E-R | BUR

n.229 del 25.07.2018 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Reg. UE 1308/13 - Programmi Operativi OCM Ortofrutta - Approvazione articolazione di talune tipologie di azioni, massimali di spesa e modalità di presentazione

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

 Visti:

- il Reg. (UE) 1308/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio recante organizzazione comune dei mercati dei prodotti agricoli ed in particolare gli articoli 152, 153 e 154 relativi alle Organizzazioni di produttori, alle modalità di riconoscimento delle stesse ed ai successivi controlli;

- il Regolamento di esecuzione (UE) n. 543/2011 della Commissione recante modalità di applicazione del Regolamento (CE) n. 1234/07 nei settori degli ortofrutticoli freschi e degli ortofrutticoli trasformati, ed in particolare il testo vigente dell'art. 114 relativo all'inosservanza dei criteri di riconoscimento;

- il Regolamento delegato (UE) n. 499/2014 della Commissione che integra i regolamenti (UE) n. 1308/2013 e n. 1306/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio attraverso la modifica del regolamento di esecuzione (UE) n. 543/2011 della Commissione per quanto riguarda i settori ortofrutticoli freschi e degli ortofrutticoli trasformarti;

- il Regolamento delegato (UE) 891/2017 della Commissione che integra il regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i settori degli ortofrutticoli e degli ortofrutticoli trasformati, integra il regolamento (UE) n. 1306/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le sanzioni da applicare in tali settori e modifica il regolamento di esecuzione (UE) n. 543/2011 della Commissione;

- il Regolamento di esecuzione (UE) 892/2017 della Commissione recante modalità di applicazione del regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i settori degli ortofrutticoli e degli ortofrutticoli trasformati;

Richiamati:

- il D.M. 28 agosto 2017, n. 4969 del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, con cui è stata adottata la Strategia Nazionale in materia di riconoscimento e controllo delle organizzazioni di produttori ortofrutticoli e loro associazioni, di fondi di esercizio e di programmi operativi per il periodo 2018-2022, nonché la relativa Disciplina ambientale;

- il D.M. 18 ottobre 2017, n. 5927 del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, recante le “Disposizioni nazionali in materia di riconoscimento e controllo delle organizzazioni di produttori ortofrutticoli e loro associazioni, di fondi di esercizio e programmi operativi, nonché il relativo allegato parte integrante;

- la Circolare 18 ottobre 2017, n. 5928 del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali avente ad oggetto “Valori massimi ed importi forfettari per talune tipologie di spese ammissibili nei programmi operativi delle organizzazioni di produttori ortofrutticole, ed il relativo allegato tecnico parte integrante;

Considerato che secondo quanto previsto al capitolo 28 dell'Allegato al suddetto D.M. 5927/2017, le Regioni hanno la facoltà, per evidenti e giustificati motivi e nel rispetto dei regolamenti comunitari e della Strategia Nazionale, di integrare le tipologie di interventi (con esclusione di quelli contenuti nella Disciplina ambientale di cui al citato D.M. 4969/2017) utilizzando la medesima metodologia adottata dalla citata Circolare 5928/2017; le Regioni trasmettono al Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali le determinazioni assunte;

Richiamata la propria determinazione n. 8788 del 5 giugno 2017, ed in particolare l’Allegato I, parte integrante e sostanziale del medesimo atto, che, “per alcune tipologie di azioni ammesse dalle disposizioni comunitarie e nazionali ed in particolare per le attività promozionali, l’acquisizione di servizi e per gli investimenti in macchinari e attrezzature, ne dettaglia in maniera più precisa l’articolazione, definendo nel contempo i relativi riferimenti di spesa e le modalità di presentazione all’interno dei Programmi Operativi, anche ai fini delle verifiche di ammissibilità delle suddette tipologie di azioni”;

Ritenuto necessario integrare il suddetto Allegato I, specificando i riferimenti di spesa e i criteri di ammissibilità all’interno dei Programmi Operativi delle “macchine generiche”, nonché i massimali di spese e i documenti giustificativi del “Media advertaising web”;

Visti:

- il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e successive modificazioni e integrazioni;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 93 del 29 gennaio 2018 “Approvazione del piano triennale di prevenzione della corruzione. Aggiornamenti 2018-2020”, contenente, tra l’altro, la Direttiva inerente indirizzi interpretativi per l'applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. n. 33 del 2013;

Vista la L.R. 26 novembre 2001, n.43 “Testo unico in materia di organizzazione di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modifiche;

Viste le seguenti deliberazioni della Giunta regionale:

- n. 2416 del 29 dicembre 2008 avente ad oggetto "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla Delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della Delibera 450/2007" e successive modifiche;

- n. 270 del 29 febbraio 2016 recante “Attuazione prima fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 622 del 28 aprile 2016 recante “Attuazione seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 468 del 10 aprile 2017 recante “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

- n. 1059 del 03/07/2018 avente ad oggetto: “approvazione degli incarichi dirigenziali rinnovati e conferiti nell'ambito delle direzioni generali, agenzie e istituti e nomina del responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza, del responsabile dell'anagrafe per la stazione appaltante e del responsabile della protezione dei dati”;

Viste infine le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale del 13 ottobre 2017 PG/2017/0660476 e del 21 dicembre 2017 PG/2017/0779385 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposte in attuazione della propria deliberazione n. 468/2017;

Attestato che il sottoscritto dirigente non si trova in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestata la regolarità amministrativa del presente atto;

determina

Per i motivi indicati in premessa, che qui si intendono integralmente richiamati:

  1. di approvare l’Allegato I e la relativa tabella, quale parte integrante e sostanziale del presente atto, che sostituisce integralmente l’Allegato I alla propria determinazione n. 8788/20017, in cui per alcune tipologie di azioni ammesse dalle disposizioni comunitarie e nazionali, ed in particolare per le attività promozionali, l’acquisizione di servizi e per gli investimenti in macchinari e attrezzature, ne dettaglia in maniera più precisa l’articolazione, definendo nel contempo i relativi riferimenti di spesa e le modalità di presentazione all’interno dei Programmi Operativi, anche ai fini delle verifiche di ammissibilità delle suddette tipologie di azioni;
  2. di stabilire che le suddette disposizioni di cui all’Allegato I, e la relativa tabella, si applichino a decorrere dalla presentazione dei Programmi Operativi riferiti all’annualità 2019, mentre per i programmi in corso restano valide le precedenti disposizioni allegate alla suddetta determinazione n. 8788/2017;
  3. di confermare quant’altro disposto nella citata determinazione 8788/2017;
  4. di dare atto che, secondo quanto previsto dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 e ss. mm., ai sensi dell'art. 23, nonché sulla base degli indirizzi interpretativi ed adempimenti contenuti nelle deliberazioni della Giunta regionale n. 1621/2013 e n. 66/2016 e n. 89/2017, il presente provvedimento è soggetto agli obblighi di pubblicazione ivi contemplati;
  5. di inviare copia del presente atto al Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, nonché alle Organizzazioni di produttori e AOP;
  6. di pubblicare il presente atto nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

La Responsabile del Servizio

Roberta Chiarini

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it