E-R | BUR

n.97 del 29.06.2011 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Avviso di gara d'appalto per fornitura e montaggio di n. 10 impianti elevatori e servizio pluriennale di assistenza e manutenzione full risk presso varie sedi dell’Azienda USL in provincia di Reggio Emilia

Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice

I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto

Azienda USL di Reggio Emilia - Servizio Gestione servizi tecnici e patrimonio - Indirizzo postale: Via Amendola n.2 - 42122 Reggio Emilia tel. 0522/335338 - 335334. Fax 0522/335162 E-mail: info.serviziotecnico@ausl.re.it - PEC: serviziotecnico@pec.ausl.re.it - Indirizzo internet: ww.ausl.re.it

Ulteriori informazioni sono disponibili presso: i punti di contatto sopra indicati.

Il capitolato speciale d’appalto e la documentazione complementare sono disponibili presso: i punti di contatto sopra indicati.

Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate a: Azienda USL di Reggio Emilia Servizio Gestione servizi tecnici e Patrimonio Via amendola n. 2 - 42122 Reggio Emilia.

I.2) Tipo di Amministrazione aggiudicatrice e principali settori di attività: Ente locale Settore Salute.

Sezione II: oggetto dell’appalto

II.1) Descrizione

II.1.1) Denominazione conferita all’appalto dall’Amministrazione aggiudicatrice: fornitura e montaggio di n.10 impianti elevatori e servizio pluriennale di assistenza e manutenzione full risk presso varie sedi dell’Azienda USL in provincia di Reggio Emilia.

II.1.2) Tipo di appalto lavori.

Luogo di esecuzione: comuni di Reggio Emilia, Albinea, Castelnovo di Sotto, Correggio, Guastalla.

II.1.3) L’avviso riguarda: un appalto pubblico.

II.1.5) Descrizione dell’appalto gara a procedura aperta indetta con Atto del Direttore del Servizio Tecnico n. 0079 del 16/6/2011 ai sensi dell’art.55 del DLgs 163/06 e smi per l’affidamento della fornitura e montaggio di n.10 impianti elevatori e servizio pluriennale di assistenza e manutenzione full risk presso varie sedi dell’Azienda USL in provincia di Reggio Emilia. Il contratto di assistenza e manutenzione avrà durata di otto anni a far tempo dalla data di collaudo definitivo di tutti gli impianti elevatori.

II.1.6) CPV Vocabolario comune per gli appalti Oggetto Principale: 45310000

II.1.7) L’appalto rientra nel campo di applicazione dell’accordo sugli appalti pubblici (AAP)? SI’

II.1.8) Divisione in lotti: no.

II.1.9) Ammissibilità di varianti: no.

II.2) Quantitativo o entità dell’appalto:

II.2.1) Quantitativo o entità totale:

Importo complessivo dell’appalto (compresi oneri per la sicurezza): Euro 850.000,00, IVA esclusa di cui:

a) Importo complessivo dei lavori al netto degli oneri della sicurezza: Euro 627.250,00

b) Oneri per l’attuazione dei piani di sicurezza non soggetti a ribasso: Euro 10.250,00;

c) Importo assistenza e manutenzione per otto anni: Euro 212.500,00.

Lavorazioni di cui si compone l’intervento:

Lavorazione: Fornitura e installazione impianti elevatori. Categoria DPR 207/11: OS04. Qualificazione obbligatoria: SI. Importo Euro 445.000,00.- Percentuale: 69,80%. Indicazioni speciali ai fini della gara: prevalente. Subappaltabile 30%.

Lavorazione: opere edili e affini. Categoria DPR 207/2011: OG01. Qualificazione obbligatoria: Sì. Importo Euro 192.500,00.- Percentuale: 30,20%. Indicazioni speciali ai fini della gara: scorporabile. Subappaltabile 100%.

II.3) Durata dell’appalto o termine di esecuzione:

Termine per l’installazione di n. 2 impianti elevatori presso Ospedale di Guastalla n. 120 giorni, per l’installazione dei restanti n.8 nelle altre strutture n. 540 giorni, durata dell’appalto per il servizio di manutenzione n. 2922 giorni.

Sezione III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico

III.1) Condizioni relative all’appalto

III.1.1) Cauzioni e garanzie richieste

L’offerta dei concorrenti deve essere corredata da:

a) cauzione provvisoria di cui all’art. 75 DLgs 163/06 e smi pari almeno al 2% dell’importo complessivo dell’appalto riportato nel bando, (pari a Euro 17.000,00); si applica la disposizione prevista dall’art. 75 c. 7 DLgs 163/06 e smi, che prevede il diritto alla riduzione della garanzia del 50% (pari a Euro 8.500,00), in caso di possesso da parte della concorrente della certificazione del sistema di qualità; la cauzione potrà essere costituita alternativamente:

  • da versamento in contanti o in titoli del debito pubblico presso Banca Popolare di Verona - S. Geminiano S. Prospero spa – Via Roma 4/6 - Reggio Emilia, Tesoriere dell’Azienda;
  • da fideiussione bancaria o polizza assicurativa o polizza rilasciata un intermediario finanziario iscritto nell’elenco speciale di cui all’art. 107 del DLgs 385/93 avente validità per almeno 180 giorni dalla data di scadenza delle offerte;

b) dichiarazione di un istituto bancario, oppure di una compagnia di assicurazione, oppure di un intermediario finanziario iscritto nell’elenco speciale di cui all’art. 107 del DLgs 385/93 contenente l’impegno a rilasciare, in caso di aggiudicazione dell’appalto, a richiesta del concorrente, una fideiussione o polizza relativa alla cauzione definitiva, in favore dell’amministrazione aggiudicatrice valida fino alla data di emissione del certificato di collaudo provvisorio o comunque decorsi dodici mesi dalla data di ultimazione lavori risultante dal certificato.

All’atto del contratto l’aggiudicatario dovrà prestare:

a) cauzione definitiva nella misura e nei modi dell’art. 113 DLgs 163/06 e smi, e dell’art. 123 del DPR 207/10;

b) polizza assicurativa di cui all’art. 129 DLgs 163/06 smi e dell’art. 125 del DPR 207/10, relativa alla copertura dei seguenti rischi: danni di esecuzione (CAR) con un massimale pari ad Euro 5.000.000,00; responsabilità civile (RCT) con un massimale pari ad Euro 5.000.000,00;

III.1.2) Principali modalità di finanziamento e di pagamento e/o riferimenti alle disposizioni applicabili in materia

Modalità di finanziamento: Fondi propri dell’Azienda USL.

Corrispettivo a corpo ai sensi di quanto previsto dall’art. 53, comma 4, del DLgs 163/06 e smi.

III.1.3) Forma giuridica che dovrà assumere il raggruppamento di operatori economici aggiudicatario dell’appalto

Sono ammessi alla gara i soggetti di cui all’art. 34 DLgs 163/06 e smi, imprese singole riunite o consorziate ex art. 37 DLgs 163/06 e smi, oppure imprese che intendano riunirsi o consorziarsi ai sensi dell’art. 37, comma 8, DLgs 163/06 e smi. Ai predetti soggetti si applicano le disposizioni di cui all’art. 37 DLgs 163/06 e smi nonché quelle dell’art. 92 del DPR 207/10.

III.2) Condizioni di partecipazione:

III.2.1) Situazione personale degli operatori, inclusi i requisiti relativi all’iscrizione nell’albo professionale o nel registro commerciale

Ai sensi dell’art. 1 commi 65 e 67 L. 166/05 (Legge Finanziaria 2006) per l’anno 2011 i concorrenti, sono tenuti al versamento del contributo di Euro 80,00 secondo modalità indicate nell’art. 4 della deliberazione Autorità per la Vigilanza sui contratti pubblici del 3 novembre 2010 pubblicata sul sito www.autoritalavoripubblici.it/. Il versamento deve essere effettuato con le modalità indicate nelle Istruzioni Operative in vigore dall’1 maggio 2010 punto 2.2 riportate nel sito internet della Autorità, richiamate nel disciplinare di gara.

Ai sensi dell’art.1 commi 65 e 67 L. 166/05 (Legge Finanziaria 2006) tale versamento è condizione di ammissibilità alla procedura. Attestazione dell’avvenuto versamento deve essere inserita nella busta A - Documentazione Amministrativa. La mancata dimostrazione dell’avvenuto versamento di tale somma è causa di esclusione dalla procedura di gara. Il codice identificativo della procedura attribuito dal Sistema Informativo di Monitoraggio delle Gare (SIMOG) dell’Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici è CIG: 270370826 C.

Non è ammessa la partecipazione alla gara di concorrenti per i quali sussistono:

a) le cause di esclusione di cui all’art. 38, lettere a), b), c), d), e), f), g), h) i), l), m), m bis), m ter), m quater) DLgs 163/06 e smi;

b) la contemporanea partecipazione alla gara come autonomo concorrente e come consorziato. Nell’ipotesi di consorzi tra imprese artigiane e consorzi di cooperative di cui all’art. 34 lett b) DLgs 163/06 e consorzi stabili di cui all’art 34 lett c) DLgs 163/06 e smi il divieto di cui alla presente lettera opera nei confronti delle imprese per conto dei quali il consorzio concorre.

L’assenza delle condizioni preclusive sopra elencate è provata, a pena di esclusione dalla gara, con le modalità, le forme ed i contenuti previsti nel disciplinare di gara di cui al punto VI.3. a), del presente bando.

III. 2.2) Capacità economica e finanziaria – tipo di prove richieste =

III. 2.3) Capacità tecnica – tipo di prove richieste

I concorrenti devono essere in possesso di attestazione rilasciata da società di attestazione (SOA) di cui al DPR 207/10 regolarmente autorizzata, in corso di validità, che documenti la qualificazione per in categorie e classifiche adeguate, ai sensi dell’art. 92 del DPR n. 207/2010, ai lavori da assumere o avvalersi di attestazione di un altro soggetto ai sensi dell’art. 49 D.lgs. 163/06 e smi, e che documenti anche il possesso, da parte di tutti in caso di raggruppamenti, della certificazione del sistema di qualità aziendale. I concorrenti stabiliti in stati aderenti all’Unione Europea, qualora non siano in possesso dell’attestazione, devono essere in possesso dei requisiti previsti dal DPR 207/10 accertati, ai sensi dell’art. 62, del suddetto DPR, in base alla documentazione prodotta secondo le norme vigenti nei rispettivi paesi.

Il possesso dei requisiti è provato, a pena di esclusione dalla gara, con le modalità, le forme ed i contenuti previsti nel disciplinare di gara di cui al punto VI.3. a), del presente bando.

Sezione IV: Procedura

IV.1) Tipo di procedura: aperta.

IV.2) Criteri di aggiudicazione:

Offerta economicamente più vantaggiosa in base ai criteri indicati di seguito:

Importo economico complessivo di offerta: max punti 60;

Qualità del Progetto tecnico: max punti 40, così articolati:

a) Valutazione delle proposte tecniche punti max. 15 così articolati:

Caratteristiche tecniche degli impianti (max punti 9);

Qualità dei materiali e soluzioni tecniche adottate (max punti 6);

b) Organizzazione e gestione del servizio di assistenza e manutenzione full - risk punti max. 25 così articolati:

Modalità e procedure della manutenzione programmata (max punti 8)

Reperibilità e procedure di gestione degli interventi di emergenza (max punti 8);

Procedure di controllo degli impianti elevatori (max punti 5);

Certificazioni di qualità (max punti 4);

IV.3) Informazioni di carattere amministrativo

IV.3.1) IV.3.1) Numero di riferimento attribuito al dossier dall’amministrazione aggiudicatrice Codice univoco di individuazione dell’intervento CUP n. G46E11000230005

IV.3.2) Pubblicazioni precedenti relative allo stesso appalto: no

IV.3.3) Documenti contrattuali e documenti complementari – condizioni per ottenerli:

Disponibili fino al: 25 luglio 2011.

IV.3.4) Termine per il ricevimento delle offerte: lunedì 1/8/2011 ore 13

IV.3.6) Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte/domande di partecipazione: IT

IV.3.7) Periodo minimo durante il quale l’offerente è vincolato dalla propria offerta

180 giorni dalla scadenza fissata per la ricezione delle offerte.

IV.3.8) Modalità di apertura delle offerte data, ora e luogo;

Prima seduta pubblica: venerdì 5 agosto 2011 ore 9,30. Sala Riunioni del Servizio Gestione Servizi Tecnici e Patrimonio Azienda USL - Via Amendola 2 – 42122 Reggio Emilia.

Persone ammesse ad assistere all’apertura delle offerte: i legali rappresentanti dei concorrenti ovvero soggetti, uno per ogni concorrente, muniti di specifica delega loro conferita dai suddetti legali rappresentanti.

Sezione VI: altre informazioni

VI.1) Trattasi di appalto periodico: no

VI.2) L’appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato dai fondi comunitari: no.

VI.3) Informazioni complementari

a) L’aggiudicazione avverrà ai sensi dell’art.83 DLgs 163/06 e smi alla offerta economicamente più vantaggiosa determinata da una Commissione giudicatrice, nominata dalla amministrazione aggiudicatrice ai sensi dell’art.84 DLgs 163/06 e smi e dell’art. 120 del DPR n. 207/2010, sulla base dei criteri e dei pesi indicati al punto IV.2) del presente bando; il prezzo offerto deve essere determinato, mediante offerta a corpo compilata secondo le norme e con le modalità previste nel disciplinare di gara; il prezzo offerto deve essere, comunque, inferiore a quello posto a base di gara al netto degli oneri per l’attuazione dei piani di sicurezza; si procederà, ai sensi dell’art. 86, comma 2, del DLgs 163/06 e smi alla verifica della congruità dell’offerta sulla base delle disposizioni di cui all’art. 87 e 88 del DLgs 163/06 e smi.

b) per informazioni di carattere amministrativo contattare Dr. Rivi Gian Luca tel. 0522/335095, per appuntamenti telefonici per l’effettuazione dei sopralluoghi contattare P.I. Silvano Cantarelli tel. 0522/335203 oppure Segreteria 0522/335338 e-mail info.serviziotecnico@ausl.re.it.

Le date fissate per i sopralluoghi sono:

  • giovedì 30 giugno 2011 dalle ore 9,
  • giovedì 7 luglio 2011 dalle ore 9,
  • martedì 12 Luglio 2011 dalle ore 9.

Il sopralluogo sulle aree ed immobili interessati dai lavori, costituisce condizione di partecipazione alla gara, ai sensi dell’art. 106, comma 2, del DPR 207/10, e deve essere effettuato e dimostrato secondo quanto disposto nel disciplinare di gara;

c) l’offerta è valida per 180 giorni dalla data di presentazione dell’offerta;

d) si procederà all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida sempre che sia ritenuta congrua e conveniente; in caso di offerte uguali si procederà per sorteggio;

e) le autocertificazioni, le certificazioni, i documenti e l’offerta devono essere in lingua italiana o corredati di traduzione giurata;

f) gli importi dichiarati da imprese stabilite in altro stato membro dell’Unione Europea, devono essere espressi in Euro;

g) i corrispettivi saranno pagati con le modalità previste dall’ articolo 1.10 del capitolato speciale d’appalto;

h) gli eventuali subappalti saranno disciplinati ai sensi delle vigenti leggi; i pagamenti relativi ai lavori svolti dal subappaltatore o cottimista verranno effettuati dall’aggiudicatario che è obbligato a trasmettere, entro venti giorni dalla data di ciascun pagamento effettuato, copia delle fatture quietanzate con l’indicazione delle ritenute a garanzie effettuate.Qualora l’appaltatore non trasmetta le fatture quietanziate del subappaltatore o del cottimista entro il predetto termine, la stazione appaltante sospende il successivo pagamento. La stazione appaltante si riserva la facoltà di applicare le disposizioni di cui all’art. 140 DLgs 163/06 e s.m.i.;

i) l’Azienda USL ha aderito al “Protocollo d’intesa contro il lavoro nero ed irregolare e l’evasione contributiva negli appalti di opere e lavori pubblici” (approvato con delibera del DG n. 131 del 9/7/2007), e ha stipulato in data 15/4/2011 il “Protocollo d’intesa per la prevenzione dei tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata nel settore degli appalti e concessioni di lavori pubblici”. Gli obblighi di tali protocolli (entrambi allegati ai documenti di gara) devono intendersi ricompresi nelle clausole contrattuali anche in assenza di specifica previsione nello Schema di contratto e Capitolato speciale d’appalto;

j) è esclusa la competenza arbitrale;

k) i dati raccolti saranno trattati, ai sensi dell’art. 10 del DLgs 196/03, esclusivamente nell’ambito della presente gara;

l) responsabile del procedimento: Ing. Roberto Bonacini; Via Amendola n.2 - Reggio Emilia, tel 0522/335338;

VI.4) Procedure di ricorso

VI.4.1) Organismo responsabile delle procedure di ricorso: TAR Emilia-Romagna Sez. di Parma - Piazzale Santafiora n.7 - 43100 Parma - Italia

VI.5) Data di spedizione del presente avviso: 17/6/2011

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it