E-R | BUR

n.354 del 17.12.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Programma di Sviluppo Rurale 2007/2013 - Misura 321 "investimenti per servizi essenziali per l'economia e la popolazione rurale" Azione 4 "Reti tecnologiche di informazione e comunicazione (ICT)" - Differimento termine fine lavori e rendicontazione -

 LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visti:

  • il Regolamento (CE) n. 1698 del 20 settembre 2005 del Consiglio europeo, sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo Europeo Agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) e successive modifiche ed integrazioni;
  • la Decisione n. 144/2006 del Consiglio europeo relativa agli orientamenti strategici comunitari per lo sviluppo rurale (programmazione 2007-2013), come modificata dalla Decisione n. 61/2009 dello stesso Consiglio;
  • il Regolamento (UE) n. 65 del 27 gennaio 2011 della Commissione europea che stabilisce modalità di applicazione del Regolamento (CE) n. 1698/2005 per quanto riguarda l’attuazione delle procedure di controllo e della condizionalità per le misure dello sviluppo rurale, abrogando il Regolamento (CE) n. 1975/2006 che già disciplinava le suddette procedure;

Viste inoltre:

  • la deliberazione dell´Assemblea Legislativa n. 99 del 30 gennaio 2007, con la quale è stato adottato il Programma di Sviluppo Rurale della Regione Emilia-Romagna per il periodo 2007-2013 (di seguito per brevità PSR), attuativo del citato Regolamento (CE) n. 1698/2005;
  • la Decisione della Commissione europea C(2007)4161 del 12 settembre 2007, di approvazione del medesimo PSR;
  • la deliberazione n. 1439 del 1 ottobre 2007, con la quale si è preso atto della Decisione comunitaria di approvazione del suddetto PSR nella formulazione acquisita agli atti d'ufficio della Direzione Generale Agricoltura al n. PG/2007/0238108 di protocollo in data 21 settembre 2007, allegato alla deliberazione stessa quale parte integrante e sostanziale;
  • la deliberazione n. 1493 del 21 ottobre 2013, con la quale si è preso atto della formulazione del PSR (Versione 9), approvata dalla Commissione Europea con comunicazione Ares (2013) 3202451 in data 8 ottobre 2013;

Richiamati i contenuti di cui al Capitolo 5.3.3. del PSR relativi all'Asse 3 “Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione dell'economia rurale”, ed in particolare le procedure attuative d'Asse, che individuano la Regione quale gestore della Misura 321 "Investimenti per servizi essenziali per l'economia e la popolazione rurale" Azione 4 “Reti tecnologiche di informazione e comunicazione (ICT)”;

Dato atto:

  • che con deliberazione n. 2183 del 27 dicembre 2010, è stato approvato il Programma Operativo dell'Asse 3 per le annualità 2011-2013, che definisce le modalità di attuazione delle Misure a gestione regionale ed in particolare della Misura 321 "Investimenti per servizi essenziali per l'economia e la popolazione rurale" Azione 4 “Reti tecnologiche di informazione e comunicazione (ICT)”, con specifico riferimento alle modalità di attuazione degli interventi;
  • che con determinazione del Servizio Territorio rurale ed attività faunistico-venatorie n. 3190 del 14 marzo 2012 è stata ammessa a finanziamento la prima domanda di contributo per realizzare le infrastrutture per la banda larga stabilendo il termine di fine lavori al 31 dicembre 2013;
  • che con deliberazione n. 1115 del 2 agosto 2013 sono state approvate integrazioni e modifiche al suddetto Programma Operativo, consistenti nella definizione di nuove disposizioni al fine di ottimizzare tutte le risorse disponibili sull’Azione 4 della Misura 321 ed è stato determinato che tutti i lavori dovevano essere conclusi entro il 31/12/2014;

Richiamata la determinazione del Responsabile del Servizio Territorio rurale ed attività faunistico-venatorie n. 16283 del 9 dicembre 2013 con la quale è stato approvato il secondo progetto presentato dalla Direzione Generale Organizzazione, personale, sistemi operativi ed informatica con domanda PG/2013/0283776 del 14 novembre 2013, è stato concesso un contributo di Euro 2.443.356,98, prevedendo che i lavori relativi alla realizzazione del progetto dovevano essere conclusi entro il 31 dicembre 2014;

Vista la nota presentata dalla Direzione Generale Organizzazione, personale, sistemi informativi e telematica della Regione Emilia-Romagna con protocollo n. PG/2014/443765 del 21 novembre 2014 con la quale si chiede di prorogare il termine di fine lavori al 30 giugno 2015 e la rendicontazione finale al 30 settembre 2015 con le motivazioni esposte da Lepida S.P.A., società che sovrintende all'attuazione degli interventi;

Rilevato che tali motivazioni attengono principalmente a difficoltà incontrate nel rilascio di alcune concessioni da parte degli Enti Locali nonché nella definizione degli accordi specifici con gli Enti proprietari delle strade per le metodologia e la tempistica nei ripristini stradali, alla necessità di predisporre varianti a causa delle difformità del sottofondo stradale rispetto a quello ipotizzato per alcune tratte, oltre che a seguito di eventi di dissesto idrogeologico che hanno interessato alcune zone dell’Appennino ed infine alla impossibilità di realizzare correttamente i ripristini nel prossimo periodo invernale a causa delle basse temperature e prevedibili piogge in quanto sorgerebbero problemi per la tenuta degli asfalti, che possono essere realizzati solo con tempo e temperature ottimali;

Ritenuto pertanto necessario e urgente provvedere in merito al fine di non pregiudicare la completa realizzazione degli interventi relativi alle 16 tratte di infrastrutture per l’estensione della rete tecnologica per la banda larga nelle zone bianche a fallimento di mercato finanziate con la sopracitata Misura 321 "Investimenti per servizi essenziali per l'economia e la popolazione rurale" Azione 4 “Reti tecnologiche di informazione e comunicazione (ICT)”, utilizzando completamente le risorse comunitarie destinate alla realizzazione dei progetti;

Ritenuto di ridefinire il termine per la conclusione dei lavori di cui alla Misura 321 Azione 4 al 30 giugno 2015 e di fissare al 1° settembre 2015 la data ultima per la presentazione della rendicontazione finale al fine di assicurare l’istruttoria e la liquidazione del saldo del contributo entro i termini stabiliti dalla normativa comunitaria;

Dato atto inoltre che tutta la documentazione a supporto della presente deliberazione è trattenuta agli atti del Servizio Territorio rurale ed attività faunistico-venatorie;

Richiamati:

  • il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;
  • la deliberazione n. 1621 dell’11 novembre 2013 “Indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs 14 marzo 2013, n. 33”;

Vista la L.R. 26 novembre 2001 n. 43, recante “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e successive modifiche;

Richiamate le seguenti deliberazioni della Giunta regionale:

  • n. 1950 del 13 dicembre 2010, con le quali sono stati modificati l'assetto delle Direzioni Generali e del Gabinetto del Presidente, nonché l’assetto delle Direzioni Generali delle Attività produttive, commercio e turismo e dell’Agricoltura;
  • n. 2416 del 29 dicembre 2008, “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e successive modifiche;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore all’Agricoltura, Tiberio Rabboni;

A voti unanimi e palesi

delibera:

  1. di richiamare le considerazioni formulate in premessa che costituiscono parte integrante e sostanziale del presente dispositivo;
  2. di ridefinire al 30 giugno 2015 il termine di fine lavori di tutti i progetti finanziati con le risorse del PSR 2007/2013 sulla Misura 321 "Investimenti per servizi essenziali per l'economia e la popolazione rurale" Azione 4 “Reti tecnologiche di informazione e comunicazione (ICT)”;
  3. di stabilire che le domande di saldo finale per gli interventi di cui alla Misura 321 "Investimenti per servizi essenziali per l'economia e la popolazione rurale" Azione 4 “Reti tecnologiche di informazione e comunicazione (ICT)” debbano essere presentate entro il 1° settembre 2015, complete dei documenti richiesti dalla deliberazione n. 2183/2010;
  4. di disporre la pubblicazione in forma integrale della presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna. 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it