E-R | BUR

n.349 del 31.10.2018 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Assegnazione e finanziamento assegni formativi per master approvati con la D.G.R. n. 554/2017, Allegato 4c, nell'ambito del Piano triennale Alte competenze per la ricerca, il trasferimento tecnologico e l'imprenditorialità. IV provvedimento. Accertamento entrate

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

Richiamati:

- il Regolamento n. 1303/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013, recante disposizioni comuni sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione, sul Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca compresi nel quadro strategico comune e disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo e sul Fondo di coesione, relativo al periodo della Nuova programmazione 2014-2020 che abroga il regolamento (CE) n.1083/2006;

- il Regolamento delegato n.480/2014 della Commissione del 3 marzo 2014 che integra il regolamento (UE) n. 1303/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio recante disposizioni comuni sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione, sul Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca;

- il Regolamento n.1304/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013, relativo al Fondo sociale europeo che abroga il regolamento (CE) n. 1081/2006;

- il Regolamento n.240/2014 della Commissione del 7 gennaio 2014 recante un codice europeo di condotta sul partenariato nell’ambito dei fondi strutturali e d’investimento europeo;

- il Regolamento n.288/2014 di esecuzione della Commissione del 25 febbraio 2014 recante modalità di applicazione del regolamento (UE) n. 1303/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio recante disposizioni comuni sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione, sul Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca per quanto riguarda il modello per i programmi operativi nell'ambito dell'obiettivo Investimenti in favore della crescita e dell'occupazione e recante modalità di applicazione del regolamento (UE) n.1299/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio recante disposizioni specifiche per il sostegno del Fondo europeo di sviluppo regionale all'obiettivo di cooperazione territoriale europea per quanto riguarda il modello per i programmi di cooperazione nell'ambito dell'obiettivo di cooperazione territoriale europea;

- il Regolamento n.184/2014 di esecuzione della Commissione del 25 febbraio 2014 che stabilisce, conformemente al regolamento (UE) n. 1303/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, recante disposizioni comuni sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione, sul Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca, i termini e le condizioni applicabili al sistema elettronico di scambio di dati fra gli Stati membri e la Commissione, e che adotta, a norma del regolamento (UE) n. 1299/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, recante disposizioni specifiche per il sostegno del Fondo europeo di sviluppo regionale all'obiettivo di cooperazione territoriale europea, la nomenclatura delle categorie di intervento per il sostegno del Fondo europeo di sviluppo regionale nel quadro dell'obiettivo Cooperazione territoriale europea;

- il Regolamento n. 215/2014 di esecuzione della Commissione del 7 marzo 2014 che stabilisce norme di attuazione del regolamento (UE) n. 1303/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, recante disposizioni comuni sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione, sul Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca per quanto riguarda le metodologie per il sostegno in materia di cambiamenti climatici, la determinazione dei target intermedi e dei target finali nel quadro di riferimento dell'efficacia dell'attuazione e la nomenclatura delle categorie di intervento per i fondi strutturali e di investimento europei;

- il Regolamento n. 821/2014 di esecuzione della Commissione del 28 luglio 2014 recante modalità di applicazione del regolamento (UE) n.1303/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le modalità dettagliate per il trasferimento e la gestione dei contributi dei programmi, le relazioni sugli strumenti finanziari, le caratteristiche tecniche delle misure di informazione e di comunicazione per le operazioni e il sistema di registrazione e memorizzazione dei dati;

- il Regolamento n.964/2014 di esecuzione della Commissione del 11 settembre 2014 recante modalità di applicazione del regolamento (UE) n.1303/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto concerne i termini e le condizioni uniformi per gli strumenti finanziari;

- il Regolamento n.1011/2014 di esecuzione della Commissione del 22 settembre 2014 recante modalità di esecuzione del regolamento (UE) n. 1303/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i modelli per la presentazione di determinate informazioni alla Commissione e le norme dettagliate concernenti gli scambi di informazioni tra beneficiari e autorità di gestione, autorità di certificazione, autorità di audit e organismi intermedi;

- l’Accordo di Partenariato 2014/2020 per l'impiego dei Fondi Strutturali e di Investimento Europei, adottato con Decisione di Esecuzione della Commissione Europea C(2014) 8021 del 29 ottobre 2014;

- il Regolamento Delegato 2017/90 (UE) della Commissione del 31 ottobre 2016, recante modifica del Regolamento Delegato (UE) 2015/2195 che integra il Regolamento (UE) n.1304/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo al Fondo Sociale Europeo per quanto riguarda la definizione di tabelle standard di costi unitari e di importi forfettari per il rimborso da parte della Commissione agli Stati membri delle spese sostenute;

Viste le Leggi regionali:

- n.12 del 30/6/2003 “Norme per l’uguaglianza delle opportunità di accesso al sapere, per ognuno e per tutto l’arco della vita, attraverso il rafforzamento dell’istruzione e della formazione professionale, anche in integrazione tra loro” e ss.mm.;

- n.17 del 1/8/2005 “Norme per la promozione dell’occupazione, della qualità, sicurezza e regolarità del lavoro” e ss.mm.;

- n.14 del 18/7/2014 “Promozione degli investimenti in Emilia-Romagna”;

- n.7 del 14/5/2002 “Promozione del sistema regionale delle attività di ricerca industriale, innovazione e trasferimento tecnologico” e ss.mm.ii.;

Richiamate:

- la deliberazione dell’Assemblea Legislativa n.163 del 25 giugno 2014 “Programma Operativo della Regione Emilia-Romagna. Fondo Sociale Europeo 2014/2020. (Proposta della Giunta regionale del 28/4/2014, n. 559)”;

- la Decisione di Esecuzione della Commissione Europea del 12 dicembre 2014 C(2014)9750 che approva il Programma Operativo Fondo Sociale Europeo 2014/2020" per il sostegno del Fondo sociale europeo nell'ambito dell'obiettivo "Investimenti a favore della crescita e dell'occupazione";

- la deliberazione di Giunta regionale n.1 del 12 gennaio 2015 “Presa d'atto della Decisione di Esecuzione della Commissione Europea di Approvazione del Programma Operativo "Regione Emilia-Romagna - Programma Operativo Fondo Sociale Europeo 2014-2020" per il sostegno del Fondo Sociale Europeo nell'ambito dell'Obiettivo "Investimenti a favore della crescita e dell'occupazione";

Richiamate:

- la deliberazione di Giunta regionale n.1298 del 14/9/2015 “Disposizioni per la programmazione, gestione e controllo delle attività formative e delle politiche attive del lavoro - Programmazione SIE 2014-2020”;

- la delibera dell'Assemblea legislativa n.38 del 20/10/2015 “Alte competenze per la ricerca, il trasferimento tecnologico e l'imprenditorialità. Piano Triennale Integrato Fondo Sociale Europeo, Fondo Europeo di Sviluppo Regionale e Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale. (Proposta della Giunta regionale in data 6 agosto 2015, n. 1181)”

Viste le deliberazioni di Giunta regionale:

- n.339 del 14/03/2016 “Approvazione del “Primo invito a presentare progetti in attuazione del piano triennale alte competenze per la ricerca, il trasferimento tecnologico e l'imprenditorialità approvato con deliberazione dell'Assemblea legislativa n. 38 del 20/10/2015””;

- n.435 del 29/03/2016 “Proroga del termine per la presentazione delle candidature di cui al "Primo invito a presentare progetti in attuazione del Piano triennale alte competenze per la ricerca, il trasferimento tecnologico e l'imprenditorialità approvato con Deliberazione dell'Assemblea legislativa n. 38 del 20/10/2015" approvato con D.G.R n.339/2016”;

- n.886 del 13/6/2016 “Approvazione dei Progetti relativamente a dottorati di ricerca presentati a valere sull'Invito approvato con propria deliberazione n. 339/2016 e s.m. in attuazione del Piano triennale alte competenze per la ricerca, il trasferimento tecnologico e l'imprenditorialità approvato con deliberazione dell'Assemblea legislativa n. 38 del 20/10/2015”;

- n.1744 del 24/10/2016 “Piano triennale Alte Competenze per la ricerca, il trasferimento tecnologico e l'imprenditorialità approvato con deliberazione dell'Assemblea legislativa n.38 del 20/10/2015 - Invito a presentare misure attuative dei progetti approvati con DGR n.886/2016”;

- n.554 del 28/4/2017 “Approvazione candidature presentate a valere sull'invito di cui alla DGR 1744/2016 per le misure attuative relative ad assegni di ricerca, master e corsi di perfezionamento dei progetti approvati con DGR 886/2016. Piano triennale alte competenze per la ricerca, il trasferimento tecnologico e l'imprenditorialità approvato con deliberazione dell'Assemblea legislativa n. 38/2015”;

- n.1231 del 2/8/2017 avente ad oggetto “Approvazione delle modalità di assegnazione ed erogazione delle risorse per il finanziamento degli assegni di ricerca e degli assegni formativi di cui alla DGR 554/2017, in attuazione del piano triennale alte competenze per la ricerca, il trasferimento tecnologico e l'imprenditorialità. Quantificazione budget massimo delle risorse necessarie al loro finanziamento”;

Evidenziato che sulla base di quanto approvato con la citata deliberazione n.554/2017, sono n.15 le misure di intervento (master e corsi di perfezionamento) per le quali è possibile beneficiare del finanziamento attraverso assegni formativi per un totale massimo di n.148;

Dato atto che con la suddetta deliberazione n.1231/2017:

- sono state approvate, in particolare, le modalità di assegnazione ed erogazione delle risorse per il finanziamento degli assegni formativi di cui alla deliberazione della G.R. n.554/2017;

- è stato quantificato in euro 603.500,00 il budget massimo per il finanziamento di tali misure, nel rispetto degli importi e dei limiti quantitativi per ciascun percorso, riportati nell’allegato 4C della suddetta deliberazione n.554/2017;

- veniva evidenziato che, per la fattispecie formativa in argomento, gli importi da attribuire e la natura giuridica dei soggetti a favore dei quali concedere il finanziamento si potevano determinare solo successivamente, a seguito delle procedure a evidenza pubblica attivate dagli stessi Soggetti titolari per l’individuazione dei beneficiari degli assegni;

- si è proceduto, in relazione a quanto previsto dal comma 4 dell’art. 56 del D.Lgs. n.118/2011 e ss.mm. e dal punto 5.1 dell’allegato 4.2 al medesimo D.Lgs., alla prenotazione degli impegni di spesa relativi agli assegni formativi per l’importo massimo previsionale, pari a Euro 603.500,00, da ripartire, in considerazione della possibile natura giuridica dei soggetti beneficiari (Università), nel modo seguente:

- quanto ad Euro 301.750,00 sul Cap. 75562

- quanto ad Euro 211.225,00 sul Cap. 75583

- quanto ad Euro 90.525,00 sul Cap. 75599

e, in considerazione dei termini previsionali di realizzazione delle attività e del possibile termine di avvio che non sia antecedente al 01/10/2017, si è previsto che le relative spese siano esigibili interamente nell’anno 2017;

- è stato precisato che, fermo restando il budget complessivo di Euro 603.500,00, ad avvenuta individuazione dei soggetti beneficiari del finanziamento regionale, si sarebbe provveduto alla registrazione contabile degli impegni di spesa che dovrà essere effettuata, in relazione alla natura giuridica dei soggetti stessi, sui pertinenti capitoli e in particolare oltre ai capitoli sopracitati sui capitoli 75567-75585-75600 (Persone fisiche);

Rilevato che si è provveduto a cancellare le suddette prenotazioni in quanto le procedure a carico delle Università non si sono concluse in tempo utile per poter assumere i previsti impegni di spesa sull’anno di previsione 2017;

Richiamato il punto 6) del dispositivo della citata deliberazione n. 1231/2017 che attribuisce la competenza alla concessione dell’assegno formativo e all’assunzione dell’impegno di spesa a questo Servizio;

Visto il D.Lgs. 23/06/2011 n.118 recante “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli Enti Locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della Legge 5 maggio 2009 n. 42” e ss.mm.ii.;

Viste le proprie determinazioni:

- n. 5287 del 16/4/2018 “Assegnazione e finanziamento assegni formativi per master e corsi di perfezionamento approvati con la DGR 554/2017, Allegato 4C, nell’ambito del piano triennale alte competenze per la ricerca, il trasferimento tecnologico e l’imprenditorialità. I provvedimento. Accertamento entrate” con la quale sono stati finanziati n. 37 assegni formativi relativi ai percorsi formativi approvati con la Deliberazione della G.R. n. 554/2017, per un totale di Euro 170.000,00;

- n. 9812 del 25/6/2018 “Assegnazione e finanziamento assegni formativi per Master e corsi di perfezionamento approvati con la DGR 554/2017, Allegato 4C, nell’ambito del piano triennale alte competenze per la ricerca, il trasferimento tecnologico e l’imprenditorialità. II provvedimento. Accertamento entrate” con la quale sono stati finanziati n. 12 assegni formativi relativi ai percorsi formativi approvati con la DGR 554/2017, per un totale di Euro 72.000,00;

- n. 11045 dell’11/7/2018 “Assegnazione e finanziamento assegni formativi per Master approvati con la DGR 554/2017, Allegato 4C, nell’ambito del piano triennale alte competenze per la ricerca, il trasferimento tecnologico e l’imprenditorialità. III provvedimento. Accertamento entrate” con la quale sono stati finanziati n. 9 assegni formativi relativi ai percorsi formativi approvati con la DGR 554/2017, per un totale di Euro 54.000,00;

Dato atto che è pervenuta da parte dell’Università degli Studi di Ferrara, PG/2018/0353599 del 16/05/2018, la comunicazione con l’elenco dei beneficiari, da loro selezionati, del percorso formativo a questa approvato con deliberazione della G.R. 554/2017, allegato 4C, nel rispetto degli importi e nei limiti quantitativi per ciascun percorso definiti nello stesso allegato;

Preso atto che, come meglio dettagliati nell’allegato 1, parte integrante e sostanziale della presente determinazione, è pervenuto da UNIFE l’elenco dei beneficiari del “Master Universitario in "eBIM: existing Building Information Modeling per la gestione dell’intervento sul costruito” relativo al progetto “BIMtoB Academy: competenze integrate per l’impiego degli strumenti di Building Information Modeling nella gestione dell’intervento sul costruito” per un ammontare di euro 40.000,00 (n. 8 voucher da euro 5.000,00);

Rilevato che per il suddetto percorso formativo:

- è stata predisposta un’Operazione nel Sistema Informativo della Formazione, contraddistinta da un Rif.PA, riportato nell’Allegato 1), parte integrante e sostanziale al presente atto;

- è stato assegnato dalla competente struttura ministeriale all’operazione oggetto del presente provvedimento il codice C.U.P. (Codice Unico di Progetto), riportato nell’Allegato 2), parte integrante e sostanziale al presente atto;

Ritenuto pertanto di attribuire gli assegni formativi ai beneficiari individuati e comunicati da parte del suddetto Ateneo, e riportati nell’allegato 1) al presente atto, per la partecipazione al master approvato con la deliberazione della G.R. n. 554/2017, in attuazione del Piano triennale alte competenze per la ricerca, il trasferimento tecnologico e l'imprenditorialità;

Considerato che per il percorso formativo a titolarità UNIFE, come modalità di erogazione, è stata scelta quella a favore dell’Ateneo in nome e per conto del beneficiario, così come previsto dall’allegato 1 della già citata deliberazione n. 1231/2017 e quindi si ritiene pertanto di procedere all’assunzione dell’impegno di spesa a favore dell’Ateneo;

Richiamati:

- il Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n.33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e succ. mod.;

- la Deliberazione di Giunta regionale n.93 del 29/1/2018 "Approvazione Piano triennale di prevenzione della corruzione. Aggiornamento 2018-2020" e successiva integrazione ed in particolare l’allegato B) “Direttive di indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. n. 33 del 2013. Attuazione del piano triennale di prevenzione della corruzione 2018-2020”;

- la Deliberazione di Giunta Regionale n. 468/2017 “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

- le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale prot. n. PG/2017/0660476 del 13/10/2017 e PG/2017/0779385 del 21 dicembre 2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposto in attuazione della deliberazione della Giunta regionale n. 468/2017;

Attestato che il sottoscritto dirigente, responsabile del procedimento, non si trova in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Richiamate le Leggi Regionali:

- n.40/2001 "Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna, abrogazione delle L.R. 6 luglio 1977, n. 31 e 27 marzo 1972, n. 4" per quanto applicabile;

- n.43/2001 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e ss.mm.;

- n.25/2017 recante "Disposizioni collegate alla legge regionale di stabilità per il 2018";

- n.26/2017 recante "Disposizioni per la formazione del bilancio di previsione 2018-2020 (legge di stabilità regionale 2018)";

- n.27/2017 recante "Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2018-2020";

- n. 11/2018 recante “Disposizioni collegate alla Legge di assestamento e prima variazione generale al bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2018 – 2020”;

- n. 12/2018 recante “Assestamento e prima variazione generale al Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2018-2020”;

Richiamata la Deliberazione della Giunta regionale n.2191/2017 recante “Approvazione del documento tecnico di accompagnamento e del bilancio finanziario gestionale di previsione della regione Emilia-Romagna 2018-2020” e ss.mm.;

Dato atto che le risorse, per il finanziamento di cui al presente provvedimento, quantificate complessivamente in Euro 40.000,00 trovano attualmente copertura sui pertinenti Capitoli di spesa 75562, 75583 e 75599 del Bilancio finanziario gestionale 2018-2020, anno di previsione 2018, che presenta la necessaria disponibilità, approvato con deliberazione della G.R. n. 2191/2017 e ss.mm.;

Ritenuto che ricorrano gli elementi di cui al sopra citato D.Lgs. n.118/2011 e ss.mm.ii. in relazione anche all’esigibilità della spesa nell’anno 2018, trattandosi di master che si concluderanno entro il 31/12/2018, e che, pertanto, l’impegno di spesa possa essere assunto con il presente atto a favore dell’Università degli Studi di Ferrara di cui all’allegato 2), parte integrante del presente atto, per l’importo complessivo di Euro 40.000,00 sul bilancio finanziario gestionale 2018-2020, anno di previsione 2018;

Dato atto che è stato accertato che i predetti termini e previsioni sono compatibili con le prescrizioni previste all’art. 56, comma 6, del citato D.Lgs. n.118/2011 e ss.mm.ii.;

Dato atto che, trattandosi di contributi a rendicontazione quelli relativi al Programma Operativo Nazionale FSE 2014/2020, a fronte degli impegni di spesa assunti col presente atto si matura un credito nei confronti delle amministrazioni finanziatrici pari ad Euro 34.000,00 (di cui Euro 20.000,00 nei confronti dell’Unione Europea ed Euro 14.000,00 nei confronti del Ministero dell’Economia e delle Finanze per cofinanziamento nazionale);

Richiamati:

- il D.Lgs. 6 settembre 2011, n.159 "Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 13 agosto 2010, n. 136", e ss.mm.ii.;

- la circolare del Ministero dell’Interno prot. n.11001/
119/20(20) Uff.II-Ord.Sic.Pub. dell’8/2/2013 avente per oggetto “D.lgs. 218/2012 recante disposizioni integrative e correttive al Codice Antimafia. Prime indicazioni interpretative”;

Evidenziato che il presente procedimento non rientra fra i provvedimenti di cui all’articolo 67 del suddetto D.Lgs. 159/2011 e ss.mm.ii.;

Viste:

- la Legge 16 gennaio 2003, n.3 recante “Disposizioni ordinamentali in materia di pubblica amministrazione” in particolare l’art. 11;

- la Legge 13 agosto 2010, n.136 recante “Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia”;

- la determinazione dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture del 7 luglio 2011, n. 4 in materia di tracciabilità finanziaria ex art.3, legge 13 agosto 2010, n. 136 e successive modifiche;

Richiamate le deliberazioni di Giunta regionale:

- n.2416/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera n.450/2007” e ss.mm.ii., per quanto applicabile;

- n.270/2016 “Attuazione prima fase della riorganizzazione avviata con Delibera 2189/2015”;

- n.622/2016 “Attuazione seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n.1107/2016 “Integrazione delle declaratorie delle strutture organizzative della giunta regionale a seguito dell'implementazione della seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 2204 del 28/12/2017 ad oggetto “Assunzioni per il conferimento di incarico dirigenziale, ai sensi dell’art.18 della L.R. n. 43/2001, presso la Direzione Generale Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell’Impresa – Scorrimento graduatorie”;

- n.1059/2018 “Approvazione degli incarichi dirigenziali rinnovati e conferiti nell'ambito delle Direzioni Generali, Agenzie e Istituti e nomina del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza (RPCT), del Responsabile dell'anagrafe per la stazione appaltante (RASA) e del Responsabile della protezione dei dati (DPO)”;

Richiamate infine:

- la determinazione n. 52 del 9/1/2018 ad oggetto “Conferimento di 2 incarichi dirigenziali con responsabilità di Servizio presso la Direzione Generale Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell’Impresa”;

- la determinazione n. 9819 del 25/6/2018 ad oggetto “Rinnovo incarichi dirigenziali in scadenza al 30/6/2018 nell’ambito della Direzione Generale Risorse, Europa, Innovazione e Istituzioni”;

Attestata la regolarità amministrativa del presente atto;

Dato atto dei visti di regolarità contabile allegati;

determina: 

per le motivazioni indicate in premessa e qui integralmente richiamate: 

1) di procedere, nel rispetto della modalità approvate con la deliberazione della G.R. n. 1231/2017, all’attribuzione e al finanziamento dei n. 8 assegni formativi a favore dei beneficiari di cui all’allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, dei quali l’Ateneo titolare del percorso formativo è l’Università degli Studi di Ferrara, come da offerta approvata con la deliberazione della G.R. n. 554/2017 – allegato 4C, per un costo complessivo di Euro 40.000,00 e un finanziamento pubblico richiesto di pari importo, con risorse del Programma Operativo FSE 2014/2020 – Obiettivo Tematico 10 - Asse III – Istruzione e Formazione, come riportato in Allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento; 

2) di dare atto che è stato assegnato dalla competente struttura ministeriale all’operazione oggetto del presente provvedimento il codice C.U.P. (Codice Unico di Progetto) riportato nell’Allegato 2), parte integrante e sostanziale al presente atto; 

3) di imputare, in considerazione della natura giuridica dei beneficiari e secondo quanto previsto all’Allegato 2), parte integrante e sostanziale del presente atto, la somma complessiva di Euro 40.000,00 registrata come segue: 

- quanto ad Euro 20.000,00 registrata al n. 5970 di impegno sul Capitolo U75562 “ASSEGNAZIONE AGLI ENTI DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI PER INTERVENTI FINALIZZATI ALLA CRESCITA E OCCUPAZIONE (OBIETTIVO "INVESTIMENTI A FAVORE DELLA CRESCITA E OCCUPAZIONE" - PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE 2014/2020 - CONTRIBUTO CE SUL FSE" (REGOLAMENTO UE N. 1303 DEL 17 DICEMBRE 2013, DEC. C(2014) 9750 DEL 12 DICEMBRE 2014)”;

- quanto ad Euro 14.000,00 registrata al n. 5971 di impegno sul Capitolo di spesa U75583 “ASSEGNAZIONE AGLI ENTI DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI PER INTERVENTI FINALIZZATE ALLA CRESCITA E OCCUPAZIONE (OBIETTIVO "INVESTIMENTI A FAVORE DELLA CRESCITA E OCCUPAZIONE" - PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE 2014/2020 (L. 16 APRILE 1987, N. 183, DELIBERA CIPE N. 10 DEL 28 GENNAIO 2015, DEC. C(2014) 9750 DEL 12 DICEMBRE 2014) - MEZZI STATALI”;

- quanto ad Euro 6.000,00 registrata al n. 5972 di impegno sul Capitolo di spesa U75599 “ASSEGNAZIONE AGLI ENTI DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI PER INTERVENTI FINALIZZATI ALLA CRESCITA E OCCUPAZIONE (OBIETTIVO "INVESTIMENTI A FAVORE DELLA CRESCITA E OCCUPAZIONE" - PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE 2014/2020 (L.R. 30 GIUGNO 2003, N.12; L.R. 1 AGOSTO 2005, N. 17; DEC. C(2014) 9750 DEL 12 DICEMBRE 2014) - QUOTA REGIONE”; 

del Bilancio finanziario gestionale 2018-2020, anno di previsione 2018, che presenta la necessaria disponibilità, approvato con la deliberazione della Giunta regionale n.2191/2017 e ss.mm.; 

4) di dare atto, altresì, che in attuazione del D.Lgs. n.118/2011 e ss.mm.ii., le stringhe concernenti la codificazione della transazione elementare, come definite dal citato decreto, sono le seguenti:

- Capitolo 75562 - Missione 15 - Programma 03 - Cod. Ec. U.1.04.01.02.008 - COFOG 04.1 - Trans. UE 3 SIOPE 1040102008 - C.I. Spesa 3 - Gest. ord. 3

- Capitolo 75583 - Missione 15 - Programma 03 - Cod. Ec. U.1.04.01.02.008 - COFOG 04.1 - Trans. UE 4 SIOPE 1040102008 - C.I. Spesa 3 - Gest. ord. 3

- Capitolo 75599 - Missione 15 - Programma 03 - Cod. Ec. U.1.04.01.02.008 - COFOG 04.1 - Trans. UE 7 SIOPE 1040102008 - C.I. Spesa 3 - Gest. ord. 3

e che in relazione al codice C.U.P. si rinvia all’Allegato 2), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento; 

5) di accertare, a fronte degli impegni di spesa di cui al precedente punto 3), la somma di Euro 34.000,00 così come di seguito specificato:

- quanto ad Euro 20.000,00 registrati al n. 1748 di accertamento sul capitolo 4251 - “CONTRIBUTO DELL'UNIONE EUROPEA SUL FONDO SOCIALE EUROPEO PER IL FINANZIAMENTO DEL PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE 2014/2020 OBIETTIVO "INVESTIMENTI A FAVORE DELLA CRESCITA E DELL'OCCUPAZIONE" (REGOLAMENTO UE N. 1303 DEL 17 DICEMBRE 2013, DEC. C(2014) 9750 DEL 12 DICEMBRE 2014)” - UPB 2.4.4660, quale credito nei confronti dell’Unione Europea a titolo di risorse del Fondo Sociale Europeo;

- quanto ad Euro 14.000,00 registrati al n. 1749 di accertamento sul capitolo 3251 - “ASSEGNAZIONE DELLO STATO PER IL COFINANZIAMENTO DEL PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE 2014/2020 FONDO SOCIALE EUROPEO OBIETTIVO "INVESTIMENTI A FAVORE DELLA CRESCITA E DELL'OCCUPAZIONE" (LEGGE 16 APRILE 1987, N. 183, DELIBERA CIPE N. 10 DEL 28 GENNAIO 2015; REGOLAMENTO UE N. 1303 DEL 17 DICEMBRE 2013, DEC. C(2014)9750 DEL 12 DICEMBRE 2014)” - UPB 2.3.3160, quale credito nei confronti del Ministero dell’Economia e delle Finanze a titolo di cofinanziamento statale a valere sul fondo di rotazione; 

del bilancio finanziario gestionale 2018-2020, anno di previsione 2018 che presenta la necessaria disponibilità, approvato con deliberazione della G.R. n.2191/2017 e ss.mm.; 

6) di rimandare per quanto non previsto nel presente provvedimento alla deliberazione di Giunta regionale n.1231/2017 e in particolare per quanto concerne le modalità di liquidazione si rimanda all’Allegato 1) di tale deliberazione; 

7) di provvedere agli adempimenti previsti dall’art. 56, comma 7, del D.Lgs. 118/2011 e succ. mod.; 

8) di provvedere, infine, agli obblighi di pubblicazione previsti nell’art.26 comma 2 del D.Lgs. n.33/2013 e alle ulteriori pubblicazioni previste dal Piano triennale di prevenzione della corruzione ai sensi dell’art.7 bis comma 3 del D.Lgs. n.33/2013; 

9) di pubblicare la presente determinazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico.

La Responsabile del Servizio 

Claudia Gusmani

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it