E-R | BUR

n.144 del 18.05.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Deposito alla Ragioneria Territoriale dello Stato della somma di Euro 350,00 quale integrazione indennità di esproprio non concordata con un proprietario Scroffa De Cumani Francesco (ditta 11), di parte delle aree per i lavori di sistemazione idraulica dei fossi di scolo di Via Polina in località San Martino in Comune di Ferrara

Con provvedimento di Giunta Comunale Verbale n. 13 PG. 20772/12 del 28/5/2012 immediatamente eseguibile è stata approvata la variante al P.R.G., ai sensi dell’art. 15 - comma 4 - della L.R. n. 47/78 e successive modifiche ed integrazioni e degli artt, 8 e 10 della L.R. n. 37/2002, per l’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio sulle aree interessate dall’intervento di sistemazione idraulica in via Polina, località San Martino (FE). Controdeduzione e approvazione.

Con provvedimento di Giunta Comunale Verbale n. 350 PG. 52112/13 del 25/6/2013 è stato approvato il progetto definitivo relativo ai lavori di sistemazione idraulica dei fossi di scolo di Via Polina in località San Martino in Comune di Ferrara, con dichiarazione di pubblica utilità, ai sensi dell’art. 16 della legge regionale. n. 37/2002 e le controdeduzioni alle osservazioni pervenute da parte di n. 4 proprietarie interessati dall’esproprio e una volta eseguiti i frazionamenti e determinate esattamente le aree da assoggettare ad esproprio con determina n. 2330 del 6 dicembre 2013, pg 100707 sono state fissate le indennità provvisorie di espropriazione e di occupazione d'urgenza dovute ai proprietari delle aree per i lavori in questione.

Tale determina con allegato l’elenco delle aree da espropriare e l’indicazione delle somme per l’espropriazione, ai sensi dell’articolo 20 - comma 1 del D.P.R. n. 327/2001, è stata notificata con le forme degli atti processuali civili e che la seguente ditta non ha accettato l’ indennità proposta:

Ditta n. 11 Scroffa De Cumani Francesco Indennità di esproprio rifiutata € 1.750,00.

L’indennità rifiutata pari ad €. 1.750,00 è stata depositata con determina n. 221 del 7/2/2014, PG 10907 alla Ragioneria Territoriale dello Stato e in data 20/6/2014, PG 52832 è stato richiesto alla Commissione Provinciale la determinazione dell’indennità definitiva da corrispondere alla ditta in oggetto;

la Commissione Provinciale in data 02/03/2015 con verbale n. 1, PG. 23474/15) ha risposto determinando l’indennità definitiva in €. 2.100,00 e pertanto è necessario versare alla Ragioneria Territoriale dello Stato la differenza pari ad €. 350,00 - si determina:

1) di autorizzare, per le motivazioni di cui in premessa, il deposito alla Ragioneria Territoriale dello Stato, della somma di Euro 350,00 quale differenza tra l’indennità di esproprio versata e quella determinata dalla commissione Provinciale per la Ditta Scroffa De Cumani Francesco, proprietaria di parte delle aree per i lavori di sistemazione idraulica dei fossi di scolo di Via Polina in località San Martino in Comune di Ferrara e si precisa che la somma di Euro 350,00 è finanziata nel quadro economico del progetto dell’importo complessivo di Euro 230.000,00: e il relativo impegno di spesa è assunto: al titolo 2 - Spese in conto capitale; funzione 09 - Funzioni per gestione del territorio e ambiente; Servizio 04 - Servizio idrico integrato; Intervento 01 - Acquisizione di beni immobili; Capitolo 7000 - Servizio idrico integrato - Servizio rilevante I.V.A.; Azione n. 6644 - Riqualificazione Via Polina 1° stralcio – opere idrauliche; Impegno n. 1859/13;

si da atto che l’indennità calcolata non è soggetta a trattenuta IRPEF, in quanto riferita ad aree con destinazione urbanistica “infrastrutture viarie” per cui non comprese nelle zone urbanistiche A - B - C - D, di cui all’articolo 35 del T.U. n. 327/2001 modificato dal D.L. n. 302/2002 e che con l’apposizione del predetto “visto” il presente provvedimento diviene esecutivo

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it