E-R | BUR

n.172 del 09.06.2016 (Parte Seconda)

XHTML preview

Bilancio di previsione 2016-2018 - Prelievo da fondo di riserva per le spese impreviste. Variazioni di bilancio di previsione al Documento tecnico d'accompagnamento e al Bilancio finanziario gestionale

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 

Visto il Decreto legislativo 23 giugno 2011, n.118 (Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42) e successive modificazioni e integrazioni;

Considerati in particolare:

  • l’articolo 48 che riguarda il prelievo di somme dai fondi di riserva e in particolare il comma 1, lettera b) che riguarda il «fondo di riserva per spese impreviste» per provvedere alle eventuali deficienze delle assegnazioni di bilancio, che non riguardino le spese di cui alla lettera a) (spese obbligatorie), e che, comunque, non impegnino i bilanci futuri con carattere di continuità;
  • l’articolo 51 che disciplina le variazioni del bilancio di previsione, del documento tecnico di accompagnamento e del bilancio gestionale e in particolare prevede al comma 2, lettera f) che le variazioni riguardanti l'utilizzo del fondo di riserva per le spese impreviste sono predisposte con provvedimento amministrativo, dalla Giunta regionale;

Viste:

  • la legge regionale 29 dicembre 2015, n. 24 “Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2016-2018”;
  • la Legge regionale 15 novembre 2001, n. 40 “Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna“ per quanto applicabile;
  • la deliberazione n. 2259 del 28 dicembre 2015 avente ad oggetto “Approvazione del Documento Tecnico di accompagnamento e del Bilancio finanziario gestionale di previsione della Regione Emilia-Romagna 2016 - 2018”;
  • la deliberazione n. 342 del 14 marzo 2016 “Aggiornamento del Bilancio finanziario gestionale di previsione della Regione Emilia-Romagna 2016-2018”;

Richiamate:

  • la deliberazione n. 104 del 1 febbraio 2016 avente ad oggetto “Disposizioni transitorie per la gestione delle variazioni al Bilancio di Previsione” ed in particolare il Punto A), lettera a), punto 2) che dispone che i prelievi di somme dal fondo di riserva per spese impreviste, sono disposti con delibera della Giunta regionale;

Vista la nota dell’Assessore a Difesa del Suolo e della Costa, Protezione civile, Politiche ambientale e della Montagna protocollo NP/2016/8432 del 29/04/2016, con la quale si richiede, un prelievo dal Fondo per spese impreviste per l'incremento dello stanziamento del capitolo U47315 “Contributi in conto capitale all'agenzia regionale di protezione civile per la concessione di contributi ai soggetti componenti del sistema regionale di protezione civile per l'esecuzione di interventi indifferibili e urgenti in attuazione dell'art.10 della L.R.1/2005 e di interventi urgenti in caso di crisi e di emergenze potenziali o in atto (artt. 8, 9 e 10, l.r. 7 febbraio 2005, n.1)”, afferente alla Missione 11 - Soccorso civile, Programma 1 - Sistema di protezione civile, in relazione agli eventi meteoclimatici verificatisi nel territorio regionale dal gennaio 2016 ad oggi che hanno provocato rilevanti danni in diversi territori della regione. I Comuni, le loro unioni e le Province, per fronteggiare questa situazione, hanno attivato o devono attivare interventi indifferibili ed urgenti per il ripristino dei servizi, la riapertura della viabilità interrotta, la riduzione di incombenti pericoli per i cittadini. In molti casi gli Enti locali hanno richiesto il concorso finanziario della Regione ai sensi dell’art. 10, comma 1, della Legge regionale n. 1/2005 “Norme in materia di Protezione Civile e Volontariato. Istituzione dell'Agenzia regionale di Protezione Civile”, che disciplina gli interventi indifferibili ed urgenti al verificarsi o nell'imminenza di una situazione di pericolo e le conseguenti competenze del Direttore dell'Agenzia regionale;

Per far fronte a tali interventi straordinari e urgenti, di competenza dell'Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la Protezione civile, si rivela necessaria un'integrazione pari a euro 3.000.000,00 allo stanziamento previsto nel bilancio regionale di euro 2.000.000,00;

Verificato che la richiesta di aumento dello stanziamento del capitolo di spesa indicato, trattandosi di spese per calamità e interventi di emergenza, rientra nella tipologia di cui all’allegato 13 “Elenco delle spese che possono essere finanziate con il fondo di riserva per spese impreviste” della L.R 29 dicembre 2015, n. 24 “Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2016-2018”;

Ritenuto di provvedere, per le motivazioni sopra espresse, ad apportare le variazioni suindicate.

Richiamate le seguenti deliberazioni:

  • n. 2416/2008 ad oggetto “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e successive modificazioni;
  • n. 66 del 25 gennaio 2016 avente ad oggetto: “Approvazione del piano triennale di prevenzione della corruzione e del programma per la trasparenza e l'integrità. Aggiornamenti 2016-2018”;
  • n. 270 del 29 febbraio 2016 “Attuazione prima fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;
  • n. 622 del 28 aprile 2016 “Attuazione della seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”

Vista la determinazione del Direttore generale della Direzione Generale Gestione, sviluppo e istituzioni n. 7267 del 29/4/2016 “Conferimento incarichi dirigenziali e modifica di posizioni dirigenziali professional nell'ambito della direzione generale gestione, sviluppo e istituzioni”;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta dell’Assessore al Bilancio, Riordino istituzionale, Risorse umane e pari opportunità;

A voti unanimi e palesi

delibera

sulla base di quanto indicato in premessa e che qui si intende integralmente riportato: 

  1. di apportare al Bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2016 - 2018 le variazioni alle missioni e ai programmi indicati nell’Allegato 1, parte integrante e sostanziale del presente atto;
  2. di apportare al Documento tecnico di accompagnamento al Bilancio di previsione 2016 - 2018 le variazioni ai capitoli afferenti le missioni e i programmi indicati nell’Allegato 2, parte integrante e sostanziale del presente atto;
  3. di apportare al Bilancio finanziario gestionale 2016 - 2018 le variazioni ai capitoli afferenti le missioni e i programmi indicati nell’Allegato 3, parte integrante e sostanziale del presente atto;
  4. di allegare al presente provvedimento di variazione il prospetto di cui all’allegato 8 al Decreto legislativo 23 giugno 2011, n.118, da trasmettere al Tesoriere (Allegato 4 parte integrante e sostanziale del presente atto);
  5. di dare atto che secondo quanto previsto dal D.Lgs 14 marzo 2013, n.33 nonché sulla base degli indirizzi interpretativi contenuti nella deliberazione n. 66/2016 il presente provvedimento non è soggetto agli obblighi di pubblicazione ivi contemplati;
  6. di pubblicare nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna, il presente atto ai sensi del comma 8 dell'art. 31 della L.R. 15 novembre 2001, n. 40. 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it