E-R | BUR

n.346 del 31.12.2015 (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione del Documento tecnico di accompagnamento e del Bilancio finanziario gestionale di previsione della Regione Emilia-Romagna 2016 - 2018

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visti:

- lo Statuto regionale;

- la Legge regionale 15 novembre 2001, n. 40 “Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna“ per quanto applicabile;

- il Decreto legislativo 23 giugno 2011, n.118 (Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42) e successive modificazioni e integrazioni ed in particolare:

  • articolo 39, comma 10, che prevede che contestualmente all'approvazione della legge di bilancio la Giunta approva, per ciascun esercizio, la ripartizione delle unità di voto del bilancio in categorie e macroaggregati e che tale ripartizione costituisce il documento tecnico di accompagnamento al bilancio; prevede altresì che l’ordinamento contabile disciplina le modalità con cui, contestualmente all’approvazione del documento tecnico di accompagnamento, la Giunta, o il Segretario generale, con il bilancio finanziario gestionale provvede, per ciascun esercizio, a ripartire le categorie e i macroaggregati in capitoli ai fini della gestione e rendicontazione, e ad assegnare ai dirigenti titolari dei centri di responsabilità amministrativa le risorse necessarie al raggiungimento degli obiettivi individuati per i programmi e i progetti finanziati nell'ambito dello stato di previsione delle spese e che i capitoli di entrata e di spesa, sono raccordati almeno al quarto livello del piano dei conti;
  • articolo 11, comma 7, che prevede che al documento tecnico di accompagnamento delle regioni di cui all’articolo 39, comma 10, sono allegati:

a) il prospetto delle previsioni di entrata per titoli, tipologie e categorie per ciascuno degli anni considerati nel bilancio di previsione, distinguendo le entrate ricorrenti e non ricorrenti, secondo lo schema di cui all’allegato 12/1;

b) il prospetto delle previsioni di spesa per missioni, programmi e macroaggregati per ciascuno degli anni considerati nel bilancio di previsione, distinguendo le spese ricorrenti e non ricorrenti, secondo lo schema di cui all’allegato 12/2;

Richiamato il punto 9.2 “La procedura di approvazione del bilancio di previsione delle regioni” del “Principio contabile applicato concernente la programmazione di bilancio” Allegato n. 4/1 al D.Lgs. n.118 del 2011 come successivamente modificato, al punto in cui prevede che “Contestualmente all’approvazione del bilancio da parte del Consiglio, la Giunta approva la ripartizione delle tipologie in categorie e dei programmi in macroaggregati per ciascuno degli anni considerati nel bilancio, che costituisce il Documento Tecnico di accompagnamento.

Al Documento Tecnico di accompagnamento sono allegati, nel rispetto dello schema indicato nell’allegato 12:

a) il prospetto delle previsioni di entrata per titoli, tipologie e categorie,

b) il prospetto delle previsioni di spesa per missioni, programmi e macroaggregati per ciascuno degli anni considerati nel bilancio di previsione.

Contestualmente all’approvazione del Documento tecnico di accompagnamento, la Giunta, o il Segretario generale (secondo quanto previsto dal regolamento di contabilità), approva la ripartizione delle categorie e dei macroaggregati in capitoli ed eventualmente in articoli, per ciascuno degli esercizi considerati nel bilancio, che costituisce il bilancio finanziario gestionale.

I capitoli e gli eventuali articoli sono raccordati al quarto livello del piano dei conti finanziario.

Al bilancio gestionale è allegato il prospetto riguardante le previsioni di competenza e di cassa dei capitoli di entrata e di spesa della gestione sanitaria accentrata articolato, per quanto riguarda le entrate in titoli, tipologie, categorie e capitoli e per quanto riguarda le spese, in titoli, macroaggregati e capitoli. Se il bilancio gestionale della regione risulta articolato in modo da distinguere la gestione ordinaria dalla gestione sanitaria, tale allegato non è necessario.

Per “contestualmente” si intende la prima seduta di giunta successiva all’approvazione del bilancio da parte del Consiglio. Nei casi in cui il regolamento della regione prevede l’approvazione del bilancio finanziario gestionale da parte del segretario, per “contestualmente” si intende entro i cinque giorni lavorativi successivi all’approvazione del documento tecnico di accompagnamento.”;

Considerato inoltre che, gli articoli 3, comma 12 e 11bis, comma 4 del citato D.lgs. 118/2011 prevedono che l’adozione del principio applicato della contabilità economico patrimoniale, unitamente all’adozione del piano dei conti integrato di cui all’articolo 4 e di quello del bilancio consolidato, può essere rinviata all’anno 2016, con l’esclusione degli enti che nel 2014 hanno partecipato alla sperimentazione;

Dato atto che la Regione, non avendo partecipato alla sperimentazione dell’applicazione del D.lgs. 118/2011, ha dato attuazione, a decorrere dal 1/1/2015, ai sensi dell’articolo 3, al principio contabile della competenza finanziaria di cui all’allegato 4/2 del medesimo decreto;

Rilevato che, nella seduta dell’Assemblea Legislativa del 21 dicembre 2015, con deliberazione legislativa n. 24 è stato approvato il Bilancio di Previsione 2016-2018 con i relativi allegati;

Visto il “Documento tecnico di accompagnamento al Bilancio di previsione 2016-2018”, ripartito in titoli, tipologie, categorie e capitoli per le entrate ed in missioni, programmi, macroaggregati e capitoli per le spese, allegato parte integrante alla presente deliberazione (allegato 1), il quale risulta coerente con il Bilancio di previsione 2016-2018, a cui sono allegati:

a) il prospetto delle previsioni di entrata per titoli, tipologie e categorie;

b) il prospetto delle previsioni di spesa per missioni, programmi e macroaggregati per ciascuno degli anni considerati nel bilancio di previsione;

c) il prospetto riepilogativo delle spese di bilancio per titoli e macroaggregati per ciascuno degli anni considerati nel bilancio di previsione;

Visto il “Bilancio finanziario gestionale 2016-2018”, con cui si individuano i capitoli, all’interno rispettivamente di ciascuna categoria di entrata e di ciascun macroaggregato di spesa del bilancio 2016-2018, al fine di procedere all’assegnazione alle Direzioni generali di riferimento, titolari dei centri di responsabilità amministrativa, allegato parte integrante alla presente deliberazione (allegato 2), al quale è altresì allegato il prospetto riguardante le previsioni di competenza e di cassa dei capitoli di entrata e di spesa della gestione sanitaria accentrata articolato, per quanto riguarda le entrate in titoli, tipologie, categorie e capitoli e per quanto riguarda le spese, in titoli, macroaggregati e capitoli (allegato 3);

Vista la propria deliberazione Progr. N. 2416/2008 ad oggetto “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e successive modificazioni;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore al Bilancio, Riordino istituzionale, Risorse Umane e pari opportunità;

A voti unanimi e palesi

delibera:

1. per le ragioni espresse in premessa, di approvare:

1) il “Documento tecnico di accompagnamento al Bilancio di previsione 2016-2018”, allegato parte integrante del presente atto (allegato 1), e dagli allegati articolati nei Nn.12/1, 12/3, 12/4, 12/5, 12/6 e 12/7, riguardanti:

il prospetto delle previsioni di entrata per titoli, tipologie e categorie per ciascuno degli anni considerati nel bilancio di previsione;

il prospetto delle previsioni di spesa per missioni, programmi e macroaggregati per ciascuno degli anni considerati nel bilancio di previsione;

il prospetto riepilogativo delle spese di bilancio per titoli e macroaggregati per ciascuno degli anni considerati nel bilancio di previsione;

2) il “Bilancio finanziario gestionale 2016-2018”, allegato parte integrante del presente atto (allegato 2), con cui sono individuati i capitoli, all’interno rispettivamente di ciascuna categoria di entrata e di ciascun macroaggregato di spesa del bilancio 2016-2018, e la relativa assegnazione alle Direzioni generali di riferimento, titolari dei centri di responsabilità amministrativa;

3) il prospetto riguardante le previsioni di competenza e di cassa dei capitoli di entrata e di spesa della gestione sanitaria accentrata articolato, per quanto riguarda le entrate in titoli, tipologie, categorie e capitoli e per quanto riguarda le spese, in titoli, macroaggregati e capitoli, allegato parte integrante del presente atto (allegato 3).

2. di provvedere a porre in essere le azioni necessarie all’adozione del principio applicato della contabilità economico-patrimoniale, unitamente all’adozione del piano dei conti integrato, e di quello del bilancio consolidato a partire dall’esercizio 2016;

3. di disporre la pubblicazione del presente atto nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it