E-R | BUR

n.135 del 31.08.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione di nuove qualifiche per "Operatore delle lavorazioni orafe" e "Progettista orafo", ai sensi della DGR 2166/05

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

 Viste:

  • la L.R. 30 giugno 2003, n. 12 “Norme per l’uguaglianza delle opportunità di accesso al sapere per ognuno e per tutto l’arco della vita, attraverso il rafforzamento dell’istruzione e della formazione professionale, anche in integrazione tra loro” e in particolare l’art. 32;
  • la L.R. 1 agosto 2005, n. 17 “Norme per la promozione dell’occupazione, della qualità, sicurezza e regolarità del lavoro”;

Richiamate le proprie deliberazioni:

  • n. 936 del 17 maggio 2004,”Orientamenti, metodologia e struttura per la definizione del Sistema Regionale delle Qualifiche”;
  • n. 1434 del 12/9/2005 “ Orientamenti, metodologia e struttura per la definizione del Sistema Regionale di Formalizzazione e Certificazione delle Competenze”;
  • n. 530 del 19/4/2006 “Il Sistema Regionale di Formalizzazione e Certificazione delle Competenze”;
  • n. 105 dell’1 febbraio 2010 “Revisione alle disposizioni in merito alla programmazione, gestione e controllo delle attività formative e delle politiche attive del lavoro, di cui alla deliberazione della Giunta regionale 11/2/2008, n. 140 e aggiornamento degli standard formativi di cui alla deliberazione della Giunta regionale 14/2/2005, n. 265” e ss.mm.;
  • n. 1372 del 20 settembre 2010 “Adeguamento ed integrazione degli Standard professionali del Repertorio regionale delle Qualifiche”, con la quale si intendono superate le seguenti deliberazioni di approvazione degli standard professionali delle qualifiche: nn. 2212/04, 265/05 - Allegato E, 788/05, 1476/05, 1719/06, 335/07, 1347/07, 1825/08, 141/09, 191/09 - Allegati 2) e 3), 581/09 e 1010/09;
  • n. 1888 del 6 dicembre 2010, “Approvazione di nuova qualifica per “Redattore di prodotti editoriali”, ai sensi della delibera G.R. 2166/05”;
  • n. 1695 del 15/11/2010, “Approvazione del documento di correlazione del Sistema regionale delle Qualifiche (SRQ) al Quadro europeo delle Qualifiche (EQF)”;
  • n. 704 del 23/5/2011 “Integrazione all’avviso pubblico per la presentazione di richieste di autorizzazione di attività non finanziate di cui alla DGR. 381/10”;

Viste infine:

  • la propria deliberazione 2166/05 “Aspetti generali e articolazione della Procedura sorgente nel Sistema regionale delle qualifiche”;
  • la determinazione della Responsabile del Servizio Formazione Professionale n. 7119 del 24 luglio 2009 “Approvazione Nuova Modulistica relativa alla Procedura Sorgente del Sistema Regionale delle Qualifiche, di cui alla delibera G.R. 2166/05”;

Dato atto che:

  • sono pervenute due proposte, prot. nn. 4838 e 4932 del 11/1/2011, nell’ambito delle lavorazioni orafe, da parte di Ecipar Bologna Soc. Cons. a.r.l., Via di Corticella 186 - Bologna, conservate agli atti del Servizio Formazione Professionale;
  • è stata definita, altresì, su diretta iniziativa del Servizio regionale competente, una proposta di figura professionale per il restauro di beni lignei collocabile nel segmento di mercato del lavoro che opera su beni non vincolati e non è soggetto al codice dei beni culturali e ai vincoli normativi e regolamentari in materia di professioni i cui standard sono ancora in corso di perfezionamento da parte del Gruppo Tecnico Professioni della IX Commissione Istruzione Lavoro Innovazione e Ricerca;

Dato atto inoltre che le proposte di inserimento di nuove qualifiche sono state valutate sulla base dei criteri definiti dalla Procedura Sorgente, di cui alla sopra citata delibera 2166/05 e che questo ha consentito di verificare che:

  • sussistevano le condizioni per la individuazione di tre nuove figure professionali da inserire nel Repertorio regionale: un “Tecnico del restauro e della conservazione dei beni lignei”, un “Operatore delle Lavorazioni orafe” e un “Progettista orafo”;
  • nel periodo da gennaio 2011 ad aprile 2011 si sono svolte le successive fasi di descrizione e verifica degli elaborati tecnici di descrizione degli standard professionali e formativi relativi alle sopra indicate nuove figure professionali, nonché delle due nuove aree professionali nella quale sono contenute, denominate rispettivamente: “Conservazione e restauro di beni e manufatti” e “Progettazione e produzione orafa”;
  • tale percorso, in continuità con le qualifiche già approvate, e in base a quanto specificamente previsto per la fase “Verifica” della Procedura Sorgente, di cui alla propria deliberazione 2166/05, si è svolto attraverso il lavoro di due specifiche sottocommissioni della CRT composte da esperti delle rispettive Aree professionali di riferimento;
  • tale lavoro di verifica nell’ambito delle due sottocommissioni ha dato luogo alla validazione tecnica delle nuove proposte di qualifica;

Dato atto inoltre che, tali qualifiche, in base al grado di complessità delle competenze che le compongono, sono collegabili alle tipologie di standard formativo rispettivamente: di “accesso” per la qualifica del “Operatore delle Lavorazioni orafe” e “approfondimento tecnico/specializzazione” per quelle di “Progettista orafo” e di “Tecnico del restauro e della conservazione dei beni lignei”, in base all’Allegato 3) della citata deliberazione 105/10 e ss.mm.;

Preso atto della proposta di modifica procedurale relativa alle modalità di lavoro delle Sottocommissioni per le qualifiche, approvata nella seduta della Commissione Regionale Tripartita del 21/6/2007, secondo cui le decisioni validate dalle Sottocommissioni per le qualifiche verranno comunicate a tutti i membri della CRT e s’intenderanno assunte nei casi in cui non interverranno osservazioni contrarie, entro un congruo periodo di tempo;

Considerato che la Regione Emilia-Romagna ha trasmesso a tutti i membri della Commissione regionale Tripartita in data 2/5/2011, gli esiti del lavoro delle sottocommissioni di esperti nominati dalle parti sociali e dal sistema formativo degli enti accreditati, relativi alla definizione degli standard professionali e formativi essenziali delle sopra citate qualifiche;

Dato atto della proposta, da parte della Commissione regionale Tripartita, di sospendere e rinviare ad una successiva seduta, l’approvazione della nuova qualifica per la figura di “Tecnico del restauro e della conservazione dei beni lignei”, in considerazione della richiesta formale, conservata agli atti del Servizio competente, di CGIL e CNA, in attesa che si completi il lavoro di regolamentazione nazionale delle figure professionali del restauro;

Ritenuto acquisito invece il parere favorevole per le qualifiche “Operatore delle Lavorazioni orafe” e “Progettista orafo” della Commissione regionale Tripartita, non essendo pervenute, al competente Servizio regionale Formazione Professionale, proposte di modifiche e/o integrazioni entro 5 giorni lavorativi dalla data di trasmissione;

Dato atto del parere favorevole espresso dalla competente Commissione assembleare, ai sensi dell’art. 32 della L.R. 12/03, nella seduta del 20/7/2011;

Vista la Legge regionale 43/01 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporto di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e successive modifiche;

Richiamate altresì le proprie deliberazioni:

  • n. 1057/2006 “Prima fase di riordino delle strutture organizzative della Giunta regionale. Indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali”;
  • n. 1663/2006 “Modifiche all’assetto delle Direzioni generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente”;
  • n. 2416/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” ss.mm.;
  • n. 1377 del 20/9/2010 “Revisione dell’assetto organizzativo di alcune Direzioni generali” così come rettificata dalla deliberazione di Giunta regionale 1950/10;
  • n. 2060 del 20 dicembre 2010 “Rinnovo incarichi a Direttori generali della Giunta regionale in scadenza al 31/12/2010;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore competente per materia;

A voti unanimi e palesi;

delibera:

1) di approvare per le motivazioni indicate in premessa:

  • le qualifiche di Operatore delle lavorazioni orafe e Progettista orafo, di cui all’Allegato 1), parte integrante alla presente deliberazione;
  • l’inserimento, a repertorio, di una nuova area professionale: Progettazione e produzione orafa in cui sono inserite le qualifiche di cui al punto precedente;

2) di dare atto che le due nuove qualifiche, per le motivazioni citate in premessa, sono collegabili alle tipologie di standard formativo rispettivamente: di “accesso” per la qualifica del “Operatore delle Lavorazioni orafe” e “approfondimento tecnico/specializzazione” per quella di “Progettista orafo”, in base all’Allegato 3) della citata deliberazione 105/10 e ss.mm.;

3) di disporre la pubblicazione integrale del presente atto nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna (BURERT).

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it