E-R | BUR

n.53 del 19.02.2014 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Bando vendita lotto artigianale sito nell'area P.I.P. di Pianacci

Il Responsabile del Settore Tecnico rende noto che il giorno 13/2/2014 alle ore 11.00 in San Leo presso la sede municipale, Piazza Dante Alighieri n. 1, si svolgerà l’asta per pubblico incanto, 2°esperimento, con il metodo delle offerte segrete da confrontarsi con il prezzo a base d’asta e con esclusione di offerte al ribasso, ai sensi dell’art. 73, lettera c), del R.D. 23/5/1924, n. 827, per la vendita del seguente lotto artigianale:

1) Lotto artigianale sito in Strada Leontina Pianacci zona P.I.P., distinto al catasto terreni del Comune di San Leo al Foglio n. 7 mappali 715, 716, 717, 719 della superficie complessiva catastale di mq. 2185. Prezzo a base d'asta Euro 139.840,00. Il bene in vendita potrà essere visionato, nei giorni e nelle ore da concordare, previo appuntamento al n. 0541/916211 (rif. Geom. Pierdomenico Gambuti).

Deposito cauzionale

Ogni concorrente dovrà costituire un deposito cauzionale, pari al 10% del prezzo a base d’asta, con validità non inferiore a 180 (centottanta) giorni decorrenti dalla data di presentazione dell’offerta.

Modalità di gara e criteri di aggiudicazione

Non è consentita la presentazione di più offerte da parte dello stesso soggetto riferite al medesimo lotto.

Sono ammesse offerte per procura speciale, che dovrà essere fatta per atto pubblico o per scrittura privata, con firma autenticata dal notaio, pena l’esclusione dalla gara.

Sono ammesse offerte cumulative da parte di due o più concorrenti, i quali dovranno conferire procura speciale ad uno di essi. In tal caso l’alienazione avverrà in comunione indivisa a favore degli aggiudicatari.

Sono ammesse offerte per persona da nominare, secondo le modalità di cui all’art. 81 del R.D. n. 827/1924.

Non saranno ritenute valide le offerte condizionate o espresse in modo indeterminato. Le stesse non dovranno recare, a pena di nullità, cancellazioni, aggiunte o correzioni.

Non saranno ammesse offerte aggiuntive o sostitutive.

L’aggiudicazione sarà definitiva, ad unico incanto, e verrà fatta a favore del concorrente che ha presentato l’offerta più vantaggiosa ed il cui prezzo sia migliore o almeno pari a quello a base d’asta, con esclusione delle offerte in ribasso.

Si procederà ad aggiudicazione provvisoria qualora dovesse essere consentito a terzi l’esercizio del diritto di prelazione.

Si procederà all’aggiudicazione anche nel caso di presentazione di una sola offerta valida il cui importo sia almeno pari al prezzo posto a base d’asta.

L’asta sarà dichiarata deserta qualora non venga presentata almeno un’offerta valida.

Il prezzo offerto deve essere indicato in cifre ed in lettere; in caso di discordanza prevarrà l’importo in lettere.

In caso di parità di offerta tra due o più concorrenti, a norma dell’art. 77 del R.D. n. 827/1924, si procederà nella medesima seduta ad una licitazione fra essi soli. Ove i concorrenti che hanno prodotto la stessa offerta, o uno di essi, non fossero presenti, o i presenti non vogliono migliorare l’offerta, l’aggiudicatario verrà scelto tramite sorteggio.

Dell’esito della gara verrà redatto regolare verbale.

Qualora l’asta che si terrà in data 24/4/2013 andasse deserta, si procederà ad un secondo incanto con le stesse condizioni e modalità del primo. In caso di ulteriore diserzione, l’Amministrazione procederà a trattativa privata ai sensi dell’art 15 comma 2 lettera a) del vigente Regolamento comunale per le alienazioni del patrimonio immobiliare.

Modalità di partecipazione

Il concorrente dovrà presentare, a pena di esclusione, un plico (formato da n. 2 buste), contenente:

a) domanda di partecipazione all’asta, secondo il fac-simile allegato (A o B o C);

b) la documentazione indicata ai successivi punti 2) e 3);

c) busta contenente l’offerta economica

1) Domanda di partecipazione all’asta (busta n. 1)

La domanda di partecipazione dovrà essere redatta in carta legale del valore corrente ed in lingua italiana, con firma non autenticata.

2) Documentazione a corredo (da inserire nella busta n. 1).

A corredo della domanda di partecipazione dovranno essere presentati, a pena di esclusione, i seguenti documenti:

I. Originale di fidejussione bancaria o di polizza assicurativa a titolo di deposito cauzionale pari al 10% del prezzo a base d’asta.

II. In caso di offerta per procura speciale o di offerta cumulativa, procura speciale in originale o copia autenticata.

III. In caso di offerta per conto di terza persona ex art. 81, comma 4, del R.D. n. 827/1924, dichiarazione di riserva di nomina.

IV. Fotocopia del documento di identità del sottoscrittore della domanda in corso di validità.

3) Offerta economica (busta n. 2)

L’offerta economica, redatta in carta legale del valore corrente
– dovrà indicare, in cifre ed in lettere, il prezzo offerto, (almeno pari al prezzo a base d’asta) essere datata e sottoscritta dall’offerente, o dal legale rappresentante per le Società e gli Enti di qualsiasi tipo. E’ nulla l’offerta priva di sottoscrizione. L’offerta, a pena di esclusione, dovrà essere inserita in busta chiusa, sigillata con nastro adesivo, controfirmata sui lembi di chiusura, indicante all’esterno la gara per cui si partecipa, nella quale, oltre all’offerta, non devono essere inseriti altri documenti, contrassegnata sul verso con la scritta “Contiene offerta economica"

Modalità e termine di presentazione del plico

Il plico dovrà pervenire al protocollo comunale, a mezzo di raccomandata postale o mediante agenzia di recapito autorizzata, ovvero mediante consegna a mano entro e non oltre le ore 13.00 del giorno 12/2/2014

Il bando integrale verrà pubblicato per trenta giorni consecutivi all’Albo Pretorio on-line, per estratto, nel B.U.R. Emilia-Romagna, su un quotidiano a diffusione locale nonché, in versione integrale, sul sito Internet www.comune.
san–leo.rn.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it