E-R | BUR

n.70 del 01.04.2015 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Avviso pubblico per titoli e colloquio per il conferimento di un incarico a tempo determinato, ai sensi dell'art. 15 septies, comma 2, del D.Lgs 502/92 e s.m.i., nel profilo professionale di Dirigente Ingegnere, per le esigenze dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena

In esecuzione della deliberazione n. 75 del 19/3/2015, viene emesso avviso pubblico, per titoli e colloquio, per il conferimento di un incarico a tempo determinato, di durata triennale, nel Profilo Professionale: Dirigente Ingegnere, cui affidare, tra l’altro, le funzioni di Responsabile Unico del Procedimento (RUP) in relazione ai lavori che saranno affidati mediante procedure di gara ad evidenza pubblica, oltre ad attività di supporto tecnico, edile ed impiantistico alla direzione del Servizio Attività Tecniche e Patrimoniali dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena, per tutti gli adempimenti di sua competenza.

L’eventuale assunzione, a seguito della procedura selettiva, è subordinata a specifica autorizzazione da parte della Regione Emilia-Romagna e sarà effettuata ai sensi dell’art. 15 septies, comma 2 del DLgs 502/92 e s.m.i. Al titolare dell’incarico sarà attribuito il trattamento economico previsto dalla normativa vigente al momento dell’assunzione.

Requisiti di ammissione .

Possono partecipare all’avviso coloro che siano in possesso di

Requisiti generali:

a) Cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea;

b) Idoneità fisica all’impiego. L’accertamento dell’idoneità fisica all’impiego - con l’osservanza delle norme in tema di categorie protette - è effettuata a cura dell’Azienda Ospedaliera, prima dell’immissione in servizio; il personale dipendente da pubbliche amministrazioni ed il personale dipendente dagli istituti, ospedali ed enti di cui agli art. 25 e 26 comma 1, del DPR 20/12/1979 n. 761, è dispensato dalla visita medica;

c) Laurea vecchio ordinamento o laurea specialistica, o Laurea Magistrale equiparate ex D.M. del 9/7/2009 in Ingegneria Civile (LM - 23), ovvero in Ingegneria Meccanica (LM - 33) o titoli equipollenti

d) Iscrizione all’Albo dell’Ordine degli Ingegneri. L’iscrizione al corrispondente Albo professionale di uno dei Paesi dell’Unione Europea consente la partecipazione, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’Albo in Italia prima dell’assunzione in servizio

Requisiti specifici:

a) Comprovata esperienza nell’ambito dei Servizi tecnici di Aziende sanitarie pubbliche almeno quinquennale in ambito di Direzione lavori ed attività connesse, Progettazione, Partecipazione a Commissioni di gara, Validazione di progetti,

b) Abilitazione per il ruolo di Coordinatore per la Sicurezza in fase di Progettazione ed Esecuzione delle opere per i cantieri temporanei e mobili ai sensi del DLgs 9/4/2008 n 81

c) Specializzazione in Prevenzione Incendi, con iscrizione negli elenchi del Ministero dell’Interno come tecnici abilitati ai sensi del decreto del Ministero dell'Interno del 25/3/1985, art. 5, della L. 818/84, del DLgs 139/06, del decreto 5 agosto 2011

d) Accreditamento quale soggetto certificatore energetico ed Iscrizione all’Albo dei Certificatori Energetici per la Regione di appartenenza

e) Non essere titolare di trattamento di quiescenza

I requisiti di cui sopra devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nell’avviso per la presentazione delle domande di ammissione.

Non possono accedere all’impiego coloro che sono stati esclusi dall’elettorato attivo, nonchè coloro che siano stati dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.

Sono esclusi dalla partecipazione all’avviso pubblico coloro che siano stati condannati anche con sentenza non passata in giudicato, per uno dei reati previsti dal capo I del titolo II del codice penale. Sono altresì esclusi coloro che siano stati licenziati a seguito di procedimento disciplinare presso una Pubblica Amministrazione.

1) Domanda di partecipazione

La domanda, datata e firmata, redatta secondo l’allegato schema, (allegato 1), deve essere rivolta al Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena e presentata o spedita nei modi e termini previsti al successivo punto 4.

Nella domanda gli aspiranti devono dichiarare:

a) cognome e nome, la data e il luogo di nascita, la residenza;

b) il possesso della cittadinanza italiana o equivalente;

c) il comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;

d) l’assenza di condanne penali, ovvero le eventuali condanne penali riportate;

e) il titolo di studio posseduto e gli altri requisiti specifici di ammissione richiesti;

f) la posizione nei riguardi degli obblighi militari (per i soggetti nati entro il 1985);

g) i servizi prestati presso pubbliche amministrazioni e le cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego (in assenza di precedenti rapporti di impiego va resa esplicita dichiarazione negativa)

h) il domicilio ed eventualmente il recapito telefonico presso il quale deve essere fatta all’aspirante ogni necessaria comunicazione. L’Amministrazione non si assume responsabilità per disguidi di notifiche determinati da mancata, errata o tardiva comunicazione di cambiamento di domicilio.

La domanda che il candidato presenta deve essere firmata in calce senza necessità di alcuna autenticazione (art. 39 DPR 28/12/2000, n. 445).

La mancata sottoscrizione della domanda o l’omessa indicazione anche di una sola delle sopraindicate dichiarazioni o dei requisiti per l’ammissione determina l’esclusione dall’avviso.

Ai sensi dell’articolo 13, comma 1 della D.Lgs. 30.06.2003 n. 196, i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso l’Ufficio Concorsi del Servizio Gestione e Sviluppo Risorse Umane Interaziendale, in banca dati sia automatizzata sia cartacea, per le finalità inerenti la gestione della procedura, e saranno trattati dal medesimo Servizio anche successivamente, a seguito di eventuale instaurazione di rapporto di lavoro, per la gestione dello stesso. Tali dati potranno essere sottoposti ad accesso da parte di coloro che sono portatori di un concreto interesse ai sensi dell’art. 22 della L. 241/90 e successive modificazioni ed integrazioni nonché per i successivi adempimenti previsti dalla normativa vigente, ivi compreso il Dlgs 33/13;

L’indicazione dei dati richiesti è obbligatoria ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena l’esclusione dalla procedura.

Ai sensi dell’art. 7 del T.U. suddetto i candidati hanno diritto di accedere ai dati che li riguardano e di chiederne, l’aggiornamento, la rettifica, l’integrazione, la cancellazione di dati non pertinenti o raccolti in modo non conformi alle norme. L’interessato può, altresì, opporsi al trattamento per motivi legittimi.

Titolare del trattamento è l’intestata Azienda Ospedaliero - Universitaria di Modena.

All’atto dell’assunzione il titolare dell’incarico dovrà sottoscrivere la prevista dichiarazione circa l’inconferibilità e incompatibilità prevista dal D.Lgs 39/2013.

2) Documentazione da allegare alla domanda

Alla domanda di partecipazione alla selezione i candidati devono allegare tutte le dichiarazioni relative ai titoli, oltre a un curriculum formativo e professionale, redatto in formato europeo, datato, firmato e documentato e sarà oggetto di valutazione esclusivamente se redatto nella forma della dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (da inserire o apporre in calce al curriculum medesimo).

Per effetto dell’entrata in vigore delle disposizioni introdotte dall’ 15 comma 1 della Legge 183/2011 in materia di decertificazione dei rapporti tra Pubblica Amministrazione e privati,
non possono essere accettate le certificazioni rilasciate dalle Pubbliche Amministrazioni in ordine a stati, qualità personali e fatti elencati all’art. 46 del DPR 445/00 e s.m.i. o di cui l’interessato abbia diretta conoscenza (art. 47 DPR 445/00 ). Tali certificazioni sono sempre sostituite dalle dichiarazioni sostitutive di certificazione o di atto di notorietà.

Il candidato dovrà pertanto presentare, in carta semplice e senza autentica della firma, unitamente a fotocopia semplice di un proprio documento di identità personale in corso di validità:

a) “dichiarazione sostitutiva di certificazione”: nei casi tassativamente indicati dall’art. 46 DPR 445/00 (ad esempio: stato di famiglia, iscrizione all’albo professionale, possesso del titolo di studio, di specializzazione, di abilitazione) oppure

b) “dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà”: per tutti gli stati, fatti e qualità personali non compresi nell’elenco di cui al citato art. 46 DPR 445/2000 (ad esempio: borse di studio, attività di servizio, incarichi libero professionali, attività di docenza, frequenza di corsi di formazione, di aggiornamento, partecipazione a convegni e seminari, conformità all’originale di pubblicazioni, ecc.).

In ogni caso la dichiarazione resa dal candidato, in quanto sostitutiva a tutti gli effetti della certificazione, deve contenere tutti gli elementi necessari alla valutazione del titolo che il candidato intende produrre. L’omissione anche di un solo elemento comporta la non valutazione del titolo autocertificato / autodichiarato.

In particolare, con riferimento al servizio prestato, la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà allegata alla domanda, resa con le modalità sopraindicate, deve contenere pena la non valutazione del servizio:

  • l’esatta denominazione e tipologia dell’Ente presso il quale il sevizio è stato prestato;
  • la qualifica;
  • la tipologia del rapporto di lavoro (dipendente, collaborazione coordinata e continuativa, incarico libero professionale, borsa di studio);
  • la tipologia dell’orario (tempo pieno, tempo definito, part-time con relativa percentuale rispetto al tempo pieno);
  • le date (giorno/mese/anno) di inizio e conclusione del servizio prestato nonché le eventuali interruzioni (aspettativa senza assegni, sospensione cautelare);
  • quant’altro necessario per valutare il servizio stesso.

Nel caso di autocertificazione di periodi di attività svolta in qualità di borsista, di libero professionista, co.co.co. ecc. occorre indicare con precisione tutti gli elementi indispensabili alla valutazione (Ente che ha conferito l’incarico, descrizione dell’attività, regime orario, periodo e sede di svolgimento della stessa).

Le pubblicazioni devono risultare edite a stampa.

Alla domanda deve essere unito, in carta semplice, un elenco dei documenti e dei titoli presentati.

L’Amministrazione effettuerà idonei controlli sulla veridicità del contenuto delle dichiarazioni sostitutive ricevute. In caso di accertate difformità tra quanto dichiarato e quanto accertato

3) Modalità di accertamento della qualificazione professionale e delle competenze richieste.

L’accertamento della qualificazione professionale e delle competenze degli aspiranti sarà effettuata sulla base della valutazione del curriculum professionale e del colloquio, da un’apposita Commissione di valutazione, nominata con provvedimento del responsabile del Servizio Gestione Risorse Umane Interaziendale e sarà formata da tre componenti, di cui uno con funzioni di Presidente e due esperti di comprovata specifica esperienza nelle materie di cui al presente avviso. I componenti sono scelti, nel rispetto del principio di pari opportunità, fra il personale dell’Area della Dirigenza in possesso di adeguata qualificazione ed esperienza professionale. Le funzioni di segretario verranno svolte da un dipendente amministrativo dell’Azienda Ospedaliera di categoria non inferiore alla “D”.

La Commissione individua i candidati idonei mediante valutazione dei titoli e del colloquio che si terrà previa formale convocazione e verterà sulla verifica delle capacità professionali e delle competenze dei candidati nelle materie specifiche dell’incarico da conferire. Ai candidati non ammessi verrà data tempestiva comunicazione di non ammissione.

La data, la sede e l’ora del colloquio saranno comunicate ai candidati ammessi mediante pubblicazione effettuata almeno sette giorni prima del colloquio sul sito web dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena. La comunicazione costituirà a tutti gli effetti convocazione al colloquio, pertanto, i candidati che non si presenteranno nel giorno, ora e sede stabiliti, saranno considerati rinunciatari alla selezione.

Per essere ammessi a sostenere il colloquio i candidati dovranno esibire, a pena di esclusione, un documento di riconoscimento in corso di validità.

La Commissione esprimerà per ciascun candidato un giudizio di idoneità o non idoneità adeguatamente motivato, in relazione ai singoli elementi documentali e all’esito del colloquio e predisporrà l’elenco degli idonei dal quale il Direttore Generale effettuerà la scelta del candidato cui affidare l’incarico. L’elenco dei candidati idonei sarà pubblicato nel sito internet aziendale www.policlinico.mo.it nella sezione bandi di concorso.

A norma dell’art. 7 del DLgs 30/3/2001, n. 165 e s.m.i., è garantita pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro e al relativo trattamento.

4) Modalità e termini per la presentazione delle domande di ammissione

La domanda e la documentazione ad essa allegata devono essere presentate oppure inoltrate a mezzo servizio postale al seguente indirizzo: al Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena - Servizio Gestione e Sviluppo Risorse Umane Interaziendale - Via Del Pozzo n.71/b - 41124 - Modena oppure all’indirizzo PEC del Servizio Gestione e Sviluppo Risorse Umane Interaziendale: personale-concorsi@pec.policlinico.mo.it. In caso di inoltro in Posta Certificata, la domanda di partecipazione con i relativi allegati, a pena di esclusione, dovrà essere composta di un unico file in formato PDF

La domanda deve pervenire, a pena di esclusione, entro il quindicesimo giorno non festivo successivo alla data di pubblicazione dell’estratto del presente bando nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna. Non fa fede il timbro a data dell’Ufficio postale accettante, pertanto non saranno accolte domande pervenute oltre tale termine, anche se recanti il timbro postale di spedizione antecedente.

Qualora la domanda sia trasmessa a mezzo posta e ad essa siano allegate dichiarazioni sostitutive di atto notorio, il candidato dovrà produrre unitamente alla suddetta documentazione una fotocopia semplice di un documento di riconoscimento in corso di validità.

Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti è perentorio; l’eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva di effetto.

L’amministrazione non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni derivante da inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente oppure di mancata o tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo del recapito indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a terzi, a caso fortuito o forza maggiore.

Con la presentazione delle domande i candidati accettano senza riserve tutte le prescrizioni del presente avviso.

L’Azienda Ospedaliero-Univesitaria si riserva la facoltà di modificare, prorogare, sospendere o revocare il presente avviso qualora ricorrano motivi di pubblico interesse o disposizioni di legge, senza che per i candidati insorga alcuna pretesa o diritto.

Per informazioni necessarie e delucidazioni in merito al presente avviso, gli interessati potranno rivolgersi al Servizio Gestione e Sviluppo Risorse Umane Interaziendale - Ufficio Concorsi dell’Azienda Ospedaliero -Universitaria di Modena - Via del Pozzo n.71 /b - 41124 Modena tel. 059 4222060 - 4222081 - 4222683. L’Ufficio Concorsi riceverà le domande di ammissione esclusivamente negli orari di apertura al pubblico: dal lunedì al giovedì dalle ore 10.30 alle 13.30 e dalle ore 14.30 alle ore 16; il venerdì dalle ore 10.30 alle 13.30.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it