E-R | BUR

n.156 del 16.08.2012 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Rettifica Protocollo d'intesa Regione Emila-Romagna con Agenzia del Demanio approvato con D.G. 1946/07 e sottoscritto in data 21/12/2007

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Richiamati:

- il Decreto Lgs 112/98, all’art. 105 co.1 lett. L), conferisce alle Regioni le funzioni relative alla gestione amministrativa del demanio marittimo;

- la Legge regionale 31 maggio 2002, n. 9 recante "Disciplina delle funzioni amministrative in materia di demanio marittimo e di zone del mare territoriale" e successive modifiche;

- la delibera del Consiglio regionale 6 marzo 2003, n. 468 recante "Direttive per l'esercizio delle funzioni amministrative in materia di demanio marittimo e di zone del mare territoriale ai sensi dell'art. 2 co. 2 della L.R. 9/02";

- l'art. 10, comma 3, della L.R. 31 maggio 2002, n. 9 che prevede l’attribuzione ai Comuni delle funzioni amministrative di cui all'art. 3, comma 3, lett. a);

considerato che la Regione nell’esercizio delle proprie funzioni di cui alla L.R. 9/02 s.m. e D.C.R. n. 468/2003 a seguito dell’avvenuta attribuzione ai Comuni svolge funzioni di:

- Programmazione, indirizzo generale e controllo sull’attività attribuita ai comuni costieri in materia di demanio marittimo a scopo turistico ricreativo;

Richiamate inoltre:

- la propria delibera 226/03;

- la propria delibera n. 1946 del 10/12/2007 con cui è stato approvato lo schema di Protocollo d’intesa per la gestione amministrativa delle funzioni di competenza delle Regioni Demanio Marittimo a scopo turistico ricreativo tra Agenzia del Demanio Filiale Emilia-Romagna e Regione Emilia-Romagna Giunta regionale - Direzione Attività Produttive Commercio Turismo;

Preso atto che:

- la Direzione generale del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti con nota n. M_tra/porti/4149 del 29.03.2012 avente ad oggetto “Nulla osta articolo 55 del codice della Navigazione. Competenza” ha rappresentato testualmente che:

«la competenza concernete l’autorizzazione di cui all’articolo 55 del Codice della Navigazione e 22 del relativo regolamento è in capo allo Stato” in quanto “ la norma in questione, pertanto, non risponde ad esigenze di pianificazione urbanistica, bensì ad esigenza di tutela della sicurezza della navigazione»

disponendo che la Direzione Marittima (Capitaneria di Porto di Ravenna) provveda ai relativi adempimenti il tutto necessariamente armonizzato con gli snellimenti procedurali introdotti dalla L. n. 80/2005 ( istituto del silenzio assenso entro trenta giorni);

- l’Agenzia del Demanio con nota del 8/5/2012 Prot. 7174/2012 acquista in atti della Regione il 16/5/2012 con P.G. 122328 avente ad oggetto “ Autorizzazione ex articolo 55 del codice della Navigazione. Competenza” facendo proprie le determinazioni del Ministero sopra richiamate dichiara superati i contenuti della fattispecie dell’Art. 55 C.N. di cui al Protocollo d’intesa approvato con la sopra richiamata D.G. /1946//07;

Ritenuto opportuno visti gli intervenuti nuovi orientamenti ministeriali sopra richiamati di:

- eliminare dal protocollo d’intesa approvato con propria delibera 1946/07 e sottoscritto in data 21/12/2007 la lettera c del Punto 8) nella parte in cui recita:

«c) Per quanto attiene gli interventi da realizzarsi in regime di art. 55 C.N. i progetti saranno trasmessi all’Agenzia in due copie degli elaborati tecnici con richiesta di parere da formularsi nei termini previsti dalle norme in materia di procedimento amministrativo laddove non si desse luogo all’indizione di Conferenze di Servizio»

- di confermare in ogni sua parte rimanente, a seguito della sopra richiamata modifica, la validità del Protocollo d’intesa così come approvato nello schema della propria delibera 1946/07 e sottoscritto in data 21/12/2007;

Sentita l’Agenzia del Demanio filiale Emilia-Romagna, i Comuni costieri, La Direzione Marittima Emilia-Romagna in rappresentanza della Capitanerie di Porto di Ravenna e Rimini nell’incontro del 16 Luglio 2012 presso gli uffici regionali del competente Assessorato Turismo. Commercio;

Dato atto dell'istruttoria svolta, per quanto di competenza, dal Servizio Commercio Turismo e Qualità aree turistiche, sulla base della documentazione acquisita agli atti del Servizio stesso;

Viste le proprie deliberazioni:

- n. 1057 del 24 luglio 2006, avente ad oggetto “Prima fase di riordino delle strutture organizzative della Giunta regionale. Indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali”;

- n. 1663 del 27 novembre 2006 "Modifiche all’assetto delle Direzioni generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente";

- n. 2416 del 29 dicembre 2008 e s.m.“Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007 e s. m.” e ss.mm.;

- n.10 del 10 gennaio 2011 “Approvazione di atti di conferimento degli incarichi di livello dirigenziale”;

- n.1222 del 4 agosto 2011 “Approvazione di atti di conferimento degli incarichi di livello dirigenziale” (decorrenza 1/8/2011);

Dato atto del parere allegato; 

Su proposta dell’Assessore al Turismo. Commercio; 

A voti unanimi e palesi 

delibera:

Per le motivazioni espresse in premessa e che qui si intendono integralmente richiamate di:

1) prendere atto della nota del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti n. M_tra/porti/4149 del 29/3/2012 avente ad oggetto “Nulla osta articolo 55 del codice della Navigazione. Competenza” in cui ha rappresentato testualmente che: «la competenza concernete l’autorizzazione di cui all’articolo 55 del Codice della Navigazione e 22 del relativo regolamento è in capo allo Stato » in quanto «la norma in questione, pertanto, non risponde ad esigenze di pianificazione urbanistica, bensì ad esigenza di tutela della sicurezza della navigazione» disponendo che la Direzione Marittima ( Capitaneria di Porto di Ravenna) provveda ai relativi adempimenti il tutto necessariamente armonizzato con gli snellimenti procedurali introdotti dalla L. 80/05 ( istituto del silenzio assenso entro trenta giorni);

2) di prendere atto della nota dell’Agenzia del Demanio dell’ 8/5/2012 Prot. 7174/2012 acquista in atti della Regione il 16/5/2012 con PG 122328 avente ad oggetto “ Autorizzazione ex articolo 55 del codice della Navigazione. Competenza” che facendo proprie le determinazioni del Ministero dichiara superati i contenuti della fattispecie dell’Art. 55 C.N. di cui al Protocollo d’intesa della propria delibera 1946/07 e sottoscritto in data 21/12/2007;

3) di eliminare dal Protocollo d’intesa di cui allo schema approvato con propria delibera 1946/07 e sottoscritto il 21/12/2007 al punto 8) la lettera c) che testualmente recita:

«c) Per quanto attiene gli interventi da realizzarsi in regime di Art. 55 C.N. i progetti saranno trasmessi all’ Agenzia in due copie degli elaborati tecnici con richiesta di parere da formularsi nei termini previsti dalle norme in materia di procedimento amministrativo laddove non si desse luogo all’indizione di Conferenze di Servizio»;

4) di confermare in ogni sua parte la validità del Protocollo d’Intesa così come approvato nello schema della propria Delibera n.1946/2007 e sottoscritto in data 21/12/2007 ed integrato dalle modifiche di cui al precedente punto 3);

5) che il Servizio Commercio Turismo e Qualità Aree Turistiche che esercita le funzioni citate in premessa a seguito dell’avvenuta attribuzione ai Comuni Costieri provveda all’attuazione di quanto richiamato al punto 4) e ad in informare i Comuni ai fini procedimentali di quanto disposto al punto 3);

6) di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it