E-R | BUR

n.128 del 15.06.2015 (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione Protocollo di intenti tra la Regione Emilia-Romagna e la Regione Marche per la promozione turistica congiunta del Montefeltro

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Richiamata la legge regionale 4 marzo 1998, n. 7: “Organizzazione turistica regionale - Interventi per la promozione e commercializzazione turistica - Abrogazione delle leggi regionali 5 dicembre 1996, n. 47, 20 maggio 1994, n. 22, 25 ottobre 1993, n. 28”;

Premesso che è stata valutata, dalle strutture competenti di Regione Marche e Regione Emilia-Romagna, l’opportunità di stipulare un accordo tra le due Regioni per la promozione turistica dei territori di confine rientranti nell’area del “Montefeltro”, al fine di trovare forme di collaborazione, di cooperazione e di sostegno integrate e coordinate, con l’obiettivo di attivare progetti per l’organizzazione di iniziative congiunte finalizzate ad accrescere il turismo nelle suddette località, storicamente legate da comuni aspetti culturali e identità territoriali similari;

Considerato che è stato elaborato uno schema di Protocollo di intenti per la regolamentazione dei reciproci rapporti per il perseguimento degli obiettivi sopra descritti;

Ritenuto che la collaborazione in oggetto si inserisca nell’ambito delle strategie per la promozione turistica regionale;

Richiamato l’art. 6 “Trasmissione di documenti per via telematica, contratti della pubblica amministrazione e conservazione degli atti notarili” del D.L. 18 ottobre 2012, n. 179 “Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese”;

Ritenuto pertanto di approvare lo schema di Protocollo di intenti tra la Regione Marche e la Regione Emilia-Romagna, dando atto che alla sottoscrizione per la Regione Emilia-Romagna provvederà, con firma digitale, l'Assessore regionale al Turismo.Commercio, che potrà apportare eventuali necessarie variazioni non sostanziali al protocollo stesso;

Considerato che:

- la L.R. n. 7/1998 e ss.mm. ha stabilito che la Regione si avvalga di APT Servizi s.r.l. quale strumento operativo per la realizzazione di programmi, progetti, iniziative di promozione e commercializzazione d'interesse regionale, e locale;

- la Società a Responsabilità limitata APT Servizi è stata costituita, con la partecipazione della Regione Emilia-Romagna, ai fini dello svolgimento dei compiti istitutivi essenziali (art. 11, 1° comma della L.R. 7/1998):

1) la gestione e l'attuazione dei progetti e dei piani regionali in materia di turismo sul mercato nazionale, ed in particolare la specializzazione nella realizzazione di progetti sui mercati internazionali;

2) la promozione e valorizzazione integrata delle risorse turistico - ambientali, storico-culturali, dell'artigianato locale e dei prodotti tipici dell'agricoltura;

3) l'ausilio tecnico-scientifico per le decisioni della Regione in materia di turismo;

4) l'attività di validazione di progetti turistici, da realizzarsi sui mercati internazionali;

5) la fornitura di servizi relativi alla progettazione e alle attività di realizzazione di programmi e iniziative in materia di turismo, ambiente, cultura, artigianato locale e prodotti tipici dell'agricoltura;

6) la gestione di azioni di marketing concertate tra diversi settori;

7) il coordinamento e la fornitura di servizi di supporto all'internazionalizzazione delle imprese turistiche;

Vista la propria deliberazione n. 1693 in data 20/10/2008, concernente: "L.R. 7/1998 e succ. mod. Modalità per realizzazione da parte di APT Servizi srl di attività di promozione turistica attuative della programmazione regionale in materia di turismo - Approvazione schema di convenzione quadro poliennale tra Regione e APT Servizi srl", nonché la relativa Convenzione Quadro sottoscritta tra le parti in data 18/11/2008;

Ritenuto pertanto di individuare la società APT Servizi s.r.l. quale soggetto attuatore per la Regione Emilia-Romagna delle attività di promozione che saranno realizzate nell'ambito del Protocollo di intenti in oggetto, dando atto che:

- si provvederà a trasmettere tempestivamente alla società la presente deliberazione, nonché ogni documentazione necessaria all'ottimale gestione e realizzazione delle attività;

- i costi derivanti dall'attuazione delle attività realizzate in attuazione del Protocollo di intenti saranno sostenuti da APT Servizi s.r.l., e rendicontati alla Regione Emilia-Romagna nell'ambito del budget assegnato annualmente alla società per la realizzazione dei Progetti di marketing e promozione turistica e secondo le modalità stabilite nei relativi contratti;

- eventuali modifiche sostanziali ai temi e alle modalità di attuazione del Protocollo saranno definite sulla base del comune accordo tra le parti;

Visti:

- il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni";

- la deliberazione di Giunta regionale n. 1621 del 11/11/2013 avente ad oggetto “Indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33”;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 57 del 26/01/2015 avente ad oggetto "Programma per la trasparenza e l'integrità. Approvazione aggiornamento per il triennio 2015-2017";

Richiamate le seguenti proprie deliberazioni, esecutive nei modi di legge:

- n. 1057 del 24 luglio 2006, n. 1663 del 27 novembre 2006, n. 10 del 10 gennaio 2011 e n. 1222 del 4 agosto 2011;

- n. 2416 del 29 dicembre 2008, avente ad oggetto “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007.” e succ. mod.;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore regionale competente per materia;

a voti unanimi e palesi

delibera

  1. di approvare lo schema di Protocollo di intenti tra Regione Marche e Regione Emilia-Romagna, secondo lo schema di cui all’Allegato A parte integrante e sostanziale del presente atto;
  2. di dare atto che alla sottoscrizione del sopra citato Protocollo per la Regione Emilia-Romagna provvederà, con firma digitale, l'Assessore regionale al Turismo.Commercio, che potrà apportare eventuali necessarie variazioni non sostanziali al protocollo stesso;
  3. di individuare la società APT Servizi s.r.l. quale soggetto attuatore per la Regione Emilia-Romagna delle attività di promozione che saranno realizzate nell'ambito del Protocollo di intenti di cui al precedente punto 1., secondo quanto disposto in premessa, dando atto che:

- si provvederà a trasmettere tempestivamente alla società la presente deliberazione, nonché ogni documentazione necessaria all'ottimale gestione e realizzazione delle attività;

- i costi derivanti dall'attuazione delle attività realizzate in attuazione del Protocollo di intenti saranno sostenuti da APT Servizi s.r.l., e rendicontati alla Regione Emilia-Romagna nell'ambito del budget assegnato annualmente alla società per la realizzazione dei Progetti di marketing e promozione turistica e secondo le modalità stabilite nei relativi contratti;

- eventuali modifiche sostanziali ai temi e alle modalità di attuazione del Protocollo saranno definite sulla base del comune accordo tra le parti;

4. di dare atto che, secondo quanto previsto dal D.Lgs. 33/2013, nonché sulla base degli indirizzi interpretativi ed adempimenti contenuti nelle proprie deliberazioni n. 1621/2013 e n. 57/2015, il presente provvedimento è soggetto agli obblighi di pubblicazione ivi contemplati;

5. di pubblicare il presente atto nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it