E-R | BUR

n.213 del 12.08.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedura di screening concernente il progetto di "Modifiche dell’attività di gestione rifiuti svolta da Bonini & c. di Bonini Lorenzo e Alessandro snc in comune di Rubiera", da realizzarsi in Comune di Rubiera (RE), Via del Simposio n. 2/4; proponente: Bonini e C. di Bonini Lorenzo e Alessandro Snc. Conclusione del procedimento - Decreto del Presidente della Provincia di Reggio Emilia n. 35 del 10/3/2015

La Provincia di Reggio Emilia, ai sensi dell'art. 10 comma 3 della Legge Regionale 9/99, comunica gli esiti della procedura di screening concernente il progetto in oggetto. Il progetto interessa il territorio del Comune di Rubiera, Via del Simposio n. 2/4, in provincia di Reggio Emilia.

Ai sensi del Titolo II della Legge Regionale 18 Maggio 1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni la Provincia di Reggio Emilia, in qualità di Autorità competente, con Decreto del Presidente della Provincia n. 35 del 10/3/2015, ha stabilito: 

di escludere, ai sensi dell'art. 10, comma 1, della L.R. n. 9/99, il progetto "Modifiche dell’attività di gestione rifiuti svolta da Bonini & C. di Bonini Lorenzo e Alessandro snc in comune di Rubiera "presentato da: Bonini e C. di Bonini Lorenzo e Alessandro SNC, dalla ulteriore procedura di VIA di cui al Titolo III della L.R. 9/99, in quanto l'intervento previsto, nel complesso, risulta ambientalmente compatibile, a condizione che siano rispettate le seguenti prescrizioni: 

  1. l'intervento dovrà essere realizzato e gestito secondo quanto previsto nel progetto e negli elaborati presentati ai fini della procedura di verifica di assoggettabilità alla Valutazione d'Impatto Ambientale (screening);
  2. nell’area aziendale che ricade all’interno della fascia laterale di attenzione delle linee di alta tensione dovrà essere garantito il rispetto della normativa vigente in materia di inquinamento elettromagnetico prevedendo esclusivamente usi compatibili;
  3. Entro 60 giorni dall’installazione ed esercizio della cesoia la ditta dovrà
  4. eseguire un collaudo acustico ai fini della verifica del rispetto dei limiti previsti dalla normativa vigente in materia di rumore; in considerazione degli esiti dello stesso, se necessario, dovranno essere previste le eventuali misure mitigative ed il relativo cronoprogramma concordati con ARPA;
  5. dovranno essere rispettate le norme in materia di tutela e sicurezza dei lavoratori, ed in particolare poiché la cesoia comporterà l’introduzione
  6. nell’ambiente di lavoro di una nuova sorgente acustica e di nuovi elementi di rischio per gli addetti, dovrà essere garantito il rispetto delle diposizioni del D.Lgs 81/08;
  7. resta fermo che prima della realizzazione dell'intervento in progetto dovranno essere acquisite e/o adeguate presso le Autorità competenti tutte le autorizzazioni, nulla osta, pareri e atti di assenso comunque denominati previsti dalle vigenti disposizioni di legge eventualmente necessari.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it