E-R | BUR

n.144 del 18.05.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Piano di classifica degli immobili per il riparto della contribuenza consortile: approvazione definitiva in seguito al parere di conformità della Regione Emilia-Romagna

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

premesso:

- che l'art. 12 del R.D. del 13/2/1933, n. 215 e ss.mm.ii., prevede la pubblicazione dei criteri di ripartizione delle spese per l'attività di bonifica tra i proprietari in ragione dei benefici conseguiti o conseguibili dagli immobili per effetto delle stesse opere di bonifica;

- che l'art. 13 della L.R. 42 del 1984 e ss.mm.ii. prevede che i proprietari di beni immobili, agricoli ed extragricoli, contribuiscano alle spese di esercizio e manutenzione delle opere di bonifica, nonché a quelle necessarie al funzionamento dei Consorzi, sulla base del piano di riparto di contribuenza;

- che l'art. 4 della L.R. Emilia-Romagna 7/2012 e ss.mm.ii. prescrive che i Consorzi di bonifica elaborino, in base ad appositi criteri e indirizzi deliberati dalla Giunta regionale, un piano di classifica degli immobili al fine di individuare i benefici derivanti dalle opere di bonifica e di stabilire gli indici e i parametri per la quantificazione del contributo dovuto;

- che con deliberazione di Giunta regionale n. 2067 del 28/12/2012 è stata costituita la Commissione tecnica di cui all'art. 4, comma 4, della L. R. 7/2012 con il compito di individuare i parametri tecnici per determinare quando le interconnessioni tra le reti siano da considerare significative nonché per la valutazione ed approvazione dei piani di classifica;

- che la Giunta della Regione Emilia-Romagna, con deliberazione n. 385 del 24 marzo 2014, ha approvato le “Linee Guida per la predisposizione dei piani di classifica da parte dei Consorzi” a cui i Consorzi di Bonifica devono attenersi nella redazione dei piani di classifica;

- che la Giunta regionale con deliberazione n. 210 del 6 marzo 2015 ha adottato le “Procedure per l'approvazione dei piani di classifica da parte dei Consorzi di Bonifica”; 

considerato:

- che gli uffici del Consorzio hanno redatto la proposta del Piano di Classifica per il riparto della contribuenza consortile attenendosi alle previsioni normative sopra indicate e in particolare alla L.R. 7/2012 ed alle relative disposizioni attuative contenute nelle linee guida regionali approvate con deliberazione della Giunta Regionale 385/2014;

- che la proposta è stata ampiamente dibattuta, approfondita e adottata dal Comitato Amministrativo con deliberazione n. 101 del 1/4/2015;

- che con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 9 del 10/4/2015, è stata approvata la proposta del “Piano di Classifica” per il riparto della contribuenza consortile;

- che la Regione Emilia-Romagna, con determinazione n. 6789 del 1/6/2015 della Direzione Generale Ambiente e Difesa del suolo e della costa, ha definito le procedure per la pubblicazione della proposta del Piano di classifica del Consorzio di Bonifica di Piacenza;

- che, in ottemperanza a quanto prescritto dalla suddetta determinazione, il Consorzio ha provveduto, sulla base della deliberazione di Comitato Amministrativo n. 168 del 18 giugno 2015:

  • a depositare per venti giorni consecutivi nel periodo dal 7 luglio 2015 al 26 luglio 2015 compresi, in formato cartaceo copia della delibera del Consiglio di Amministrazione n. 9/2015 nonché il testo completo del “Piano di classifica”, unitamente ai relativi allegati tecnici e alla cartografia del comprensorio su scala 1:25.000, presso:
    • la sede consortile;
    • la Direzione regionale Ambiente Difesa del Suolo e della Costa della Regione Emilia-Romagna;
    • la Direzione regionale Agricoltura Economia Ittica, Attività Faunistico-Venatoria della Regione Emilia-Romagna;
    • la Direzione Generale Territorio Urbanistica e Difesa del Suolo della Regione Lombardia;
  • a pubblicare sempre dal 7 al 26 luglio 2015 compresi, copia della determina del Direttore Generale Ambiente Difesa del Suolo e della Costa n. 6789/2015, nonché il Piano di Classifica e i relativi allegati tecnici sul sito web del Consorzio e su quelli istituzionali delle Regioni Emilia-Romagna e Lombardia;
  • a pubblicare nel BUR della Regione Emilia-Romagna (1/7/2015, parte seconda, n. 154) e nel BURL della Regione Lombardia (1/7/2015, serie avvisi e concorsi n. 27) la delibera del Consiglio di Amministrazione consortile n. 9/2015 di approvazione del Piano di classifica;
  • a pubblicare, presso l'Albo pretorio di tutti i Comuni del Comprensorio e su due quotidiani a diffusione locale “Libertà” e “Provincia Pavese”, dell'avviso di avvenuto deposito del piano di classifica con indicazione dei termini per presentare eventuali opposizioni e/o osservazioni;
  • che il suddetto avviso conteneva, altresì, l’avvertimento che entro 45 giorni dall'ultimo giorno di deposito degli atti sopra indicati e, pertanto, entro e non oltre il giorno 9 settembre 2015, gli interessati avrebbero potuto far pervenire al Consorzio eventuali opposizioni e/o osservazioni al nuovo Piano di Classifica degli immobile per il riparto degli oneri consortili;
  • che entro il termine del 9 settembre 2015 sono pervenute le osservazioni al “Piano di classifica degli immobili per il riparto degli oneri consortili” da parte dei seguenti soggetti:
    • Associazione Proprietari Casa - Confedilizia, pervenuta a mezzo pec il 7 settembre 2015 ed allibrata in pari data al prot. n. 9417;
    • Az. Agricola Borella Paolo, Marilena e Maestri E. s.s., pervenuta a mezzo telefax il 7 settembre ed allibrata in pari data al prot. n. 9446;
    • Società Agricola del Trebbia s.s., pervenuta a mezzo pec il 7 settembre 2015 ed allibrata in pari data al prot. n. 9453;
    • Az. Agricola Borella Paolo, Marilena e Maestri E. s.s., pervenuta a mani il 9 settembre 2015 ed allibrata in pari data al prot. n. 9495;
    • Comune di Piacenza, pervenuta a mezzo pec il 9 settembre 2015 ed allibrata in pari data al prot. n. 9503;
    • Unione Provinciale Agricoltori, pervenuta a mezzo pec il 9 settembre 2015 ed allibrata in pari data al prot. n. 9512;
    • Provincia di Piacenza, pervenuta a mezzo pec il 9 settembre 2015 ed allibrata il successivo 10 settembre 2015 al prot. n. 9565;
  • che le osservazioni pervenute sono state oggetto di approfondita valutazione e che per ognuna di esse sono state predisposte dall’ufficio tecnico del Consorzio, per le parti di rispettiva competenza, le idonee controdeduzioni, le quali sono state condivise dal Comitato Amministrativo e sottoposte al Consiglio di Amministrazione con deliberazione n. 251 del 30 settembre 2015;
  • che il Consiglio di Amministrazione ha esaminato le osservazioni pervenute e le controdeduzioni tecniche e, con delibera n. 19 del 7 ottobre 2015, ha deciso in merito alle medesime, disponendo d’integrare e/o modificare il testo del predetto piano di classifica in base alle osservazioni accolte;
  • che il Consiglio di Amministrazione con delibera n. 20 del 7 ottobre 2015 ha approvato il Piano di classifica;
  • che il Consorzio con lettera prot. 11941 del 05/11/2015 ha proceduto all'invio del Piano di classifica alla Giunta Regionale, ai sensi dell'art. 4, commi 2 e 5, della L.R. 7/2012, per l'espressione del previsto parere di conformità; 

preso atto:

- che la Giunta della Regione Emilia-Romagna con propria deliberazione n. 2236 del 28 dicembre 2015, in atti al protocollo consortile 215 dell'11/01/2016, ha proceduto ad esprimere il parere di conformità sul piano di classifica del Consorzio;

- che il predetto parere della Giunta Regionale prevede altresì:

  • l'introduzione di un processo di gradualità nella riscossione da attuarsi in cinque anni nei casi di:
    • comprensori di pianura per aumenti contributivi maggiori di 100,00 € e maggiori del 20% rispetto ai Piani precedenti;
    • comprensori di montagna per aumenti contributivi maggiori di 50,00 € e maggiori del 15% rispetto ai Piani precedenti;
  • il monitoraggio per verificare gli effetti dell’applicazione del nuovo Piano di classifica sulla contribuenza;
  • lo svolgimento di una capillare campagna informativa verso tutti i consorziati sugli effetti dell'applicazione del Piano di Classifica; 

esaminato il piano di classifica e i relativi allegati, depositati presso la segreteria del Consorzio;

ritenuto di poter approvare definitivamente il nuovo piano di classifica in quanto conforme alle vigenti disposizioni di legge e alle linee guida regionali approvate con deliberazione di Giunta n. 385 del 24 marzo 2014;

sentito il Direttore Generale;

visto il vigente Statuto, ed in particolare l’art. 24, con voti 18 favorevoli, 3 contrari e nessun astenuto;

delibera: 

- di richiamare integralmente le considerazioni formulate in premessa che costituiscono parte integrante del presente atto;

 - di prendere atto del parere di conformità espresso dalla Giunta regionale, con la deliberazione n. 2236 del 28 dicembre 2015 con la quale la predetta Giunta ha dichiarato la conformità, in esecuzione di quanto previsto dall'art. 4 comma 2 della L.R. 7/2012, del Piano di classifica del Consorzio di Bonifica di Piacenza alle prescrizioni regionali e di recepirne integralmente i contenuti;

 - di approvare in via definitiva il Piano di classifica per il riparto della contribuenza consortile, composto dal testo del piano e dai relativi allegati tecnico-economici, depositato agli atti del Consorzio, il cui contenuto si intende qui integralmente recepito;

 - di dare atto che l'applicazione del nuovo Piano di classifica avverrà a partire dall'emissione dei ruoli di contribuenza per l'anno 2016;

 - di pubblicare, il contenuto del presente atto deliberativo all'albo del Consorzio e sul sito informatico dell’Ente, nonché secondo quanto previsto dalla determinazione della Regione Emilia-Romagna n. 6789 del 1/6/2015 nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna e della Regione Lombardia;

 - di introdurre un processo di gradualità nella riscossione da attuarsi in cinque anni nei casi di:

  • comprensori di pianura per aumenti contributivi maggiori di 100,00 € e maggiori del 20% rispetto ai Piani precedenti;
  • comprensori di montagna per aumenti contributivi maggiori di 50,00 € e maggiori del 15% rispetto ai Piani precedenti;

 - di attivare il monitoraggio per verificare gli effetti dell’applicazione del nuovo Piano di classifica sulla contribuenza

 - di attivare idonee iniziative di informazione e comunicazione verso tutti i consorziati sugli effetti dell'applicazione del Piano di Classifica;

 - di trasmettere la presente deliberazione alla Giunta della Regione Emilia-Romagna ai sensi dell’art. 49 comma 1 lett. a) della L.R. 24/3/2004 n. 6.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it