E-R | BUR

n.185 del 29.07.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Offerta formativa IEFP presso gli Enti di Formazione Professionale accreditati a.s. 2015/2016 e 2016/2017 di cui alla DGR 801/2015 Invito presentazione operazioni

LA RESPONSABILE

Vista la deliberazione della Giunta regionale n. 801 del 1/07/2015 “Offerta formativa IeFP presso gli Enti di Formazione Professionale accreditati a.s. 2015/2016” che:

  • ha preso atto che le Amministrazioni Provinciali e la Città Metropolitana di Bologna hanno proceduto, con propri atti all'approvazione dell’offerta formativa dei percorsi di IeFP realizzati presso gli Enti di Formazione Professionali per l’a.s. 2015/2016, come da allegato 1) parte integrante e sostanziale della deliberazione suddetta;
  • ha previsto che l’offerta di IeFP presso gli Enti di Formazione Professionale accreditati sia finanziata a valere sulle risorse Fondo Sociale Europeo 2014–2020 in quanto le opportunità formative risultano coerenti in termini di obiettivi formativi e destinatari con quanto contenuto nel Programma Operativo e con le previsione dei regolamenti comunitari ed in particolare con quanto previsto dai Regolamenti (UE) del Parlamento Europeo e del Consiglio n. 1303/2013 e n. 1304/2013 del 17 dicembre 2013;
  • ha autorizzato la Responsabile del Servizio “Programmazione, valutazione e interventi regionali nell’ambito delle politiche della formazione e del lavoro” a provvedere con propri atti ad acquisire dagli enti di formazione professionale di cui all’allegato 1)della suddetta deliberazione, per le relative le qualifiche professionali, le proposte progettuali unitamente alla richiesta di finanziamento;
  • ha previsto che con propri successivi atti provvederà al finanziamento dell'offerta formativa dei percorsi di IeFP nelle modalità e alle condizioni previste con deliberazione di Giunta n. 105/2010 e ss.mm;
  • ha specificato che l'attuazione gestionale, in termini amministrativo-contabili delle azioni abbia a riferimento i principi e postulati che disciplinano le disposizioni previste dal D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm. In specifico, al fine di meglio realizzare gli obiettivi che costituiscono l'asse portante delle prescrizioni tecnico-contabili previste per le Amministrazioni Pubbliche dal D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm., con particolare riferimento al principio della competenza finanziaria potenziata, le successive fasi gestionali nelle quali si articola il processo di spesa della concessione, impegno, liquidazione, ordinazione e pagamento saranno soggette a valutazioni per renderli rispondenti al percorso contabile tracciato dal Decreto medesimo;

Viste inoltre le deliberazioni di Giunta regionale:

  • n. 304 del 31/03/2015 “Modifiche, in attuazione del D.Lgs. n.28/2011, alle qualifiche per "Operatore impianti elettrici" e "Operatore impianti termo-idraulici", di cui alla DGR 1372/2010 e ss.mm.ii.
  • n. 413 del 23/04/2015 “Modifiche, in attuazione della legge n.224/2012, alle qualifiche per "Operatore dell'autoriparazione" e "Tecnico autronico dell'automobile", di cui alla DGR 1372/2010 e ss.mm.ii.

Dato atto che con le sopra citate deliberazioni:

  • sono stati aggiornati gli standard professionali delle qualifiche professionali, già esistenti nel Repertorio regionale, di “Operatore dell’autoriparazione”, "Operatore impianti elettrici" e "Operatore impianti termo-idraulici";
  • è stata ridenominata la qualifica professionale di ”Operatore dell’autoriparazione” in “Operatore meccatronico dell’autoriparazione”;
  • è stata ridenominata la qualifica professionale di dell’”Operatore impianti elettrici” in “Operatore impianti elettrici e solari fotovoltaici”;
  • è stato previsto che gli standard professionali così rivisti, nonché le denominazioni, costituiscono il riferimento per la progettazione formativa dei percorsi di IeFP, a partire dall’anno scolastico/formativo 2015/2016;

Visti altresì:

  • il D.lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” ed in particolare l’art. 26, comma 1;
  • la deliberazione di Giunta regionale n. 1621 dell’ 11/11/2013, “Indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33”;
  • la deliberazione di Giunta regionale n. 57 del 26/01/2015 “Programma per la trasparenza e l'integrità. Approvazione aggiornamento per il triennio 2015-2017”;

Viste le deliberazioni della Giunta regionale:

  • n. 1057/2006 “Prima fase di riordino delle strutture organizzative della Giunta regionale. Indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali” e s.m.;
  • n.1663/2006 concernente "Modifiche all'assetto delle Direzioni generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente";
  • n. 2416/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007.” e ss.mm.;
  • n. 1377/2010 “Revisione dell'assetto organizzativo di alcune Direzioni Generali”,così come rettifica dalla deliberazione di G.R. n. 1950/2010;
  • n. 2060/2010 “Rinnovo incarichi a Direttori Generali della Giunta regionale in scadenza al 31/12/2010”;
  • n. 1642/2011 “Riorganizzazione funzionale di un servizio della direzione generale cultura, formazione e lavoro e modifica all'autorizzazione sul numero di posizioni dirigenziali professional istituibili presso l'Agenzia Sanitaria e Sociale regionale”;
  • n. 221/2012 “Aggiornamento alla denominazione e alla declaratoria e di un Servizio della Direzione generale Cultura, Formazione e Lavoro”;
  • n. 258/2015 “Contratti individuali di lavoro stipulati ai sensi dell'art. 18 L.R. n. 43/2001. Proroga dei termini di scadenza”;
  • n. 335/2015 “Approvazione incarichi dirigenziali conferiti e prorogati nell'ambito delle Direzioni generali - Agenzie – Istituto”;

Richiamata altresì la determinazione dirigenziale n.3438/2015 ad oggetto “Conferimento e proroga incarichi dirigenziali nell’ambito della Direzione Generale Cultura, Formazione e Lavoro”;

Attestata, ai sensi della delibera di Giunta n. 2416/2008 e ss.mm.ii., la regolarità del presente atto;

determina:

per le motivazioni espresse in premessa e qui integralmente richiamate

  1. di invitare gli Enti di formazione professionale di cui all’Allegato 1) della deliberazione della Giunta regionale n. 801/2015, a presentare le proposte di operazioni relative alla seconda e terza annualità dei percorsi di IeFP da realizzare rispettivamente negli a.s. 2015-2016 e a.s. 2016/2017;
  2. di prevedere che, in attuazione di quanto previsto dalle deliberazioni di Giunta regionale nn. 304/2015 e 413/2015, le operazioni dovranno avere a riferimento, per la progettazione formativa dei percorsi per il conseguimento delle qualifiche professionali di “Operatore meccatronico dell’autoriparazione”, “Operatore impianti elettrici e solari fotovoltaici” e "Operatore impianti termo-idraulici", gli standard professionali nonché le denominazioni così come da queste rivisti;
  3. di dare atto che le Operazioni dovranno essere compilate esclusivamente attraverso l’apposita procedura applicativa web, disponibile all’indirizzo https://sifer.regione.emilia-romagna.it a far data dal 27/07/2015 e dovranno essere inviate telematicamente entro le ore 12.00 del giorno 04/09/2015. Dopo l’invio telematico, la richiesta di finanziamento, completa degli allegati previsti, dovrà essere stampata dalla procedura applicativa stessa e firmata dal Legale Rappresentante. La domanda, in regola con la vigente normativa in materia di bollo e completa degli allegati previsti, dovrà essere spedita entro il giorno successivo alla scadenza telematica a mezzo di raccomandata postale con avviso di ricevimento, (fa fede il timbro postale) a:

Regione Emilia-Romagna - Servizio Programmazione, Valutazione e Interventi regionali nell'ambito delle politiche della formazione e del lavoro - Viale Aldo Moro 38 - 40127 Bologna;

Le singole operazioni dovranno avere a riferimento una sola area professionale e dovranno contenere, per ciascun percorso e per ciascuna qualifica professionale, 2 progetti, riferiti alle due annualità, di tipologia C05 “Percorsi di Istruzione e Formazione Professionale presso gli Enti di Formazione Professionale Accreditati”;

Le operazione potranno prevedere inoltre progetti tipologia A03 “Attività di sostegno disabili nei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale” e, dove previsto, progetti di tipologia A04 “Attività convittuali nei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale”;

Ciascuna Operazione dovrà essere progettata nel rispetto delle indicazioni sotto riportate:

Titolo Operazione:

  • ”Area professionale” seguita dall’indicazione del periodo di riferimento “Iefp 2015/2017” se costituita da progetti afferenti a diverse qualifiche professionali di una stessa area professionale;
  • “Qualifica Professionale” seguita dall’indicazione del periodo di riferimento “Iefp 2015/2017” se costituita da progetti afferenti ad una sola qualifica professionale;

Titolo Progetto:

  • “Qualifica professionale” seguita dall’indicazione per ciascun progetto dell’annualità di riferimento “2^ o 3^ annualità”;

Tipo certificazione:

  • dovrà essere selezionato “Certificato di qualifica (ai sensi della DGR 739/2013)”;

Canale di finanziamento:

  • Fondo Sociale Europeo 2014-2020 - Asse I Occupazione

4. di stabilire che con propria successiva determinazione si prenderà atto delle operazioni pervenute nel rispetto delle modalità e dei tempi sopra indicati e coerenti con quanto previsto dalla sopra citata deliberazione di Giunta Regionale n. 801/2015;

5. di dare atto che, in attuazione di quanto disposto dalla sopra citata deliberazione di Giunta Regionale n. 801/2015, con successive deliberazioni la Giunta Regionale provvederà al finanziamento dell'offerta formativa dei percorsi di IeFP nelle modalità e alle condizioni previste con deliberazione n. 105/2010 e ss.mm;

6. di prevedere che i dati personali di cui l'Amministrazione venga in possesso in occasione dell'espletamento del presente provvedimento verranno trattati nel rispetto del D.Lgs 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali”;

7. di dare atto infine che secondo quanto previsto dal Decreto Legislativo n. 33 del 14/3/2013 e s.m, nonché sulla base degli indirizzi interpretativi contenuti nelle proprie deliberazioni n. 1621/2013 e n. 57/2015, il presente provvedimento è soggetto agli obblighi di pubblicazione ivi contemplati;

8. di pubblicare la presente determinazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico e sul sito formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it