E-R | BUR

n.138 del 01.08.2012 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Presa d'atto della rinuncia alla concessione di derivazione acque pubbliche da falde sotterranee in comune di Sant'Ilario d'Enza (RE) e autorizzazione alla chiusura del pozzo - Concessionario Audit Consult Srl - Pratica n. 4708 - RE05A0037

IL DIRIGENTE PROFESSIONAL

(omissis)

determina:

a) di prendere atto della rinuncia alla concessione di derivazione d’acqua pubblica da falde sotterranee in Comune di Sant'Ilario d'Enza (RE) località Gazzaro da destinare agli usi irrigui, formulata dalla ditta Audit Consult Srl C.F./P.IVA 00628670200 con sede in Castiglione delle Stiviere (MN) - Via Marconi n. 21, fermo restando l'obbligo della chiusura del pozzo;

b) di autorizzare la ditta Audit Consult Srl alla chiusura del pozzo sito in comune di Sant'Ilario d'Enza (RE) località Gazzaro su terreno di proprietà della stessa ditta contraddistinto dal mappale n. 129, del foglio n. 11 del NCT di detto Comune, cui dovrà provvedere, a propria cura e spese, entro 60 (sessanta) giorni dalla notifica del presente provvedimento nel rispetto delle modalità e prescrizioni di seguito riportate:

  • rimozione dei manufatti tecnologici eventualmente presenti all'interno del pozzo;
  • riempimento del pozzo mediante ricostruzione della stratigrafia con materiale granulometricamente compatibile a quello identificato nella stratigrafia fino a circa – 4,00 m. dal piano di campagna;
  • realizzazione di uno strato di almeno h = 4 m di malta cementizia o di miscela bentonitica nel tratto superiore del pozzo e fino a piano campagna;
  • rimozione per almeno 2 metri della parte superiore, terminale del pozzo e realizzazione, previa pulizia, di una soletta superficiale in cemento di spessore non inferiore a 0,5 metri e per un ampiezza maggiore dell’imbocco del pozzo;
  • per i restanti 1,5 metri fino alla superficie, nella zona circostante il pozzo, si dovrà realizzare una copertura, conformemente alla destinazione d'uso finale del terreno e provvedere ad un’idonea regimazione delle acque superficiali;
  • prima dell’effettuazione dei lavori di cui sopra dovrà essere inoltrata comunicazione scritta al Servizio Tecnico dei Bacini degli Affluenti del Po per consentire l’eventuale presenza di un tecnico del Servizio durante l’esecuzione degli stessi;
  • durante l’esecuzione dei lavori, da attuarsi a regola d’arte, dovranno essere osservate tutte le norme di tutela e di sicurezza tese ad evitare danni alle persone ed alle cose secondo quanto stabilito dal DLgs 9/4/2008, n. 81 e s.m.i.;
  • presentare, entro 30 giorni dalla data di completamento dei lavori, una relazione finale sull’esito del tombamento a firma di un tecnico abilitato.

(omissis)

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it