E-R | BUR

n.387 del 27.11.2019 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Riparto ed assegnazione ai Comuni o loro Unioni - Organismi istruttori - di risorse finanziarie a copertura dei contributi ai soggetti privati e alle attività economiche e produttive previsti dalle direttive approvate con D.P.C.D. n. 124 del 5/8/2019

IL PRESIDENTE

IN QUALITÀ DI COMMISSARIO DELEGATO

Visti:

- il D. Lgs. n. 1/2018 recante “Codice della protezione civile”;

- il D. Lgs. n. 112/1998 recante “Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle regioni ed agli enti locali, in attuazione del capo I della legge 15 marzo 1997, n. 59”;

- la L.R. n. 1/2005 recante “Nuove norme in materia di protezione civile e volontariato. Istituzione dell’Agenzia regionale di protezione civile” e ss.mm.ii.;

- la L.R. n. 13/2015 recante “Riforma del sistema di governo regionale e locale e disposizioni su città metropolitana di Bologna, province, comuni e loro unioni” e ss.mm.ii.;

Premesso:

- che il territorio della Regione Emilia-Romagna nel mese di febbraio 2019 è stato interessato da eccezionali eventi metereologici che hanno determinato esondazioni di corsi d’acqua, con conseguenti allagamenti e movimenti franosi;

- che, a seguito dei predetti eventi, è stata adottata la Deliberazione del Consiglio dei Ministri del 20 marzo 2019 (G.U. n. 79 del 3/4/2019) di dichiarazione dello stato di emergenza nazionale, per la durata di 12 mesi, nei territori dei comuni delle province di Bologna, Modena, Parma, Piacenza e Reggio-Emilia;

- che successivamente è stata emanata l’Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile (Ocdpc) n. 590 del 17 aprile 2019 (G.U. n. 99 del 29/4/2019) con la quale:

  • lo scrivente è stato nominato Commissario delegato alla gestione dell’emergenza;
  • è stata disposta, avuto riguardo, per quanto qui rileva, ai danni occorsi ai soggetti privati ed alle attività produttive, la previa ricognizione di tali danni, rinviando e subordinando la concessione di eventuali contributi all’adozione di successivi provvedimenti nazionali anche di natura finanziaria per la relativa copertura;

- che, per far fronte alle predette misure di immediato sostegno al tessuto socio-economico previste all’art. 4 comma 3 della Ocpdc n. 590/2019, è stata adottata, ai sensi dell’art. 24, comma 2, del D. Lgs. n. 1/2018, la Deliberazione del Consiglio dei Ministri del 26 giugno 2019 (in G.U. n. 156 del 5/7/2019), avente ad oggetto lo stanziamento di apposite risorse finanziarie a valere sul Fondo per le emergenze nazionali di cui all’art. 44 del predetto D. Lgs. n. 1/2018;

Considerato:

- che è stato adottato il Decreto Commissariale n. 124 del 5/8/2019 (Burert n. 267 del 8/8/2019) con cui sono state approvate:

- la “direttiva recante disposizioni per la determinazione e la concessione dei contributi ai soggetti privati per i danni occorsi al patrimonio edilizio abitativo in conseguenza degli eccezionali eventi metereologici verificatisi nel mese di febbraio 2019 nelle province di Bologna, di Modena, di Parma, di Piacenza e di Reggio Emilia”;

- la “direttiva recante disposizioni per la determinazione e la concessione dei contributi alle attività economiche produttive (con esclusione di quelle appartenenti ai settori: agricoltura, pesca, zootecnia ed acquacoltura) per i danni occorsi al patrimonio edilizio abitativo in conseguenza degli eccezionali eventi metereologici verificatisi nel mese di febbraio 2019 nelle province di Bologna, di Modena, di Parma, di Piacenza e di Reggio Emilia”;

Atteso:

- che, con le direttive sopra descritte, si è stabilito che, ai fini del riparto e della assegnazione alle Amministrazioni Comunali interessate o loro Unioni, delle risorse finanziarie a copertura dei contributi in parola, le stesse trasmettessero all’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile, che opera a supporto dello scrivente Commissario Delegato, gli elenchi riepilogativi:

  • ER-P Dettagliato OCDPC 590-2019;
  • ER-P Sintetico OCDPC 590-2019;
  • ER-AP Dettagliato OCDPC 590-2019;
  • ER-AP Sintetico OCDPC 590-2019;

delle domande istruite, recanti il fabbisogno finanziario, determinato applicando le percentuali massime previste dai provvedimenti nazionali e recepiti con le citate Direttive;

Dato atto:

- che è stata aperta, presso la Banca d’Italia – Tesoreria dello Stato di Bologna, la contabilità speciale n. 6128, intestata a “C.D.PRES.EMIL.ROMAGNA - O.590-19”;

- che, ai sensi della normativa prevista dal Regolamento UE n. 651/2014 si è provveduto alla comunicazione alla Commissione Europea della misura di aiuto di cui al citato Decreto n. 124 del 5/8/2019, e che alla stessa Commissione saranno inviate le relazioni annuali di cui all’art. 11 del medesimo Regolamento;

Verificato:

- che le Amministrazioni Comunali interessate dai provvedimenti in narrativa: Argelato, Casalecchio di Reno, Castel Maggiore, Grizzana Morandi, Riolunato, San Giorgio di Piano, Sala Bolognese, Sasso Marconi, Sestola, Vergato, Bologna, Castello d’Argile, San Cesario sul Panaro, Palanzano, anche tramite loro Unioni, hanno riscontrato le richieste di cui sopra trasmettendo gli elenchi riepilogativi infra richiamati, elenchi regolarmente acquisiti dall’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile, conservati agli atti del competente Servizio e le cui risultanze sono riepilogate nell’Allegato 1, parte integrante e sostanziale del presente atto;

- che, sulla base dei criteri, percentuali, e massimali previsti dal citato Decreto n. 105/2019, a seguito della ricezione degli elenchi di cui al punto precedente, il fabbisogno finanziario per le misure di immediato sostegno previste all’art. 4, comma 3 della Ocdpc n. 590/2019, ammonta ad € 1.394.716,08 (di cui € 1.109.707,00 per i soggetti privati ed € 285.009,08 per le attività economiche e produttive),

Rilevato:

- che per l’importo di € 1.394.716,08 per come sopra determinato, è garantita integralmente la copertura finanziaria giusta Deliberazione del Consiglio dei Ministri del 26 giugno 2019 (G.U. n. 156/2019);

- che è stato già versata, sulla contabilità speciale di riferimento n. 6128, la somma di € 6.021.389,73 (Nota Prot. PC/2019/50732);

- che la sufficienza delle risorse finanziarie statali consente di confermare le aliquote percentuali massime del 50% e dell’80% applicabili sugli importi dei danni ammissibili a contributo e previste dai più volte richiamati provvedimenti nazionali;

Ritenuto:

- doveroso procedere all’assegnazione delle somme in favore delle Amministrazioni Comunali interessate (o loro Unioni) per gli importi indicati in corrispondenza di ciascuno nell’Allegato 1 al presente atto, evidenziando che la liquidazione in loro favore delle somme assegnate con il presente atto potrà essere disposto solo a seguito dell’integrale trasferimento delle risorse finanziarie da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri- Dipartimento Nazionale della Protezione Civile a cui, a tal fine, verrà trasmesso il presente atto;

Visti:

- il D. Lgs.33/2013 recante “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm.ii.; 

Dato atto dei pareri allegati; 

decreta: 

1. di procedere all’assegnazione delle risorse finanziarie, per il complessivo importo di € 1.394.716,08 in favore delle Amministrazioni Comunali o loro Unioni indicate nell’Allegato 1, parte integrante e sostanziale del presente atto, degli importi ivi specificati in corrispondenza di ciascuno di tali enti a copertura dei contributi per i danni subiti dai soggetti privati e dalle attività economiche e produttive, sulla base delle direttive approvate con D.P.C.D. n. 124/2019;

2. di subordinare la liquidazione delle risorse finanziarie di cui al punto 1 all’effettivo integrale accredito delle somme nella contabilità speciale n. 6128 delle da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento della protezione Civile;

3. di trasmettere il presente atto, comprensivo del proprio Allegato 1:

  • alla Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento della protezione civile, ai fini del trasferimento dell’importo di € 2.979.874,45 già stanziato;
  • alle Amministrazioni Comunali indicate nell’Allegato 1;

4. di pubblicare il presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico e sul sito istituzionale dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile al seguente indirizzo:

http://protezionecivile.regione.emilia-romagna.it/piani-sicurezza-interventi-urgenti/ordinanze-piani-e-atti-correlati-dal-2008/eventi-meteo-febbraio-2019/eventi-febbraio-2019;

5. di pubblicare il presente atto sul sito istituzionale della Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile della Regione Emilia-Romagna ai sensi dell’articolo 42 del D. Lgs. n. 33/2013 e ss.mm.ii., e nella sottosezione di 1° livello “Altri contenuti” – “Dati ulteriori” - in applicazione della normativa di cui al D. Lgs. n. 33/2013 e ss.mm.ii., (Art 7-bis) e degli indirizzi della Giunta regionale sulla trasparenza ampliata, contenuti nell’Allegato D alla delibera di Giunta regionale n. 122/2019;

Il Presidente

Stefano Bonaccini

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it