E-R | BUR

n.72 del 13.03.2019 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Pubblicazione di avviso per la predisposizione di graduatorie presso Aziende USL di medici disponibili per incarichi a tempo determinato nei settori della Medicina generale convenzionata - Anno 2019. Implementazione e sviluppo della gestione informatizzata della procedura di ricezione, inserimento e gestione delle domande per l'inclusione dei medici nelle graduatorie

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

Visti:

  • il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 31 ottobre 2000 (G.U. 21/11/2000, serie generale, n.272) recante “Regole tecniche per il protocollo informatico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 20 ottobre 1998, n.428”;
  • il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 3 dicembre 2013 “Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi 3 e 5-bis, 23-ter, comma 4, 43, commi 1 e 3, 44, 44-bis e 71, comma 1, del Codice dell'amministrazione digitale di cui al decreto legislativo n. 82 del 2005;
  • il DPR n.445 del 28/12/2000 e successive modifiche, recante “Disposizioni legislative in materia di documentazione amministrativa”, ed in specifico l’art. 38 con il quale viene affermato il principio con cui tutte le istanze e le dichiarazioni da presentare alla Pubblica Amministrazione possono essere inviate anche per via telematica;
  • la Legge n. 183 del 12/11/2011, art. 15 “Norme in materia di certificati e dichiarazioni sostitutive e divieto di introdurre, nel recepimento di direttive dell'Unione Europea, adempimenti aggiuntivi rispetto a quelli previsti dalle direttive stesse”;
  • il Decreto del Presidente della Repubblica 7 aprile 2003, n.137 recante: “disposizioni di coordinamento in materia di firme elettroniche a norma dell’art.13 del decreto legislativo 23 gennaio 2002, n.10”;
  • il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 marzo 2009 - Regole tecniche in materia di generazione, apposizione e verifica delle firme digitali e validazione temporale dei documenti informatici;
  • il D.Lgs.n.196 del 20 giugno 2003 recante “Codice in materia di protezione dei dati personali”;
  • il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 13 gennaio 2004 recante “Regole tecniche per la formazione, la trasmissione, la conservazione, la duplicazione, la riproduzione e la validazione, anche temporale, dei documenti informatici”;
  • il D.Lgs.n. 82 del 7 marzo 2005 “Codice dell’amministrazione digitale, ed in particolare gli articoli 12 e 15 che prevedono l’utilizzo da parte delle Pubbliche Amministrazioni delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione per la realizzazione degli obiettivi di efficacia ed efficienza, economicità, imparzialità, trasparenza, semplificazione, partecipazione, provvedendo a razionalizzare e semplificare i procedimenti amministrativi, le attività gestionali, i documenti, la modulistica e le modalità di accesso e di presentazione delle istanze da parte dei cittadini;
  • il Decreto Legge 9 febbraio 2012, n.5 recante “Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo” convertito con modificazioni dalla Legge 4 aprile 2012, n. 35, che prevede di incentivare e favorire il processo di informatizzazione e di potenziare ed estendere i servizi telematici attraverso l’utilizzo di canali e servizi telematici e dispone che il Governo persegua l’obiettivo della modernizzazione dei rapporti tra pubbliche amministrazioni, cittadini e imprese attraverso azioni coordinate ed ha previsto, a tal fine, una cabina di regia per l’attuazione dell’agenda digitale italiana che persegue fra gli obiettivi il potenziamento delle applicazioni di amministrazione digitale (e-government) per il miglioramento dei servizi ai cittadini e alle imprese, per favorire la partecipazione attiva degli stessi alla vita pubblica e per realizzare un’amministrazione aperta e trasparente;

Preso atto che:

- l’Accordo Collettivo Nazionale per la Medicina Generale 23 marzo 2005 e successive modifiche ed integrazioni, all'art. 15, comma 12, alle norme transitorie n. 4 e 7 ed alla norma finale n. 5, prevede che le Aziende USL possano predisporre graduatorie di medici disponibili per incarichi di sostituzione e provvisori nei settori della medicina generale, al fine di non creare discontinuità nell’assistenza ai cittadini;

- l’Accordo Collettivo Nazionale per la Medicina Generale 21 giugno 2018 all'art. 2, comma 6 conferma la volontà già espressa con il precedente ACN poc’anzi citato affinchè le Aziende USL possano predisporre graduatorie di medici disponibili per incarichi di sostituzione e provvisori nei settori della medicina generale;

- l’Accordo regionale per la medicina generale, recepito con deliberazione di Giunta Regionale n. 1398 del 9 ottobre 2006, disciplina le modalità ed i termini per la predisposizione di dette graduatorie;

Ritenuto opportuno, nell’ottica di snellimento e semplificazione delle operazioni amministrative, di omogeneità delle procedure da parte delle Aziende USL e per una più capillare e corretta informazione ai medici interessati, procedere alla pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna di un avviso finalizzato alla predisposizione di graduatorie aziendali di medici disponibili per l’eventuale conferimento di incarichi per l’anno 2019 (Allegato A);

Considerato:

- la normativa nazionale e regionale in materia di digitalizzazione dell’Amministrazione Pubblica e l’importanza della dematerializzazione che ne deriva, anche nell’ottica dell’ottimizzazione dell’impiego delle risorse umane, è stato realizzato un nuovo programma informatico, sviluppato di concerto ed in collaborazione con la società “Lepida ScpA”, per la ricezione, l’inserimento e la gestione delle domande per l’inclusione dei medici nelle graduatorie di medici disponibili per incarichi di sostituzione e provvisori nei settori della medicina generale, così come specificato nell’Allegato B (Guida all’utilizzo), facente parte integrante e sostanziale del presente atto; 

- che numerosi medici hanno provveduto a testare lo specifico programma informatico presso le singole Aziende USL della Regione e che la sperimentazione ha dato risultati positivi;

- l’obiettivo di favorire la semplificazione amministrativa del processo sinora adottato, per rendere più semplice e veloce la ricezione e la gestione delle domande al fine dell’inserimento dei medici nelle graduatorie dette;

Preso atto di procedere alla dematerializzazione delle domande per l’inclusione dei medici nelle graduatorie di medici disponibili per incarichi di sostituzione e provvisori nei settori della medicina generale attraverso la sostituzione delle attuali procedure presso le singole Aziende USL della Regione con una totalmente informatizzata, dotata di una nuova interfaccia grafica, che permetta l’inserimento delle domande direttamente da parte dei medici, rendendo non più necessaria la spedizione cartacea, nonché la gestione e la conservazione delle domande stesse su supporto informatizzato da parte delle Aziende USL della Regione;

Ritenuto necessario prevedere che, a partire dalle domande per l’inclusione nelle graduatorie dette per l’anno 2019, la compilazione e l’invio delle domande stesse debba avvenire esclusivamente in modalità “on line”, mediante l’utilizzo – da parte dei medici – del programma informatico appositamente sviluppato, che consenta la ricezione e la gestione in via telematica da parte delle Aziende USL della Regione;

Precisato che le graduatorie saranno predisposte, a livello aziendale, per ciascun settore di attività (assistenza primaria, continuità assistenziale, medicina dei servizi, emergenza sanitaria territoriale) secondo quanto previsto dall’ art. 15, comma 12, dagli artt. 37, 38,70, 81, 97, norme transitorie n. 4 e 7 e dalla norma finale n. 5 dell’Accordo Collettivo Nazionale per la Medicina Generale 23 marzo 2005 e successive modifiche ed integrazioni e dall’Accordo Regionale per la medicina generale, recepito con deliberazione di Giunta Regionale n. 1398 del 9 ottobre 2006, tenuto conto, per i medici disponibili ad incarichi presso gli istituti penitenziari, dell’anzianità di servizio maturata in tale attività; 

Dato atto che le graduatorie saranno valide fino alla approvazione di una nuova graduatoria ai sensi dell’art.2, comma 6 dell’Accordo Collettivo Nazionale per la Medicina Generale 21 giugno 2018;

Dato atto che il Responsabile del Procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestato che il sottoscritto dirigente non si trova in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestata la regolarità amministrativa del presente atto;

determina:

1. di procedere alla dematerializzazione delle procedure di ricezione delle domande per l’inclusione dei medici nelle graduatorie di medici disponibili per incarichi di sostituzione e provvisori nei settori della medicina generale, attraverso la sostituzione delle attuali procedure in essere presso le singole Aziende USL della Regione Emilia-Romagna con una totalmente informatizzata, dotata di una nuova interfaccia grafica, che permetta l’inserimento delle domande direttamente da parte dei medici, rendendo non più necessaria la spedizione cartacea, nonché la gestione e la conservazione delle domande stesse su supporto informatizzato da parte delle Aziende USL della Regione;

2. di prevedere che, a partire dalle domande per l’inclusione nelle graduatorie di cui al punto 1) per l’anno 2019 la compilazione e l’invio delle domande stesse debba avvenire esclusivamente in modalità “on line”, mediante l’utilizzo – da parte dei medici – del programma informatico appositamente sviluppato, che consenta la ricezione e la gestione in via telematica da parte delle Aziende USL della Regione;

3. di portare a conoscenza la presente determinazione alle Direzioni Generali ed alle Direzioni dei Dipartimenti di Cure Primarie delle Aziende USL della Regione Emilia-Romagna, agli Assessorati alla Sanità delle altre Regioni italiane, agli Ordini dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri delle Province della Regione Emilia-Romagna e delle altre Regioni italiane, alle Organizzazioni Sindacali di categoria della Medicina Generale della Regione Emilia-Romagna e a livello nazionale, alla Struttura Interregionale Sanitari Convenzionati (SISAC);

4. di procedere, per le motivazioni espresse in premessa, alla pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna di un avviso (Allegato A) finalizzato alla predisposizione di graduatorie, da parte delle Aziende USL, di medici disponibili al conferimento di incarichi a tempo determinato nei settori della medicina generale (assistenza primaria, continuità assistenziale, medicina dei servizi, emergenza sanitaria territoriale), nonché della Guida all’utilizzo del nuovo programma informatico per la ricezione, l’inserimento e la gestione delle domande per l’inclusione dei medici nelle graduatorie di medici disponibili per incarichi di sostituzione e provvisori nei settori della medicina generale (Allegato B).

Scadenza: 12 aprile 2019 

Il Responsabile del Servizio

Luca Barbieri

Allegato A

AVVISO PER LA FORMAZIONE DI GRADUATORIE, PRESSO LE AZIENDE USL DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA, DI MEDICI DISPONIBILI PER INCARICHI A TEMPO DETERMINATO NEI SETTORI DELLA MEDICINA GENERALE convenzionata – ANNO 2019

L’Accordo Collettivo Nazionale per la medicina generale 23 marzo 2005 e successive modifiche ed integrazioni e l’Accordo integrativo regionale 29.09.2006 (di cui alla deliberazione di Giunta Regionale n. 1398 del 9 ottobre 2006) disciplinano le modalità ed i criteri per la formazione di graduatorie aziendali di medici disponibili per incarichi a tempo determinato (provvisori e di sostituzione). Le modifiche a modalità e criteri detti avverranno all’applicazione dell’art.2, comma 6 dell’Accordo Collettivo Nazionale per la medicina generale 21 giugno 2018.

Le graduatorie – per l’anno 2019 e fino ad applicazione dell’art.2, comma 6 dell’A.C.N. per la medicina generale 21.06.2018 - saranno predisposte, a livello aziendale, per ciascun settore di attività (assistenza primaria, continuità assistenziale, medicina dei servizi, emergenza sanitaria territoriale) secondo i criteri previsti dall’ art. 15, comma 12, dagli artt. 37,38,70,81,97, dalle norme transitorie n. 4 e 7 e dalla norma finale n. 5 del citato A.C.N. per la medicina generale 23 marzo 2005 e dall’Accordo integrativo Regionale 29.09.2006, tenuto conto, per i medici disponibili ad incarichi presso gli istituti penitenziari, dell’anzianità di servizio maturata in tale attività. 

Dato atto che le graduatorie saranno valide fino alla approvazione di una nuova graduatoria ai sensi dell’art.2, comma 6 dell’Accordo Collettivo Nazionale per la Medicina Generale 21 giugno 2018.

I medici disponibili per incarichi a tempo determinato nel settore dell’emergenza sanitaria territoriale devono essere in possesso dell’attestato di idoneità all’esercizio dell’attività di emergenza sanitaria territoriale rilasciato da Aziende Sanitarie.

I medici interessati possono presentare domanda ad una o più Aziende USL e potranno essere interpellati solo dalle Aziende USL a cui verrà presentata domanda.

La presentazione delle domande da parte dei medici interessati ai fini dell’inclusione nelle graduatorie aziendali per il conferimento di incarichi a tempo determinato nei settori della medicina generale, la compilazione e l’invio delle domande stesse dovrà avvenire esclusivamente in modalità “on line”, mediante l’utilizzo del programma informatico appositamente sviluppato, che consente la ricezione e la gestione delle domande in via telematica e disponibile al seguente link:

https://graduatorieaziendaliweb-gru.progetto-sole.it

Altre modalità di trasmissione saranno ritenute causa di esclusione della domanda

I recapiti telefonici (o mail) delle singole Aziende USL della Regione a cui i medici potranno fare riferimento per qualsiasi informazione di carattere amministrativo sono i seguenti:

- Azienda USL di Piacenza:

Dipartimento Cure Primarie – telefono: 0523/317613

- Azienda USL di Parma:

SSD Personale Convenzionato – telefono: 0521/393713 - 393597

- Azienda USL di Reggio Emilia:

Direzione Dipartimento Cure Primarie Aziendale – telefono: 0522/335604 e 0522/335462

- Azienda USL di Modena: Servizio Gestione Personale Convenzionato – telefono: 0536/29267 e 0536/863642 oppure: 059/438710

- Azienda USL di Bologna:

Dipartimento Cure Primarie – UO Convenzioni Nazionali - telefono 051/6584651 e 051/6584661 oppure 051/6584653, 051/6584652

Indirizzo mail: graduatoriamg@ausl.bologna.it 

- Azienda USL di Imola:

Ufficio Convenzioni del Dipartimento Cure Primarie – telefono: 0542/604317 oppure: 0542/604336

Indirizzo mail: m.giusti@ausl.imola.bo.it

- Azienda USL di Ferrara:

Ufficio Convenzioni – telefono: 0532/235628 oppure 0532/235792 

- Azienda USL della Romagna: U.O. Gestione giuridico economica convenzionati -

telefono: 0541/707504 - 707081

Per qualsiasi altra informazione di carattere tecnico/informatico, problemi di navigazione o di tipo tecnico, sarà possibile contattare i colleghi di Lepida ScpA ai seguenti recapiti:

telefono: 051/4206221

Indirizzo mail: assistenza.graduatorie-aziendali@lepida.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it