E-R | BUR

n.104 del 09.04.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Conformità del Piano dell'arenile del Comune di Cattolica alle direttive per l'esercizio delle funzioni amministrative inerenti l'utilizzazione del demanio marittimo di cui all'art. 2 co. 2 della L.R. 31 maggio 2002, n. 9

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Vista la Legge regionale 31 maggio 2002, n. 9 recante "Disciplina delle funzioni amministrative in materia di demanio marittimo e di zone del mare territoriale" e successive modifiche, con la quale sono state attribuite ai Comuni le funzioni amministrative relative al rilascio, rinnovo, modificazione e revoca delle concessioni demaniali marittime a finalità turistico-ricreative;

Premesso che:

- con delibera del Consiglio regionale n. 468 del 6 marzo 2003 sono state approvate le Direttive per l'esercizio delle funzioni amministrative inerenti l'utilizzazione del demanio marittimo di cui all'art. 2 comma 2 della suddetta legge;

- le Direttive di cui sopra sono volte a disciplinare gli usi turistico-ricreativi degli ambiti del demanio marittimo laddove tali destinazioni d'uso siano previste negli strumenti di pianificazione territoriale ed urbanistica e tengono luogo del Piano di utilizzazione di cui all'art. 6 del D.L. 5 ottobre 1993, n. 400, convertito con modificazioni dalla Legge 4 dicembre 1993, n. 494;

- il paragrafo 6.1.3 del Capo VI della sopracitata delibera consiliare prevede che il Piano dell’arenile di cui ai paragrafi 6.1.1 e 6.1.2 adottato dal Consiglio comunale deve essere trasmesso, contestualmente al deposito presso la Segreteria del Comune, alla Regione ai fini della valutazione in ordine alla conformità dello stesso alle Direttive regionali;

- sono sottoposte alle medesime modalità di verifica anche eventuali successive varianti dei Piani già approvati;

- la valutazione di conformità è espressa con parere vincolante reso dalla Giunta regionale, nei termini previsti per l'espressione delle osservazioni, sentita una apposita Commissione nominata con atto del Direttore generale alle Attività Produttive, Commercio, Turismo che ne definisce altresì la composizione e le modalità di funzionamento e presieduta dal Responsabile del Servizio Commercio Turismo e Qualità Aree Turistiche;

- con determinazione del Direttore generale alle Attività Produttive, Commercio, Turismo n. 594 del 24 gennaio 2007 si è provveduto al rinnovo della nomina dei componenti della Commissione;

- con determinazione del Direttore generale alle Attività Produttive, Commercio, Turismo n. 7899 del 17 luglio 2009 si è provveduto alla modifica della composizione della Commissione di cui sopra;

Vista la delibera di Consiglio comunale n. 14 del 8/4/2013 di adozione del Piano dell’Arenile del comune di Cattolica che in adempimento alla delibera di Consiglio regionale n. 468/03 è stata trasmessa in atti il 4/6/2013 PG 136060;

Visto che la Commissione citata ha sospeso i termini per l’esame di conformità in data 19/6/2013 con nota PG 149162 con richiesta di integrazione documentale;

Preso atto che il Comune con note del 25/11/2013 prot. 36437 in atti il 2/12/2013 con PG 298926 e del 15/1/2014 prot. 1362 in atti il 17/1/2014 con PG 11906 ha trasmesso agli atti della Commissione la documentazione richiesta emendata dalle osservazioni dei privati; 

Constatato che:

- il suddetto Piano è stato adottato e trasmesso alla Regione Emilia-Romagna in conformità a quanto previsto dal Capo VI 6.1.1, 6.1.2 e 6.1.3 delle Direttive regionali di cui ala Delibera di Consiglio regionale 468/03;

- il Piano Vigente disciplina gli ambiti demaniali marittimi dell'intero territorio comunale destinati ad attività turistico-ricreative;

Visto il verbale della seduta della Commissione di cui sopra riunitasi in data 4 febbraio 2014, conservato agli atti del Servizio Commercio Turismo e Qualità Aree Turistiche;

Dato atto che la suddetta Commissione nella medesima seduta ha espresso valutazione favorevole di conformità al Piano dell'arenile del Comune di Cattolica alle Direttive con le prescrizioni di seguito elencate:

- in merito alla previsione interna al Piano di costruire una struttura a pontile o a molo, che vada a riposizionarsi sostituendo l’attuale moletto fatiscente in destra della foce del Fiume Conca, ricorda che, qualora si vada ad attuazione, occorrerà in sede di progetto dell’opera, verificarne la compatibilità sotto i diversi aspetti: di sicurezza dei bagnanti e degli eventuali fruitori del pontile o moletto, della necessità di manutenzione futura dell’opera in relazione alle opere adiacenti, della dinamica dei sedimenti costieri e di erosione della costa;

- garantire, dove non già espressamente individuato in planimetria, gli accessi dei mezzi per l’ esecuzione dei lavori di manutenzione dell’arenile ed eventuali emergenze con particolare riferimento alla zona tra le foci Conca e Ventena;

- avviare le opportune procedure di ridefinizione della dividente demaniale marittima per quegli ambiti in cui si sovrappone con aree di proprietà comunale;

- che siano evidenziate nel piano le aree di demanio idrico considerandole in NTA come stralciate dal Piano dell’arenile;

Preso atto:

  • dell’avvenuta pubblicazione nel BURER n. 111 del 24/4/2013 del Piano oggetto della presente delibera
  • che il Comune di Cattolica ai fini della V.A.S. ha avviato le procedure con l’Amministrazione provinciale competente con l’invio del Piano controdedotto con nota 36480 del 25/11/2013 ricevuto dalla Provincia il 29/11/2013 con PG 46674;

Che nelle more della definizione dell’istruttoria della conformità di cui alla presente delibera il Comune ha fatto pervenire per le vie brevi la Delibera di Giunta Provinciale per quanto di competenza n. 20 del 12/2/2014;

Dato atto dell'istruttoria svolta, per quanto di competenza, dal Servizio Commercio Turismo e Qualità Aree Turistiche, sulla base della documentazione acquisita agli atti del Servizio stesso; 

Viste le proprie deliberazioni: 

  • n. 1057 del 24 luglio 2006, avente ad oggetto “Prima fase di riordino delle strutture organizzative della Giunta regionale. Indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali”;
  • n. 1663 del 27 novembre 2006 "Modifiche all'assetto delle Direzioni generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente";
  • n. 2416 del 29 dicembre 2008 e s.m.“Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/08. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007 e s. m.” e ss.mm.;
  • n. 10 del 10 gennaio 2011 “Approvazione di atti di conferimento degli incarichi di livello dirigenziale”;
  • n. 1222 del 4 agosto 2011 “Approvazione di atti di conferimento degli incarichi di livello dirigenziale” (decorrenza 1/8/2011);

Dato atto del parere allegato; 

Su proposta dell’Assessore al Turismo, Commercio;

a voti unanimi e palesi 

delibera:

Per le motivazioni di cui alla premessa e qui integralmente richiamate: 

A. di prendere atto e approvare il verbale della Commissione del 4 febbraio 2014, in atti del Servizio Commercio Turismo e Qualità Aree Turistiche, in conformità a quanto previsto dal Capo VI 6.1.1, 6.1.2 e 6.1.3 delle Direttive regionali;

B. di prendere atto dell’espressione del parere favorevole dei componenti della sopra richiamata Commissione in ordine alla conformità del Piano dell’Arenile del Comune di Cattolica (RN) alle Direttive di cui alla deliberazione del Consiglio regionale 6 marzo 2003, n. 468, subordinato al recepimento delle prescrizioni di seguito elencate: 

Per quanto attiene la difesa della costa:

- in merito alla previsione interna al Piano di costruire una struttura a pontile o a molo, che vada a riposizionarsi sostituendo l’attuale moletto fatiscente in destra della foce del Fiume Conca, ricorda che, qualora si vada ad attuazione, occorrerà in sede di progetto dell’opera, verificarne la compatibilità sotto i diversi aspetti: di sicurezza dei bagnanti e degli eventuali fruitori del pontile o moletto, della necessità di manutenzione futura dell’opera in relazione alle opere adiacenti, della dinamica dei sedimenti costieri e di erosione della costa;

Per quanto attiene la procedura VAS:

- di prendere atto di quanto disposto dalla Provincia di Rimini con la delibera di Giunta provinciale n. 20 del 12/2/2014 in cui dispone che il Comune dovrà tener conto di quanto espresso nella citata delibera provinciale e dovrà recepire le relative prescrizioni;

Per quanto attiene gli interessi demaniali marittimi dal punto di vista turistico ricreativo e portuale:

- garantire, dove non già espressamente individuato in planimetria, gli accessi dei mezzi per l’ esecuzione dei lavori di manutenzione dell’arenile ed eventuali emergenze con particolare riferimento alla zona tra le foci Conca e Ventena;

- avviare le opportune procedure di ridefinizione della dividente demaniale marittima per quegli ambiti in cui si sovrappone con aree di proprietà comunale;

- che siano evidenziate nel piano le aree di demanio idrico considerandole in NTA come stralciate dal Piano dell’Arenile;

C. di disporre che, come previsto al punto 6.1.5. delle Direttive, il Piano dell’Arenile completo dell’avvenuto recepimento delle osservazioni vincolanti e degli eventuali allegati tecnici modificati in conformità al medesimo parere siano approvati dagli Organi competenti comunali e trasmessi alla Regione completi di copia conforme della delibera dell’organo comunale entro i successivi 30 giorni;

D. di ribadire che, come previsto dal punto 6.1.4 del Capo VI delle Direttive, eventuali successive varianti dovranno essere sottoposte alla verifica di conformità della Regione;

E. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it