E-R | BUR

n.203 del 26.06.2019 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione primo "Catalogo dell'offerta formativa, ai sensi della deliberazione di Giunta regionale n. 963 del 21/06/2016 per lo svolgimento di attività stagionali per l'anno 2019" in attuazione della DGR n. 797/2019

IL DIRIGENTE FIRMATARIO 

Viste le deliberazioni della Giunta Regionale:

- n. 963 del 21/6/2016 recante “Recepimento del Decreto Interministeriale 12/10/2015 e approvazione dello Schema di Protocollo d’intesa tra Regione Emilia-Romagna, Ufficio Scolastico Regionale, Università, Fondazioni ITS e Parti Sociali sulla “Disciplina di attuazione dell’apprendistato ai sensi del D.Lgs 81/2005 e del Decreto Interministeriale 12/10/2015” – Attuazione art. 54 della L.R. 9/2016”;

- n. 642/2017 “Integrazione alle proprie deliberazioni n.1859/2016 e n.438/2017, relativamente alle tipologie di apprendistato per la qualifica e il diploma professionale e di apprendistato di cui all'art. 43 del D.Lgs. 81/2015 per lo svolgimento di attività stagionali, di cui agli allegati 1 e 2 della propria deliberazione n.963/2016”;

- n.334/2019 “Aggiornamento elenco degli organismi accreditati di cui alla Delibera di Giunta regionale n. 1837 del 5 novembre 2018 e dell'elenco degli organismi accreditati per l'obbligo d'istruzione ai sensi della Delibera di Giunta regionale n. 2046/2010 e per l'ambito dello spettacolo”;

- n. 797/2019 “Approvazione invito a presentare candidature per l'ammissione al catalogo regionale dell'apprendistato di cui all'art. 43 del D.Lgs 81/2015 per lo svolgimento di attività stagionali anno 2019”;

Visto in particolare che nell’”Invito a presentare candidature per l’ammissione al Catalogo regionale dell'apprendistato di cui all’art. 43 del D.Lgs 81/2015 per lo svolgimento di attività stagionali anno 2019" di cui all’Allegato 1), parte integrante e sostanziale della sopra citata deliberazione di Giunta regionale n. 797/2019 si è disposto:

- di invitare gli Enti di formazione professionale, in possesso dei requisiti previsti nello stesso, a presentare la propria candidatura secondo le modalità e i termini individuati nell'Invito medesimo;

- che l’istruttoria di ammissibilità per la validazione venga eseguita a cura del “Servizio Programmazione delle politiche dell'istruzione, della formazione, del lavoro e della conoscenza”;

- che alla validazione delle candidature ammissibili avrebbe provveduto il Responsabile del “Servizio Programmazione delle politiche dell'istruzione, della formazione, del lavoro e della conoscenza” con proprio atto;

Rilevato che al punto H. “Modalità e termini per la presentazione della candidatura” del suddetto Invito, è stato previsto che:

- i soggetti in possesso dei requisiti potranno inviare la propria candidatura per l’ammissione al Catalogo entro e non oltre il 20 giugno 2019;

- le candidature pervenute entro e non oltre il giorno 4 giugno 2019 saranno oggetto del primo atto di validazione del Catalogo;

Dato atto altresì che al punto I) “Modalità di validazione e approvazione delle candidature” è stato previsto che:

- le candidature ammissibili e validate pervenute entro e non oltre il 4 giugno 2019 andranno a costituire il primo elenco, ovvero il primo “Catalogo dell’offerta formativa per l’anno 2019, ai sensi della deliberazione di Giunta regionale n.963 del 21/6/2016” approvato con atto del responsabile del Servizio “Programmazione, valutazione e interventi regionali nell’ambito delle politiche della formazione e del lavoro”;

- il suddetto primo elenco sarà aggiornato con successivo atto del responsabile del Servizio “Programmazione, valutazione e interventi regionali nell’ambito delle politiche della formazione e del lavoro” per le candidature ammissibili e validate pervenute successivamente alla prima scadenza ed entro il 20 giugno 2019;

Dato atto inoltre che:

- con le modalità previste dall’Invito entro la suddetta 1^ scadenza definita per il 4 giugno 2019 sono pervenuta n. 4 richieste di ammissione al Catalogo regionale dell’apprendistato di cui all’art. 43 del D.Lgs 81/2015 per lo svolgimento di attività stagionali per l’anno 2019, nello specifico da parte di: FORM.ART.SOCIETÀ CONSORTILE A R.L. (cod. Org. 245) IAL INNOVAZIONE APPRENDIMENTO LAVORO EMILIA-ROMAGNA S.R.L. IMPRESA SOCIALE (cod. Org.260), ASSOFORM ROMAGNA S.C. A R.L. (cod.Org.553) e FORMAZIONE & LAVORO - SERVIZI PER L'OCCUPAZIONE E LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI (cod. Org. 3194) acquisite agli atti del Servizio;

- le suddette richieste di ammissione sono risultate ammissibili in seguito all’istruttoria svolta dal “Servizio Programmazione delle politiche dell'istruzione, della formazione, del lavoro e della conoscenza” e pertanto validabili;

Ritenuto pertanto di approvare l’elenco di cui all’Allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, quale primo “Catalogo dell’offerta formativa, ai sensi della deliberazione di Giunta regionale n.963 del 21/6/2016, per lo svolgimento di attività stagionali per l’anno 2019” in attuazione di quanto previsto dall'Invito approvato con la sopracitata deliberazione di Giunta regionale n. 797/2019;

Dato atto che come previsto al punto 4 del dispositivo della deliberazione di Giunta regionale n. 797/2019 il servizio formativo erogato sarà finanziato con lo strumento dell’assegno formativo che sarà riconosciuto ai destinatari e verrà pagato in nome e per conto degli stessi ai Soggetti attuatori quale quota di iscrizione ai percorsi formativi individuali a valere sulle risorse finanziarie nazionali di cui alla Legge 144/1999, per un importo massimo pari ad euro 150.000,00, assegnate annualmente alla Regione Emilia-Romagna dai Decreti Direttoriali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – Direzione generale per le politiche attive, i servizi per il lavoro e la formazione nonché su altre risorse comunitarie e nazionali si rendessero disponibili;

Richiamati:

- il Decreto Legislativo D.lgs. 14 marzo 2013, n. 33 "Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni" e ss.mm.ii;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 122/2019 "Approvazione Piano triennale di prevenzione della corruzione 2019-2021" ed in particolare l'allegato D) "Direttiva di indirizzi interpretativi per l'applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.lgs. n. 33 del 2013. Attuazione del piano triennale di prevenzione della corruzione 2019-2021";

Richiamata la Legge Regionale n. 43/2001 recante "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporto di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e ss.mm.ii.;

Richiamate le deliberazioni di Giunta regionale:

- n. 2416/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007.” e ss.mm.ii. per quanto applicabile;

- n.56/2016 “Affidamento degli incarichi di Direttore Generale della Giunta regionale dell'art.43 della L.R.43/2001”;

- n. 270/2016 “Attuazione prima fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 622/2016 “Attuazione seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 1107/2016 "Integrazione delle declaratorie delle strutture organizzative della Giunta regionale a seguito dell'implementazione della seconda fase della riorganizzazione avviata con Delibera 2189/2015";

- n. 87/2017 "Assunzione dei vincitori delle selezioni pubbliche per il conferimento di incarichi dirigenziali, ai sensi dell'art. 18 della L.R. 43/2001, presso la direzione generale economia della conoscenza, del lavoro e dell'Impresa";

- n. 468/2017 “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

- n. 1059/2018 "Approvazione degli incarichi dirigenziali rinnovati e conferiti nell'ambito delle Direzioni generali, Agenzie e Istituti e nomina del Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (RPCT), del Responsabile dell'Anagrafe per la Stazione Appaltante (RASA) e del Responsabile della Protezione dei Dati (DPO)";

Richiamate le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/0779385 del 21 dicembre 2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposte in attuazione della deliberazione di Giunta regionale n. 468/2017;

Richiamata inoltre la determinazione dirigenziale n. 1174/2017 "Conferimento di incarichi dirigenziali presso la Direzione Generale Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell’Impresa”;

Attestato che il sottoscritto dirigente, responsabile del procedimento, non si trova in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestata la regolarità amministrativa del presente atto; 

determina: 

per le motivazioni espresse in premessa e qui integralmente richiamate

1. di dare atto che con le modalità previste dall’Invito, approvato con deliberazione di Giunta regionale n. 797/2019, entro la suddetta 1^ scadenza definita per il 4 giugno 2019 sono pervenuta n. 4 richieste di ammissione al Catalogo regionale dell’apprendistato di cui all’art. 43 del D.Lgs 81/2015 per lo svolgimento di attività stagionali per l’anno 2019, nello specifico da parte di: FORM.ART.SOCIETÀ CONSORTILE A R.L. (cod. Org. 245) IAL INNOVAZIONE APPRENDIMENTO LAVORO EMILIA-ROMAGNA S.R.L. IMPRESA SOCIALE (cod. Org.260), ASSOFORM ROMA-GNA S.C. A R.L. (cod.Org.553) e FORMAZIONE & LAVORO - SERVIZI PER L'OCCUPAZIONE E LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI (cod. Org. 3194) acquisite agli atti del Servizio;

2. di dare atto altresì che le suddette candidature sono risultate ammissibili a seguito dell’istruttoria svolta dallo scrivente Servizio e pertanto validabili;

3. di approvare, pertanto, l’elenco di cui all’Allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, quale primo “Catalogo dell’offerta formativa, ai sensi della deliberazione di Giunta regionale n.963 del 21/6/2016, per lo svolgimento di attività stagionali per l’anno 2019” in attuazione di quanto previsto dall'Invito approvato con la sopracitata deliberazione di Giunta regionale n. 797/2019;

4. di dare atto che il suddetto primo elenco sarà aggiornato con successivo proprio atto con le eventuali candidature ammissibili e validate pervenute successivamente alla prima scadenza del 4 giugno 2019 ed entro il 20 giugno 2019;

5. di dare atto inoltre che come previsto al punto 4 del dispositivo della deliberazione di Giunta regionale n. 797/2019 il servizio formativo erogato sarà finanziato con lo strumento dell’assegno formativo che sarà riconosciuto ai destinatari e verrà pagato in nome e per conto degli stessi ai Soggetti attuatori quale quota di iscrizione ai percorsi formativi individuali a valere sulle risorse finanziarie nazionali di cui alla Legge 144/1999, per un importo massimo pari ad euro 150.000,00, assegnate annualmente alla Regione Emilia-Romagna dai Decreti Direttoriali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – Direzione generale per le politiche attive, i servizi per il lavoro e la formazione nonché su altre risorse comunitarie e nazionali si rendessero disponibili;

6. di dare atto, infine, che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative richiamate in parte narrativa;

7. di pubblicare la presente determinazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico e sul sito http://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it.

La Responsabile del Servizio

Francesca Bergamini

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it