E-R | BUR

n.170 del 15.07.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Nomina Revisore unico dell'Agenzia regionale di Sviluppo dei Mercati telematici

 LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

(omissis)

Vista la deliberazione della Giunta regionale n. 1353/2014 con la quale si da atto, tra le altre cose, che la Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali subentra alla Direzione Generale Centrale Risorse Finanziarie e Patrimonio come Direzione di riferimento per l’Agenzia regionale per lo sviluppo dei mercati telematici Intercent-ER;

(omissis)

Vista inoltre la deliberazione di Giunta regionale n. 430/2015 concernente la “Modifica dello Statuto dell’Agenzia Regionale di Sviluppo dei Mercati Telematici” con la quale si procede alla riduzione del numero dei componenti del Collegio dei Revisori, che istituisce il Revisore Unico al fine di ottenere una semplificazione istituzionale accompagnata da caratteristiche di efficienza ed economicità in un momento di forte tensione per una riduzione della spesa pubblica;

Considerato che:

  • il compenso del Revisore Unico è regolato dalla L.R. 20/1982 "Disciplina dei compensi e dei rimborsi a favore dei componenti di organi di enti ed aziende regionali", nonché dalla delibera 627/2011 “Aggiornamento della disciplina dei compensi e dei rimborsi a favore dei componenti di organi di enti ed aziende regionali ai sensi della L.R. 10 maggio 1982, n. 20” e successive modifiche;
  • occorre procedere alla nomina del Revisore Unico dell’Agenzia Regionale di Sviluppo dei Mercati Telematici tenuto conto che l'art. 4 dello Statuto stabilisce che il Revisore Unico è nominato dalla Giunta regionale tra gli iscritti nel registro dei revisori dei conti e dura in carica cinque anni;

Dato atto che si è provveduto a pubblicizzare le nomine da effettuarsi secondo quanto stabilito dall'art. 45 della citata L.R. n. 6/2004;

Ritenuto quindi di provvedere in merito, ai sensi delle norme sopra richiamate, e di nominare quale Revisore Unico dell’Agenzia Regionale di Sviluppo dei Mercati Telematici, per la specifica competenza attestata nel curriculum conservato agli atti della Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali, per cinque anni dalla data di accettazione della nomina, il Dott. Stefano Zanardi, nato a Modena il 12/1/1961;

Dato atto inoltre della sussistenza del possesso dei requisiti di onorabilità ed esperienza di cui all'art. 3 della L.R. 24/94 e dell'insussistenza di situazioni di incompatibilità, di cui all'art. 4 della L.R. 24/94, nonché dell'iscrizione al registro dei Revisori legali di cui al decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39, sulla base della dichiarazione resa dall’interessato ai sensi degli articoli 38, 46, 47 e 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445 e conservata agli atti della Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali;

(omissis)

Su proposta dell’Assessore Politiche per la Salute;

A voti unanimi e segreti

delibera:

 a) di nominare, sulla base delle considerazioni formulate in premessa e qui richiamate, per cinque anni dalla data di accettazione della nomina quale Revisore Unico dell’Agenzia Regionale di Sviluppo dei Mercati Telematici, il Dott. Stefano Zanardi nato a Modena il 12 gennaio 1961;

b) di prevedere che il compenso del Revisore Unico è regolato dalla L.R. 20/1982 "Disciplina dei compensi e dei rimborsi a favore dei componenti di organi di enti ed aziende regionali", nonché dalla delibera 627/2011 “Aggiornamento della disciplina dei compensi e dei rimborsi a favore dei componenti di organi di enti ed aziende regionali ai sensi della L.R. 10 maggio 1982, n. 20” e successive modifiche;

c) di riconfermare integralmente al Revisore Unico l’indennità già spettante al Presidente del Collegio di Revisori pari al 10% dell’indennità di carica attribuita ai Consiglieri regionali;

(omissis)

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it