E-R | BUR

n.125 del 04.05.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedure in materia di Impatto Ambientale L.R. 9/99 – Procedura di A.I.A. D.Lgs 152/2006 - Procedura di Autorizzazione Unica D.Lgs 387/03 - Procedura di variante agli strumenti urbanistici L.R. 9/99. Titolo III – Procedura di VIA relativa al progetto denominato “Ampliamento della discarica “Tre Monti”: recupero volumetrico in sopraelevazione del 3° lotto e realizzazione di un nuovo lotto nei Comuni di Imola (BO) e Riolo Terme (RA) proposto da CON.AMI e HERAmbiente”. Avviso di deposito della documentazione integrativa al progetto già pubblicato nel BURER-T n. 244 del 23 settembre 2015

L'Autorità competente Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale avvisa che ai sensi del Titolo III della Legge Regionale 18 maggio 1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni, sono stati depositati, per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati, gli elaborati progettuali integrativi presentati dai proponenti Herambiente e Conami, relativi al progetto:

“Ampliamento della discarica “Tre Monti”: recupero volumetrico in sopraelevazione del 3° lotto e realizzazione di un nuovo lotto nei Comuni di Imola (BO) e Riolo Terme (RA) proposto da CON.AMI e HERAmbiente”.

  • localizzato: Via Pediano, Imola (BO) e Riolo Terme (RA);
  • presentato da:
    • Consorzio Azienda Multiservizi Intercomunale - Via Mentana n. 10 - 40026 Imola e
    • HERAmbiente spa - Viale Berti Pichat n.2/4 - 40127 Bologna

La Regione Emilia-Romagna, in qualità di Autorità competente della procedura di VIA, ha ritenuto che le integrazioni presentate dal proponente fossero sostanziali e rilevanti per il pubblico e, ai sensi dell’art. 15 bis della L.R. 9/99, ha disposto la ripubblicazione e il relativo deposito.

Il progetto appartiene alla seguente categoria: A.2.6) “Discariche di rifiuti urbani non pericolosi con capacità complessiva superiore a 100.000 mc (operazioni di cui all'allegato B, lettere D1 e D5, della parte quarta del decreto legislativo n. 152 del 2006); discariche di rifiuti speciali non pericolosi (operazioni di cui all'allegato B, lettere D1 e D5, della parte quarta del decreto legislativo n. 152 del 2006), ad esclusione delle discariche per inerti con capacità complessiva sino a 100.000 mc” ed è soggetto a procedura di V.I.A. in virtù di quanto previsto al punto A.2.22) della medesima legge regionale: “Ogni modifica o estensione dei progetti elencati nel presente allegato, ove la modifica o l'estensione di per sé sono conformi agli eventuali limiti stabiliti nel presente allegato”.

Il progetto interessa il territorio dei seguenti comuni: Comune di Imola e Comune di Riolo Terme;

e delle seguenti province: Provincia di Ravenna, Città Metropolitana di Bologna.

Le principali integrazioni presentate dai proponenti riguardano:

  • approfondimento in merito alle alternative del progetto presentato;
  • sistema di gestione del biogas;
  • sistema di gestione del percolato;
  • approfondimento piano di ripristino ambientale (revisione opere di mitigazione);
  • approfondimenti sull’analisi geologica e geotecnica in merito al comportamento, anche in caso di sisma, dei due corpi di discarica (esistente ed in progetto) e relative verifiche di stabilità nelle diverse condizioni;
  • revisione ed approfondimento dello studio di impatto (con anche analisi modellistiche) inerenti gli aspetti atmosfera, emissioni odori, polveri, rumore, paesaggio, flora fauna, ecosistemi, viabilità etc. nonché analisi dei relativi impatti determinati dall’opera;
  • esecuzione di valutazione preventiva in merito alle ricadute sanitarie del progetto e proposta piano di monitoraggio sanitario.

Si evidenzia che, in coerenza con quanto riportato in sede di richiesta di integrazioni, la documentazione proposta è stata prodotta tenendo in considerazione gli approfondimenti ed indagini richieste con Ordinanza PG n.130084 del 9/11/2015 dalla Città Metropolitana di Bologna. La documentazione inerente tali approfondimenti richiesti sono allegati alla documentazione integrativa presentata.

Gli elaborati integrativi, sono depositati per 60 giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Entro lo stesso termine di 60 giorni chiunque, ai sensi dell’art. 15, comma 1, può presentare osservazioni all’Autorità competente: Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale via pec all’indirizzo: vipsa@postacert.regione.emilia-romagna.it, o inviarle in Viale della Fiera n. 8 - 40127 Bologna (BO).

I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di VIA, previo accordo telefonico con gli uffici competenti, presso la sede dell’autorità competente:

  • Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione impatto ambientale e Promozione sostenibilità ambientale, sita in Viale della Fiera n. 8 - 40127 Bologna;

presso le sedi delle province interessate:

  • Provincia di Ravenna, Settore Ambiente e Territorio - Ufficio V.I.A. - Piazza Caduti per la Libertà n. 2, Ravenna
  • Città Metropolitana di Bologna - U.O. Valutazioni Ambientali - Via Zamboni n. 13, Bologna

presso le sedi dei comuni interessati:

  • Comune di Imola (BO), Settore Urbanistica e Ambiente - Servizio Pianificazione Urbanistica, Edilizia Privata e Sviluppo del Territorio - Ufficio Ambiente, Via Cogne n. 2, Imola
  • Comune di Riolo Terme (RA), Settore Territorio - Via Aldo Moro n. 2, Riolo

Tali elaborati sono inoltre disponibili nel Portale web Ambiente della Regione Emilia-Romagna al seguente indirizzo: https://serviziambiente.regione.emilia-romagna.it/viavas

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it