E-R | BUR

n.14 del 23.01.2013 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Procedura selettiva pubblica, per titoli ed esame, per l’eventuale assunzione a tempo determinato, per la durata di 18 mesi, di n. 6 unità di Cat. C, posizione economica C.1, profilo professionale “Amministrativo” (C.A), posizione lavorativa standard: “Assistente amministrativo del sistema regionale della comunicazione” presso il Servizio CORECOM (Comitato Regionale per le Comunicazioni) dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna (BURERT n. 160 del 22/8/2012 e BURERT n.241 del 14/11/2012)

Con riferimento alla procedura selettiva indicata in oggetto si informa che, con propria determinazione n. 9 del 15 gennaio 2013, di seguito pubblicata per dovere di notifica, è stata disposta l’ammissione con riserva di n. 2021 candidati alla prova preselettiva e di esclusione alla stessa di n. 43 candidati.

Come indicato nel bando di concorso di riapertura dei termini di presentazione delle domande, approvato con determinazione del Direttore generale dell’Assemblea legislativa n. 400 del 31/10/2012, pubblicata nel sito internet dell’Ente, nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico - Parte terza - n. 241 del 14/11/2012, e tramite avviso nella Gazzetta Ufficiale n. 92 del 23/11/2012, la prova preselettiva si svolgerà il 6 febbraio 2013 alle ore 9.30 presso il “Paladozza” - Piazza Azzarita n. 3 - Bologna.

Il presente comunicato vale come convocazione a tutti gli effetti per i candidati che sono stati ammessi con riserva alla prova d’esame.

I candidati ammessi dovranno presentarsi il giorno della prova muniti di un valido documento di riconoscimento. Durante lo svolgimento della prova non è consentita la consultazione di testi.

Le modalità di comunicazione dell’esito della preselezione saranno rese note il giorno della prova stessa.

Ad esito della prova preselettiva la Commissione stilerà una graduatoria e con provvedimento della Responsabile del Servizio Organizzazione, Bilancio e Attività contrattuale saranno ammessi alla prova d’esame i candidati che nella preselezione avranno ottenuto il punteggio minimo di 18/30 o equivalente e che si siano collocati nelle prime 30 posizioni, nonché i candidati in posizione di pari merito con l’ultima. 

Il termine di conclusione del procedimento è fissato al 31 luglio 2013.

Il presente comunicato è pubblicato anche sul sito Internet della Regione Emilia-Romagna (www.regione.emilia-romagna.it) nella sezione “Entra in regione: Concorsi e opportunità di lavoro in Regione”, e dell’Assemblea Legislativa (www.assemblea.emr.it) nella sezione “Trasparenza, Valutazione e Merito” al link “Avvisi, Bandi e concorsi”.

Ai candidati verrà data ulteriore formale comunicazione in merito allo svolgimento della procedura selettiva mediante pubblicazione nel primo Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico di parte terza in uscita nella prima quindicina del mese di marzo e sul sito Internet come sopra riportato. 

La Responsabile del Servizio 

Gloria Guicciardi

DETERMINAZIONE DELLA RESPONSABILE DEL SERVIZIO ORGANIZZAZIONE, BILANCIO E ATTIVITà CONTRATTUALE 15 GENNAIO 2013, N. 9

Procedura selettiva pubblica per titoli ed esame "Assistente amministrativo del Sistema regionale della Comunicazione" presso il Servizio CORECOM dell'Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna. Ammissione con riserva alla preselezione ed esclusione candidati

IL RESPONSABILE

Premesso che con determinazione del Direttore generale dell’Assemblea legislativa n. 303 del 6/8/2012, pubblicata nel sito internet dell’Ente, nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico - Parte terza - n. 160 del 22/8/2012, e tramite avviso nella Gazzetta Ufficiale n. 67 del 28/8/2012, è stata indetta una procedura selettiva pubblica per l’assunzione a tempo determinato (18 mesi) di n. 6 unità di Cat. C, profilo professionale “Amministrativo”, posizione lavorativa “Assistente amministrativo del sistema regionale della comunicazione”; 

Preso atto del contenuto del suddetto bando della procedura nel quale si stabiliscono, tra l’altro, i requisiti per l'ammissione e le modalità per la presentazione della domanda e si dispone che: 

  • la scadenza per la presentazione della domanda è il 27/9/2012;
  • con provvedimento della Responsabile del Servizio Organizzazione, Bilancio e Attività contrattuale possono essere ammessi, eventualmente con riserva, alla procedura selettiva, i candidati che hanno regolarmente sottoscritto e presentato domanda entro il termine di scadenza previsto dal bando, riservando la verifica circa la veridicità delle dichiarazioni rese e del possesso dei requisiti dichiarati, in tal caso, solo con riferimento ai candidati risultati idonei alla prova d’esame. 

Considerato che, in seguito all’elevato numero di domande ricevute in esito alla suddetta pubblicizzazione avvenuta con pubblicazione nel BURERT n. 160 del 22/8/2012 periodico parte terza e in Gazzetta Ufficiale n. 67 del 28/8/2012, con successiva determinazione del Direttore generale dell’Assemblea legislativa n. 400 del 31/10/2012, pubblicata nel sito internet dell’Ente, nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico - Parte terza - n. 241 del 14/11/2012, e tramite avviso nella Gazzetta Ufficiale n. 92 del 23/11/2012, sono stati riaperti i termini di presentazione delle domande e ridefinite le modalità di svolgimento della procedura selettiva mediante introduzione della prova preselettiva;

Considerato altresì che, come espressamente previsto nella determinazione n. 400 del 31/10/2012 di riapertura dei termini del bando di concorso sopra citato: 

  • le domande di partecipazione pervenute in forza del bando di prima indizione, purché prodotte nei termini e alle condizioni in esso previste, sono fatte salve, così come la documentazione integrativa trasmessa dagli stessi candidati entro il nuovo termine di presentazione delle domande;
  • verrà presa in considerazione l’ultima domanda in ordine di data nel caso in cui siano pervenute più domande da parte dello stesso candidato. 

Preso atto del contenuto del bando di seconda indizione della procedura nel quale si stabiliscono, tra l’altro, gli stessi requisiti per l'ammissione e le stesse modalità di presentazione della domanda previsti dal bando di prima indizione, e si dispone che:

  • la scadenza per la presentazione della domanda è il 24/12/2012;
  • con provvedimento della Responsabile del Servizio Organizzazione, Bilancio e Attività contrattuale possono essere ammessi, eventualmente con riserva, a sostenere la preselezione, i candidati che hanno regolarmente sottoscritto e presentato domanda entro il termine di scadenza previsto dal bando riservando la verifica circa la veridicità delle dichiarazioni rese e del possesso dei requisiti dichiarati, in tal caso, solo con riferimento ai candidati ammessi alla prova d’esame (colloquio). 

Preso atto che sono pervenute complessivamente per la prima indizione del bando (determinazione del Direttore generale dell’Assemblea legislativa n. 303 del 6/8/2012) e per la seconda indizione dello stesso per riapertura dei termini (determinazione del Direttore generale dell’Assemblea legislativa n. 400 del 31/10/2012) istanze di ammissione alla procedura selettiva in oggetto da parte di n. 2064 candidati.

Riepilogati qui di seguito gli esiti dell’istruttoria di cui alle sopra citate determinazioni 303/12 e 400/12 dalla quale è emerso quanto segue: 

  • n. 7 candidati hanno presentato documentazione relativa alla selezione in oggetto ma NON la domanda di ammissione alla procedura;
  • n. 26 candidati hanno presentato domanda oltre i termini di scadenza;
  • n. 10 candidati non hanno sottoscritto la domanda di ammissione alla procedura selettiva in oggetto.

Ritenuto pertanto di:

  • ammettere con riserva alla prova preselettiva complessivamente n. 2021 candidati, i cui nominativi sono riportati nell’Allegato A) parte integrante e sostanziale del presente atto, con la precisazione che con successivo atto si provvederà allo scioglimento della riserva, relativamente ai soli candidati che, al termine della preselezione, saranno ammessi alla prova successiva, previa verifica sul possesso degli ulteriori requisiti previsti dal bando;
  • di escludere dalla suddetta procedura complessivamente n. 43 candidati, i cui nominativi sono riportati nell’Allegato B) parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, per le motivazioni in essi indicate.

Atteso che, come previsto nel bando di seconda indizione di cui alla determinazione n. 400/2012, al termine della preselezione e relativamente ai soli candidati ammessi alla prova d’esame, il Responsabile del procedimento provvederà a richiedere, con raccomandata con avviso di ricevimento o tramite Posta elettronica certificata P.E.C. (per chi la possiede e l’ha indicata nella domanda di ammissione), eventuali integrazioni qualora la domanda risulti parzialmente priva di dati anagrafici o della dichiarazione del possesso di taluno dei requisiti, fissando un termine non inferiore a 10 giorni per adempiere, e che, decorso inutilmente tale termine, i candidati interessati verranno esclusi dalla procedura selettiva.

Richiamata la deliberazione dell'Ufficio di Presidenza n. 173 del 24/7/2007 recante: “Parziali modifiche ed integrazioni agli indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali approvati con deliberazione 45/03”;

Richiamata la determinazione n. 3 del 11/1/2013 ad oggetto “Assegnazione di attività, ai sensi dell'art. 39 della L.R. 26 novembre 2001, n. 43 per l'attuazione dei programmi di attività 2013 e del relativo esercizio dei poteri di spesa, ai sensi dell'art. 32 del regolamento interno per l'amministrazione e la contabilità.” 

Accertata la regolarità amministrativa del presente atto;

determina:

per le motivazioni espresse in premessa e che qui si intendono integralmente richiamate:

a) di ammettere con riserva alla prova preselettiva n. 2021 candidati, i cui nominativi sono riportati nell’Allegato A) parte integrante e sostanziale del presente atto;

b) di escludere dalla suddetta procedura n. 43 candidati, i cui nominativi sono riportati nell’Allegato B) parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, per le motivazioni in essi indicate;

c) di stabilire che si provvederà allo scioglimento della riserva, relativamente ai soli candidati che, al termine della preselezione, saranno ammessi alla prova successiva, previa verifica sul possesso degli ulteriori requisiti previsti dal bando;

d) di disporre la pubblicazione, anche per estratto, del presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico di parte terza in uscita nella seconda quindicina del mese di gennaio e sul sito Internet della Regione Emilia-Romagna (www.regione.emilia-romagna.it) nella sezione “Entra in regione: Concorsi e opportunità di lavoro in Regione”, e dell’Assemblea legislativa (www.assemblea.emr.it) nella sezione “Trasparenza, Valutazione e Merito” al link “Avvisi, Bandi e concorsi”, con valore di notifica a tutti gli effetti per i candidati interessati alla procedura selettiva in oggetto;

e) di dare atto che il termine di conclusione del procedimento è fissato al 31 luglio 2013.

f) di dare atto che avverso il presente provvedimento è possibile ricorrere al Tribunale Amministrativo Regionale territorialmente competente entro 60 giorni dalla pubblicazione.

La Responsabile del Servizio

Gloria Guicciardi 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it