E-R | BUR

n.327 del 02.11.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedure in materia di Valutazione di impatto ambientale L.R. 18 maggio 1999, n. 9. Titolo II – Procedura di verifica (screening) relativa al progetto denominato “ampliamento dello stabilimento ceramico esistente” in Comune di Finale Emilia (MO), Via Panaria Bassa (Polo Industriale) – Proponente: Marazzi Group Srl

L'Autorità competente Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale avvisa che, ai sensi del Titolo II della Legge Regionale 18 maggio 1999, n. 9, sono stati depositati, per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati, gli elaborati progettuali per l’effettuazione della procedura di verifica (screening), relativa al progetto di seguito indicato.

  • Denominazione: ampliamento dello stabilimento ceramico esistente in Comune di Finale Emilia (MO).
  • Proponente: Marazzi Group Srl, con sede legale in Comune di Sassuolo (MO), Via Regina Pacis n. 39.
  • Localizzato in Via Panaria Bassa (Polo Industriale), in Comune di Finale Emilia, nella Provincia di Modena.

Il progetto appartiene alla seguente categoria di cui agli Allegati A e B alla L.R. 9/1999: B.2.68 in quanto modifica di impianto esistente che ricade nella categoria B.2.27 "Fabbricazione di prodotti ceramici mediante cottura, in particolare tegole, mattoni, mattoni refrattari, piastrelle, grès e porcellane, di capacità superiore a 75 tonnellate al giorno e/o con una capacità di forno superiore a 4 m3 e con una densità di colata per forno superiore a 300 kg/m3”.

L’opera in esame riguarda l’ampliamento dello stabilimento ceramico in oggetto finalizzato al raddoppio delle linee produttive nel loro complesso: raddoppio del numero di forni, ampliamento del reparto preparazione impasti, l’installazione di un impianto di cogenerazione e la sostituzione dell’attuale atomizzatore con due nuovi. Il nuovo assetto produttivo dell’impianto prevede anche: l'ampliamento dei capannoni sul lato sud dello stabilimento per consentire l’installazione dei 2 nuovi forni; l'ampliamento dei capannoni sul lato nord-est (Via Rottazzo) dello stabilimento per consentire l’installazione delle nuove presse e delle smalterie; l'ampliamento del capannone relativo all’Area Preparazione Impasti, sul lato sud-est, per consentire l’installazione dei 2 nuovi atomizzatori e l’ampliamento dell’area Preparazione Smalti.

Lo studio ambientale preliminare e il relativo progetto preliminare, prescritti per l’effettuazione della procedura di verifica (screening), sono depositati per 45 giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel BURERT.

Tali elaborati sono inoltre disponibili nel Portale web Ambiente della Regione Emilia-Romagna ( https://serviziambiente.regione.emilia-romagna.it/viavas ).

I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati depositati presso le seguenti sedi:

  • Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale - Viale della Fiera n. 8, Bologna;
  • Comune di Finale Emilia, Via Monte Grappa n. 6, Finale Emilia (MO).

Entro lo stesso termine di 45 giorni chiunque, ai sensi dell’art. 9, comma 4 della L.R. 9/1999 può presentare osservazioni all’Autorità competente Regione Emilia-Romagna al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: vipsa@postacert.regione.emilia-romagna.it.

Le osservazioni devono essere presentate anche alla struttura preposta alle autorizzazioni e concessioni dell’A.R.P.A.E. al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: aoomo@cert.arpa.emr.it.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it