E-R | BUR

n.327 del 02.11.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Nomina della Commissioni territoriali preposte all'effettuazione di esami propedeutici al rilascio delle abilitazioni all'acquisto e utilizzo dei prodotti fitosanitari

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visti:

  • la Direttiva 2009/128/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 21 ottobre 2009 che istituisce un quadro per l’azione comunitaria ai fini dell’utilizzo sostenibile dei pesticidi;
  • il Decreto Legislativo 14 agosto 2012, n. 150 di attuazione della predetta Direttiva;
  • il Decreto Interministeriale 22 gennaio 2014 recante “Adozione del Piano di azione nazionale per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari, ai sensi dell’articolo 6 del Decreto Legislativo 14 agosto 2012, n. 150”;
  • il D.P.R. 23 aprile 2001, n. 290 “Regolamento di semplificazione dei procedimenti di autorizzazione alla produzione, alla immissione in commercio e alla vendita dei prodotti fitosanitari e relativi coadiuvanti”;

Preso atto che gli articoli 7 e 8 del citato Decreto Legislativo n. 150/2012 prevedono:

  • l’istituzione di un sistema di formazione di base e di aggiornamento obbligatorio finalizzato al rilascio e al rinnovo di specifiche abilitazioni per gli utilizzatori professionali, i distributori e i consulenti sull’impiego dei prodotti
fitosanitari;
  • l’attuazione di un sistema di certificazione relativo ai requisiti ed alle procedure per il rilascio e il rinnovo delle abilitazioni sopra richiamate, con individuazione delle Regioni quali Autorità competenti in merito;
  • l’obbligo, a partire dal 26 novembre 2015, del possesso di un certificato di abilitazione per chiunque intenda svolgere:
  • l’acquisto e l’utilizzo in modo professionale di prodotti fitosanitari e coadiuvanti, per sé o per conto terzi;
  • un’attività di vendita di prodotti fitosanitari;
  • un’attività di consulenza nell’ambito della difesa fitosanitaria a basso apporto di prodotti fitosanitari, indirizzata anche alle produzioni integrata e biologica, all’impiego sostenibile e sicuro dei prodotti fitosanitari ed ai metodi di difesa alternativi;

stabilendo, altresì, che tali certificati siano validi cinque anni, rinnovabili previa partecipazione a corsi di aggiornamento;

Richiamata la deliberazione di Giunta regionale n. 1722 del 27 ottobre 2014 recante “Nuove disposizioni per il rilascio e il rinnovo delle abilitazioni alla vendita, all’acquisto e per la consulenza sull’impiego di prodotti fitosanitari in agricoltura. D.Lgs. n. 150/2012”, con la quale, tra l’altro:

  • sono state approvate le "Disposizioni per il rilascio e il rinnovo delle abilitazioni alla vendita, all’acquisto e per la consulenza sull’impiego di prodotti fitosanitari in agricoltura", secondo quanto riportato nell’Allegato 1, parte integrante e sostanziale della sopracitata deliberazione di Giunta regionale n. 1722/2014;
  • sono state individuate le Autorità competenti al rilascio e al rinnovo delle abilitazioni di cui trattasi con attribuzione, in particolare alle Amministrazioni provinciali, del rilascio e del rinnovo delle abilitazioni all'acquisto e all'utilizzo dei prodotti fitosanitari;

Considerato che le succitate disposizioni approvate con la predetta deliberazione di Giunta regionale n. 1722/2014 prevedono inoltre:

  • che il rilascio delle abilitazioni in argomento venga effettuato previa partecipazione ad un corso di formazione con superamento di una specifica valutazione finale;
  • che tale valutazione venga effettuata da apposita Commissione nominata dall’Autorità competente;

Considerato che le Amministrazioni provinciali hanno provveduto nel tempo alla nomina di dette Commissioni in relazione alle disposizioni di cui all’art. 3 comma 2 della Legge Regionale 30 maggio 1997, n. 15 recante norme per l’esercizio delle funzioni in materia di agricoltura;

Atteso che con la Legge Regionale 30 luglio 2015, n. 13 recante “Riforma del sistema di governo regionale e locale e disposizioni su Città Metropolitana di Bologna, province, comuni e loro unioni” è stato rivisto l’assetto complessivo dell’esercizio delle funzioni in materia di agricoltura riaccentrando in Regione le competenze di cui trattasi;

Viste:

  • la deliberazione di Giunta regionale n. 2185 del 21 dicembre 2015 con la quale si è provveduto, tra l'altro, ad istituire dal 1° gennaio 2016, presso la Direzione Generale Agricoltura, economia ittica, attività faunistico-venatorie, i Servizi Territoriali agricoltura, caccia e pesca per ciascun ambito provinciale a fronte delle nuove funzioni di competenza regionale definite dagli artt. 36-43 della citata L.R. n. 13/2015;
  • la deliberazione di Giunta regionale n. 2230 del 28 dicembre 2015 con la quale, tra l'altro, è stata fissata al 1 gennaio 2016 la decorrenza delle funzioni amministrative oggetto di riordino ai sensi dell'art. 68 della predetta L.R. n. 13/2005 tra le quali quelle relative al settore “Agricoltura, protezione della fauna selvatica, esercizio dell'attività venatoria, tutela della fauna ittica ed esercizio della pesca nelle acque interne, pesca marittima e maricoltura”;

Considerato che per rispondere all’esigenze degli utenti è opportuno riproporre un’articolazione territoriale delle Commissioni d’esame incardinate nell’ambito di ciascun Servizio Territoriale Agricoltura, caccia e pesca;

Ritenuto pertanto di istituire e provvedere alla nomina dei componenti delle Commissioni territoriali regionali preposte alla effettuazione degli esami propedeutici al rilascio delle abilitazioni all'acquisto e all'utilizzo dei prodotti fitosanitari, alla luce di provvedimenti di riordino sopra richiamati;

Visto che alcune Commissioni provinciali hanno operato nel corso del mese di gennaio 2016 sulla base del principio della continuità amministrativa;

Dato atto che è stata data comunicazione, in via breve, a tutte le Amministrazioni che avevano indicato i nominativi degli esperti da inserire nelle Commissioni provinciali, circa il fatto che a seguito del riordino delle competenze in materia sarebbero state nominate le nuove Commissioni territoriali preposte alla effettuazione degli esami propedeutici al rilascio delle abilitazioni all'acquisto e all'utilizzo dei prodotti fitosanitari;

Valutato che le Amministrazioni interessate ARPAE e AUSL hanno confermato e/o indicato i nominativi da inserire nelle nuove Commissioni territoriali;

Acquisite le designazioni dei Responsabili dei Servizi Territoriali agricoltura caccia e pesca;

Viste:

  • la Legge Regionale 26 novembre 2001, n. 43 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modifiche ed integrazioni;
  • la deliberazione di Giunta regionale n. 2416 del 29 dicembre 2008, recante "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali fra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007" e successive modifiche ed integrazioni;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell'Assessore all'Agricoltura, Caccia e Pesca, Simona Caselli;

A voti unanimi e palesi 

delibera:

  1. di istituire le Commissioni territoriali preposte alla effettuazione degli esami propedeutici al rilascio delle abilitazioni all'acquisto e all'utilizzo dei prodotti fitosanitari per ogni Servizio Territoriale Agricoltura, caccia e pesca, nella composizione riportata in Allegato 1;
  2. di dare atto che, per il principio della continuità amministrativa, tutte le attività fin qui svolte dalle Commissioni nominate con i provvedimenti provinciali sono da ritenersi valide ad ogni effetto;
  3. di dare atto, altresì, che le suddette Commissioni opereranno conformemente ai contenuti della deliberazione n. 1722/2014;
  4. di dare atto, inoltre, che la partecipazione alle Commissioni non comporta alcun onere per la Regione;
  5. di dare mandato al Direttore Generale Agricoltura, economia ittica, attività faunistico-venatorie di provvedere ad aggiornare con proprio atto la composizione delle Commissioni sopra elencate in relazione alle esigenze organizzative che saranno evidenziate dai Servizi Territoriali Agricoltura, caccia e pesca e dalle altre Amministrazioni coinvolte;
  6. di pubblicare il presente atto nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it