E-R | BUR

n.45 del 24.02.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedure in materia di valutazione di impatto ambientale L.R. 18 maggio 1999, n. 9 e di Autorizzazione Integrata Ambientale L.R. 11 ottobre 2004,n. 21 - Titolo III – Procedura di VIA relativa al progetto denominato “pretrattamento delle emulsioni oleose ed incremento della potenzialità massima giornaliera per il trattamento chimico-fisico dei rifiuti pericolosi e non pericolosi” presentato dalla ditta Iren Ambiente SPA – Ripubblicazione avviso pubblicato sul BURERT n. 11 del 13/01/2016

L'Autorità competente Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale avvisa che, ai sensi del Titolo III della Legge Regionale 18 maggio 1999, n. 9, nonché della L.R. 11 ottobre 2004 n. 21, sono stati depositati, per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati, gli elaborati progettuali per l’effettuazione della procedura di VIA, relativa al progetto di seguito indicato.

  • Denominazione del progetto: “pretrattamento delle emulsioni oleose ed incremento della potenzialità massima giornaliera per il trattamento chimico-fisico dei rifiuti pericolosi e non pericolosi”
  • Proponente: IREN AMBIENTE SpA
  • Localizzato in Comune di Reggio Emilia, Via dei Gonzaga 46, nella Provincia di Reggio Emilia

Il progetto appartiene alla seguente categoria di cui agli Allegati A e B alla L.R. 9/1999: A.2.22, in quanto modifica di impianto esistente ricadente nella categoria A.2.3.

Il progetto riguarda la modifica dell’impianto esistente di trattamento chimico-fisico (attività D9) dei rifiuti, e consiste nella realizzazione di un sistema di pretrattamento (attività D13) delle emulsioni oleose - rifiuti pericolosi e non pericolosi - per separare la fase oleosa dalla fase acquosa; il pretrattamento degli oli verrà effettuato, su un quantitativo massimo annuale pari a 9600 tonn/anno, all’interno di un serbatoio attualmente inutilizzato ed in origine adibito a ricevere il percolato di discarica, a seguito di opportune modifiche impiantistiche. Tale modifica comporta inoltre la richiesta di aumentare da 75 tonn a 145 tonn la quantità di rifiuti oleosi da sottoporre a messa in riserva (R13), e di aumentare da 90 tonn/giorno a 200 tonn/giorno la quantità di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi trattabili dall’impianto chimico–fisico (D9), mentre non varierà la quantità complessiva di rifiuti trattabile annualmente.

Il SIA e il relativo progetto definitivo, prescritti per l’effettuazione della procedura di VIA, sono depositati per 60 giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel BURERT.

Tali elaborati sono inoltre disponibili nel Portale web Ambiente della Regione Emilia-Romagna ( https://serviziambiente.regione.emilia-romagna.it/viavas).

I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati depositati presso le seguenti sedi:

  • Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale - Viale della Fiera n. 8, Bologna;
  • Provincia di Reggio Emilia – presso la sede sita in P.zza Gioberti n. 4, Reggio Emilia;
  • Comune di Reggio Emilia, Archivio Generale, Via Mazzacurati n.11, Reggio Emilia;

Entro lo stesso termine di 60 giorni chiunque, ai sensi dell’art. 15, comma 1 della L.R. 9/1999, può presentare osservazioni all’Autorità competente Regione Emilia-Romagna al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: vipsa@postacert.regione.emilia-romagna.it.

Le osservazioni devono essere presentate anche alla struttura preposta alle autorizzazioni e concessioni dell’ARPAE al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: aoore@cert.arpa.emr.it

Ai sensi della L.R. 9/1999, e secondo quanto richiesto dal proponente, l’eventuale conclusione positiva della presente procedura di VIA comprende e sostituisce le seguenti autorizzazioni e atti di assenso:

  • Autorizzazione integrata ambientale L.R. 11 ottobre 2004, n. 21.

Si avvisa infine che la presente pubblicazione annulla la pubblicazione e gli effetti dell’avviso effettuato per la medesima procedura nel BURERT n. 11 del 13/01/2016.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it