E-R | BUR

n.113 del 20.07.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

FEP 2007/2013 - Misura 1.3 "Investimenti a bordo dei pescherecci e selettività" - Sospensione dei procedimenti relativi alla liquidazione dei contributi concessi con determinazione 4400/10 e sospensione della definizione della graduatoria delle domande pervenute in esito al bando dicui alla determinazione 8536/10

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

Viste le proprie determinazioni:

  • - n. 7621 del 4 agosto 2009 recante “FEP 2007/2013 – Modalità e criteri per la presentazione delle domande a valere sulla Misura 1.3 dell’Asse 1, Misura 3.3 dell’Asse 3 e Misura 2.1, Sottomisura 1 dell’Asse 2 – Bando annualità 2009”;
  • - n. 4400 del 28 aprile 2010 recante “FEP 2007/2013 – Asse 1, Misura 1.3 “Investimenti a bordo dei pescherecci e selettività” – Bando annualità 2009 – Approvazione graduatoria e contestuale concessione contributi e assunzione impegno di spesa”;
  • n. 8536 del 5 agosto 2010 recante “FEP 2007/2013 - Modalità e criteri per la presentazione delle domande a valere sull’Asse 1 Misura 1.3 “Investimenti a bordo dei pescherecci e selettività””;

Richiamate:

  • - la nota del 31 marzo 2011 prot. n. 358618 con la quale la Direzione generale degli Affari marittimi e della pesca della Commissione Europea - a seguito delle osservazioni sollevate in esito alla visita della Corte dei Conti europea alla Autorità di Gestione Nazionale - richiedeva informazioni allo Stato Italiano al fine di addivenire ad una risoluzione di problematiche legate all’attuazione della Misura 1.3 del Programma operativo 2007/2013 del Fondo Europeo della Pesca, facendo esplicita richiesta alle Autorità italiane di sospendere l’approvazione e la liquidazione delle pratiche relative ai progetti afferenti tale Misura;
  • la nota del 20 aprile 2011 prot. n. 16767 con la quale la Direzione generale Pesca marittima e acquacoltura del Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali - in qualità di Autorità di gestione per l’attuazione del predetto Programma operativo - richiedeva alle Regioni, in qualità di Organismi intermedi delegati, dati ed informazioni miranti a rispondere alle problematiche sollevate dalla Commissione nella citata nota 358618/2011, ribadendo la prescrizione di sospendere l’approvazione e la liquidazione delle pratiche relative ai progetti afferenti la Misura 1.3;

Considerata la necessità di provvedere in merito al fine di tutelare l’Amministrazione circa le decisioni da assumere relativamente al riconoscimento di specifiche spese oggetto di contestazione da parte della Commissione europea ed al contempo di dare informazione, ai beneficiari e potenziali beneficiari dei finanziamenti a valere sulla Misura di che trattasi, in ordine allo stato di attuazione dei procedimenti istruttori per esigenze di trasparenza e pubblicità dell’azione amministrativa e per consentire ai medesimi ogni valutazione circa gli investimenti eventualmente ancora da realizzare;

Dato atto che, in relazione alle decisioni che saranno assunte in sede comunitaria e alle conseguenti determinazioni disposte dall’Autorità di gestione nazionale, si provvederà con appositi atti a dar seguito all’iter dei procedimenti qui sospesi definendo, ove necessario, gli eventuali adempimenti e prescrizioni rivolti ai beneficiari al fine di consentire il perfezionamento delle pratiche presentate con riferimento alle precisazioni che saranno fornite dalla Commissione europea;

Vista la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e dei rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e successive modifiche;

Richiamate le seguenti deliberazioni della Giunta regionale:

-

  • n. 2416 del 29 dicembre 2008 avente ad oggetto “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e successive modifiche;
  • - n. 1057 del 24 luglio 2006, con la quale è stato dato corso alla prima fase di riordino delle strutture organizzative, n. 1663 del 27 novembre 2006 e n. 1950 del 13 dicembre 2010 con le quali sono stati modificati l’assetto delle Direzioni generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente nonché l’assetto delle Direzioni generali delle Attività produttive, Commercio e Turismo e dell’Agricoltura;
  • - n. 10 del 10 gennaio 2011 con la quale è stata conferita efficacia giuridica ad atti dirigenziali di attribuzione di responsabilità di struttura e professional;

Attestata la regolarità amministrativa del presente atto;

determina:

in considerazione di quanto esposto in premessa, che qui si intende integralmente richiamato:

  1. 1. di disporre la sospensione dei procedimenti collegati alla fase di liquidazione dei contributi concessi con determinazione 4400/10 ed alla definizione della graduatoria delle domande pervenute in esito al bando di cui alla determinazione 8536/10 fino all’acquisizione delle decisioni assunte in sede comunitaria e conseguenti determinazioni dell’Autorità di Gestione nazionale circa le modalità di attuazione della Misura 1.3 “Investimenti a bordo dei pescherecci e selettività” del Programma operativo FEP 2007-2013;
  2. 2. di dare atto che in relazione alle decisioni assunte a livello comunitario e nazionale si provvederà con appositi provvedimenti a dar seguito all’iter dei procedimenti qui sospesi definendo ove necessario gli eventuali adempimenti e prescrizioni rivolti ai beneficiari onde consentire il perfezionamento delle pratiche presentate;
  3. 3. di pubblicare integralmente il presente atto nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it