E-R | BUR

n. 56 del 13.04.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Direttiva 2008/50/CE relativa alla qualità dell'aria ambiente e per un'aria più pulita in Europa, attuata con DLgs 13 agosto 2010, n. 155. Richiesta di proroga del termine per il conseguimento e deroga all'obbligo di applicare determinati valori limite per il biossido di azoto e per il PM10

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

(omissis)

a voti unanimi e palesi

delibera:

  1. di prendere atto dei dati tecnici relativi allo stato della qualità dell’aria con riferimento al PM10 e al biossido di azoto (NO2) come risultanti dagli allegati 1 e 2 della presente deliberazione e dalla documentazione depositata agli atti del Servizio Risanamento atmosferico, acustico, elettromagnetico con prot. PG/2009/13150 del 20 gennaio 2009;
  2. di approvare le cartografie tematiche relative alle aree di superamento su base comunale di PM10 e NO2, riportate ai fogli “annex to form 2” degli allegati 1 e 2 parte integrante della presente deliberazione;
  3. di attivare la richiesta di proroga del termine per il conseguimento dei valori limite di biossido di azoto a norma dell’articolo 22 della direttiva 2008/50/CE, riportata all’allegato 2 parte integrante della presente deliberazione;
  4. di dare atto che la struttura di coordinamento della Giunta regionale per le attività previste è costituita dalla Direzione generale all’Ambiente, Difesa del suolo e della Costa, cui spetterà quindi coordinare le attività di competenza regionale necessarie per la notifica della proroga del termine per il conseguimento dei valori limite di biossido di azoto, nonché apportare le modifiche non sostanziali all’Allegato 2 che dovessero risultare necessarie;
  5. di stabilire che siano attivate nelle sedi istituzionali di coordinamento le procedure per la predisposizione di un programma di misure di carattere nazionale, ai sensi del comma 10 dell’art. 9 del DLgs 155/10;
  6. di stabilire che i documenti elaborati per la richiesta di proroga per il biossido di azoto e per la richiesta di deroga per il PM10, nonché la documentazione ad esse allegata, costituiscano la base conoscitiva per le autorità competenti in materia di gestione della qualità dell’aria ambiente per l’individuazione e l’attivazione delle misure e degli interventi necessari al conseguimento dei valori limite nel periodo più breve possibile e che le misure e gli interventi debbano essere prioritariamente individuati e realizzati nelle aree di superamento riportate nelle cartografie tematiche di cui ai fogli “annex to form 2” degli Allegati 1 e 2;
  7. di dare atto che al conseguimento degli obiettivi di qualità dell’aria ambiente contribuiscono anche gli strumenti di pianificazione regionale settoriale, in particolare nei settori dei trasporti, energia, industria, agricoltura, edilizia ed urbanistica, e che pertanto nella redazione di detti strumenti e delle loro revisioni la Regione debba tenere conto, nell’individuazione delle misure e degli interventi che li caratterizzano, anche della necessità del conseguimento dei valori limite per il biossido di azoto ed il PM10 nei termini previsti dalla normativa comunitaria;
  8. di pubblicare per estratto la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it