E-R | BUR

n.170 del 23.11.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Avviso al pubblico di avvio procedimento - Richiesta di autorizzazione alla costruzione ed esercizio al Ministero Sviluppo Economico di concerto con Ministero Ambiente Tutela del Territorio e del Mare e richiesta di pronuncia di compatibilità ambientale alla Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale per le opere elettriche: riassetto rete elettica nazionale nell’area tra Colunga e Ferrara - Elettrodotti a 132 kV: Colunga-Altedo; Altedo-Ferrara Sud; Ferrara Sud-Centro Energia nei comuni di Castenaso, Budrio, Minerbio, Baricella e Malalbergo in provincia di Bologna e nei comuni di Poggio Renatico e Ferrara in Provincia di Ferrara

Avviso al pubblico: richiesta di autorizzazione alla costruzione ed esercizio al Ministero dello Sviluppo economico di concerto con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare - Roma e richiesta di pronuncia di compatibilità ambientale alla Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale - Bologna ai fini della “Partecipazione al procedimento amministrativo”, dell’apposizione del “Vincolo preordinato all’esproprio” e della “Dichiarazione di pubblica utilità” secondo il disposto dell’art. 7 e segg. della Legge 7/8/1990, n. 241 s.m.i., del DPR 8/6/2001, n. 327 così come modificato e integrato dal DLgs 27/12/2004, n. 330, L.R. 37/02, e ai sensi dell’art. 1 co. 26 della Legge 23/8/2004, n. 239 e secondo il disposto dell’art. 24 del DLgs 3/4/2006, n. 152 s.m.i., e dell’art. 14, co. 2 della L.R. 9/99.

La Soc. TERNA Area Operativa Trasmissione di Firenze con sede in Firenze Lungarno Cristoforo Colombo n. 54 avvisa:

- che ai sensi del combinato disposto dell’art. 1 comma 26 della Legge 23/8/2004, n. 239 e successive modifiche e integrazioni e del T.U. 11/12/1933, n. 1775 s.m.i., è stata depositata, presso il Ministero dello Sviluppo Economico e il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, istanza e relativa documentazione progettuale per l’ottenimento dell’autorizzazione alla costruzione ed esercizio dei lavori e delle opere con dichiarazione di pubblica utilità nonché dichiarazione di inamovibilità e apposizione del vincolo preordinato all’imposizione in via coattiva delle servitù di elettrodotto da apporre sui beni interessati, con effetto di variante agli strumenti urbanistici vigenti e attivazione delle relative misure di salvaguardia, relativamente al seguente intervento sulla Rete Elettrica Nazionale:

Riassetto Rete elettrica nazionale nell’Area tra Colunga e Ferrara Elettrodotti a 132 kV: Colunga-Altedo; Altedo-Ferrara Sud; Ferrara Sud-Centro Energia nei comuni di Castenaso, Budrio, Minerbio, Baricella e Malalbergo in provincia di Bologna e nei comuni di Poggio Renatico e Ferrara in provincia di Ferrara;

- che le opere interessano esclusivamente la Regione Emilia-Romagna in Provincia di Bologna e in Provincia di Ferrara ed in particolare il territorio dei comuni di Castenaso, Budrio, Baricella, Malalbergo, Minerbio (BO), Ferrara, Poggio Renatico (FE);

- che per le opere di cui trattasi è stata richiesta la dichiarazione di pubblica utilità, ai sensi della normativa di settore vigente, l’apposizione del vincolo preordinato all’imposizione in via coattiva delle servitù di elettrodotto, da apporre sui beni interessati di cui agli elaborati progettuali ed elenco nominativi di coloro che risultano proprietari secondo le risultanze catastali;

- che per la particolare importanza dell’opera è stato richiesto il carattere di inamovibilità e pertanto le relative servitù di elettrodotto potranno essere imposte in deroga alle disposizioni di cui all’art. 122, commi 4-5, del R.D. 11/12/1933, n. 1775.

- che il presente “Avviso” assolve anche ai fini della variante urbanistica di cui alla Legge Regione Emilia-Romagna n. 20/2000 s.m.i.;

- che, secondo la normativa regionale in materia, si procede all’invio di comunicazione di avvio del procedimento ai proprietari, secondo le risultanze catastali, delle aree su cui si intende realizzare l’opera.

- che si procede anche ai sensi e per gli effetti dell’art. 52 ter comma 1 del DPR 327/01 con l’affissione del presente “Avviso” all’Albo Pretorio dei Comuni interessati nonché alla pubblicazione dello stesso avviso su quotidiano a diffusione nazionale e sul sito informatico della Regione Emilia-Romagna (www.regione.emilia-romagna.it) e nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna;

- che le opere saranno realizzate secondo le modalità tecniche e le norme vigenti in materia, come meglio indicato nel progetto depositato (come in appresso specificato) e che in particolare le opere nel suo complesso sono state studiate in armonia con quanto dettato dall’art. 121 del T.U. 1775/1933, comparando le esigenze della pubblica utilità delle opere con gli interessi sia pubblici che privati coinvolti, in modo tale da recare il minor sacrificio possibile alle proprietà interessate, avendo cura di vagliare le situazioni esistenti sui fondi da asservire anche alle condizioni dei terreni limitrofi;

- che l’intervento proposto sinteticamente prevede la realizzazione delle opere di seguito descritte:

l’intervento prevede il rafforzamento di alcune connessioni a 132 kV già esistenti tra impianti elettrici ubicati nell’area tra Bologna e Ferrara.

Saranno ricostituiti e potenziati di collegamenti a 132 kV tra:

- Stazione Elettrica “Colunga - Cabina Primaria di “Altedo”;

- Cabina Primaria “Altedo” - Cabina Primaria “Ferrara Sud”;

- Cabina Primaria “Ferrara Sud” - Centrale “Centro Energia”.

Allo scopo saranno impiegati alcuni tratti dell’esistente elettrodotto ex 220 kV “Colunga-Este” n. 226, previo declassamento a 132 kV, che saranno connessi agli impianti elettrici sopra citati tramite la realizzazione di alcuni nuovi tratti di elettrodotto a 132 kV.

La connessione tra la Cabina Primaria “Ferrara Sud” e la Centrale “Centro Energia” sarà realizzata mediante la costruzione di un nuovo elettrodotto, che sostituirà interamente l’esistente.

Nel suo complesso il progetto prevede la realizzazione di circa 18,5 km di elettrodotti a 132 kV, di cui 16 km in linea aerea (con infissione di n. 54 nuovi sostegni di linea) e 2,5 km di elettrodotti in cavi interrati; la demolizione di 63,1 km circa di elettrodotti aerei (con demolizione di n. 259 sostegni di linea esistenti) e il declassamento dalla tensione di 220 kV a 132 kV di 29,3 km circa di elettrodotto aereo;

- che le principali caratteristiche elettriche e tecniche delle opere sono:

Caratteristiche elettriche generali:

Sistema elettrico di funzionamento: alternato trifase

Frequenza di esercizio (rete nazionale): 50 Hz

Tensione di esercizio nominale: 132.000 Volt

La capacità di trasporto, quindi la portata in corrente in servizio normale, sarà conforme a quanto prescritto per elettrodotti a 132 kV dalla norma CEI 11-60 (zona climatica B).

Caratteristiche Tecniche - Tratti di elettrodotto aereo

I nuovi tratti aerei saranno costituiti con palificazione a semplice terna armata con tre fasi elettriche composte ciascuna da un conduttore di energia ed una corda di guardia. Gli estremi saranno costituiti da sostegni esistenti o da sostegni di transizione linea aerea/linea in cavi interrati.

Complessivamente saranno realizzati circa 16 km di elettrodotto aereo con l’infissione di 54 nuovi sostegni di linea.

I sostegni di transizione linea aerea/linea in cavi interrati saranno recintati, mediante pannelli grigliati in PRFV dell’altezza di 2 metri ca. supportati da una fondazione in cls armato.

Sarà utilizzato per ciascuna fase elettrica un conduttore costituito da una corda di alluminio-acciaio della sezione complessiva di 585,3 mmq. diametro 31,5 mm.

I sostegni saranno del tipo tronco piramidale a semplice terna di tipo unificato Terna per linee a 132 kV, e sostegni di transizione aria-cavo opportunamente dimensionati e progettati composti da elementi angolari di acciaio.

Caratteristiche Tecniche - Tratti di elettrodotto in cavi interrati

I tratti di elettrodotto in cavi interrati saranno realizzati con una terna di cavi unipolari isolati in XLPE.

Complessivamente il progetto prevede la realizzazione di 2,5 km circa di elettrodotto in cavi interrati;

- che i terreni interessati dalle aree potenzialmente impegnate al fine dell’apposizione del vincolo preordinato all’imposizione in via coattiva delle servitù di elettrodotto relativi alle sole nuove opere, sono distinti in catasto dai seguenti numeri di foglio e particelle od aventi causa dalle stesse:

1) Elettrodotto 132 kV Colunga-Altedo - Nuovo ingresso nella Stazione Elettrica di Colunga

Comune di Castenaso

Foglio 6 mappali 65 - 77 - 78 - 76 -62 - 63. Foglio 9 mappale 6. Foglio 10 mappali 253 - 252 - 122 -108 - 133 - 2 - 5 - 6 - 109. Foglio 15 mappali 19 - 29 - 33 - 43 - 30 - 23 - 317 - 314 - 310. Foglio 16 mappali 193 - 198 - 199 - 443 - 170 - 264 - 80 - 81 - 82 - 55 - 57 - 58 - 44 - 42 - 43 - 36 - 31. Foglio 23 mappali 63 - 64 - 79 - 246 - 8 - 78 - 86. Foglio 28 mappali 376 - 377. Foglio 29 mappali 220 - 69 -73 - 90 - 36 - 55 - 222. Foglio 30 mappali 15 - 16 - 1 - 2. Foglio 39 mappali 99 - 110 - 37 - 35 - 147 -22 - 23 - 36 - 145 -146 - 144. Foglio 40 mappali 217- 80 - 225 - 14 - 207.

2) Elettrodotto 132 kV Colunga-Altedo - Nuovo raccordo per ingresso nella Cabina Primaria di Altedo

Comune di Minerbio

Foglio 1 mappali 72 - 73 - 87 - Foglio 4 mappali 3 - 4 - 8 -11 - 39 - 310 -12 - 23 - 25.

3) Elettrodotto 132 kV Altedo-Ferrara Sud - Nuovo raccordo per ingresso alla Cabina Primaria di Altedo

Comune di Malalbergo

Foglio 58 mappali 61 - 62 - 63 - 72 - 251 - 250 - 14 - 15 - 18 - 67 - 19.

4) Elettrodotto 132 kV Altedo-Ferrara Sud – Nuovo raccordo per ingresso nella Cabina Primaria Ferrara Sud

Comune di Ferrara

Foglio 188 mappali 9 - 44 - 15 - 22 - 21 - 12 - 71 - 86. Foglio 189 mappale 9 - 36 - 4 - 75 - 79 - 7. Foglio 190 mappale 51 - 43 - 44 - 10 - 9 - 48 -11 - 15 - 29 - 30. Foglio 191 mappali 90 - 93 - 87 - 89 -91 - 98 - 10 - 120 - 121 - 122 - 80 - 37 - 44 - 45 - 21 - 79 -123 - 126. Foglio 219 mappali 5 - 41 - 42. Foglio 226 mappali 309 - 110 - 84 - 111.

5) Elettrodotto 132 kV Ferrara Sud-Centro Energia - Nuovo raccordo per ingresso nella Cabina Primaria Centro Energia

Comune di Ferrara

Foglio 98 mappali 593 - 595 - 841 - 840 - 249 - 856 - 857 - 367 - 354 - 714 - 528 - 473 - 468 - 526 -597 - 596 - 657 - 685 - 23 - 86 - 204 - 224 - 205 - 226 - 26 - 29 - 592 - 348 - 94 - 835 - 303. Foglio 99 mappali 527 - 537 - 528. Foglio 100 mappali 412 - 904 - 901 - 903 - 912 - 882 - 785 - 429 - 524. Foglio 132 mappali 926 - 1265 - 1266 - 1186 - 834 - 1263 - 1264. Foglio 133 mappali 117 - 43 - 42 -113 - 50 - 63 - 195 - 12 - 47 - 9 - 196 - 13. Foglio 156 mappali 32 - 8 - 40 - 31 - 30 - 27. Foglio 155 mappali 2 - 11 - 53 - 54 - 81. Foglio 154 mappali 9 - 61 - 25 - 5. Foglio 190 mappale 51 - 43 - 44 - 10 -9 - 15 - 7. Foglio 191 mappale 37 - 120 - 121 - 122 - 80 - 123 -126 - 10 - 98 - 87 - 89 - 91 - 90 - 93 -44 - 45 - 12 - 21 -79. Foglio 226 mappali 111 - 110 - 84.

Tutto ciò premesso, ai fini dell’ “Avvio del procedimento amministrativo”, dell’apposizione del “Vincolo preordinato all’imposizione in via coattiva della servitù di elettrodotto” da apporre sui fondi attraversati dalle opere nonchè della “Dichiarazione di pubblica utilità” secondo il combinato disposto dell’art. 7 e seguenti della Legge 7 agosto 1990, n. 241, e del DPR 8 giugno 2001, n. 327 e successive modificazioni, della Legge Regione Emilia-Romagna 19 dicembre 2002, n. 37, ed inoltre della comunicazione ai sensi del DLgs 3 aprile 2006, n. 152 s.m.i. comunica che “L’oggetto del procedimento promosso” è l’autorizzazione alla costruzione ed esercizio delle opere denominate: Riassetto Rete Elettrica Nazionale nell’area tra Colunga e Ferrara Elettrodotti a 132 kV: Colunga-Altedo; Altedo-Ferrara Sud; Ferrara Sud-Centro Energia nei Comuni di Castenaso, Budrio, Minerbio, Baricella e Malalbergo in Provincia di Bologna e nei Comuni di Poggio Renatico e Ferrara in Provincia di Ferrara.

 “L’Amministrazione competente a rilasciare l’autorizzazione” è il Ministero dello Sviluppo Economico - Dipartimento per l’Energia Direzione Generale per l’Energia Nucleare, le Energie Rinnovabili e l’Efficienza Energetica Divisione III Reti Elettriche Via Molise n. 2 - 00187 Roma di concerto con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Direzione generale Difesa del Suolo Via C. Colombo n. 44 - 00147 Roma.

“Il Responsabile del procedimento” è l’Ing. Gianfelice Poligioni, Dirigente della suddetta Divisione III Reti Elettriche.

“ Conclusione del procedimento” il procedimento avviato si concluderà entro i termini di legge.

 “Gli Uffici presso cui si può prendere visione del progetto” delle opere sono:

- Ministero dello Sviluppo Economico - Dipartimento per l’Energia - Direzione generale per l’Energia Nucleare, le Energie Rinnovabili e l’Efficienza Energetica - Via Molise n. 2 - 00187 Roma

- Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare - Direzione generale Difesa del Suolo -Via Cristoforo Colombo n. 44 - 00147 Roma

- Comune di Castenaso Piazza Bassi n. 1 - 40055 Castenaso

- Comune di Baricella Via Roma n. 76 - 40052 Baricella

- Comune di Budrio Via Filopanti n. 11 - 40054 Budrio

- Comune di Malalbergo Piazza Unità d’Italia n. 2 - 40051 Malalbergo

- Comune di Minerbio Via Garibaldi n. 44 - 40061 Minerbio

- Comune di Ferrara Piazza Municipio n. 2 - 44121 Ferrara

- Comune di Poggio Renatico Piazza Castello n. 1- 44028 Poggio Renatico

- Terna Area Operativa Trasmissione di Firenze Lungarno C. Colombo n. 54 - 50136 Firenze.

Chiunque ne abbia interesse può prendere visione dell’istanza e degli elaborati progettuali allegati nonché presentare osservazioni scritte, nel termine di 30 (trenta) giorni dalla pubblicazione del presente avviso, ai suddetti citati soggetti in relazione alle specifiche competenze territoriali.

Coloro i quali, pur risultando dai registri catastali proprietari dei fondi interessati, non lo siano più, sono tenuti, a norma dell’art. 3 comma 3 del citato DPR 327/01, a darne comunicazione al suddetto Responsabile del Procedimento indicando altresì, ove ne siano a conoscenza, il nominativo del nuovo proprietario o fornendo copia degli atti utili a ricostruire le vicende dell’immobile.

Inoltre poiché le opere in questione rientrano tra quelle da assoggettare a Valutazione dell’Impatto Ambientale (VIA) secondo quanto previsto dal Decreto Legislativo 3 aprile 2006 n. 152 come modificato dal DLgs n. 4 del 16 gennaio 2008 e successive modifiche e integrazioni, e dalla Legge Regione Emilia-Romagna 18 maggio 1999, n. 9, s.m.i. in materia di Impatto Ambientale, comunica:

- che­ relativamente alla richiesta di provvedimento di Valutazione dell’Impatto Ambientale il proponente Terna ai sensi del citato DLgs 152/06 s.m.i. e L.R. 9/99 smi ha depositato alla Regione Emilia-Romagna Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale la prescritta documentazione, per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati:

  • Progetto denominato: Riassetto Rete Elettrica Nazionale nell’area tra Colunga e Ferrara Elettrodotti a 132 kV: Colunga-Altedo; Altedo-Ferrara Sud; Ferrara Sud-Centro Energia
  • Localizzazione: Comuni di Castenaso, Budrio, Minerbio, Baricella e Malalbergo in Provincia di Bologna e Comuni di Poggio Renatico e Ferrara in Provincia di Ferrara
  • Proponente: TERNA Area Operativa Trasmissione di Firenze Lungarno Cristoforo Colombo n. 54 Firenze.

­ Il progetto rientra ai sensi del combinato disposto dell’art.6 comma 6 lettera a) del DLgs 152/06 smi e dell’ “Allegato III – progetti di competenza delle Regioni” lettera z) tra le opere da assoggettare a valutazione di impatto ambientale.

­ La Regione Emilia-Romagna è l’autorità competente per la procedura di VIA secondo il contenuto dell’art. 5 punto 1 comma b) della L.R. 9/99 smi.

­ La richiesta di procedura di Valutazione Impatto Ambientale viene effettuata ai sensi della L.R. 9/99 smi come integrata ai sensi del DLgs 152/06 s.m.i.

­ La documentazione di cui trattasi è stata depositata anche alla Provincia di Bologna e alla Provincia di Ferrara nonché ai citati Comuni interessati.

­ Secondo il disposto dell’art. 24 commi 1 e 2 del Decreto Legislativo 152/06 s.m.i. e della Legge regionale 9/99 s.m.i. art. 14 è previsto, quale modalità di partecipazione, una comunicazione a mezzo stampa su quotidiano e pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione.

­ La tipologia degli interventi descritti non comporta di norma particolare impatto sul territorio salvo che eventualmente per l’aspetto paesaggistico legato alla presenza dei sostegni e dei conduttori elettrici che, nella specie, sono stati oggetto comunque di attente ed approfondite valutazioni al fine di una collocazione, per quanto possibile, meno invasiva.

Si comunica che copia del Progetto de quo da assoggettare a valutazione, lo Studio di Impatto Ambientale, la Sintesi non Tecnica, sono depositati per 60 giorni consecutivi dalla pubblicazione del presente avviso presso i seguenti uffici, a disposizione del pubblico per la consultazione:

- Regione Emilia-Romagna Servizio Valutazione Impatto e promozione Sostenibilità Ambientale Via della Fiera n. 8 - 40127 Bologna

- Provincia di Bologna Unità Operativa Valutazione Impatto Ambientale Via San Felice n. 25 - 40122 Bologna

- Provincia di Ferrara Ufficio Valutazione Complesse Corso Isonzo n. 105/a - 44121 Ferrara

- Comune di Castenaso Piazza Bassi n. 1 - 40055 Castenaso

- Comune di Baricella Via Roma n.76 - 40052 Baricella

- Comune di Budrio Via Filopanti n. 11 - 40054 Budrio

- Comune di Malalbergo Piazza Unità d’Italia n. 2 - 40051 Malalbergo

- Comune di Minerbio Via Garibaldi n. 44 - 40061 Minerbio

- Comune di Ferrara Piazza Municipio n. 2 - 44121 Ferrara

- Comune di Poggio Renatico Piazza Castello n. 1 - 44028 Poggio Renatico

- Terna Area Operativa Trasmissione di Firenze Lungarno C. Colombo n. 54 - 50136 Firenze.

Si comunica che ai sensi dell’art. 24, comma 4 del DLgs 152/06 e L.R. 9/99 s.m.i., entro il termine di 60 giorni dalla presente pubblicazione, chiunque abbia interesse può prendere visione del progetto e del relativo studio ambientale e presentare proprie osservazioni a: Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale Viale della Fiera n. 8 - 40127 Bologna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it