E-R | BUR

n.229 del 25.07.2018 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Conferimento incarico di contratto di lavoro autonomo per consulenza da rendere in forma di prestazione d’opera intellettuale di natura professionale

IL PRESIDENTE

IN QUALITÀ DI COMMISSARIO DELEGATO

ai sensi dell’art. 1 comma 2 del D.L. n.74/2012

convertito con modificazione della Legge n. 122/2012

(omissis) decreta

per le motivazioni espresse in premessa e qui si intendono integralmente richiamate:

1. di conferire al dott. Luca Dell’Osta un incarico di lavoro autonomo di consulenza da rendere in forma di prestazione d’opera intellettuale di natura professionale per un supporto alle attività di raccordo tra l’Avvocatura Regionale e l’Avvocatura di Stato finalizzato alla redazione di pareri sugli atti giudiziari e il contenzioso relativo all’attività del Commissario delegato, approfondimenti in merito alla strategia difensiva da adottare e supporto nella redazione di atti relativi al contenzioso con particolare riferimento ai ricorsi nell’ambito della ricostruzione post sisma, come dettagliato nell’allegato schema di contratto parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

2. di approvare il contratto secondo lo schema allegato e di stabilire che l'incarico in oggetto decorra dalla data di sottoscrizione e termini entro il 31/12/2019;

3. di dare atto che si provvederà alla sottoscrizione del contratto, successivamente all’espletamento degli adempimenti previsti dal D.Lgs. n. 33/2013 all’art. 15, comma 2, come precisato al punto 9);

4. di dare atto altresì che il dott. Luca Dell’Osta, in possesso di tutti i requisiti di legge, con comunicazione prot. CR/2018/27648 del 12/7/2018, conservata agli atti, ha dichiarato di aderire al regime forfetario dei contribuenti esercenti attività di impresa, arti o professioni ai sensi dell’art. 1 comma 54 e seguenti della Legge 23 dicembre 2014, n. 190, e pertanto di non addebitare in fattura l’imposta sul valore aggiunto;

5. di stabilire per lo svolgimento dell'incarico in oggetto un compenso complessivo quantificato in € 52.000,00 (compenso € 50.000,00, contributo rivalsa INPS 4% per € 2.000,00) al lordo delle ritenute fiscali di legge;

6. di dare atto che la spesa totale di € 52.000,00 trova copertura assicurata dallo stanziamento previsto dall’art. 2 del D.L. n. 74/2012, convertito con modificazioni dalla Legge 1/8/2012, n.122, sullo stanziamento di Euro 230.000,00 previsto all’obiettivo 4 dell’allegato all’ordinanza n. 5 del 28 febbraio 2018 e s.m.;

7. di dare atto che alla liquidazione del compenso pattuito per le attività dedotte nell'incarico conferito col presente provvedimento si provvederà, con propri atti formali, a presentazione di regolari fatture, con tempi e modalità previsti all’art. 4 del contratto, nel rispetto di quanto disposto dal D.Lgs. n. 231/2002 come modificato dal D.Lgs. n. 192/2012, conformemente alle modalità e contenuti previsti nella normativa, anche secondaria, vigente in materia nonché dell’art. 17 ter del DPR 633/1972 e succ. mod.; le fatture dovranno essere emesse successivamente al rilascio dell’attestazione di conformità da parte della Regione ed il relativo pagamento avverrà nel termine di 30 gg dal ricevimento delle stesse a favore dell’incaricato; le fatture dovranno essere inviate tramite il Sistema di Interscambio (S.d.I.)gestito dall'Agenzia delle Entrate indicando come Codice Univoco dell'Ufficio di fatturazione il codice K1LUHC;

8. di dare atto che, sulla base della normativa vigente il presente provvedimento è soggetto all’invio alla Sezione Regionale di controllo della Corte dei Conti;

9. di dare atto, infine, secondo quanto previsto dall’art.15 del D.Lgs. n. 33/2013 e succ.mod. nonché sulla base degli indirizzi interpretativi contenuti nelle deliberazioni di Giunta regionale n. 89/2017 e n. 93/2018, il presente provvedimento è soggetto agli obblighi di pubblicazione e di comunicazione alla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Funzione Pubblica nonché verrà pubblicato nel Bollettino Ufficiale Telematico della R.E.R.

Il Commissario Delegato

Stefano Bonaccini

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it