E-R | BUR

n.113 del 20.04.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Ampliamento dell'accreditamento dei dipartimenti del Presidio Rimini-Santarcangelo-Novafeltria per lo stabilimento di Novafeltria

IL DIRETTORE

Visto l’art. 8 quater del D.Lgs. 502/1992 e successive modificazioni, ai sensi del quale l’accreditamento istituzionale è rilasciato dalla Regione alle strutture autorizzate, pubbliche o private e ai professionisti che ne facciano richiesta, subordinatamente alla loro rispondenza ai requisiti ulteriori di qualificazione, alla loro funzionalità rispetto agli indirizzi di programmazione regionale e alla verifica positiva dell’attività svolta e dei risultati raggiunti;

Richiamate:

la legge regionale n. 34 del 12 ottobre 1998: “Norme in materia di autorizzazione e accreditamento delle strutture sanitarie pubbliche e private, in attuazione del DPR 14 gennaio 1997” e successive modificazioni, da ultima l.r. n. 4/2008, che all’art. 9 e 10:

  • pone in capo al Direttore Generale competente in materia di Sanità di procedere al rinnovo dell’accreditamento con propria determinazione;
  • stabilisce che l’accreditamento è valido per quattro anni decorrenti dalla data di concessione e può essere rinnovato, in presenza del mantenimento dei requisiti necessari anche per l’autorizzazione, su richiesta dell’interessato, presentata alla Regione Emilia-Romagna;
  • la deliberazione n. 327 del 23 febbraio 2004, e successive modificazioni e integrazioni, con la quale la Giunta regionale ha tra l’altro approvato i requisiti generali per l’accreditamento delle strutture sanitarie dell’Emilia-Romagna ed i requisiti specifici per alcune tipologie di strutture;

Richiamato:

- quanto stabilito dal Titolo IV, Capo I della l.r. 4/08 in materia di autorizzazione all’esercizio di attività sanitarie;

- il D.Lgs. n. 159/2011 e ss.mm.ii.;

- il D.Lgs. n. 33/2013 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;

- le delibere di Giunta regionale n. 1621/2013 e successive modifiche, n. 66/2016, n. 53 del 21 gennaio 2013, n. 1604/2015;

Vista la nota pervenuta a questa amministrazione, PG n. 2006/30721, conservata agli atti del Servizio Assistenza Ospedaliera, con la quale il legale rappresentante dell’Azienda USL della Romagna, con sede legale in Ravenna via De Gasperi n. 8, ha presentato domanda di ampliamento dell’accreditamento per attività di ricovero e ambulatoriali, afferenti ai Dipartimenti del Presidio Ospedaliero Rimini-Santarcangelo-Novafeltria, site presso l’Ospedale di Novafeltria, con sede in Via XXIV Maggio 174, Novafeltria;

Preso atto che la struttura è stata autorizzata al funzionamento con provvedimento dello Sportello Unico attività Produttive della Unione dei Comuni della Valmarecchia prot. P.G. n.67 del 25/10/2012 e prot. P.G. n.1114 del 26/1/2015;

Tenuto conto delle risultanze delle verifiche effettuate con esame della documentazione e visita di verifica effettuata il 24 novembre 2015 sulla sussistenza dei requisiti generali e specifici posseduti;

Vista la relazione motivata in ordine alla accreditabilità della struttura realizzata dall'Agenzia Sanitaria e sociale regionale, conservata agli atti del Servizio Assistenza Ospedaliera;

Su proposta del Responsabile del Servizio Assistenza Ospedaliera dotta Maria Teresa Montella;

Dato atto del parere allegato;

determina:

- di concedere l’ampliamento dell'accreditamento, nei limiti e nei modi sotto definiti nei confronti delle Unità Operative ed attività sotto indicate, facenti parte dei Dipartimenti del Presidio Ospedaliero Rimini-Santarcangelo-Novafeltria, site presso la Struttura Ospedaliera di Novafeltria, Via XXIV Maggio n.174 - Novafeltria -, così articolato:

Day Hospital (cod. 2)

Chirurgia Generale (cod. 9)

Medicina generale (cod.26)

Lungodegenza (cod. 60)

Aree ambulatoriali e blocchi operatori

Emergenza territoriale - postazione 118

Punto di Primo intervento

per le motivazioni di cui in premessa, ai sensi e per gli effetti dell’art. 8 quater, del D.Lgs. 502/1992 e successive modifiche;

- l’ampliamento dell’accreditamento decorre dalla data di adozione del presente provvedimento, ha validità fino al 31/7/2018, sulla base di quanto stabilito dalla DGR 1604/2015;

- di dare atto che, ai sensi del D.Lgs. n. 33/2013, si provvederà agli obblighi di pubblicazione ivi contemplati;

- di pubblicare la presente determinazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it