E-R | BUR

n.69 del 05.03.2014 (Parte Seconda)

XHTML preview

Autorizzazione all’indizione di una procedura aperta per l’acquisizione dei servizi di manutenzione e di integrazione delle procedure informatiche sull'applicativo SFINGE relative alla presentazione, all'istruttoria ed alla liquidazione dei contributi concessi sulla base delle ordinanze nn. 57/2012, 23/2012, 97/2013, 109/2013 e ss. mm. ii. per interventi relativi al sisma che ha colpito il territorio della Regione Emilia-Romagna il 20 - 29 maggio 2012

IL PRESIDENTE

IN QUALITÀ DI COMMISSARIO DELEGATO

ai sensi dell’art. 1 comma 2 del D.L. n. 74/2012

convertito con modificazioni dalla Legge n. 122/2012

Il Presidente della Giunta Emilia-Romagna, assunte, a norma dell’articolo 1, comma 2, del Decreto Legge 6 giugno 2012 n. 74, “Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo, il 20 e il 29 maggio 2012” in G.U. n. 131 del 7 giugno 2012, convertito in legge con modificazioni nella Legge 1 agosto 2012 n. 122 (in seguito D. L. n. 74/2012), le funzioni di Commissario Delegato per l’attuazione degli interventi previsti dallo stesso Decreto;

Visto l’art. 107.2.b del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea;

Visto l’art. 5 della Legge 24 febbraio 1992, n. 225 recante “Istituzione del Servizio nazionale della protezione civile” (in seguito L. n. 225/1992);

Visto il comma 4 del citato art. 1 del D.L. n. 74/2012, ai sensi del quale agli interventi di cui al medesimo decreto provvedono i Presidenti delle Regioni operando con i poteri di cui all’articolo 5, comma 2, della L. n. 225/92;

Viste le deliberazioni del Consiglio dei Ministri del 22 e 30 maggio 2012 che hanno dichiarato per i territori delle Province di Bologna, Ferrara, Modena, Reggio Emilia, Mantova e Rovigo lo stato di emergenza, poi prorogato fino al 31 maggio 2013 dall’articolo 1, comma 3, del D.L. n. 74/2012 e successivamente fino al 31/12/2014 dall’art. 6 del D.L. n. 43/2013;

Visto il Decreto Legge 22 giugno 2012, n. 83, “Misure urgenti per la crescita del Paese”, in G.U. n.147 del 26, giugno 2012, convertito con modificazioni dalla L. 7 agosto 2012, n. 134 (in seguito D.L. n. 83/2012) ed in particolare il comma 13 dell’art. 10;

Visto, inoltre, il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, di concerto con Ministri dell’Economia e delle Finanze e del Lavoro e delle Politiche Sociali, 28 dicembre 2012, recante “Riparto dei finanziamenti tra le regioni interessate e criteri generali per il loro utilizzo ai fini degli interventi di messa in sicurezza anche attraverso la loro ricostruzione, dei capannoni e degli impianti industriali a seguito degli eventi sismici che hanno colpito le regioni Emilia-Romagna, la Lombardia e il Veneto” (G.U. n. 45 del 22/2/2013), (in seguito DPCM 28 dicembre 2012);

Visto il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;

Richiamate le proprie Ordinanze:

- n. 57 del 12 ottobre 2012 “Criteri e modalità per il riconoscimento dei danni e la concessione dei contributi per la riparazione, il ripristino, la ricostruzione di immobili ad uso produttivo, per la riparazione e il riacquisto di beni mobili strumentali all’attività, per la ricostituzione delle scorte e dei prodotti e per la delocalizzazione, in relazione agli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012”;

- n. 23 del 22 febbraio 2013 “Modalità e criteri per la concessione alle imprese di contributi in conto capitale ai sensi dell’art. 3 del Decreto Legge 6 giugno 2012 n. 74, convertito in legge con modificazioni nella Legge 1 agosto 2012 n. 122, a valere sulle risorse di cui all’art. 10, comma 13 del Decreto- Legge 22 giugno 2012, n. 83 convertito con modificazioni dalla L. del 7 agosto 2012 n. 134 - Finanziamento degli interventi di rimozione delle carenze strutturali finalizzati alla prosecuzione delle attività per le imprese insediate nei territori colpiti dal sisma del maggio 2012” registrata alla Corte dei Conti - Sezione regionale di controllo per l’Emilia-Romagna - in data 1 marzo 2013;

- n. 42 del 29 marzo 2013 recante “Modifiche all’Ordinanza n. 57 del 12 ottobre 2012 come modificata dall’Ordinanza n. 64 del 29 ottobre 2012, dall’Ordinanza n. 74 del 15 novembre 2012 e dall’Ordinanza n. 15 del 15 febbraio 2013 ‘ Criteri e modalità per il riconoscimento dei danni e la concessione dei contributi per la riparazione, il ripristino, la ricostruzione di immobili ad uso produttivo, per la riparazione ed il riacquisto di beni mobili strumentali all’attività, per la ricostituzione delle scorte e dei prodotti e per la delocalizzazione, in relazione agli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012. Approvazione delle Linee Guida per la presentazione delle domande e le richieste di erogazione dei contributi.’;

- n. 52 del 29 aprile 2013 recante “Modifiche all’Ordinanza 23 del 2013come modificata dall’Ordinanza n. 26 del 6 marzo 2013 ‘Modalità e criteri per la concessione alle imprese di contributi in conto capitale ai sensi dell’art. 3 del Decreto Legge 6 giugno 2012 n. 74, convertito in legge con modificazioni nella Legge 1 agosto 2012 n. 122, a valere sulle risorse di cui all’art. 10, comma 13 del Decreto- Legge 22 giugno 2012, n. 83 convertito con modificazioni dalla L. del 7 agosto 2012 n. 134 – Finanziamento degli interventi di rimozione delle carenze strutturali finalizzati alla prosecuzione delle attività per le imprese insediate nei territori colpiti dal sisma del maggio 2012.”;

- n. 66 del 7 giugno 2013 del presidente Errani in qualità di Commissario delegato recante “Criteri e modalità di assegnazione di contributi per la riparazione, il ripristino o la ricostruzione di immobili privati danneggiati e per i danni subiti ai beni mobili strumentali a causa degli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 nei quali soggetti privati senza fine di lucro svolgono attività o servizi individuati ai sensi del decreto-legge 6 giugno 2012, n.74 convertito con modificazioni dalla legge 122/2012”;

- n. 91 del 29 luglio 2013 del Presidente Errani in qualità di Commissario delegato recante “Nuove modalità e criteri per la concessione alle imprese di contributi in conto capitale ai sensi dell’art. 3 del Decreto Legge 6 giugno 2012 n. 74, convertito in Legge con modificazioni nella Legge 1 agosto 2012 n. 122, a valere sulle risorse di cui all’art. 10, comma 13 del Decreto- Legge 22 giugno 2012, n. 83 convertito con modificazioni dalla Legge del 7 agosto 2012 n. 134 - Finanziamento degli interventi di rimozione delle carenze strutturali finalizzati alla prosecuzione delle attività per le imprese insediate nei territori colpiti dal sisma del maggio 2012 e il miglioramento sismico”.;

- n. 97 del 9 agosto 2013 del Presidente Errani in qualità di Commissario delegato recante “Criteri e modalità per l’accesso a finanziamenti agevolati per il pagamento di tributi, contributi previdenziali e assistenziali, premi per l’assicurazione obbligatoria per i titolari di reddito di impresa industriale e commerciale, per gli esercenti attività agricole e per i titolari di reddito di lavoro autonomo, che hanno subito danni economici diretti in relazione agli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012”;

- n. 109 del 25 settembre 2013 del Presidente Errani in qualità di Commissario delegato recante “Modalità di presentazione delle domande per la concessione di agevolazioni per la realizzazione di attività di ricerca di cui all’art. 12 del DL 74/2012 come convertito dalla Legge 122/2012”;

- n. 113 del 30 settembre 2013 del Presidente Errani in qualità di Commissario delegato recante “Modifiche all’Ordinanza n. 57 del 12 ottobre 2012 come modificata dall’Ordinanza n. 64 del 29 ottobre 2012, dall’Ordinanza n. 74 del 15 novembre 2012, dall’Ordinanza n. 15 del 15 febbraio 2013 e dall’Ordinanza n. 42 del 29 marzo 2013 ‘Criteri e modalità per il riconoscimento dei danni e la concessione dei contributi per la riparazione, il ripristino, la ricostruzione di immobili ad uso produttivo, per la riparazione e il riacquisto di beni mobili strumentali all’attività, per la ricostituzione delle scorte e dei prodotti e per la delocalizzazione, in relazione agli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012’”;

- n. 119 dell'11 ottobre 2013 del Presidente Errani in qualità di Commissario delegato recante “Disposizioni relative agli interventi da effettuare su edifici di proprietari diversi, residenziali, produttivi e pubblico-privati. Approvazione clausole obbligatorie contratti. Integrazioni ordinanze nn. 29, 51, 86/2012 e s.m.i. e 24/2013. Altre disposizioni relative ai contributi per la ricostruzione pubblica e privata.”;

- n. 131 del 18 ottobre 2013 del Presidente Errani in qualità di Commissario recante “Disposizioni relative ai termini di presentazione delle domande di contributo per la ricostruzione privata di cui alle ordinanze commissariali nn. 29,51, 57 e 86 del 2012 e smi ed alle ordinanze commissariali nn. 60 e 66 del 2013”, con la quale il termine già fissato al 31/12/2013 per la presentazione delle domande a valere sull’Ordinanza n. 57/2013 e ss. mm. i è stato prorogato al 31/12/2014; 

- n. 3 del 27 gennaio 2014 recante “Modifiche all’Ordinanza n. 57 del 12 ottobre 2012 come modificata dall’Ordinanza n. 64 del 29 ottobre 2012, dall’Ordinanza n. 74 del 15 novembre 2012, dall’Ordinanza n. 15 del 15 febbraio 2013, dall’Ordinanza n. 42 del 29 marzo 2013 e dall’Ordinanza n. 113 del 30 settembre 2013 ‘Criteri e modalità per il riconoscimento dei danni e la concessione dei contributi per la riparazione, il ripristino, la ricostruzione di immobili ad uso produttivo, per la riparazione e il riacquisto di beni mobili strumentali all’attività, per la ricostituzione delle scorte e dei prodotti e per la delocalizzazione, in relazione agli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012’”;

Richiamata, inoltre, la propria Ordinanza n. 65 del 29 ottobre 2012 recante ‘Acquisizione di servizi per la realizzazione delle procedure informatiche relative all’Ordinanza n. 57”;

Dato atto che con la suddetta Ordinanza sono stati acquisiti servizi finalizzati a realizzare le procedure informatiche connesse all’Ordinanza commissariale n. 57/2012, attraverso la creazione di un clone dell’applicazione “SFINGE”- sistema informativo dell’Autorità di Gestione del POR, -FESR 2007-2013, acquisito a seguito di gara pubblica, completo delle funzionalità dell’applicazione originale oltre ad ulteriori funzionalità specifiche del complesso sistema di contributi previsto dall’Ordinanza citata e finalizzato alla compilazione con firma digitale delle domande di contributo, alla validazione delle stesse nonché alla gestione dei contributi;

Richiamata, inoltre, la propria Ordinanza n. 76 del 3 luglio 2013 con la quale si è proceduto all’acquisizione di servizi finalizzati al completamento della realizzazione delle procedure informatiche sull’applicativo SFINGE e relative alla gestione dei contributi concessi per gli interventi in favore della ripresa delle attività produttive nei territori colpiti dal sisma, già affidati con Ordinanza n. 65/2012, fissando la 31 dicembre 2013 il termine per la conclusione dei suddetti servizi;

Preso atto che:

- data la complessità degli interventi per il riavvio delle attività produttive nei territori colpiti dal sisma si è proceduto a numerose modifiche ed integrazione sia dell’Ordinanza n. 57/2012 che dell’Ordinanza n. 23/2013, al fine di rendere coerenti i criteri e le modalità di concessione dei contributi con le necessità effettivamente rilevate sul territorio ed adeguati alle modifiche normative nazionali intervenute a favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici;

- al fine di raggiungere l’obiettivo suddetto si è, tra l’altro, proceduto alla proroga al 31 dicembre 2014 del termine finale per la presentazione delle domande di contributo a valere sulle Ordinanze n. 57/2012 e ss. mm. e n. 23/2013;

Richiamata l’Ordinanza n. 157 del 23 dicembre 2013 con la quale, in considerazione delle scadenze dei contratti e nelle more dello svolgimento delle ordinarie procedure di scelta del contraente avviata con comunicazione del 17 dicembre 2013 Prot. PG-2013_313284, si è proceduto all’affidamento di ulteriori servizi strettamente necessari per l’integrazione e l’adeguamento delle procedure informatiche sull’applicativo SFINGE al fine di dare continuità all’attività amministrativa relativa alla presentazione, all’istruttoria ed alla liquidazione dei contributi concessi sulla base delle Ordinanze nn. 57/2012, 23/2012, 97/2013, 109/2013 e ss.mm.ii.

Considerato che, al fine di dare continuità alle attività informatiche relative alle procedure di concessione ed erogazione dei contributi risulta necessaria l’acquisizione dei servizi di manutenzione e di integrazione delle procedure informatiche sull'applicativo SFINGE relative alla presentazione, all'istruttoria ed alla liquidazione dei contributi concessi sulla base delle ordinanze nn. 57/2012, 23/2012, 97/2013, 109/2013 e ss. mm. ii. per interventi relativi al sisma che ha colpito il territorio della Regione Emilia-Romagna il 20-29 maggio 2012, in considerazione di quanto sopra esposto, fino al completamento delle procedure di concessione. liquidazione e controllo degli interventi finanziati con le ordinanze sopra citate;

Ravvisata pertanto l’opportunità da parte del Commissario Delegato di effettuare una gara ad evidenza pubblica, per l’acquisizione dei servizi indicati, avvalendosi dell’Agenzia Regionale Intercent – ER e di approvare la relativa documentazione di gara;

Richiamato l’art. 2 comma 1-bis del D.Lgs. n. 163/2006 e ss.mm;

Ritenuto di non dovere proceder alla suddivisione in lotti dell’appalto, in considerazione della peculiarità dei servizi oggetto della procedura ad evidenza pubblica, che si riferiscono alla manutenzione di un sistema informativo unitario;

Considerato di nominare come responsabile del procedimento per l’espletamento della procedura di gara affidata ad Intercent ER il responsabile del Servizio Strategie di Acquisto dell’Agenzia Regionale Intercent-ER;

Considerato di nominare come responsabile del procedimento il Dott. Roberto Ricci Mingani, Dirigente assegnato in comando alla Strutture Commissariale con decreti nn. 975/2013 e 266/2014, a supporto del S.I.I. - Area di coordinamento “Industria, Artigianato, Servizi, Commercio e Turismo”, e come direttore dell’esecuzione contrattuale ai sensi del DPR 207/2010 il Dott. Paolo Fabbri, il Responsabile del Servizio Informativo - Informatico Agricolo Regionale (SIIAR) della Direzione all’Agricoltura, Economia ittica, Attività faunistico-venatoria;

Ritenuto pertanto, di quantificare con il presente atto gli oneri in euro 705.000,00 IVA esclusa (€. 860.100,00 IVA al 22% inclusa) per le attività esplicitate nel capitolato tecnico allegato, il cui finanziamento verrà assicurato con il Fondo per la ricostruzione di cui dall’art.2, D.L. 6 giugno 2012, n. 74, convertito, con modificazioni, dalla legge 1 agosto 2012, n. 122;

DISPONE

1) di indire una procedura ad evidenza pubblica (procedura aperta sopra soglia) avvalendosi dell’Agenzia regionale Intercent ER;

2) di approvare i documenti di gara allegati (bando, il Disciplinare di gara ed i relativi allegati, tra i quali il Capitolato tecnico ed i relativi allegati, lo schema di Contratto ed i relativi allegati) che costituiscono parte integrante del presente provvedimento;

3) di nominare come Responsabile del Procedimento per l’espletamento della procedura di gara affidata ad Intercent-ER, il Responsabile del Servizio Strategie di Acquisto dell’Agenzia Regionale Intercent-ER;

4) di nominare come responsabile del procedimento il Dott. Roberto Ricci Mingani, Dirigente assegnato in comando alla Strutture Commissariale con decreti nn. 975/2013 e 266/2014, a supporto del S.I.I. - Area di coordinamento “Industria, Artigianato, Servizi, Commercio e Turismo”, e come direttore dell’esecuzione contrattuale ai sensi del DPR 207/2010 il Dott. Paolo Fabbri, Responsabile del Servizio Informativo - Informatico Agricolo Regionale (SIIAR) della Direzione all’Agricoltura, Economia ittica, Attività faunistico-venatoria;

5) di finanziare gli oneri presunti in euro 705.000,00 IVA esclusa (€. 860.100,00 IVA al 22% inclusa) a valere sulle risorse del fondo per la ricostruzione di cui dall’art.2, D.L. 6 giugno 2012, n. 74, convertito, con modificazioni, dalla legge 1 agosto 2012, n. 122;

7) di disporre la pubblicazione del bando di gara, a cura dell’Agenzia Regionale Intercent ER, nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna, e nel sito Internet www.intercent.it

8) di pubblicare inoltre la presente ordinanza nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna (BURERT).

Bologna, 4 marzo 2014

Il Commissario Delegato

Vasco Errani 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it