E-R | BUR

n.213 del 12.08.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

L.R. n. 44/1995. Affidamento ad ARPA SIMC delle attività inerenti lo “Studio per la valutazione del beneficio del rilascio idrico dell'invaso del Brugneto al fiume Trebbia”. Approvazione schema di convenzione. Assunzione impegno di spesa

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

(omissis)

delibera:

1. di avvalersi per le motivazioni espresse in premessa e che qui si intendono integralmente riportate, dell’Agenzia Regionale per la Prevenzione e l’Ambiente – SIMC Servizio Idro Meteo Clima con sede in Viale Silvani, 6 Bologna affidando alla stessa la realizzazione delle attività inerenti lo “Studio per la valutazione del beneficio del rilascio idrico dell’invaso del Brugneto al fiume Trebbia”;

2. di assegnare all’Agenzia Regionale per la Prevenzione e l’Ambiente - SIMC Servizio Idro Meteo Clima – le risorse finanziarie a copertura delle spese che si prevede di sostenere per l’importo di Euro 75.000,00 secondo le modalità di cui all’allegato schema di convenzione;

3. di approvare la convenzione redatta secondo lo schema allegato al presente atto quale parte integrante e sostanziale dello stesso alla cui sottoscrizione provvederà il Dirigente regionale competente per materia, in rappresentanza della Regione, ai sensi della normativa vigente;

4. di dare atto che il Dirigente regionale competente e il Direttore di ARPA provvederanno alla sottoscrizione della convenzione, apportando le eventuali modifiche non sostanziali, qualora si rendessero necessarie, ai sensi del comma 2 dell’art. 6 del Decreto Legge n. 179 del 18 ottobre 2012, convertito con la Legge n. 221 del 17/12/2012 con firma digitale, con firma elettronica avanzata, ovvero con altra firma elettronica qualificata, pena la nullità della stessa;

5. di stabilire che le attività avranno inizio a decorrere dalla data di sottoscrizione della convenzione che dovrà avvenire entro il 31 luglio 2015 e dovranno terminare entro 10 mesi e che verranno realizzate secondo il cronoprogramma riportato in premessa con esigibilità della spesa ripartita come segue: quanto ad E. 39.200,00 nell’anno 2015 e quanto ad E. 35.800,00 nell’anno 2016;

6. di stabilire che la struttura di coordinamento della Giunta regionale per le attività previste nella convenzione di cui al precedente punto 3. è il Servizio Tutela e Risanamento Risorsa Acqua e che spetterà quindi al Responsabile dello stesso verificare il concreto svolgimento delle attività concordate;

7. di imputare la spesa di Euro 75.000,00 registrandola al n. 1829 di impegno sul Capitolo 37234 “Spese per prestazioni professionali per attività di monitoraggio e studio in materia di tutela delle acque da inquinamento (D.Lgs. 11 maggio 1999, n. 152 sostituito dal D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152; art. 4, comma 176, L. 24 dicembre 2003, n. 350) - Mezzi statali" di cui all’U.P.B 1.4.2.2. 13420 del Bilancio per l’esercizio finanziario 2015, che è dotato della necessaria disponibilità;

8. di dare atto che in attuazione del D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii., la stringa concernente la codificazione della Transazione elementare, come definita dal citato decreto, è la seguente:

  • Missione 09 - Programma 06 - Codice economico U.1.03.02.11.999 - COFOG 05.3 - Transazioni U.E. 8 - SIOPE 1364 - C.I. spesa 3 - Gestione ordinaria 3

9. di dare atto che ai sensi della normativa contabile vigente nonché della propria deliberazione n. 2416/2008 e ss.mm. alla liquidazione della spesa provvederà il Responsabile del Servizio competente per materia, con propri atti formali, secondo la modalità di cui all’art. 4 dello schema di convenzione allegato al presente atto;

10. di dare atto che all’Agenzia Regionale per la Prevenzione e l’Ambiente della Regione Emilia-Romagna compete l’adempimento degli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui alla Legge 13 agosto 2010, n. 136 e ss.mm.;

11. di dare atto che, sulla base delle valutazioni effettuate dal Servizio regionale competente e come precisato in premessa, le norme di cui all’art. 11 della Legge 16 gennaio 2003, n. 3 non siano applicabili all’attività di studio per la valutazione del beneficio del rilascio idrico dell’invaso del Brugneto al fiume Trebbia di cui al presente provvedimento;

12. di dare atto che per quanto concerne gli adempimenti richiesti dall’art. 22 del D.Lgs. 14 marzo 2013, n.33 e succ. mod., si rinvia a quanto espressamente indicato nelle proprie deliberazioni n. 1621 del 11/11/2013 e n. 57 del 26/1/2015;

13. di dare atto altresì che si provvederà agli adempimenti previsti dall’art. 56, 7° comma del D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii.;

14. di pubblicare, per estratto, la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it