E-R | BUR

n.249 del 16.11.2012 (Parte Seconda)

XHTML preview

Istituzione del Soggetto Incaricato dell’Istruttoria – SII previsto all’art. 3 dell’Ordinanza n. 57 del 12 ottobre 2012

IL PRESIDENTE

IN QUALITÀ DI COMMISSARIO DELEGATO

ai sensi dell’art. 1 comma 2 del D.L. n. 74/2012

convertito con modificazioni dalla legge n. 122/2012

Il Presidente della Giunta Emilia-Romagna, assunte, a norma dell’articolo 1, comma 2, del Decreto Legge 6 giugno 2012 n. 74, “Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo, il 20 e il 29 maggio 2012” in G.U. n. 131 del 7 giugno 2012, convertito in legge con modificazioni nella Legge 1 agosto 2012 n. 122 recante “Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo, il 20 e il 29 maggio 2012” (in seguito D. L. n. 74/2012), le funzioni di Commissario Delegato per l’attuazione degli interventi previsti dallo stesso Decreto;

Visti:

- la Legge 24 febbraio 1992, n. 225 e ss.mm.ii. recante “Istituzione del Servizio nazionale della protezione civile”;

- l’art. 8 della Legge regionale n.1 del 2005, recante “Norme in materia di protezione civile”;

- la Deliberazione di Giunta regionale n. 1493 del 15 ottobre 2012, recante “Disposizioni per il coordinamento delle attività del Commissario delegato per la ricostruzione e quelle delle Strutture della Giunta regionale”

- la Legge regionale n. 43 del 2001, recante “Testo Unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna”;

- il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 21 maggio 2012 recante la dichiarazione dell’eccezionale rischio di compromissione degli interessi primari a causa degli eventi sismici che hanno colpito il territorio delle Regioni Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto, ai sensi dell’art. 3, comma 1, del Decreto Legge 04.11.2002 n. 245, convertito con modificazioni dall’art. 1 della Legge 27.12.2002, n. 286;

- i Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22 e 30 maggio 2012 con i quali è stato dichiarato lo stato d’emergenza in ordine agli eventi sismici che hanno colpito il territorio delle Province di Bologna, Modena, Ferrara, Reggio Emilia, Mantova e Rovigo, i giorni 20 e 29 maggio 2012 ed è stata disposta la delega al Capo del Dipartimento della Protezione Civile ad emanare ordinanze in deroga ad ogni disposizione vigente e nel rispetto dei principi generali dell’ordinamento giuridico;

- il Decreto Legge 6 giugno 2012 n. 74, “Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo il 20 e il 29 maggio 2012” in G.U. n. 131 del 7 giugno 2012, convertito in legge con modificazioni nella legge 1 agosto 2012 n. 122 (in seguito D.L. n. 74/2012);

- il Decreto Legge 22 giugno 2012, n. 83, “Misure urgenti per la crescita del Paese”, in G.U. n.147 del 26, giugno 2012, convertito con modificazioni dalla L. 7 agosto 2012, n. 134 (in seguito D.L. n. 83/2012) ed in particolare il comma 13 dell’art. 10;

Richiamate, altresì, le Ordinanze del Commissario delegato:

- Ordinanza n. 1 dell'8 giugno 2012 “Misure per il coordinamento istituzionale degli interventi per la ricostruzione, l’assistenza alle popolazioni e la ripresa economica nei territori colpiti dal sisma dei giorni 20 e 29 maggio 2012. Costituzione del Comitato istituzionale e di indirizzo”;

- l’Ordinanza n. 31 del 30 agosto 2012 “Disposizioni generali per il funzionamento della struttura commissariale prevista dall’art. 1, comma 5 del D.L. 74/2012, come modificato e convertito in legge e dall’art. 3-bis del D.L. 95/2012, inserito dalla legge di conversione n. 135/2012”;

- l’Ordinanza n. 57 del 12 ottobre 2012 “Criteri e modalità per il riconoscimento dei danni e la concessione dei contributi per la riparazione, il ripristino, la ricostruzione di immobili ad uso produttivo, per la riparazione e il riacquisto di beni mobili strumentali all’attività, per la ricostituzione delle scorte e dei prodotti e per la delocalizzazione, in relazione agli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012” ed in particolare l’articolo 3 “Soggetto Incaricato dell’istruttoria - SII” con il quale si dispone che l’istruttoria delle domande è effettuata da una Struttura dedicata denominata Soggetto Incaricato dell’Istruttoria (di seguito SII) istituita e nominata dal Commissario Delegato che ne individua altresì l’articolazione funzionale e la sua composizione;

- l’Ordinanza n. 64 del 29 ottobre 2012 “Modifiche all'Ordinanza Commissariale n. 57 del 12 ottobre 2012 "Criteri e modalità per il riconoscimento dei danni e la concessione dei contributi per la riparazione, il ripristino, la ricostruzione di immobili ad uso produttivo, per la riparazione e il riacquisto di beni mobili strumentali all'attività, per la ricostituzione delle scorte e dei prodotti e per la delocalizzazione, in relazione agli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012". Aggiornamento del termine di presentazione delle domande;

- l’Ordinanza n. 65 del 29 ottobre 2012 “Acquisizione di servizi per la realizzazione delle procedure informatiche relative all’Ordinanza n. 57/2012”;

- l’Ordinanza n. 66 del 29 ottobre 2012 “Acquisizione di servizi per la realizzazione della standardizzazione delle procedure amministrative relative all’ordinanza n. 57/2012;

- l’Ordinanza n. 74 del 14 novembre 2012 “Modifiche all’Ordinanza commissariale n. 57 del 12 ottobre 2012 “Criteri e modalità per il riconoscimento dei danni e la concessione dei contributi per la riparazione e il riacquisto di beni mobili strumentali all'attività, per la ricostituzione delle scorte e dei prodotti e per la delocalizzazione, in relazione agli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012". Approvazione delle Linee Guida per la presentazione delle domande e le richieste di erogazione dei contributi previsti dall’Ordinanza n. 57/20012;

Ritenuto necessario dare attuazione all’art. 3 dell’Ordinanza n. 57 soprarichiamata procedendo all’istituzione del Soggetto Incaricato dell’Istruttoria - SII;

Richiamata altresì la Legge Regionale 13 Maggio 1993, n. 25 e ss. mm. “Norme per la riorganizzazione dell’Ente Regionale per la Valorizzazione economica del Territorio - Ervet SpA”, ed in particolare l’art. 6 della citata Legge che regolamenta le modalità dello svolgimento di attività della società Ervet per la Regione Emilia-Romagna;

Richiamato l’importante ruolo che riveste l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.P.A. (Invitalia), società in house al Ministero dello Sviluppo Economico, nelle azioni di incentivazione per le imprese e di supporto alle amministrazioni pubbliche;

Visto il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze di concerto con il Ministero dello Sviluppo Economico del 10 agosto 2012 che prevede le modalità di attuazione dell’art. 11 del D.L. n. 74/2012 e che in particolare al comma 11 dispone la definizione di “idonee modalità di rendicontazione, monitoraggio e controllo sull’utilizzo delle risorse, anche attraverso idonee procedure informatiche, condivise con il Ministero dell’economia e delle Finanze e con il Ministero dello Sviluppo Economico”;

Visto il Protocollo d’Intesa fra il Ministro dell’Economia e delle Finanze e i Presidenti delle Regioni Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto in qualità di Commissari delegati, sottoscritto lo scorso 4 ottobre 2012;

Visto il comma 460, art. 1, Legge 24 dicembre 2006, n. 296, “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2007)” con cui la Società Sviluppo Italia Spa assume la denominazione attuale Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa- Invitalia Spa società a capitale interamente pubblico;

Visto infine l’art. 27, comma 1 della legge 24 novembre 2000, n. 340 e ss. mm. ai sensi del quale i provvedimenti commissariali divengono efficaci decorso il termine di 7 giorni per l’esercizio del controllo preventivo di legittimità da parte della Corte dei Conti, ma possono essere dichiarati con motivazione espressa dell’organo emanante provvisoriamente efficaci;

Ritenuto che l’estrema urgenza di concludere la procedura oggetto della presente ordinanza al fine di istituire il SII di cui all’art. 3 dell’Ordinanza n. 57/2012 entro il termine iniziale della presentazione delle domande di contributo fissato al 15 novembre 2012 sia tale da rendere necessaria la dichiarazione di provvisoria efficacia ai sensi della Legge 340/2000; 

Tutto ciò premesso e considerato, 

DISPONE  

1) Di istituire il Soggetto Incaricato dell’Istruttoria - SII di cui all’art. 3 dell’Ordinanza n. 57 del 12 ottobre 2012, per la gestione del procedimento finalizzato all’erogazione dei contributi relativi alle domande presentate ai sensi delle Ordinanze n. 57/2012 e n. 74/2012;

2) Di dare atto che l’articolazione funzionale del SII è riepilogato nell’organigramma di cui all’Allegato 1;

3) Di specificare in particolare che il SII, presieduto dal Commissario delegato, è articolato in due “Aree di coordinamento”: l’Area “Industria, Artigianato, Servizi, Commercio e Turismo” e l’Area “Agricoltura ed Agro-industria”; le attività relative alle due Aree sono assegnate rispettivamente alla Direzione Generale Attività produttive, Commercio, Turismo e alla Direzione Generale Agricoltura, Economia ittica, Attività Faunistico-venatoria;

4) Di dare atto che l’organizzazione funzionale delle due Aree di coordinamento è affidata rispettivamente al Direttore generale Attività produttive, Commercio, Turismo per l’Area “Industria, Artigianato, Servizi, Commercio e Turismo” e al Direttore generale Agricoltura, Economia ittica, Attività faunistico-venatoria per l’Area “Agricoltura-agroindustria”;

5) Di dare atto che l’attività dei controlli verrà strutturata con apposito provvedimento del commissario delegato su proposta dei due Direttori generali;

6) Di specificare sin d’ora che ciascuna Area di coordinamento si articola in due ambiti presidiati ciascuno da un dirigente di un’Amministrazione pubblica che assume le funzioni di Presidente del Nucleo di valutazione, previsto e disciplinato nella sua composizione al comma 3, articolo 3 dell’Ordinanza n. 57/2012, nonché la funzione di Responsabile del Procedimento ai sensi della Legge 241/1990 e ss. mm. per quanto attiene le istanze di contributo presentate secondo le modalità previste dalle citate Ordinanze nn. 57/2012 e 74/2012 secondo una suddivisione per materia e/o ambito territoriale;

7) Di individuare nei Responsabili dei Servizi “Politiche per l’industria, l’artigianato, la cooperazione e i servizi” e “Commercio, turismo e qualità aree turistiche”, i Responsabili delle Procedure “Istruttoria, concessione, liquidazione” e di Presidenti dei Nuclei di valutazione per l’Area “Industria, Artigianato, Servizi, Commercio e Turismo”;

8) Di individuare altresì nel Responsabile del Servizio “Aiuti alle imprese”, il Responsabile della Procedura “Istruttoria, concessione, liquidazione” e di Presidente del Nucleo di valutazione per gli interventi delle aziende agricole relativi ai territori delle Province di Bologna e Ferrara nonché per l’intero settore dell’agroindustria;

9) Di affidare - in attuazione dell’art. 3 commi 3 e 4 dell’ordinanza n. 57/2012 - al Direttore Area Economia della Provincia di Modena la responsabilità in ordine alle attività afferenti alla Procedura “Istruttoria, concessione, liquidazione” e il ruolo di Presidente del “Nucleo di valutazione”, per gli interventi delle aziende agricole riferiti ai territori delle Province di Modena e Reggio Emilia, previa sottoscrizione di apposita convenzione con la Provincia di Modena;

10) Di individuare nella società regionale in house Ervet SpA, la società che svolgerà compiti di assistenza tecnica al SII; in particolare per l’attività di segreteria tecnica organizzativa, individuazione degli esperti e supporto all’attività dei Nuclei di valutazione, monitoraggio della spesa;

11) Di individuare nella società Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa S.p.A. (Invitalia) del Ministero dello Sviluppo Economico, la società che svolgerà le attività afferenti alle Procedure “Istruttoria, concessione, liquidazione” nonché l’attività di assistenza legale a supporto del procedimento amministrativo;

12) Di stabilire che i rapporti con Ervet SpA ed Invitalia saranno oggetto di convenzioni adottate con successivi provvedimenti;

13) Di stabilire che per l’attività che dovrà essere svolta dal personale della Regione Emilia-Romagna si procederà con successivi provvedimenti;

14) Di stabilire che il Commissario delegato procederà alla nomina dei nuclei di valutazione, sulla base delle proposte avanzate dalla società Ervet S.p.A. attraverso apposito provvedimento;

15) Di stabilire che il SII procederà anche alla gestione degli interventi di cui all’art. 11 del D.L. 74/2012, ricompresi nell’Ordinanza n. 57/2012, secondo i criteri generali e le modalità fissate dal Decreto del Ministero dell’economia e delle Finanze di concerto con il Ministero dello Sviluppo economico del 10 agosto 2012, senza ulteriori oneri per la finanza pubblica;

16) Di stabilire che il SII procederà anche alla gestione degli interventi di cui al comma 13, art. 11 del D.L. 83/2012, secondo i criteri generali e le modalità che saranno fissate con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, di concerto con i Ministri dell'economia e delle finanze e del lavoro e delle politiche sociali, ivi previsto, senza ulteriori oneri per la finanza pubblica;

17) Di dare atto che il Commissario esercita l'attività di controllo sulla corretta gestione dei procedimenti attivati dal SII avvalendosi della collaborazione dei Direttori generali delle rispettive aree nonché dei Responsabili delle Procedure “Istruttoria, concessione e liquidazione”, individuati come responsabili dei rispettivi nuclei di valutazione e del procedimento, ai quali è demandato il compito di presidiare le attività di verifica della congruità dei finanziamenti in relazione ai danni subiti dai richiedenti e le attività di accertamento dell’effettiva realizzazione dei lavori, delle prestazioni di servizio e della corretta fornitura di scorte, impianti ed altri beni strumentali ai fini della liquidazione dei contributi, con le modalità di cui al precedente punto 5);

18) Di dichiarare la presente ordinanza provvisoriamente efficace ai sensi della L. 24/11/2000, n. 340 e di disporre l‘invio della stessa alla Corte dei Conti per il controllo preventivo di legittimità, ai sensi della Legge n. 20/1994, al fine di dare risposta, nell’attuale fase, all’urgenza di istituire il SII di cui all’art. 3 dell’Ordinanza n. 57/2012 entro il termine iniziale della presentazione delle domande di contributo fissato al 15 novembre 2012. 

La presente ordinanza è pubblicata nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna (BURERT). 

Bologna, 15 novembre 2012 

Il Commissario Delegato

Vasco Errani

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it