E-R | BUR

n.234 del 27.07.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Domanda Prot. n. CR-5919-2016 del 09 febbraio 2016 presentata dalla società NA.PA’ Srl, con sede legale nel Comune di Mirandola (MO), ai sensi dell’Ordinanza 57/2012 e ss.mm.ii. Concessione del contributo e Rigetto parziale dell’istanza per interventi sui beni strumentali

IL PRESIDENTE

IN QUALITÀ DI COMMISSARIO DELEGATO

ai sensi dell’art. 1 comma 2 del D.L. n. 74/2012

convertito con modificazioni dalla Legge n. 122/2012

(omissis)

decreta:

1. di concedere, per le motivazioni esposte in premessa e che qui si intendono integralmente richiamate, a favore della società NA.PA’ SRL, con sede legale nel Comune di Mirandola (MO), in Via Posta Vecchia, n. 37, Partita Iva e Codice Fiscale 03390120362, un contributo complessivo pari a € 64.338,42 (€ 40.337,35 per gli interventi di delocalizzazione temporanea ed € 24.001,07 per gli interventi sulle scorte);

2. di dare atto che il contributo di cui al punto 1 del presente dispositivo è stato determinato in base al parere positivo espresso dal Nucleo di valutazione in data 30 maggio 2016 sulla base dell’istruttoria di merito svolta da Invitalia, ai sensi dell’Ord.75/2012 e ss.mm.ii.;

3. di dare atto altresì che, come specificato in premessa, la relativa spesa risulta finanziata con le risorse di cui all’articolo 3-bis del d.l. 95/2012, nell’ambito dell’importo di € 2.900 milioni autorizzato con Ordinanza 15/2013, per tutte le tipologie di danno previste dall’Ordinanza 57/2012 e ss.mm.ii;

4. di rimandare a successivi provvedimenti la liquidazione del contributo di cui al precedente punto 1, secondo quanto stabilito dall’Ordinanza n. 57/2012 e ss.mm.ii. nonché dalle Linee Guida approvate con la medesima Ordinanza;

5. di dichiarare il parziale rigetto dell’istanza CR-5919-2016 presentata dalla società NA.PA’ SRL, con sede legale nel Comune di Mirandola (MO), in Via Posta Vecchia, n. 37, Partita Iva e Codice Fiscale 03390120362, per gli interventi relativi ai beni strumentali, per le motivazioni di cui in premessa che qui si intendono integralmente richiamate;

6. di prendere atto dei motivi ostativi all’accoglimento dell’istanza, contenuti nel preavviso di rigetto (Prot. n. CR/2016/33318 del 20 giugno 2016), che qui si intendono integralmente richiamati;

7. di prendere altresì atto che il beneficiario potrà avvalersi di quanto stabilito dall’art. 13 bis dell’Ord.57/2012 e ss.mm.ii., come specificato in premessa;

8. di notificare il presente provvedimento attraverso il sistema Sfinge alla suddetta società, informando che avverso lo stesso è esperibile ricorso avanti al T.A.R. Emilia-Romagna nel termine di 60 giorni dalla notifica, o il ricorso straordinario al Capo dello Stato al termine di 120 giorni;

9. di pubblicare per estratto il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale telematico della Regione Emilia-Romagna (BURERT);

10. che copia del presente provvedimento venga trasmessa alla società NA.PA’ SRL e alla Banca Popolare dell’Emilia-Romagna - Filiale di Mirandola (MO), istituto di credito prescelto dal richiedente in sede di presentazione della domanda, a cura della Struttura del Commissario delegato per la Ricostruzione, in relazione alle attività relative al procedimento amministrativo di concessione ed erogazione dei contributi, svolte secondo quanto previsto dalla normativa di cui all’Ordinanza n. 57/2012 e ss.mm.ii.;

11. che copia del presente provvedimento venga pubblicata ai sensi di quanto previsto dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it