E-R | BUR

n.138 del 01.08.2012 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Prime indicazioni per la predisposizione e la trasmissione della documentazione in formato digitale per la procedura di Autorizzazione Unica di cui al Regolamento regionale n. 1/2012

IL RESPONSABILE

sostituito in applicazione dell'art. 46 comma 3 della L.R. 43/01 e della Delibera 2416/2008, che stabilisce che le funzioni relative ad una struttura temporaneamente priva di titolare competono al dirigente sovraordinato, Direttore generale della Direzione generale Attività produttive, Commercio, Turismo, Morena Diazzi

Visti:

- il decreto del Presidente della Repubblica n. 445 del 28 dicembre 2000 recante “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa. (Testo A)”;

- il decreto legislativo n. 82 del 7 marzo 2005 recante “Codice dell’amministrazione digitale”;

- il decreto legislativo n. 196 del 30 giugno 2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” e succ. mod.;

- la Legge regionale n. 18 del 7 dicembre 2011 recante “Misure per l'attuazione degli obiettivi di semplificazione del sistema amministrativo regionale e locale. Istituzione della sessione di semplificazione”;

- il decreto legislativo n. 159 del 6 settembre 2011 recante “Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 13 agosto 2010, n. 136”;

- la Legge regionale n. 26 del 23 dicembre 2004 recante “Disciplina della programmazione energetica territoriale ed altre disposizioni in materia di energia” che ha previsto che:

a) la costruzione e l'esercizio degli impianti, gli interventi di modifica, potenziamento, rifacimento totale o parziale e riattivazione, come definiti dalla normativa vigente, nonché le opere connesse e le infrastrutture indispensabili alla costruzione ed all'esercizio degli impianti stessi, sono soggetti ad un'autorizzazione unica rilasciata nel rispetto delle normative vigenti in materia di tutela dell'ambiente, del paesaggio, del patrimonio storico-artistico e del territorio;

b) l'autorizzazione unica di cui alla lettera a) sostituisce autorizzazioni, concessioni e atti di assenso comunque denominati previsti dalla normativa vigente ed è rilasciata a seguito di un procedimento unico a cui partecipano tutte le amministrazioni interessate svolto in Conferenza di servizi ai sensi degli articoli 14 e seguenti della legge n. 241 del 1990;

- il Regolamento regionale n. 1 del 16 marzo 2012 recante “Regolamento delle procedure autorizzative relative alla costruzione e all'esercizio di impianti di produzione di energia elettrica di competenza regionale in attuazione dell'articolo 16, comma 1, della legge regionale 23 dicembre 2004, n. 26 (Disciplina della programmazione energetica territoriale ed altre disposizioni in materia di energia)” che ha definito le procedure autorizzative per gli impianti di produzione di energia elettrica con potenza termica maggiore di 50 MWt che prevede che:

a) sia istituito presso il servizio competente lo “Sportello Regionale per l’Energia” che cura tutti i rapporti tra l’utente, l’amministrazione regionale, le altre amministrazioni e i soggetti tenuti a pronunciarsi in ordine all’intervento richiesto;

b) la domanda di autorizzazione sia presentata allo Sportello Regionale per l’Energia il cui responsabile è responsabile del procedimento autorizzativo;

c) la domanda per il rilascio dell’autorizzazione unica sottoscritta dal proponente, debba essere presentata per via telematica, completa del progetto definitivo e di tutta la documentazione tecnica necessaria secondo le modalità che verranno individuate con determina del dirigente competente;

Richiamata la delibera di giunta n. 1950 del 13 dicembre 2010 “Revisioni della struttura organizzativa della direzione generale attività produttive, commercio e turismo e della direzione generale agricoltura” contenente le funzioni e le declaratorie della Direzione Generale e dei relativi Servizi;

Considerato che nella sezione della declaratoria afferente al Servizio Energia ed economia verde (allegato A) è stabilito che il Servizio medesimo “esercita le funzioni di competenza in materia di impianti di produzione e trasporto di energia elettrica rilasciando intese ed autorizzazioni”:

Preso atto che tali funzioni coincidono sostanzialmente con quelle attribuite allo “Sportello regionale per l’energia” previsto all’articolo 5 del regolamento regionale n. 1 del 16 marzo 2012 citato; individuato pertanto nel Servizio Energia ed economia verde lo “Sportello regionale per l’energia” con le funzioni e i compiti previsti e definiti dal medesimo articolo 5 già citato;

Richiamata la delibera di giunta regionale n. 1822/2011 che ha stabilito che con determina del dirigente regionale competente verranno individuate le modalità per l’inoltro in via telematica della domanda per il rilascio dell’autorizzazione unica, completa del progetto definitivo e di tutta la documentazione tecnica necessaria e che verrà inoltre predisposta una check-list di riferimento delle normative di settore, inerenti il progetto presentato, per facilitare la presentazione delle istanze e permettere all’amministrazione di verificarne la completezza ed adeguatezza per le indicazioni in essa contenute;

Dato atto che:

- la definizione di una procedura per l’inoltro telematico delle domande e della relativa documentazione tecnica allegata, che risulta essere molto corposa, è in fase di elaborazione da parte delle competenti strutture informatiche;

- l’elaborazione delle modalità per l’inoltro telematico della domanda necessita di un’analisi approfondita per individuare una soluzione in grado di integrarne i diversi aspetti tecnico-informatici, che sarà sviluppata nei prossimi mesi;

Ritenuto di:

- approvare una procedura temporanea e transitoria per l’inoltro della domanda di autorizzazione unica e relativa documentazione tecnica allegata, che permetta, in questa prima fase, di rispondere all’esigenza espressa dalla normativa di sostituire la documentazione cartacea con quella su supporto informatico, le cui modalità sono riportate nell’allegato 1, parte integrante della presente determinazione, in attesa di definire le procedure per l’inoltro esclusivamente telematico della stessa;

- definire un modulo di domanda per l’avvio del procedimento unico (allegato 2 parte integrante e sostanziale della presente determinazione);

- definire un modulo di comunicazione per la voltura della titolarità del provvedimento autorizzativo (allegato 3 parte integrante e sostanziale della presente determinazione)

- definire una check-list di riferimento delle normative di settore (allegato 4 parte integrante e sostanziale della presente determinazione), inerenti il progetto presentato, che non ha carattere esaustivo e che potrà essere implementata al fine di adeguarla alle innovazioni delle normative di riferimento;

- utilizzare questa fase transitoria per verificare con gli Enti competenti l’adeguatezza dell’inoltro su supporto informatico della documentazione ed acquisire segnalazioni e suggerimenti sia sui dati tecnici relativi al formato ed alla risoluzione dei documenti informatici allegati sia per implementare ed eventualmente modificare la check-list di riferimento di cui al punto precedente;

Dato atto che nel caso in cui venga attivata la procedura di VIA nell’ambito del procedimento autorizzativo le modalità di presentazione della documentazione previste nella procedura di VIA, anche in forma cartacea, prevalgono su quelle previste dal presente atto;

Richiamate le proprie deliberazioni:

- n. 2416 del 29 dicembre 2008 avente ad oggetto “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007”;

- 1950/ 10 avente ad oggetto “Revisioni della struttura organizzativa della Direzione Generale Attività produttive, Commercio e Turismo e della Direzione generale Agricoltura”;

- 2060/ 10 avente ad oggetto “Rinnovo incarichi ai Direttori generali della Giunta regionale in scadenza al 31/12/2010”;

Attestata la regolarità amministrativa

determina: 

a) di approvare l’allegato 1, parte integrante e sostanziale, “Prime indicazioni per la predisposizione e la trasmissione della documentazione in formato digitale per la procedura di Autorizzazione Unica di cui al Regolamento regionale 1/12;

b) di approvare l’allegato 2, parte integrante e sostanziale, contenente un modulo di domanda per l’avvio del procedimento unico;

c) approvare l’allegato 3, parte integrante e sostanziale, contenente modulo di domanda per la voltura della titolarità del provvedimento autorizzativo

d) di approvare l’allegato 4, parte integrante e sostanziale, contente la check-list di riferimento delle normative di settore;

e) di disporre che la presente determinazione perde efficacia nel momento in cui diventeranno esecutive le procedure per l’inoltro esclusivamente telematico della domanda di autorizzazione unica e relativa documentazione;

f) di invitare gli Enti interessati a trasmettere allo Sportello Regionale per l’Energia eventuali osservazione e contributi in merito agli allegati;

g) di pubblicare la presente determinazione sul Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna e sul sito http://imprese.regione.emilia-romagna.it/energia.

Il Direttore generale

Morena Diazzi

ALLEGATO 1

Prime indicazioni per la predisposizione e la trasmissione della documentazione in formato digitale per la procedura di Autorizzazione Unica di cui al regolamento regionale n. 1/2012.

Al fine di adempiere alla normativa vigente ed altresì per consentire alle amministrazioni/enti/società coinvolti nel procedimento autorizzativo di gestire con maggiore efficienza ed efficacia le attività istruttorie, amministrative e tecniche di competenza, si individuano delle specifiche tecniche per la predisposizione e trasmissione della documentazione in formato digitale da allegare alla domanda di Autorizzazione Unica.

La domanda di autorizzazione unica dovrà essere predisposta secondo il modulo allegato (rif. Allegato n. 2 della presente determinazione).

La domanda dovrà essere indirizzata a:

Alla Regione Emilia-Romagna

Servizio Energia ed Economia verde

Sportello Regionale per l’Energia

Via Aldo Moro, 44

40127 Bologna

La documentazione allegata alla domanda di autorizzazione dovrà essere inviata in n. 3 copie in formato digitale.

Caratteristiche e contenuti del supporto informatico.

Il supporto informatico (CD o DVD) dovrà essere di tipo non riscrivibile e contenuto in una custodia rigida dotata di copertina che contenga:

  • l’indicazione del proponente;
  • il nome del progetto;
  • descrizione sintetica del contenuto;
  • data di trasmissione del progetto;
  • numero progressivo del CD nel caso in cui siano necessari più supporti informatici per uno stesso progetto

Le stesse informazioni dovranno essere riportate sul supporto informatico. 

Organizzazione dei contenuti del supporto informatico

All’interno di ciascun supporto informatico dovrà essere presente un file, in formato pdf, in cui sono riportate informazioni sui contenuti e sull’organizzazione dei documenti, denominato “Elenco dei documenti contenuti”, che dovrà essere articolato secondo gli allegati 1 e 2 della domanda.

I file contenenti i documenti, in formato pdf, dovranno avere un codice alfanumerico univoco di identificazione e dovranno essere firmati digitalmente.

Nell’“elenco dei documenti contenuti”, come sopra articolato,dovrà essere riportato a fianco del titolo della documentazione presentata o del tipo di procedimento a cui afferisce, il riferimento al codice univoco di identificazione di ogni file, analogamente a quanto richiesto negli Allegati 1 e 2 della domanda di A.U.;

Nel caso in cui il medesimo file sia prodotto al fine dell’attivazione di istanze di diverse autorizzazioni/nulla osta/valutazioni/pareri, comunque denominati, nell’”elenco dei documenti contenuti” di cui sopra, dovrà esserne data evidenza, riportando i codici univoci a fianco di ogni procedimento a cui afferiscono o altra indicazione univoca (es. progetto definitivo: o si riportano tutti i riferimenti univoci dei documenti contenuti nel progetto definitivo o si riporta il richiamo all’insieme identificativo di tutti i documenti di cui il progetto definitivo si compone). 

I file potranno essere inseriti, sul supporto informatico, liberamente o organizzati in cartelle.

Se organizzati in cartelle e sottocartelle, in modo tale da facilitare la consultazione da parte degli enti che si devono esprimere sui diversi aspetti, dovrà essere data evidenza nel titolo e/o nell’elenco di quale documentazione esse contengano, indicando inoltre a quale procedimento, ricompreso nella A.U., sia riconducibile la documentazione stessa (es. Cartella A contenente il Progetto definitivo costituito dai file con codice di riferimento xxxy (elencati) riferito ai procedimenti VIA, AIA,ecc.).

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it