E-R | BUR

n.92 del 22.06.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Esito procedura di verifica di screening variante al piano di coltivazione e sistemazione della cava di ghiaia denominata San Bartolomeo

Ai sensi del Titolo II della Legge regionale del 18 maggio 1999, n. 9, come modificata dalla Legge regionale del 16 novembre 2000, n. 35, art. 10, comma 3, l’autorità competente, Comune di Villa Minozzo (RE), ha assunto la delibera in merito all’esito della procedura di verifica (screening) relativa al progetto presentato in data 2/2/2011 prot. Suap 89/e allo Sportello Unico per le Attività Produttive dell’Appennino Reggiano dalla ditta C.E.A.G. Calcestruzzi ed Affini Srl, avente sede legale in Villa Minozzo (RE) località San Bartolomeo, 8, per attivazione di procedura di screening, ai sensi della L.R. 9/99, relativa a variante al piano di coltivazione e sistemazione della cava di argilla denominata “San Bartolomeo” in località San Bartolomeo nel comune di Villa Minozzo (RE) categoria B.3.4 cave e torbiere.

La suddetta decisione è stata assunta con verbale di deliberazione della Giunta comunale del Comune di Villa Minozzo n. 56 del 13/5/2011 che ha deliberato quanto segue:

1) di approvare la verifica positiva della procedura di screening, ai sensi dell’art. 10 della L.R. 9/99 e s.m.i., sul progetto presentato dall’azienda C.E.A.G. Srl, di variante al “Piano di coltivazione e sistemazione della cava denominata San Bartolomeo”, da realizzarsi in comune di Villa Minozzo (RE), località San Bartolomeo, con l’esclusione di tale progetto dall’ulteriore procedura di VIA a condizione che vengano rispettate le prescrizioni inserite nella precedente procedura di verifica screning, approvata con delibera di Giunta comunale n. 158 del 14/12/2007; 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it