E-R | BUR

n.266 del 21.10.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Conferimento di incarico di lavoro autonomo per una consulenza da rendersi in forma di co.co.co. al dott. Antonio Zacchia Rondinini per un supporto specialistico finalizzato all'analisi e all'elaborazione quali-quantitativa dei dati presenti nei sistemi informativi sociali e socio-sanitari regionali su infanzia e adolescenza. Ai sensi art. 12 della L.R. n. 43/2001

IL DIRETTORE

(omissis)

determina:

1) di conferire al Dott. Antonio Zacchia Rondinini, ai sensi dell'art. 12 della L.R. 43/2001 e delle deliberazioni della Giunta regionale n. 829/2015 e n. 607/2009 e ss.mm., un incarico di lavoro autonomo di consulenza, da rendere in forma di collaborazione coordinata e continuativa per un supporto specialistico per l’analisi e l’elaborazione quali-quantitativa dei dati presenti nei sistemi informativi sociali e socio-sanitari regionali su infanzia e adolescenza; definizione del sistema dell’offerta dei servizi e degli interventi ed elaborazione di indicatori a supporto della programmazione, come dettagliato nell’allegato schema di contratto parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

2) di approvare il contratto secondo lo schema allegato e di stabilire che l'incarico in oggetto decorra dalla data di sottoscrizione e termini entro 12 mesi dalla stessa;

3) di dare atto che si provvederà alla sottoscrizione del contratto, ai sensi della delibera della Giunta regionale n. 2416/2008 e ss.mm., e alla comunicazione di avvio del rapporto di collaborazione coordinata e continuativa successivamente all’espletamento degli adempimenti previsti dal D.Lgs. n. 33/2013 all’art. 15, comma 2, come precisato al punto 12);

4) di stabilire per lo svolgimento dell'incarico in oggetto un compenso complessivo di Euro 20.000,00 al lordo delle ritenute previdenziali, assicurative e fiscali di legge;

5) di dare atto che il Dott. Antonio Zacchia Rondinini dovrà fare riferimento per l’espletamento delle attività al Responsabile del servizio politiche familiari, infanzia e adolescenza di questa direzione generale, al Dott. Alessandro Finelli e alla Dott.ssa Simona Massaro dello stesso Servizio, quali referenti interni all’Amministrazione regionale;

6) di impegnare la somma complessiva di Euro 20.000,00 sul capitolo U57143 “Fondo sociale regionale. Spese per acquisizione di lavoro flessibile (art. 47, comma 1, lett. a), L.R. 12 marzo 2003, n.2)" afferente all’U.P.B. 1.5.2.2.20100 così ripartita in ragione del cronoprogramma di attività:

  • quanto a euro 6.700,00 registrata al n. 3759 di impegno sul bilancio per l’esercizio finanziario 2015 che presenta la necessaria disponibilità;
  • quanto a euro 13.300,00 registrata al n. 361 di impegno sul bilancio per l’esercizio finanziario 2016 che presenta la necessaria disponibilità;

7) di dare atto che in attuazione del D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii. la stringa concernente la codificazione della Transazione elementare, come definita dal citato decreto, risulta essere la seguente:

  • Missione 12 - Programma 07 - Codice economico U.1.03.02.12.003 - COFOG 10.9 - Transazioni U.E. 8 - SIOPE 1215 - C.I. spesa 3 - Gestione ordinaria 3

8) di dare atto che, ai sensi di quanto previsto dal D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii. e della deliberazione di Giunta regionale n. 2416/2008 e ss.mm., alla liquidazione del compenso pattuito per le attività dedotte nell'incarico conferito col presente provvedimento si provvederà, con emissione di cedolini stipendi, con propri atti formali, con tempi e modalità previsti all’art. 4 del contratto;

9) di dare atto che, come precisato nella citata deliberazione n. 829/2015, l’onere finanziario derivante dal presente provvedimento risulta contenuto nell’ambito del tetto di spesa definito con la deliberazione n. 570/2015 con riferimento alle prestazioni di incarichi professionali ex art. 12 L.R. n. 43/2001 e ss.mm.;

10) di dare atto che gli oneri a carico della Regione Emilia-Romagna, relativi al pagamento del premio assicurativo presso l’I.N.A.I.L., in base all’art. 5 del D. Lgs. 23/2/2000 n. 38 graveranno sul cap. 5075 “Versamento all'INAIL delle somme dovute per i lavoratori parasubordinati (art. 5, D.Lgs 23 febbraio 2000, n. 38) - Spese Obbligatorie” U.P.B. 1.2.1.1.120 dei bilanci per gli esercizi finanziari di riferimento;

11) di dare atto che gli oneri a carico della Regione Emilia-Romagna relativi ai contributi previdenziali INPS-Gestione Separata graveranno sul capitolo 05078 "Versamento all'INPS delle somme dovute per i lavoratori parasubordinati e per i percipienti di reddito di lavoro autonomo occasionale (art. 2, comma 26, Legge 8 agosto 1995, n. 335 e art. 44, D.L. 30 settembre 2003 n. 269 convertito in L. 24 novembre 2003, n. 326). Spese obbligatorie" U.P.B. 1.2.1.1.120 dei bilanci per gli esercizi finanziari di riferimento, e saranno compresi nel versamento mensile a favore dell'INPS;

12) di dare atto che ai sensi della “Direttiva in materia di rapporti di lavoro autonomo nella Regione Emilia-Romagna”, di cui all’Allegato A della citata deliberazione n. 607/2009 e ss.mm., si provvederà ad espletare gli adempimenti previsti, nel rispetto delle normative e delle procedure ivi indicate ed in particolare:

  • alla trasmissione di copia del presente provvedimento alla Commissione Assembleare Bilancio, Affari Generali ed Istituzionali;
  • alla trasmissione della comunicazione di avvio del rapporto di lavoro autonomo in forma di co.co.co. al Centro per l'Impiego competente;
  • alla trasmissione alla Sezione Regionale di controllo della Corte dei Conti;
  • alla pubblicazione del presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale Telematico della R.E.R;

13) di dare atto che, secondo quanto previsto dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 nonché sulla base degli indirizzi interpretativi contenuti nelle deliberazioni della Giunta regionale n. 1621/2013 e n. 57/2015, il presente provvedimento è soggetto agli obblighi di pubblicazione e di comunicazione alla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Funzione Pubblica ivi contemplati.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it