopia semplice, accompagnata da apposita dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, resa con le modalità sotto indicate, con la quale il candidato attesterà che le stesse sono conformi all’originale.

Alla domanda dovrà essere unito, in carta semplice, un elenco dei documenti presentati e la fotocopia non autenticata di documento valido di identità personale.

Si rammenta, infine, che l’Amministrazione è tenuta ad effettuare idonei controlli sulla veridicità del contenuto delle dichiarazioni sostitutive ricevute. Qualora dal controllo di cui sopra emerga la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni, l’interessato decadrà dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera, fatte salve le relative conseguenze penali.

La borsa di studio verrà assegnata sulla base di una graduatoria formulata da apposita Commissione esaminatrice all’uopo nominata. La graduatoria scaturirà dalla valutazione dei titoli e dal colloquio a cui saranno sottoposti i concorrenti. Il colloquio verterà sugli argomenti inerenti le attività di ricerca oggetto della borsa di studio.

I candidati, in possesso dei requisiti specifici richiesti e ammessi alla presente procedura, sono fin d’ora convocati per l’espletamento del previsto colloquio mercoledì 16 novembre 2011 alle ore 9 presso il Dipartimento di Sanità pubblica dell’Ausl di Cesena, Via Marino Moretti n. 99 (sala salmone) - Cesena. Pertanto i candidati ai quali non sia stata comunicata l’esclusione, sono tenuti a presentarsi a sostenere il colloquio, senza alcun altro preavviso, nel giorno, luogo ed ora indicati, muniti di valido documento di riconoscimento, provvisto di fotografia, non scaduto di validità. La mancata presentazione del candidato al colloquio sarà considerata come rinuncia alla selezione, quale ne sia la causa.

L’Amministrazione provvederà alla copertura assicurativa relativa alla responsabilità civile verso terzi. L’evento infortunio e malattia professionale non è garantito da coperture assicurative aziendali, il borsista è tenuto, pertanto, a stipulare idonea polizza infortuni a copertura dell’evento morte, invalidità permanente e inabilità temporanea. L’Azienda si riserva, in considerazione di quanto disposto dal regolamento aziendale, di valutare la idoneità di detta polizza in relazione alle attività effettivamente espletate dal borsista, per quanto concerne i massimali da assicurare.

L’attività di borsista non costituisce e non può costituire rapporto d’impiego con l’Azienda USL di Cesena.

L’Amministrazione si riserva ogni più ampia facoltà in ordine alla revoca, alla modifica, alla proroga o sospensione del presente avviso, nonché all’utilizzo della graduatoria formulata per eventuali ulteriori Borse di Studio dal medesimo contenuto ovvero analoghe alla presente.

Per eventuali informazioni gli aspiranti potranno rivolgersi all’Ufficio Acquisizione Risorse Umane - Concorsi dell’Unità Operativa Gestione risorse umane dell’Azienda Usl - Piazza L. Sciascia n. 111 - Cesena (tel. 0547/352289 - 394419).

Si informa che il bando di avviso e il relativo modulo di domanda sono pubblicati sul sito Internet www.ausl-cesena.emr.it

Scadenza: giovedì 3 novembre 2011

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it