E-R | BUR

n.113 del 20.05.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Definizione di un termine minimo di durata dei tirocini in attuazione del Piano regionale della Garanzia Giovani di cui alla DGR 475/2014

 LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visto l’Accordo Stato-Regioni del 24 gennaio 2013 “Linee guida in materia di tirocini”;

Viste le Leggi regionali:

  • n. 12 del 30 giugno 2003 “Norme per l’uguaglianza delle opportunità di accesso al sapere, per ognuno e per tutto l’arco della vita, attraverso il rafforzamento dell’istruzione e della formazione professionale anche in integrazione tra loro” e ss.mm.;
  • n. 17 del 1 agosto 2005 “Norme per la promozione dell’occupazione, della qualità, sicurezza e regolarità del lavoro” ed in particolare il Capo IV “Orientamento e Tirocini” e ss.mm.;
  • n. 5 del 30 giugno 2011 “Disciplina del sistema regionale dell’istruzione e formazione professionale” e s.m.;

Viste le proprie deliberazioni:

  • n. 1256 del 9 settembre 2013 ”Approvazione degli schemi di convenzione e di progetto individuale di tirocinio in attuazione dell’art. 24 comma 2 della L.R. 1 agosto 2005 n. 17 "Norme per la promozione dell’occupazione, della qualità, sicurezza e regolarità del lavoro" come modificata dalla L.R.19 luglio 2013 n. 7;
  • n. 1471 del 21 ottobre 2013 “Disposizioni attuative in merito alla Legge regionale 19 luglio 2013, n. 7 di modifica della Legge regionale 1 agosto 2005 n. 17”;
  • n. 2024 del 23 ottobre 2013 “Misure di agevolazione e di sostegno in favore dei beneficiari dei tirocini di cui all’articolo 25, commi 1, lett.C) della Legge regionale 1 agosto 2005 n. 17- Modifiche ed integrazioni alla DGR n. 1472/2013”;
  • n. 379 del 24 marzo 2014 “Misure di agevolazione e di sostegno in favore dei beneficiari dei tirocini di cui all’articolo 25, comma 1 della Legge Regionale 1 agosto 2005 n. 17 e s.m. ai sensi delle “Linee guida in materia di tirocini”;
  • n. 960 del 30 giugno 2014 “Approvazione delle modalità di attuazione del servizio di formalizzazione e certificazione degli esiti del tirocinio ai sensi dell’art. 26 ter comma 3 della Legge regionale n. 17 del 1 agosto 2005 e s.m.i.”, da qui in poi servizio SRFC;
  • n. 1172 del 21 luglio 2014 “Modifiche e integrazioni alla propria deliberazione n 960 del 30/6/2014 "Approvazione delle modalità di attuazione del servizio di formalizzazione e certificazione degli esiti del tirocinio ai sensi dell' art 26 ter comma 3 della legge regionale n. 17 dell'1 agosto 2005 e s.m.i.";
  • n. 305 del 31 marzo 2015 “Approvazione ulteriore periodo di sperimentazione delle "Misure di agevolazione e di sostegno in favore di beneficiari dei tirocini di cui all'articolo 25, comma 1 della Legge regionale 1 agosto 2005, n. 17 e s.m. ai sensi delle "linee-guida in materia di tirocini" di cui alla DGR n. 379/2014”;

Viste altresì le proprie deliberazioni in materia di attuazione del piano “Garanzia Giovani”:

  • n. 475 del 7 aprile 2014 “Approvazione schema di convenzione tra Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e Regione Emilia-Romagna - Programma Operativo Nazionale per l'attuazione dell'iniziativa europea per l'occupazione dei giovani. Approvazione proposta di Piano regionale di attuazione”;
  • n. 985 del 30 giugno 2014 “Piano di attuazione regionale di cui alla DGR n. 475/2014. Approvazione delle prime procedure di attuazione”;
  • n. 1676 del 20 ottobre 2014 “Disposizioni per l'attuazione di parte delle misure di cui al Piano di attuazione regionale della Garanzia per i Giovani approvato con propria deliberazione n. 475/2014 e del servizio di SRFC in esito ai tirocini attivati ai sensi della Legge regionale n. 17/2005 e s.m.”;
  • n. 1964 del 22 dicembre 2014 “Ulteriori disposizioni attuative del Piano regionale 'Garanzia giovani' di cui alla D.G.R. 475/2014 e modifiche alla propria D.G.R. 1676/2014”;
  • n. 1639 del 13 ottobre 2014 “Approvazione dello Schema di Convenzione tra Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Regione Emilia-Romagna e INPS per l'erogazione dell'indennità di tirocinio nell'ambito del Piano Italiano di attuazione della 'Garanzia Giovani'", con cui vengono definite le modalità per l'erogazione dell'indennità di tirocinio da parte di INPS in nome e per conto della Regione Emilia-Romagna;
  • n. 77/2015 del 9 febbraio 2015 “Piano di attuazione regionale Garanzia Giovani approvato con propria deliberazione n. 475/2014. Proposta di riprogrammazione. I Provvedimento”;

Vista in particolare la determinazione dirigenziale n. 15732 del 31 ottobre 2014 “Approvazione delle piste di controllo per l’istruttoria sulla conforme costituzione dei tirocini in attuazione del piano regionale della Garanzia Giovani e dei tirocini di cui alla Legge regionale 17/2005 e s.m. ai fini dell’ammissibilità ai finanziamenti”, con cui vengono definite le modalità di istruttoria sulla conforme costituzione del tirocinio;

Dato atto di quanto disposto al punto G) dell’Allegato 3) della propria deliberazione n. 985/2014; 

 Ritenuto opportuno stabilire che:

  • i tirocini che si interrompono entro 5 giorni dall’avvio, data la non rilevanza della esperienza formativa svolta in situazione, non verranno sottoposti all’istruttoria sulla conforme costituzione del tirocinio di cui alla determinazione n. 15732/2015 e pertanto non verranno ammessi alla Garanzia Giovani;
  • in caso di interruzione l’istruttoria sulla conforme costituzione del tirocinio di cui alla determinazione n. 15732/2015 viene effettua ta solo se l’interruzione ha luogo dopo il quinto giorno dall’avvio del tirocinio stesso;
  • Ritenuto inoltre opportuno stabilire che, fermo restando quanto previsto al citato punto G) dell’Allegato 3) alla propria deliberazione n. 985/2014, in caso di interruzione del tirocinio dopo il quinto giorno dall’avvio, gli enti promotori di tirocini devono comunque garantire la conclusione dell’istruttoria dei tirocini da loro promossi fornendo tutti gli elementi richiesti dalla Regione Emilia-Romagna, per consentire l’erogazione da parte della Regione Emilia-Romagna tramite INPS, della indennità al tirocinante, pena la cancellazione per i 12 mesi successivi dall'Elenco dei promotori di tirocini formativi per l’attuazione del Piano regionale della Garanzia per i Giovani, di cui all’Allegato 3 della delibera di GR n. 985 del 30/6/2014;
  • Vista la Legge regionale n. 43 del 2001 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e ss.mm;

Richiamate le proprie deliberazioni:

  • n. 1057/2006 “Prima fase di riordino delle strutture organizzative della Giunta regionale. Indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali” e s.m.;
  • n. 1663/2006 concernente "Modifiche all'assetto delle Direzioni Generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente";
  • n. 2416/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e ss.mm.;
  • n. 1377/2010 “Revisione dell'assetto organizzativo di alcune Direzioni Generali”, così come rettificato con deliberazione n. 1950/2010;
  • n. 2060/2010 “Rinnovo incarichi a Direttori Generali della Giunta regionale in scadenza al 31/12/2010”;
  • n. 1642/2011 “Riorganizzazione funzionale di un Servizio della Direzione Generale Cultura, Formazione e Lavoro e modifica all’autorizzazione sul numero di posizioni dirigenziali professional istituibili presso l’Agenzia sanitaria e sociale regionale”;
  • n. 221 del 27/2/2012 “Aggiornamento alla denominazione e alla declaratoria e di un Servizio della Direzione Generale Cultura, Formazione e Lavoro”;
  • n. 335 del 31/3/2015 “Approvazione incarichi dirigenziali conferiti e prorogati nell’ambito delle Direzioni Generali – Agenzie – Istituto”.

Visti:

  • il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;
  • le proprie deliberazioni n. 1621 del 11 novembre 2013, “Indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33” e n. 57 del 26 gennaio 2014 recante “Programma per la trasparenza e l'integrità. Approvazione aggiornamento per il triennio 2015-2017”;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell'Assessore competente per materia;

A voti unanimi e palesi;

delibera:

per le motivazioni espresse in premessa e che qui si intendono integralmente riportate,

1. di stabilire che:

  • i tirocini che si interrompono entro 5 giorni dall’avvio, data la non rilevanza della esperienza formativa svolta in situazione, non verranno sottoposti all’istruttoria sulla conforme costituzione del tirocinio di cui alla determinazione n. 15732/2015 e pertanto non saranno ammessi alla Garanzia Giovani;
  • in caso di interruzione, l’istruttoria sulla conforme costituzione del tirocinio di cui alla determinazione n. 15732/2015, viene effettuata solo se l’interruzione ha luogo dopo il quinto giorno dall’avvio del tirocinio stesso;
  • in caso di interruzione del tirocinio dopo il quinto giorno dall’avvio, gli enti promotori di tirocini devono comunque garantire la conclusione dell’istruttoria dei tirocini da loro promossi fornendo tutti gli elementi richiesti dalla Regione Emilia-Romagna, per consentire l’erogazione da parte della Regione Emilia-Romagna tramite INPS, della indennità al tirocinante, pena la cancellazione per i 12 mesi successivi dall'Elenco dei promotori di tirocini formativi per l’attuazione del Piano regionale della Garanzia per i Giovani, di cui all’Allegato 3 della delibera di G.R. n. 985 del 30/6/2014;

2. di dare atto che secondo quanto previsto dal D.Lgs. n. 33 del 14 marzo 2013, nonché sulla base degli indirizzi interpretativi contenuti nelle proprie deliberazioni n. 1621/2013 e n. 57/2015 il presente provvedimento è soggetto agli obblighi di pubblicazione ivi contemplati;

3. di disporre la pubblicazione ufficiale del presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico (BURERT) e sul sito: http://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it