E-R | BUR

n.104 del 09.04.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedure in materia di impatto ambientale L.R. 18/5/99 n. 9 e s.m.i. Titolo II - Decisione in merito alla Procedura di verifica (screening) relativa alla variante al progetto di impianto idroelettrico sul Fiume Savio in località Orfio in Comune di Bagno di Romagna (FC), presentato dalla Ditta Idroromagna Srl

L’Autorità competente: Provincia di Forlì-Cesena comunica la decisione in merito alla procedura di verifica (screening) relativa alla variante al progetto di impianto idroelettrico sul Fiume Savio in località Orfio in Comune di Bagno di Romagna (FC), presentato dalla Ditta Idroromagna Srl, avente sede legale a Cesena, Via dell’Arrigoni, 308.

I termini della procedura hanno cominciato a decorrere dal 15/1/2014, giorno in cui è stato pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna n. 13 l'avviso di avvenuto deposito degli elaborati prescritti per l'effettuazione della procedura stessa.

Il progetto interessa il territorio del comune di Bagno di Romagna e della Provincia di Forlì-Cesena.

Il progetto è assoggettato a procedura di screening in quanto appartenente alla categoria B.2.68 “ Modifiche o estensioni di progetti di cui all'allegato A.2 o all'allegato B.2 già autorizzati, realizzati o in fase di realizzazione, che possono avere notevoli ripercussioni negative sull'ambiente (modifica o estensione non inclusa nell'allegato A.2)” della L.R. 9/99 e s.m.i.;

Ai sensi del Titolo II della Legge Regionale 18 maggio 1999, n. 9 e s.m.i., l’autorità competente: Provincia di Forlì – Cesena, con atto di Giunta Provinciale prot. Gen. 27300/96 del 18/03/2014, ha assunto la seguente decisione:

LA GIUNTA DELLA PROVINCIA DI FORLÌ-CESENA

(omissis)

delibera: 

a) richiamati gli elementi progettuali e le proposte tecniche descritti in parte narrativa, di escludere, ai sensi dell’art. 10, comma 1 della Legge regionale 18 maggio 1999, n. 9 e s.m.i., il progetto relativo all' impianto idroelettrico con derivazione dal Fiume Savio in loc. Orfio in Comune di Bagno di Romagna, presentato dalla Soc. Idroromagna Srl, dall’ulteriore procedura di VIA con le seguenti prescrizioni:

1. gli interventi di manutenzione, da eseguire nei primi cinque anni dall'impianto, devono consistere nell'accertamento delle fallanze e sostituzione delle piante morte con elementi vegetali aventi la stessa potenzialità di sviluppo, nell'eliminazione delle piante infestanti che limitano la crescita e lo sviluppo delle piante presenti e nell'irrigazione. Tali interventi andranno comunque protratti fino al definitivo affrancamento degli elementi arboreo-arbustivi messi a dimora;

2. in riferimento all’inquinamento acustico atteso, al fine della migliore sostenibilità del progetto, visto che il funzionamento dell’impianto avviene attraverso l’utilizzo di turbine nell’arco delle 24 ore, come evidenziato negli elaborati, il locale tecnico della centrale dovrà essere dotato di sistemi di insonorizzazione delle emissioni rumorose.

b) di quantificare in Euro 500,00, le spese istruttorie a carico del Proponente, corrispondente al valore forfettario previsto dall'art. 28 comma 1 della L.R. 9/99 e s.m.i.;

c) di dare atto che tali spese istruttorie sono già state corrisposte dalla ditta in fase di attivazione della procedura di screening;

d) di dare atto che sono fatte salve le prescrizioni di cui alla Del G.R. n. 919 del 2/7/2012, ove non diversamente disposto dai successivi atti autorizzativi;

e) di dare atto che al fine di poter realizzare l'impianto in esame il proponente dovrà acquisire tutti gli atti abilitativi previsti dalla normativa vigente;

f) di trasmettere il presente atto al Servizio Ambiente e Pianificazione Territoriale per il seguito di competenza;

g) di trasmettere il presente atto alla Soc. Idroromagna Srl;

h) di trasmettere copia del presente atto al Comune di Bagno di Romagna per il seguito di competenza;

i) di pubblicare per estratto nel BURERT, ai sensi dell’art. 10, comma 3, della L.R. 18 maggio 1999 n. 9 e s.m.i., il presente partito di deliberazione;

l) di pubblicare integralmente sul sito web della Provincia di Forlì-Cesena, ai sensi dell’art. 10, comma 3, della L.R. 18 maggio 1999 n. 9 e s.m.i., la presente deliberazione.

Inoltre, con separata votazione espressa in forma unanime e palese, dichiara il presente provvedimento immediatamente eseguibile, stante l’urgenza di provvedere in merito ai sensi dell’art. 134, comma 4 del DLgs 18 agosto 2000, n. 267.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it