E-R | BUR

n.147 del 28.09.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

POR FESR 2007-2013 - Asse 2 - Attività II 1.2 - Bando nuove imprese - Approvazione elenchi: progetti pervenuti; progetti ammissibili e progetti non ammissibili del mese di luglio 2011

 IL RESPONSABILE

Vista:

- la deliberazione della Giunta regionale n. 670 del 16/5/2011 avente ad oggetto “POR FESR 2007-2013 - Asse 2 - Attività II. 1.2 - Bando Nuove imprese - Anno 2011. Modalità e criteri per la presentazione delle domande, la realizzazione degli interventi e la concessione dei contributi” (in seguito denominato semplicemente “bando”);

Preso atto che:

- la procedura di selezione dei progetti proposti (domande di contributo), secondo quanto disposto al paragrafo 8 del “bando” è valutativa a sportello, ai sensi dell’art.5, comma 3 del D.Lgs 123/98, e che essa prevede l’istruttoria, con cadenza mensile secondo l’ordine cronologico di presentazione, e la valutazione delle domande, ordinate secondo il criterio d’innovazione e di prevalenza della componente femminile o giovanile;

- il “bando” scade il 31/12/2012 ed è possibile ripresentare domanda anche per le imprese ritenute non ammissibili una volta corrette le incongruenze riscontrate e comunicate;

Richiamate le determinazioni:

- n. 7969 del 30/6/2011 con la quale sono state approvate - in attuazione di quanto disposto dalla richiamata delibera di Giunta 670/11 - le linee guida per la compilazione e trasmissione delle domande di contributo e dei relativi allegati;

- n. 9779 del 3/8/2011 con la quale si costituisce il nucleo di valutazione per l’istruttoria delle domande presentate con il bando approvato con delibera n. 670 del 16 maggio 2011;

Considerato che la determinazione n. 9779 stabilisce, fra altro, che il suddetto nucleo debba svolgere la propria attività per la predisposizione dell’elenco delle domande ammissibili, con riferimento non solo alla stretta valutazione dell’ammissibilità dei progetti finalizzata alla verifica degli aspetti formali e sostanziali, ma anche relativamente alla determinazione dell’entità della spesa ammissibile a contributo regionale, alla posizione nell’elenco dei soggetti ammissibili applicando i criteri ordinatori previsti dal bando, all’elenco dei soggetti non ammissibili a contributo regionale, comprensivo delle motivazioni di esclusione;

Dato atto dei risultati dell’istruttoria formale e sostanziale espletata dal nucleo di valutazione come da verbale della prima riunione conservato agli atti del Servizio stesso;

Considerato che:

- il risultato dell’istruttoria si articola nei seguenti elementi:

  • l’elenco delle domande pervenute tramite posta elettronica certificata dalle ore 0,01 del 1 luglio 2011 alle 24,00 del 31 luglio 2011 pari a 39 come da Allegato 1 “elenco domande pervenute nel mese di luglio 2011”;
  • l’elenco delle domande ritenute ammissibili dal punto di vista formale e sostanziale, organizzato per blocchi secondo i criteri ordinatori previsti dal bando, pari a 24 come da Allegato 2 “Elenco domande ammissibili -Luglio 2011”;
  • l’elenco delle domande ritenute non ammissibili con le motivazioni dell’esclusione, pari a 15 come da Allegato 3 “Elenco domande ritenute non ammissibili - Luglio 2011”;

- tale ammissibilità è attribuita con riserva in quanto è ancora da determinare l’entità di spesa ammissibile che non può essere inferiore per ogni progetto a Euro 50.000 come stabilito dal bando approvato con DGR 670/11;

- la DGR 670/11 demanda a successivi atti del Dirigente regionale competente per materia la concessione, sulla base dell’istruttoria delle domande pervenute, dei contributi ai soggetti risultati beneficiari;

Ritenuto pertanto necessario:

- come previsto dal Par. 8.0 del bando succitato, di dover provvedere alla definizione mensile dell’elenco delle domande ammissibili nonché di quelle escluse;

- di procedere all’approvazione dell’Allegato 1 “elenco domande pervenute nel mese di luglio 2011”; dell’Allegato 2 “Elenco domande ammissibili - Luglio 2011” e dell’Allegato 3 “Elenco domande ritenute non ammissibili - Luglio 2011”;

Vista la L.R. 26 novembre 2001, n. 43, recante “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna”;

Richiamate:

- le deliberazioni della Giunta regionale n. 1057 del 24 luglio 2006, n. 1150 del 31 luglio 2006 e 1663 del 27 novembre 2006;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 2416 del 29 dicembre 2008 recante ”Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e successive modifiche;

Attestata la regolarità amministrativa;

determina:

Per le motivazioni e con le precisazioni in premessa enunciate e che si intendono integralmente riprodotte, di

1) approvare i seguenti allegati, parti integranti e sostanziali del presente provvedimento:

a) Allegato 1 “Elenco domande pervenute nel mese di luglio 2011”;

b) Allegato 2 “Elenco domande ammissibili - Luglio 2011”;

c) Allegato 3 “Elenco domande non ammissibili - Luglio 2011”;

2) attribuire con riserva tale ammissibilità in quanto, è ancora da determinare l’entità di spesa ammissibile che non può essere inferiore per ogni progetto a Euro 50.000 come stabilito dal bando approvato con DGR 670/11;

3) stabilire che con successivi atti formali si provvederà alla concessione del contributo pari al 50% dell’entità di spesa ammissibile definita per ciascun beneficiario e derivante dal completamento dell’istruttoria effettuata dal nucleo di valutazione;

4) pubblicare la presente determina nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna e disporre che gli elenchi approvati siano diffusi tramite i siti internet regionali: http://fesr.regione.emilia-romagna.it; www.emilia-romagna.si-impresa.it che sarà sostituito da http://www.imprese.regione.emilia-romagna.it.

Il Responsabile del Servizio

Glauco Lazzari

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it